persecuzione regime

ED IO CREDO CHE, FRANCIA E GERMANIA: SI SIANO GIà ABITUATI, ASSUEFATTI, ALLA QUOTIDIANITà DI STUPRI E TERRORISMO ISLAMICO! ANCHE PERCHé, TURCHIA E ARABIA SAUDITA, L'AVVERTIMENTO DI STARE BUONI E BRAVI? GLIELO HANNO GIà DATO: PIù VOLTE!
DEI MOSTRI DEL MEDIOEVO SALAFITI E FARISEI? APPARENTEMENTE INCOMPATIBILI? SONO I REGISTI COMPLICI, DELLA GEOPOLITICA DI TUTTO IL MONDO!
BUT, I doubt you will find truth and peace through demons and aliens! but, Jesus is risen, and can have a personal relationship with you, if you're not afraid of love! ] MA, io dubito che tu potrai trovare verità e pace attraverso demoni e alieni! ma, Gesù è risorto, e può avere una relazione personale con te, se tu non hai paura dell'amore! [ nefphlegm Ieri alle ore 07:18 That was very interesting and thank you for responding. You are correct. I was afraid to use the Bible as a counter argument because many people would immediately devalue my argument because I'm using religion as a defense. I have drawn my icon and yes it is an alien/demon of some sort of what I am unaware. Even my name which is a misspelling of the crossbreed between angel and man. I am desperately trying to find truth to my life and peace. nef catarro Ieri alle ore 07:18 E 'stata molto interessante e vi ringrazio per la risposta. Hai ragione. Avevo paura di usare la Bibbia come un argomento contrario, perché molte persone potrebbero svalutare immediatamente la mia tesi perché sto usando la religione come una difesa. Ho tratto la mia icona e sì, è un alieno / demone di una sorta di quello che sono a conoscenza. Anche il mio nome, che è un errore della incrocio tra angelo e l'uomo. Sto disperatamente cercando di trovare la verità alla mia vita e alla pace.
==========================
voi con la stessa tipologia di segnalazione? voi mi colpite il canale più volte! Cattiva reputazione • Scadenza: 25 lug 2016 Se ricevi un altro avvertimento, il tuo account verrà sospeso. Video ID videoPnkDZqo0k5Q https://www.youtube.com/user/allChristianMartyrs Autore del reclamoMedia Gates Co. W.L.L Email dell'autore del reclamo seham@elmasna3.com Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Pop Shenouda said that s enough Amr Adib" Video ID videoVAxZrsLFZ34 Autore del reclamo Media Gates Co. W.L.L Email dell'autore del reclamo seham@elmasna3.com
Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Amr Adib with 11 years old mother 3" Video ID videoyyHbUDHyREU Autore del reclamo Media Gates Co. W.L.L Email dell'autore del reclamo seham@elmasna3.com Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Amr Adib Coptic priest Fr Markous Aziz 4" https://www.youtube.com/user/allChristianMartyrs
=======================
SALMAN ERDOGAN ] [ OLTRE AL GENOCIDIO DI QUELLI CHE NON LA PENSANO COME VOI, E CHE HANNO UNA SHARIA DIVERSA DALLA TUA? TU HAI UNA SOLUZIONE NON NAZISTA, DI TIPO CULTURALE AL PROBLEMA? 1. YAOUNDE, 13 GEN - Due donne kamikaze hanno attaccato una moschea in Camerun, nei pressi del confine nigeriano, uccidendo dieci persone. Lo riferiscono fonti ufficiali del Paese africano. L'attentato è stato compiuto nella città di Kolofata e si pensa che le kamikaze siano venute dalla Nigeria passando il confine qualche giorno fa, ha dichiarato un governatore regionale, Midjiyawa Bakari. 2. ISLAMABAD, 13 GEN - Quattordici persone sono morte ed altre 10 sono rimaste ferite mercoledì in Pakistan a seguito di una forte esplosione avvenuta vicino ad un centro antipolio di Quetta, capoluogo della provincia del Baluchistan. Tre dei feriti, ha indicato l'emittente, sono in gravi condizioni. Il ministro dell'Interno del Baluchistan, Mir Sarfaraz Bugti, ha dichiarato che si è trattato di un attentato, "apparentemente portato a termine da un kamikaze". Tredici delle vittime sono agenti di polizia e uno è una guardia di frontiera.

SALMAN ERDOGAN ] VOI VI RITENERE I MIGLIORI ASSASSINI SUL CAMPO DI BATTAGLIA! [ MA SE VOI NON AVETE UNA SOLUZIONE CULTURALE AL PROBLEMA SHARIA, E NON AVETE, neanche, UNA SOLUZIONE POLITICA PER EVITARE LA GUERRA MONDIALE, POI, QUESTO è EVIDENTE, VOI VI RITENERE I MIGLIORI ASSASSINI SUL CAMPO DI BATTAGLIA! Altrimenti? voi avreste già chiamato Unius REI!

SALMAN ERDOGAN ] a tutti i vostri morti e stramorti, a cui presto, voi vi andrete ad aggiungere!
«La Chiesa non è al mondo per condannare, ma per permettere l’incontro con la misericordia di Dio» MA CARO PAPA FRANCESCO, tutta la Chiesa che viveva al posto della LEGA ARABA? oggi non ha più nessuna misericordia da raccontare al mondo!
=================
CINA ISRAELE RUSSIA ] COSA VI IMPEDISCE DI FARE PUBBLICITà A UNIUS REI SUI MEDIA? COSA STATE ASPETTANDO LA GUERRA MONDIALE? lamentarsi, respingere la mia proposta? è legittimo, se tu hai una TUA soluzione alla Guerra mondiale! E ALLORA TU VUOI SOSTITUIRE LA GUERRA MONDIALE CON CHE COSA?
================
GLI USA NON HANNO NESSUN DIRITTO DI: CUSTODIRE IN LOCALITà SEGRETE: 1. ALIENI, 2. IBRIDI TRA ANIMALI ED ESSERI UMANI, 3. UOMINI IN STATO CATATONICO ZOMBIES, 4. ecc.. SENZA IL PERMESSO DEL GENERE UMANO! 5. altresì, è proibito appropriarsi del genoma umano, per venderlo ,o modificarlo, senza il consenso delle Nazioni, la violazione di una queste clausole comporta la dichiarazione di guerra, automatica, di tutte le Nazioni del Mondo contro gli USA, in maniera automatica!

E perché io dovrei dirti di "no!" se, la mia felicità, come lo scopo della tua vita è la felicità? TU DIMOSTRAMI DI NON COMMETTERE UNA QUALCHE INGIUSTIZIA, PIUTTOSTO! oppure tu pensi di fare risultare ingiusto Unius REI? [ SATANISTI ALIENI VAMPIRI ] SE I FARISEI NON VANNO SUBITO IN ARABIA SAUDITA? GIURO CHE VI UCCIDO TUTTI! PERCHé QUALCUNO TI VOGLIA DICHIARARE COLPEVOLE DI QUALCOSA? POI, DOVREBBE CHIEDERE IL PERMESSO A ME, mentre, io ho concesso la amnistia assoluta per tutti i delitti commessi prima del mio regno, in favore di tutti i miei alleati!
ma poiché Maometto è uno dei tanti antiCristI? poi, come lui potrebbe stare in Paradiso? MA COME la tua fede, ti ha plasmato come una bestia di satana?! E CHI NON CREDE DI ESSERE COSì? VENGA SUBITO DA ME! ma, chi crede di essere diventato una bestia di satana? PROPRIO LUI DEVE VENIRE SUBITO DA ME: PRIMA CHE LO COLGA ANCHE LA MORTE ESTERIORE! e tu non puoi venire da me fisicamente, perché io non sono 7miliardi di persone, ma, tu puoi leggere i miei articoli e, tu puoi trovare una comunione con i miei ideali! NON TEMERE: io non pretendo di modificare la tua religione o la tua identità!
============
QUALI diritti umani SHARIA genocidio nazisti, LA LEGA ARABA PUò RAPPRESENTARE IN ONU? che Sauditi hannno detto sull'altare di satana della CIA: "abbiamo fatto bene noi, a rifiutare di entrare anche noi in ONU, con Unius REI in giro? era molto pericoloso!"
dubito che, si possa parlare di politica o di finanza, o di economia, adeguatamente, perché questa è tutta una maçonnerie Rothschild: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE ] e se, FARISEI non fanno in fretta a Realizzare il regno delle Tribù di Israele in ARABIA SAUDITA? finiranno COME I PEZZENTI, dopo avere rubato per secoli TUTTO il genere umano, finiranno tutti con il culo per terra: TUTTI questi satanisti farisei del Talmud!
MARIO MONTI BILDENBERG E LA POLITICA DELLO SCHIAVO: FELICE TASSATO: LA PRIMA SUPERCAZZOLA DEL 2016 [Video] COME SI DEVE ANESTETIZZARE UN PAESE NAZIONE, E PER CONVINCERLO A PAGARE IL PROPRIO DENARO AD INTERESSE! LA FILOSOFIA DELLA SCHIAVO FELICE E TRUFFATO! NULLA OTTERREMO DI MENO DELLA NOSTRA SOVRANITà MONETARIA, FINO ALLA FINE DEL MONDo! La prima supercazzola del 2016 di Mario Monti, ospite di Giovanni Floris. La spending review? "Un concetto dinamico evolutivo in qualche misura evanescente". http://www.byoblu.com/post/video-dal-web/mario-monti-la-prima-supercazzola-del-2016
CIOè VOI MI DITE CHE AVETE FATTO MORIRE QUESTA RAGAZZA MENTRE LEI STAVA COMPIENDO UN PECCATO MORTALE? QUESTO SI CHE è TERRORISMO SESSUALE! DI QUESTO PASSO VOI STATE MANDANDO IN FUMO 50 ANNI DI PORNOCRAZIA! Ventenne muore durante un aborto al Cardarelli di Napoli
ma io non ho mai parlato di declino USA SpA Banche Centrali FED, infatti la vostra pirati bullismo predazione? è soltanto il declino di tutto il GENERE UMANO! SOLTANTO DIO VI PUò STERMINARE A TUTTI VOI, E NOI DEL REGNO DI DIO? CI STIAMO LAVORANDO! Obama: 'Chi parla di declino America vende fantasia'
AFFERMATIVO! DIO NON VUOLE EMARGINARE NESSUNO, E LUI PARLA CONTINUAMENTE AL CUORE DI TUTTI I PECCATORI, E NOI SIAMO TUTTI PECCATORI! SOLTANTO CHE GUARDIAMO CON COMPASSIONE AI NOSTRI PECCATI, E CON DUREZZA AI PECCATI DEGLI ALTRI! Quello che è il delitto sociale e politico, per eccellenza, è un pensiero ideologico massimalista, e la pretesa dello Stato Massone Islamico Darwin GENDER: di parlare con categorie morali! "Corrotti perdono pudore e dignità, provino vergogna" Esce libro. "Mai emarginare i gay, ogni creatura è amata da Dio"
ORMAI è LA CATASTROFE! A COSA SERVONO 250 MILIONI DI MIGRANTI ENTRO IL 2060. Ci sono 24 milioni di disoccupati in Europa e 14 milioni di inattivi in Italia: servono davvero i migranti per pagare le pensioni?. Ecco le ragioni più plausibili dietro a un progetto scellerato: http://www.byoblu.com/post/notiziedalweb/a-cosa-servono-250-milioni-di-migranti
l'apparato militare industriale USA, senza un nemico? fallisce! ECCO PERCHé LORO SONO 50 ANNI CHE NON DORMONO LA NOTTE PER INVENTARE DEI NEMICI! ... è in questo modo, che hanno convinto i sauditi a creare al-Qaeda! e poi, è tutta una storia di delitti.. questa è una storia infinita infernale!
BUSH Clinton sauditi, turchi, FED SPA FMI, CIA NATO, SPA FARISEI, SISTEMA MASSONICO? è soltanto una questione di penne dell'unico Baal OWL!
BOKO HARAM, AL-NURSA, QATAR, BAHRAIN, SAUDI ERDOGAN ISIS, ECC..? IS ONE ONLY SHARIA UMMAH LEAGUE ONU
LAGARDE in Ucraina? lei vi è andata insieme a MADRE TERESA DI CALCUTTA, e poi, per un fatale errore fortuito, al suo finco ha trovato la CIA i cecchini GOLPE a Maidan: e nessuno di loro è stato arrestato: perché avevano la immunità diplomatica!
OVVIAMENTE A MERKEL HOLLANDE, LE CONDOGLIANZE SONO DOVUTE, IN CASO DI TRAGICA FATALITà, MA QUESTO DISASTRO DI TERRORISMO EUROPEO è TUTTO IL SATANISMO SHARIA, CHE TU E IL TUO OBAMA GENDER, VOI AVETE PORTATO IN SIRIA TRA I MARTIRI CRISTIANI: PER LA LORO DISTRUZIONE! VOI SIETE I RESPONSABILI DI TUTTO IL TERRORISMO ISLAMICO NEL MONDO, E QUESTA TRAGEDIA SADDAM, ASSAD E GHEDDAFI, TUTTO ERA STATO PREVISTO, da loro, IN TEMPI NON SOSPETTI! E QUESTA STORIA TURCA E SAUDITA NATO SHARIA, PER VOI? SIAMO SOLTANTO ALL'INIZIO, MA PER VOI POTRà FINIRE SOLTANTO IN TRAGEDIA! Kamikaze tra i turisti a Istanbul, Almeno 10 morti. Otto vittime sono tedesche.
EIH MERKEL SPA BANCHE CENTRALI BILDENBERG, LA PROSSIMA VOLTA CHE TU VAI A TROVARE ERDOGAN SHARIA ISIS PETROLIUM? FATTI LA CINTURA DI CASTITà IN ACCIAIO INOX!
Colonia, 653 SONO le denunce per aggressione SESSUALE: IN UNA SOLA NOTTE! PRATICAMENTE, SI SONO PALPEGGIATE TUTTE LE TEDESCHE I MAOMETTANI SHARIA, POCO CI MANCAVA CHE DI LI PASSAVA ANCHE LA MERKEL!
Obama, 'l'America è ancora il Paese più forte al mondo' OK! MA DA QUALE PUNTO DI VISTA? 1. A FILMINI PORNOGRAFICI? è CERTAMENTE IL PIù FORTE! 2. A LEGIONI DI DEMONI E SATANISTI? è SICURAMENTE IL PIù FORTE? 3, AD ALLEATI NAZISTI PRAVY SECTOR E ISLAMICI TERRORISTI SHARIA? è SICURAMENTE IL PIù FORTE! 4. A STRAGI PER FUTILI MOTIVI? è SICURAMENTE IL PIù FORTE, 5. AD ABORTI E DIVORZI? è SICURAMENTE IL PIù FORTE! E L'ELENCO VERGOGNOSO? POTREBBE CONTINUARe Ancora a LUNGO! ma, se ci pensi? ha una buona protezione aerea, ma, nessuna nazione è così vulnerabile, per un corpo di marina da sbarco, che è la NAzione più facile da conquistare ed invadere!
islam sharia? è soltanto un genocidio ONU
http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/2016/01/12/lady-gaga-nuda-con-boyfirend-taylor-kinney-dopo-aver-fatto-sesso_c1f44a42-bee3-4793-b8ea-585b270c9fdc.html COSA è TUTTA QUESTA CASCIARA di cagnara? Vi sembra questa una notizia di ANSA? Starebbe a suo agio, su un giornale specializzato per questo genere di cose: per ADULTI, non su un pubblico servizio sovvenzionato da contribuenti! VOI AVETE PERSO IL SENSO DELLA MISURA! MA, VOI PENSATE A COME, noi POSSIAMO DARE SCANDOLO AD UN PEDOFILO POLIGAMO DI ISLAMICO ORGIA DOMESTICA? IN QUESTO MODO? VOI MI FATE SALTARE LA FRATELLANZA UNIVERSALE! voi RENDETE IMPOSSIBILE IL DIALOGO TRA ORIENTE ED OCCIDENTE E ALTRO CHE AMORE: "VOI REALIZZATE PROPRIO LA GUERRA MONDIALE!"
questo si che è un evento culturale importante: degno di ANSA GENDER ideologia: per la ideologia religione evoluzione darwin sodoma: regime bildenberg, un rito liturgico fondamentale ed essenziale: per celebrare: il NUOVO ORDINE MONDIALE: new age SPA FED BCE: il Grande FRATELLO BUSH, ma, io ricordo che, una volta in mezzo ai cadaveri, si pregava, oggi, Satana si accontenta di altro, si fa letteratura pornogratica, perché, il nostro Stato? è un lenone! Lady Gaga nuda con boyfriend Taylor Kinney dopo aver fatto sesso, Il selfie shock: “Facciamo sesso per la pace, contro la violenza e il terrorismo”
Califfato Islamico ISIS LEGA takfiri galassia jihadista? è un terrorista erdogan hitler sharia, new ottomano impero!
Abd Allāh takfiro Saʿūd sharia hitler SAUDI ARABIA isis daesh is CIA NWO
mafia SPA BANCHE CENTRALI? è regime bildenberg massone, la più grande mafia occulta legalizzata della storia del genere umano!
ROTHSCHILD TU SEI IL PIù GRANDE SATANISTA ED ASSASINO DELLA STORIA! PER COLPA TUA ABBIAMO AVUTO MILIONI DI SUICIDI DA USUROCRAZIA
datagate UK GEZABELE SECOND enter in my ADSL
ALLAH king ABD serpente pene PEDO POLIGAMO APOSTATA IDOLATRA SATANISTA DELLA CIA? è SEMPRE UN TAKFIRO Allah sharia
[ ISRAEL VEDI CHE, UK SEGRET SERVICES HA INTERCETTATO LA MIA PRIMA CONNESSIONE CHIAVETTA E MI HA BLOCCATO! ] QUESTA è LA MIA SECONDA CONNESSIONE [SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA TAKFIRO SUDAIRIO ] è vero che, io non ho Dio in tasca, ma, per quello che so io? lui di massacri su larga scala? ne ha già fatti parecchi!
DARWIN GENDER IS TALMUD JABULLON FREEMASONRY SPA FED NWO: THE BEST OF SATANA ALLAH KORAN
Illuminati Arab SHARIA conspiracy LEAGUE ENLIGHTENED NWO? WILL KILL ISRAEL!
AMEN ] CIA FED OWL BAAL PHARISEES CANNIBAL TALMUD AGENDA 666 NWO ENTITà, BABYLON TOWER SPA FMI BCE, NATO ARAB LEAGUE ONE ONLY ABOMINAZIONE OF ANTICHRIST SODOMA BLASFEMIA APOSTASIA TAKFIRI SUDAIRI SAUDITI TURCHI OTTOMANI MASSONI BILDENBERG FECCIA GENDER DARWIN PEDOFILIA POLIGAMIA ZAPATERO SESSO CON I CANI PORNO DOPPIA FICA JABULLON ALLAH SHARIA [ olo: AMEN
my holy JHWH ] li senti? soffrono come bestie, tutte le bestie di satana, ma, nessuno di loro ha il coraggio di farsi vedere, come sono tutti nascosti dietro i loro computer, sono tutti gli assassini! NON NE AVERE PIETà!
"CAPUT ISRAELE PER LA TERZA VOLTA!" lo ha detto Rothschild il fariseo, ed io lo ho sentito, mente lui lo diceva!
DARWIN HA IL CULO GENDER! SALMAN SAUDI SHARIA TACFIRO SUDAIRIO: DI UN TAGLIAGOLE BLASFEMO PAGANO APOSTATA IDOLATRA.. il NWO è stato fondato su di te, sui sodomiti e sui satanisti massoni! ORA DIMMI TU, COME PUò RIMANERE IN PIEDI UNA FECCIA COSA DI QUESTO TIPO?
DARWIN HA IL CULO GENDER! MERKEL ASSASSINA DI MARTIRI CRISTIANI: IN TUTTO IL MONDO! ANTICRISTO GENDER DARWIN OBAMA IMAM DI SATANA CIA NATO! E TUTTI COLORO CHE: NON CONDANNANO LA SHARIA? VEDRANNO DIVAMPARE IL TERRORISMO ISLAMICO SOTTO CASA LORO! 12.01.2016 ( PERCHé LA SHARIA è UN IMPERIALISMO DEMONIACO, PER LA CONQUISTA SAUDITA DEL MONDO, ED è PROPRIO QUESTO: IL VERO MOTIVO PER CUI TANTI ISRAELIANI SONO MORTI, IN QUESTI 66 ANNI, PERCHé NON ESISTE UN PROBLEMA PALESTINESE, INFATTI, I PALESTINESI NON ESISTONO, SE, è VERO CHE ESISTE LA UMMAH! QUINDI LA UMMAH NEGA LA ESISTENZA DEL GENERE UMANO! ) L'ordigno sarebbe stato innescato da un attentatore suicida. Una potente esplosione ha scosso la piazza centrale di Istanbul, causando un numero imprecisato di feriti, come riporta la tv turca NTV: http://it.sputniknews.com/mondo/20160112/1871705/turchia-terrorismo-bomba.html#ixzz3x38CdoPO
"TUTTI PER UNO E UNO PER TUTTI", è UN CODICE DI ONORE DEI CAVALIERI CRISTIANI, CHE DEI FARABUTTI MASSONI, TRADITORI E COMPLICI DI TORRE DI BABILONIA OCCHIO PIRAMIDE, DI LUCIFERO ROTHSCHILD ENTITà DEMONIACA: REGIME BILDENBERG? LORO NON HANNO, NESSUN DIRITTO DI APPELLARE PER LORO! IO LO GIURO: "QUESTA PROFANAZIONE CONTRO LA MIA REGALITà? IO, IL RE DI ISRAELE? IO VE LA FARò PAGARE! " L’Estonia vuole ottenere la dislocazione permanente delle forze NATO nel paese, 12.01.2016, Ne ha parlato il Primo Ministro estone Taavi Roivas in un suo articolo dedicato agli obiettivi del governo nel 2016. L’articolo è stato pubblicato sull'influente Postimees. "Considero molto importante per il summit estivo della NATO (che si terrà a Varsavia l'8 e il 9 luglio) prendere una decisione sulla presenza permanente degli Alleati in Estonia e nei paesi vicini. Questo potrebbe essere un chiaro segnale che con i paesi della NATO non bisogna litigare, in quanto noi seguiamo il principio "uno per tutti, tutti per uno", ha scritto Roivas nel suo articolo. Alla fine dello scorso anno in Estonia è arrivato dagli Stati Uniti il primo convoglio di mezzi militari pesanti. Sono state consegnate 40 unità tecniche, compresi 4 carri armati M1A2 Abrams, 10 veicoli corazzati Bradley e 3 semimoventi d'artiglieria Paladin e due veicoli per usi speciali: http://it.sputniknews.com/mondo/20160112/1875802/estonia-nato-dislocazione-permanente.html#ixzz3x36UwSnd
SE NON FACCIAMO CROLLARE LA BANCA MONDIALE SPA? NON C'è NESSUNA SPERANZA DI OTTENERE DEI POLITICI OCCIDENTALI, CHE NON INGANNINO E CHE NON MENTINO SPUDORATAMENTE, PERCHé L'OBIETTIVO DEL FONDO MONETARIO PUò ESSERE SOLTANTO LA GUERRA MONDIALE! [ Obama, da messia a spia ] 17:04 12.01.2016 (What they say about USA. I giornalisti negli Stati Uniti si lamentano per il livello di repressione a cui sono stati sottoposti dall'amministrazione di Obama negli ultimi anni: CHI PRENDE IL CONTROLLO DELLA BANCA MONDIALE? IO, PROPRIO IO, UNIUS REI OVVIAMENTE! IO HO IL VOTO DI POVERTà, NON SO CHE FARMENE DEI SOLDI! http://it.sputniknews.com/mondo/20160112/1876616/obama-giornalisti-persecuzioni.html#ixzz3x358oIFj
ULTIME NOTIZIE:     16:57 L’Ucraina GOLPISTA E GENOCIDARIA, spenderà 500 milioni di dollari in armamenti [ E CHI LA MINACCIA? è LEI L'AGGRESSORE!
    15:38 Il premier giapponese invia a Vladimir Putin un messaggio personale [ PER OTTENERE I TERRITORI SETTENTRIONALI, TROPPO STRATEGICI IN IMMINENTE CONFLITTO MONDIALE! VI FAREMO DELLE BASI AEREE E NAVALI PER I CINESI, SE IL GIAPPONE NON RIVENDICHERà LA SUA SOVRANITà MONETARIA, E LA SUA INDIPENDENZA POLITICA!     15:04 La Russia ha deciso che non venderà più energia elettrica all’Ucraina AMEN!
    14:38 Istanbul, Erdogan SHARIA: kamikaze era siriano ISIS [ è TUTTO UN INCIUCIO SAUDITA SHARIA, PER DISTRUGGERE IL GENERE UMANO!
666SeigniorageofBank
666 Seigniorage of Banking
Europa Unione, EU, ONU, USA, anticristo NATO ] voi state facendo il gioco sporco e mortale, della CIA NATO LEGA ARABA: per offendere umanesimo di Israele e Russia, CINA ecc.., ATTRAVERSO IL DELITTO UNIVERSALE DELLA SHARIA, ed ora dovete mettere sul piatto della bilancia i vostri cadaveri, perché, ISIS Daesh sono sauditi e turchi, i loro servizi segreti: E QUESTO NON è UN SEGRETO: per chiunque! VOI AVETE VISTO DILANIARE IL POPOLO IRACHENO E SIRIANO, avete assistito al soffocameto dei cristiani ATTRAVERSO IL TERRORISMO ISLAMICO DELLA CIA: in questi 30 anni, E VOI VI SIETE RALLEGRATI, anzi voi avete nascosto le notizie circa i martiri cristiani, per non offendere i vostri affari con gli islamici, e per disprezzo contro Gesù Cristo: perché voi siete la bestia di satana: voi siete l'anticristo! ISTANBUL, 12 GEN - Il Governo turco ha annunciato che almeno 9 vittime dell'attentato di un kamikaze questa mattina a Sultanamhet sono cittadini tedeschi.
666SeigniorageofBank
LEGA ARABA ISLAMICI SHARIA ] che poi questa storia penosa, che Maometto è salito al cielo da Gerusalemme, 7 anni dopo la sua morte? è una delle poche cose che, fa divertire tutte le anime: disperati infelici, tribolate e dannate all'inferno! VOI ISLAMICI, VOI AVETE PORTATO INFAMIA SULL'ISLAM e voi avete profanato la Santità di Dio! Nessun islamico ha un pur minima speranza, di poter entrare in paradiso, la vostra speranza? è inutile!
666SeigniorageofBank
LEGA ARABA ISLAMICI SHARIA ] perché, nella vostra iniquità, ed ipocrisia, voi pensate che io non devo lasciare vivere dietro di me, la esistenza di massoni farisei e satanisti, e poi, proprio io, io debba poter lasciare vivere degli assassini seriali, maniaci religiosi sharia come voi, convinti ancora di glorificare Dio per uccidere persone del tutto innocenti che voi chiamate infedeli.. CHE GLI INFEDELI? SIETE PROPRIO VOI CON IL VOSTRO MAOMETTO ALL'INFERNO!
==================
IL FONDAMENTO GIURIDICO DI INDIPENDENZA E SOVRANITà DEI POPOLI, è STATO BRUTALIZZATO, DAI MASSONI BILDENBERG EUROPEI REGIME ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI, CHE IN NESSUN MODO DOVEVANO FARE ATTI DI VIOLENZA E TERRORISMO CONTRO LA POPOLAZIONE CIVILE! EUROPA DEVE RISPONDERE PER QUESTI DELITTI DI NAZISMO, CONTRO IL DIRITTO UNIVERSALE E INTERNAZIONALE A PROTEZIONE DELLA SOCIETà CIVILE! ]  Deputati della Crimea chiedono di fermare le azioni da genocidio dell'Ucraina, 13.01.2016(Il blocco energetico ed agroalimentare sono "una flagrante violazione dei diritti umani", hanno affermato i deputati del Parlamento della Crimea. Chiedono di punire i responsabili dopo essersi rivolti a diversi tribunali internazionali. I deputati del Parlamento della Crimea hanno chiesto di fermare le azioni da genocidio da parte di Kiev, come quelle relative al blocco della penisola, e di punire i responsabili, si legge in una dichiarazione adottata nel corso della sessione di oggi. La Crimea e Sebastopoli sono entrate a far parte della Russia dopo un referendum condotto nel marzo nel 2014. Per la riunificazione con la Russia ha votato il 96,77% degli abitanti della Crimea e il 95,6% di Sebastopoli. Kiev e i Paesi occidentali hanno rifiutato di riconoscere la volontà popolare espressa tramite le urne ed hanno introdotto sanzioni contro la regione. Allo stesso tempo le autorità ucraine hanno chiuso completamente con la regione i collegamenti aerei, ferroviari e stradali. Inoltre hanno chiuso gli acquedotti e sospeso le forniture di cibo ed elettricità. Dalla metà di gennaio entrerà in vigore l'embargo commerciale parallelamente a misure restrittive in campo finanziario e al blocco marittimo e della rete mobile di telefonia.
I deputati ritengono che il blocco energetico e alimentare della penisola "sono un chiaro esempio di gravi violazioni dei diritti umani, azioni d'odio e genocidio che danneggiano la popolazione civile della Crimea." Relativamente a questa situazione il Parlamento della Crimea ha chiesto ufficialmente al ministero degli Esteri della Federazione Russa assistenza politica, diplomatica e operativa per presentare denunce e mozioni all'Assemblea Generale e al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e agli organi interparlamentari della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI), dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE). I deputati ritengono che le autorità ucraine non facciano nulla per impedire il blocco della penisola ed abbiano violato i loro obblighi per impedire atti di genocidio, come si afferma nella Convenzione sul genocidio. La questione del blocco della Crimea, secondo loro, dovrebbe essere inclusa nell'ordine del giorno della riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e diventare una priorità del Tribunale Internazionale. Inoltre i parlamentari hanno invitato la Procura Generale e il Comitato Investigativo della Federazione Russa a condurre un'indagine per atti di genocidio contro la Crimea da parte dei deputati del Parlamento ucraino Mustafa Dzhemilev e Refat Chubarov, promotori del blocco della penisola. I deputati hanno inoltre chiesto di indagare la creazione di gruppi terroristici al confine della Crimea con le regioni meridionali dell'Ucraina: http://it.sputniknews.com/politica/20160113/1880894/Russia-Blocco-Giustizia-ONU-OSCE-PACE.html#ixzz3x7q04zkj
gli islamici sharia sono così criminali ed ipocriti? che possono essere soltanto un incrocio tra i demoni e i farisei! Obama lavora, come la troia schiava, di un alieno demone di nome Bush il Gufo NWO
USA, ma, io dubito, che, io abbia potuto rovinare la vostra reputazione, più di come voi abbiate potato rovinarla da voi stessi! LA PROSSIMA VOLTA CHE, VOI METTERETE I PIEDI IN UNA NAZIONE? TUTTI CHIAMERANNO GLI ESORCISTI: PRIMA! QUINDI SONO I SACERDOTI DI SATANA CHE HANNO DIFFUSO IL VANGELO IN TUTTO IL MONDO E NON IL VATICANO!
once upon a time: the UN whore! Qur'anic Islam and HIS terrorism sharia, IE, ALL SATANA CULT ANTICHRISTs ALLAH MECCA CAABA SALMAN ERDOGAN FOR DHIMMI SLAVES ] [ c'era una volta: ONU la bagascia! Es war einmal: der eine Dirne! Il était une fois: l'une pute! bir zamanlar: A fahişe! érase una vez: la A puta! ذات مرة: ألف عاهرة! פעם: הזונה! once upon a time: the UN whore!
alle Fmi Spa: Banche CENTRALI? tutto si confisca! ZAPATERO GENDER OBAMA? LOVE homosexual ideological propaganda to childrens!
==============================
La eurodiputada española Elena Valenciano ha fracasado en su intento de promover una declaración de la Cámara a favor de la eutanasia. Desde que el manifiesto se abrió a los diputados, el pasado 5 de octubre, ha recaudado 95 firmas, de 751 parlamentarios posibles. Si te preguntabas qué fue de Elena Valenciano –número dos del PSOE en los tiempos de Alfredo Pérez Rubalcaba como secretario general– y a qué se dedica ahora para justificar una retribución de más de 6.000 euros al mes –dietas y billetes de avión, aparte–, la respuesta es una fallida carrera como promotora de inyecciones letales para personas mayores, enfermos y niños. Está demasiado ocupada difundiendo la ideología de la muerte ajena, como para ocuparse de otros problemas europeos, como por ejemplo, los asaltos sexuales masivos a mujeres en Alemania. Puede que a la señora Valenciano se le fuera un poco la mano cuando puso en el currículum vitae que tiene un título universitario, pero ahora puede presumir de ser una experta en sedaciones terminales a quien sus colegas no hacen mucho caso.

La obsesión de los políticos de izquierda con la muerte de los demás solo es equiparable a la energía que ponen en generar paro y pobreza. En la Comunidad de Madrid, Podemos ha conseguido que el próximo 21 de enero se debata en la Asamblea regional una Proposición no de Ley para pedir al Gobierno que despenalice el “suicidio médicamente asistido”. La novedad es que la presidenta Cristina Cifuentes, del PP, lo ve como un debate pertinente, y la ocasión de “una reflexión profunda” sobre un tema al que ella es “especialmente sensible” –dice el diario ABC– porque pasó por un grave accidente de tráfico en 2013. Curioso razonamiento. ¿Qué quiere decir la presidenta de Madrid, o el periodismo que la interpreta? ¿Uno está más predispuesto a la eutanasia por el hecho de haber vivido una enfermedad o un accidente? ¿Deben aceptar las personas mayores, los enfermos, y los niños a los que ya se aplica la eutanasia en países como Holanda y Bélgica, que los políticos saben lo que les conviene, simplemente porque han podido tener problemas de salud graves, y viven para contarlo y legislar compasivamente sobre ello?
=======================
ideos emerge from Germany's migrant rape epidemic (WARNING: disturbing content)
These are just some of the 120 women who were abused that horrific night in the square, which is dotted with bars, nightclubs and coffee shops, and is where Cologne locals have seen in the New Year for centuries. The men, speaking Arabic and seemingly either drunk or high on drugs, moved around in large groups among a gathering of around 1,000 male migrants and deliberately targeted women. The men easily outnumbered the 190 police officers on duty, who were quickly overwhelmed. In other cities across Germany, including Stuttgart, Dusseldorf, Hamburg, Munich and Berlin, where a tourist was sexually assaulted by five men right in front of the famous Brandenburg Gate, it was the same disturbing story. Nearly 50 women in Hamburg complained to police about sexual harassment by ‘North African’ men, who called them ‘bitches’, shouted ‘Fikki, fikki’ to indicate they wanted to rape them, and ‘chased’ them ‘like cattle’ around the streets. One victim there was a 19-year-old girl called Lotta, who’d gone out to celebrate in a chic dress and high heels with friends. While they were walking from one nightclub to another, they were surrounded by men of ‘foreign origin’ who separated the girls from each other. ‘I was suddenly alone,’ said Lotta. ‘Twenty to 30 men were standing round me … every time a hand went away from my body, the next one arrived. I felt helpless.’
Like her friends, the teenager was sexually assaulted, had her hair pulled and was finally thrown to the ground after the men had finished with her.
Watch Here
The attacks have sounded the alarm bell in Germany over the consequences of mass migration. A country dogged by guilt over its Nazi past, it has enjoyed its recent role as saviour of Europe, welcoming in foreigners from the war-divided Middle East and Africa’s poverty hotspots. When the migrants began arriving in their thousands each day last summer, there were welcoming parties across the country. ‘We love refugees!’ proclaimed banners outside reception centres. Yet that warm hospitality is now being replaced by fear, as a society renowned for its good order begins to buckle under the strain — and to worry if it has made a mistake. Figures this week revealed that 1.1 million newcomers registered for asylum in Germany in 2015. Many more — including potential jihadists and opportunists pretending to be refugees — are suspected of slipping in under the radar since August, when German Chancellor Angela Merkel controversially announced she would welcome all Syrian migrants who knocked on the door. Mrs Merkel has since dramatically changed her tune, saying this week that she wanted to stem the flow of migrants into the European Union, while keeping all borders open.
Yet the influx into Europe since she made her grand gesture shows no sign of abating. German ministers say 3,200 migrants a day continue to enter the country.
================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [ rocco flavioni ] SAID: fuck islamic culture of rape! https://www.youtube.com/watch?v=NUOxCdv329E انفراد| تمزيق ملابس فتاة بالكامل والتحرش بها بميدان التحرير عقب اعلان نتيجة الانتخابات https://youtu.be/NUOxCdv329E
=======================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [  omar korashi 1 anno fa
معلومة جديدة  اللى فى الفديو ده بنتين (2) مش واحد بس شوفو الفديو كويس هتلاقيهم (2) والواقعة دى من 11 شهر
واقعة تحرش جديدة في 30 يونيو بميدان التحرير  https://youtu.be/gMGQAbEA23Q
==========================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [  The Invasion of Europe  https://youtu.be/rIcltV7r-nM
http://www.israelvideonetwork.com/wp-content/uploads/2016/01/Islamic-rape-874x492.jpg
In this startling expose, Pat Condell brings up points there are completely factual that noone wants to talk about. Certainly not the European press. Sweden is an extremely relevant example. From 2004 to 2012 Sweden’s population grew from 9 million to 9.5 million. This was mostly a result of Muslim immigration. In four years, Swedish rape statistics shot up by 500%. It may come as no surprise that 77% of all Swedish rape crimes were committed by Muslims. And the figures are rising. Sweden, as well together with all European countries, need to decide if they want to protect Muslim misogynistic immigrants, or European women.  http://www.israelvideonetwork.com/muslims-rape-and-videotape/
The Invasion of Europe Pat Condell
 Daniel Janik 3 mesi fa Pat Condell is so right about so many things.  I am an American of German and Polish ancestry.  As I have matured and my profession has afforded me the ability, I have just recently been able to travel and visit Europe (Germany, Switzerland, Italy, Great Britain, Austria, and soon Netherlands).  I fear for the future of Europe.  As islamization overcomes them we can expect the great cultures to fall by the wayside.  Gone will be their traditions:  Germany can say Auf Wiedersehen to their love affair with delicious pork sausages and knuckles and see their wonderful Bavarian beer poured into the gutter; German, French, Austrian, and Italian wine regions will be plowed up;  the great fashion houses of Paris and Milan might as well start sewing burqas,  and the great works of art in the Academia and Uffizi of Florence, the Louvre in France, and the ruins of Rome will be destroyed.  All those centuries-old churches will be razed to the ground.  Don't think so - look what happened to Palmyra at the hands of ISIS and what happened to the giant 1500 year old statues in Afghanistan at the hands of the Taliban.
Hungary's Prime Minister was pilloried as xenophobic for recognizing the danger and trying to merely follow current EU law by registering the immigrants.  It appears that only eastern European nations, Russia, and Australia have had the spine to stand up for secular society.  I'm afraid that the mental derangement called political correctness will soon lead to a similar crisis in the US.  All the politicians are either blind to the realities of islam (yes - I am purposely not capitalizing islam just as I do not capitalize totalitarianism, dictatorship, democracy, or any other political ideology), in denial, or have some ulterior motive to see it replace western values of freedom.
For those of you who wish to blame this mass migration on the crusades of the Middle Ages, US foreign policy, the state of Israel, Jews, global warming, or some other theory blaming western society for the ills of the Middle East, I would note that Mohammed's barbaric and misogynistic manifesto calling for the forced conversion or killing of all nonbelievers was written in the 7th century - well before the US and other western democracies existed.  Also, I would post this quote from 1899 (well before the state of Israel, well before the theory of global warming):
 "How dreadful are the curses which Mohammedanism lays on its votaries! Besides the fanatical frenzy, which is as dangerous in a man as hydrophobia in a dog, there is this fearful fatalistic apathy. The effects are apparent in many countries, improvident habits, slovenly systems of agriculture, sluggish methods of commerce, and insecurity of property exist wherever the followers of the Prophet rule or live.
A degraded sensualism deprives this life of its grace and refinement, the next of its dignity and sanctity. The fact that in Mohammedan law every woman must belong to some man as his absolute property, either as a child, a wife, or a concubine, must delay the final extinction of slavery until the faith of Islam has ceased to be a great power among men.
Individual Muslims may show splendid qualities, but the influence of the religion paralyses the social development of those who follow it. No stronger retrograde force exists in the world. Far from being moribund, Mohammedanism is a militant and proselytizing faith. It has already spread throughout Central Africa, raising fearless warriors at every step; and were it not that Christianity is sheltered in the strong arms of science, the science against which it had vainly struggled, the civilization of modern Europe might fall, as fell the civilization of ancient Rome."
Read more at http://www.snopes.com/politics/quotes/churchillislam.asp#wmko6EArX8fq4eHM.99
Yup - Sir Winston Churchill wrote that in "The River War: An Historical Account of the Reconquest of the Soudan".  How prescient he was.
===========================
Girl, 17, is 'raped' and her 14-year-old sister is sexually assaulted as... GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [  The Invasion of Europe  http://www.israelvideonetwork.com/videos-emerge-from-germanys-migrant-rape-epidemic-warning-disturbing-content Europe’s Migrant Rape Epidemic - The Clash of Civilizations (All Done by Design)  Copyright Disclaimer Under Section 107 of the Copyright Act 1976, allowance is made for "fair use" for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, and research. Fair use is a use permitted by copyright statute that might otherwise be infringing. Non-profit, educational or personal use tips the balance in favor of fair use. https://youtu.be/ueIqX3BMJ3w

This is what new year in Berlin looks like This is what new year in Berlin looks like https://www.youtube.com/watch?v=Eiahu7djZOs GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [ The Invasion of Europe Pubblicato il 01 gen 2015 https://youtu.be/Eiahu7djZOs Ever wondered how germans celebrate new year? Well wonder no more.
=======================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI SHARIA AGISCONO OVUNQUE! [  The Invasion of Europe   ] [ Videos emerge from Germany’s migrant rape epidemic (WARNING: disturbing content) Muslim Mass Rape Europe https://youtu.be/b02s-e6-zB4  Jody Hughes 4 giorni fa (modificato) KILL 'EM ALL, LET GOD SORT 'EM OUT.....HUMAN TRASH...where the fuck are all of the German MEN???!! Stand up for yourselves for GODs sake! Protect your heritage and WOMEN!!! https://youtu.be/b02s-e6-zB4 Pubblicato il 07 gen 2016 Muslims return European Hospitality in their special way.
    Avviso        Video soggetto a limiti di età (per effetto delle Norme della community).
 =========================
MASS RAPE in Cologne Germany : Refugees STILL Welcome! PERCHé QUALCUNO HA PENSATO CHE LA SHARIA FOSSE LA CIVILTà? LA NUOVA SUPERIORE FRONTIERA DEI DIRITTI UMANI?  Black Pigeon Speaks. Pubblicato il 07 gen 2016. New Year's Eve 2016. The Mass Rape of German women by the Muslim invaders has begun. It is only going to get worse. Europe is now a dusty collection of dead empires. These new arrivals are the maggots in the corpses. Soon, only bones shall remain. Rusted and gnarled fingers of twisted steel glittering with broken glass reaching skyward to an absentee God.  https://www.youtube.com/watch?v=PCtY1o48yuA
===================
 The religion of peace exposed like never before, If you really want to understand the rape and slaughter being committed in the name of ‘Allah’, look no further than the Quran…. Top Ten Quran Verses for Understanding ISIS (the Islamic State) Acts17Apologetics Pubblicato il 07 set 2014 https://youtu.be/LXBgqa-xQwY http://www.answeringmuslims.com PERCHé QUALCUNO HA PENSATO CHE LA SHARIA FOSSE LA CIVILTà? LA NUOVA SUPERIORE FRONTIERA DEI DITTI UMANI? Jihadists fighting for ISIS (the Islamic State of Iraq and Syria) claim that they are following the commands of Allah and Muhammad. Yet Westernized Muslims, politicians, and the media claim that ISIS is violating the principles of Islam. Who's right? In the following video, David Wood presents the top ten Quran verses for understanding the beliefs and actions of ISIS.
=================
BUT, ISLAM IS SHARIA RELIGION OF PEACE ] Asaltos sexuales en Alemania: todos miraron a otro lado. José Carlos Rodríguez observa la respuesta de las autoridades y los medios de comunicación a la ola de asaltos sexuales en Alemania, durante la pasada nochevieja, perpetrados en su mayoría por inmigrantes y refugiados norteafricanos. El caso, apunta nuestro autor, es un síntoma de la actitud negacionista de las élites dirigentes en Europa ante toda realidad que cuestione el relato políticamente correcto del mundo. La globalización contraataca. La libertad que ha definido durante mucho tiempo al mundo occidental es el principal instrumento que aprovechan los terroristas islamistas contra el mundo libre. Un artículo de Gabriela Bustelo. La alcaldesa Carmena se felicita. Madrid ha conseguido este año, en su opinión, combinar “las dos naturalezas de la Navidad”, laica y cristiana. El Estado Islámico recomienda llevar crucifijos para infiltrarse en Europa. La organización terrorista entrena a sus militantes para integrarse en la forma de vida occidental sin despertar sospechas. Aggressioni sessuali in Germania: tutti guardano dall'altra parte. Jose Carlos Rodriguez prende atto della risposta delle autorità e dei media per l'ondata di violenze sessuali in Germania durante l'ultimo Capodanno, perpetrato per lo più da immigrati e rifugiati nordafricani. Il caso, dice il nostro autore, è un sintomo di atteggiamento negazione delle elite dominanti in Europa contro tutte le realtà che sfida il politicamente corretto narrativa del mondo. Scioperi globalizzazione. La libertà che ha da tempo definito il mondo occidentale è lo strumento principale che sfruttano terroristi islamisti contro il mondo libero. Un articolo di Gabriela Bustelo. Il sindaco accoglie Carmena. Madrid ha raggiunto quest'anno, a suo parere, "unire le due nature di Natale", laica e cristiana. Lo Stato islamico dovrebbe portare crocifissi di infiltrarsi in Europa. L'organizzazione terroristica addestra i suoi militanti ad aderire al modo di vita occidentale senza destare sospetti.
=======================
SE TU Sei RAGAZZA cristiana? In Pakistan rischi di essere rapita STUPRATA e obbligata a diventare musulmana! Ennesimo rapimento di donne in Pakistan a causa della propria fede religiosa. Una "prassi" ricorrente nel Paese asiatico. Che resta clamorosamente impunita
Molly Holzschlag Gelsomino Del Guercio/Aleteia 12 gennaio 2016. http://it.aleteia.org/2016/01/12/sei-cristiana-in-pakistan-rischi-di-essere-rapita-e-obbligata-a-diventare-musulmana  Una diciottenne cristiana del distretto Kasur, nel Punjab pakistano, è stata rapita da un uomo musulmano con i suoi complici mentre era sola in casa. I genitori hanno depositato denuncia contro i rapitori (Fides, 11 gennaio). RAPIMENTO MIRATO
In Pakistan per la minoranza cattolica le condizioni di vita sono sempre più difficili. La denuncia del rapimento di donne è purtroppo una prassi ricorrente. La famiglia della ragazza ha contattato l’avvocato cristiano Sardar Mushtaq Gill, che ha accettato di seguire il caso. «Data l’esperienza di un certo numero di questi casi, posso dire che spesso i sequestratori prendono le ragazze cristiane a scopo di matrimonio e conversione all’Islam in modo forzato», spiega Sardar Mushtaq Gill a Fides. ABUSI IMPUNITI La pratica dei rapimenti si inserisce nel quadro della condizione di subalternità della donna nella società pakistana, specie nelle aree rurali. Le donne appartenenti alle minoranze religiose, però, sono doppiamente vulnerabili dato che gli uomini musulmani si sentono garantiti dall’impunità nel commettere tali abusi e trovano spesso il sostegno della polizia e della magistratura (Aleteia, 29 ottobre 2016). VUOTO DI NORME
«E’ frequente che donne di minoranze religiose siano rapite e gli autori dei sequestri godano di impunità, perché non esiste una normativa in materia di conversione forzata», osserva l’avvocato, che guida l’Ong Lead (Legal Evangelical Development Association).
Con la nostra organizzazione Lead, «stiamo cercando di segnalare il problema della conversione forzata alle autorità, sostenendo una corretta legislazione in materia di conversione forzata».
“SCELTA VOLONTARIA” Secondo dati delle Ong, sono circa mille le ragazze delle minoranze religiose cristiane e indù rapite ogni anno in Pakistan. Le storie seguono un cliché: la famiglia della vittima presenta denuncia ma il rapitore presenta una contro-denuncia, affermando che la donna “ha compiuto una scelta volontaria”. Nella maggior parte dei casi, le vittime sono adolescenti minorenni e sono sottoposte a violenza sessuale e abusi domestici. Se si arriva davanti al giudice, le ragazze, minacciate e sotto indicibili pressioni, confermano la libera scelta e depongono a favore dei loro aguzzini. Così il caso viene chiuso.
====================
DOVE LA FEDE TI FA PERDERE LA VITA TERRENA? NELLA LEGA ARABA SHARIA ] [ Also in this issue    2016 Open Doors World Watch List release    Your prayers and gifts establish the next generation for Christ!     World Watch List Update: Syria Open Doors: Frontline Faith 2016 Open Doors World Watch List just released! 2016 Open Doors World Watch List just released! Your support tells ISIS-ravaged refugees, ‘You’re not alone!’ Your support tells ISIS-ravaged refugees, ‘You’re not alone!’The conflict in the Middle East has torn apart countries like Iraq and Syria. It has also provided an opportunity for extremists to target Christians, causing them to flee to areas that are supposedly safer, or to scratch out a living in refugee camps... Your prayers and gifts establish the next generation for Christ! “Although I’ve been a Christian [from the age of] 8, I had no knowledge and experience of God until I attended Youth Aflame,” says Mimi (pseudonym), a 19-year-old student from Ho Chi Minh City, Vietnam. “Youth Aflame is like a key to a new life.” World Watch List: Syria World Watch Update: Syria, The Islamic State (ISIS) introduced the caliphate (strict Islamic leadership) in large parts of Syria and Iraq at the end of June 2014. A strict version of sharia law was also implemented. Since then, most Christians have fled areas controlled by the Islamic State. In the trenches This past summer has seen an increase in violent arrests of Christians across the Middle East. Middle East Concern’s (MEC) Robert Duncan said this regarding Christians who were imprisoned for their faith in Iran during the 2015 summer… Prayer Calendar February 2016 “You broaden the path beneath me, so that my ankles do not turn.”  - 2 Samuel 22:37 (NIV) From Jan's Perspective Dear Friend of the persecuted Church, For most of us, the beginning of a new year holds the prospect of a fresh start, a new season or a next chapter. Sadly, however – yet understandably so – many of our persecuted family are not always able to share our expectations of a fresh, new start... Like January Frontline Faith: "She is a survivor. She is a hero of the faith.” © 2016 Open Doors South Africa. All rights reserved. P.O. Box 1771 Cresta. Johannesburg, Gauteng 2118 South Africa Support@OpenDoors.org.za
 ===========================
LA POLIGAMIA TRASVERSALE NATURALE, OPPURE LA POLIGAMIA GENDER, LGBT LOBBY, E LA POLIGAMIA VERTICALE BESTIALISMO, SE A QUESTO TU AGGIUNGI LA PEDOFILIA, POI, CAPISCI CHE GLI ISLAMICI HANNO UNA CIVILTà SUPERIORE ALL A NOSTRA! Perché no al matrimonio fra più persone? Il piano inclinato non è una teoria così assurda... Giuliano Guzzo/Il Blog di Giuliano Guzzo 12 gennaio 2016    Che cosa rimane dell'idea di matrimonio? C’è da essere francamente riconoscenti alla bioeticista Chiara Lalli la quale, presentando un recente libro del professor Ronald Den Otter, docente di scienze politiche alla California Polytechnic State University, effettua una considerazione che dovrebbe aprire gli occhi a tutti coloro che si ostinano a ridicolizzare quanti denunciano l’attacco mortale di cui è oggetto la famiglia: «Il matrimonio (civile) è un contratto, determinato dal contesto politico e sociale, mutato e mutabile nel tempo. Non è una verità rivelata. Che ci si possa sposare tra due persone è una convenzione e non è nemmeno universale». «Deve essere – si chiede quindi la studiosa – una condizione immutabile?» (Internazionale.it, 11 gennaio). La plausibilità costituzionale del matrimonio multiplo è tesi del professor Den Otter, ma Lalli la riprende e risulta francamente non riconoscere a simili posizioni quanto meno una loro coerenza. Infatti, anche se è inelegante citare se stessi, tutto ciò altro non è che l’inveramento di quello che io chiamato relativismo familiare, «un modo di leggere le relazioni sociali che, analogamente al relativismo etico – che pone sullo stesso piano, ritenendole equivalenti, concezioni etiche differenti, talora opposte – attribuisce il titolo di famiglia a un numero crescente e potenzialmente infinito di relazioni che hanno come unico requisito i sentimenti vissuti da coloro che le compongono; non contano più il fine dell’unione, l’identità sessuale o il numero di coloro che la rendono tale: laddove c’è sentimento c’è famiglia» (La famiglia è una sola, 2014, p.10). I fautori delle unioni civili – richiamando le quali l’articolo della Lalli non casualmente inizia – sorrideranno sostenendo l’assurdità di collegare il riconoscimento dei diritti delle coppie composte da persone dello stesso sesso col futuro “matrimonio plurale” di cui parla Den Otter. Peccato invece che non solo questo collegamento sia il coerente esito di una logica – quella del primato del sentimento quale fondamento esclusivo della famiglia -, ma sarebbe difficile per non dire impossibile, una volta messo da parte il criterio della diversità sessuale del matrimonio, ostinarsi a presidiare quello numerico. Avete ceduto sul fatto che solo un uomo ed una donna possono essere coniugi – ci verrà detto -, e ora vi arroccate pateticamente sul matrimonio a due ponendo ostacoli all’amore? Dopo il limite di velocità, il limite di bontà? E voglio vederli, a quel punto, i cattolici e i cardinali che oggi tacciono, alzarsi improvvisamente in piedi. Voglio vedere con quale credibilità i cattolici e i cardinali che oggi puntano anzitutto il dito contro l’impoverimento delle famiglie – problema di certo grave, ma non emergenziale come quello antropologico – trovare il coraggio, domani, di parlare ancora del matrimonio fra uomo e donna. Ci sarà da ridere, anzi da piangere. Da questo punto di vista c’è dunque da essere profondamente riconoscenti a chi profetizza il “matrimonio plurale” perché, senza paludarsi dietro dichiarazioni dalle quali si può evincere tutto e il contrario di tutto, indica con chiarezza quale sia – più ancora dei diritti, in larghissima parte già presenti nel nostro ordinamento, e più ancora dell’orrore dell’utero in affitto – la posta in gioco, oggi, sulle unioni civili. E non ci si venga a dire che si esagera: un secolo fa, a denunciare la selezione embrionale e la creazione in laboratorio del figlio perfetto, si passava per scrittori di fantascienza; poi abbiamo visto com’è andata a finire. E ricordate cosa disse Fanfani (1908–1999) il 26 aprile 1974? «Volete il divorzio? Allora dovete sapere che, dopo, verrà l’aborto. E dopo ancora, il matrimonio tra omosessuali». Non pochi gli diedero dell’esagerato e del provocatore: poi si è visto, pure lì, com’è andata a finire e chi aveva ragione. Si può quindi, per venire all’oggi, affermare: siete d’accordo col fatto che il matrimonio «tra due persone è una convenzione e non è nemmeno universale»? Siete convinti che le unioni civili siano una conquista che in nessun caso minaccerà il futuro della famiglia? Bene. Ma prendetevi le vostre responsabilità. Tutte. E quando, dopo domani, si inizierà a discutere del “matrimonio plurale” perché qualche Stato ci avrà preceduto nell’introdurlo o «ce lo chiede l’Europa» o perché «dobbiamo colmare il vuoto legislativo», non date ragione a chi vi aveva avvertiti perché non servirà proprio a nulla. Pensate piuttosto a proteggere la diga del buon senso ora, finché ancora resiste, senza farvi attirare dalla filastrocca che Barbara d’Urso e la magistratura militante, Vladimir Luxuria e qualche pretuncolo à la page canticchiano insieme; perché a piangersi addosso, eventualmente, si fa sempre a tempo. http://it.aleteia.org/2016/01/12/perche-no-al-matrimonio-fra-piu-persone/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2012,%202016%2012:08%20pm
    ====================
ISRAEL ] adsense mi sta distruggendo "per contenuti violenza" i blogger ed i canali di youtube, quì mi ha distrutto due canali di youtube " JHWH999 " e " Merkel Dhimmi". contemporaneamente! ABOUT [ lorenzojhwh Unius REI ] evolutionxcrimeideological@gmail.com
https://support.google.com/accounts/contact/suspended?p=youtube ] [ adsense non mi ha mai pagato in blogger, e mi distrugge i siti per violenza, ma io ho commenti politici soltanto. israeljhwh.blogspot.com.br non riesco più ad accedere in www.blogger.com/ ! due canali youtube mi sono stati distrutti per spam ripetitivi forse nella descrizione del video? uno è senza video "Merkel dhimmi" perché mi è stato chiuso?
========= https://plus.google.com/u/0/+lorenzojhwhUniusREIeffeta
Il blog è stato rimosso, Spiacenti, il blog all'indirizzo evolutionxcrimeideological.blogspot.com è stato rimosso. L'indirizzo non è disponibile per nuovi blog. MA POI IL BLOG è RICOMPARSO! =================
Notifica sull'account YouTube ] [ Desideriamo informarti che a causa di ripetute o gravi violazioni delle nostre Norme della community (http://www.youtube.com/t/community_guidelines), il tuo account lorenzojhwh Unius REI è stato sospeso.
Dopo un'attenta revisione, abbiamo appurato che l'attività del tuo account vìola le nostre Norme della community, che vietano spam, truffe e contenuti commerciali ingannevoli (https://support.google.com/youtube/answer/2801973?hl=it). Tieni presente che non ti è permesso accedere ad altri account su YouTube, possederne o crearne altri. Per ulteriori informazioni sulla chiusura degli account e su come vengono applicate le nostre Norme della community, visita il nostro Centro assistenza all'indirizzo https://support.google.com/youtube/answer/2802168?hl=it.
Why was this action taken against my account: As stated in our program policies, AdSense publishers are not permitted to place Google ads on pages with violent content. This includes sites with content related to:
Breaking bones
Getting hit by trains or cars
People receiving serious injuries
News about freak or tragic accidents
What resources do I have to keep my account safe:
Hello, This is a warning message to alert you that there is action required to bring your AdSense account into compliance with our AdSense program policies. We’ve provided additional details below, along with the actions to be taken on your part.
Affected website: israeljhwh.blogspot.com.br
Example page where violation occurred: http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html
Action required: Please make changes immediately to your site to follow AdSense program policies. Current account status: Active Violation explanation
VIOLENCE/GORE: As stated in our program policies, AdSense publishers are not permitted to place Google ads on pages with violent or disturbing content, including sites with gory text or images. More information about this policy can be found in our help center ( https://support.google.com/adsense/answer/1348688?utm_source=crs&utm_medium=email&utm_campaign=notificationhl=en&answer=105954 ).
Google does not allow the monetization of content that may be sensitive, tragic, or hurtful. While we believe strongly in the freedom of expression and offer broad access to content across the Web without censoring search results, we reserve the right to exercise discretion when reviewing sites and determining whether or not we are able to provide a positive user experience delivering contextually targeted ads to a site with this type of content.
=======================
ADSENSE ] IO NON SO FINO A CHE PUNTO TU PUOI ESSERE UN GAY [ MA TI PREGO TU DAMMI IL TEMPO DI DISATTIVARTI ... Le impostazioni di visualizzazione dei tuoi annunci AdSense
=====================
TROVO LO STESSO MESSAGGIO IN TUTTI I MIEI GMAIL, MA, NON DICE QUALE è L'ACCOUNT GMAIL INTERESSATO DAL PROVVEDIMENTO! Google AdSense: Action required to comply with AdSense program policies. (Google AdSense: Azione tenuto a rispettare le politiche del programma AdSense.) Ciao, adsense-noreply@google.com   Si tratta di un messaggio di avviso per avvisare l'utente che c'è azione necessaria per portare il vostro account AdSense in conformità al regolamento del programma AdSense. Abbiamo messo a disposizione ulteriori dettagli di seguito, insieme con le azioni da intraprendere da parte vostra.
 Sito interessato: israeljhwh.blogspot.com.br  Pagina di esempio dove si è verificato violazione: http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html  Azione richiesta: Si prega di fare i cambiamenti immediatamente al vostro sito per seguire le politiche del programma AdSense.   Stato di Conto corrente: Attivo
======================
A GOOGLE ] [ FORSE PER LORO [programma AdSense] NON C'è NIENTE DI VIOLENTO IN QUELLO CHE è SCRITTO, NEGLI ARTICOLI, MA QUINDI MI CHIUDERANNO TUTTI I BLOGGER PER LE IMMAGINI DELL'ISIS SHARIA http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html MA, IO NON POSSO TOGLIERE QUELLE IMMAGINI, NON FA NIENTE SE I MIEI BLOGGER ANDRANNO TUTTI DISTRUTTI!
ISRAEL ] [ perché pensano che il mio ministero potrebbe essere disattivato dalla distruzione di tutti i canali di youtube, e blogger? NON è COSì! io sto lavorando soltanto per rendere Dio colpevole nei miei confronti!
ISRAEL ] [ è vero che, non esiste nessuna creatura, che può pretendere qualcosa da Dio, figuriamoci se lo può rendere colpevole! MA IO NON SONO UNA CREATURA, NELLA MIA FUNZIONE DI UNICO ED ETERNO: METAFISICO: MINISTERO POLITICO UNIVERSALE: UNIUS REI, IO POSSO COMBATTERE ANCHE CONTRO LA GIUSTIZIA DI DIO!
https://plus.google.com/b/109209483740393713564/113080687215210258860 è per colpa di questo canale: corrispondente di youtube "MERKEL DHIMMI", che, i sauditi, mi hanno distrutto due canali di youtube con la scusa di adsense!
e perché i sauditi pensano che, con il denaro loro possono comprare la vita delle persone: GLI SCHIAVI DHIMMI? PERCHé QUESTO GLIELO HANNO INSEGNATO I FARISEI ROTHSCHILD?
======================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI SHARIA AGISCONO OVUNQUE! [  The Invasion of Europe   ] [ Videos emerge from Germany’s migrant rape epidemic .. Svezia, per non creare problemi a governo censurati da stampa crimini sessuali immigrati, 13.01.2016) Dopo i casi di Germania e Finlandia, anche in Svezia sono stati taciuti i crimini sessuali di giovani profughi ad un festival giovanile la scorsa estate. Questa volta l'iniziativa non è partita dall'alto, ma dallo zelo dei giornalisti, desiderosi di non mettere in difficoltà il governo e aiutare indirettamente la destra populista. Il fatto per cui il giornale svedese "Dagens Nyheter" non abbia parlato delle numerose molestie sessuali per opera degli immigrati nel corso del festival della gioventù "We are Sthlm",viene giustificato dalla testata con il fatto che la polizia abbia taciuto a fondo la vicenda. Tuttavia, secondo l'inchiesta del"Nyheter idag", altro giornale, il più grande quotidiano vicino al governo non voleva concentrare l'attenzione su fatti che avrebbero messo a repentaglio la popolarità delle autorità del Paese. "La polizia ha taciuto le molestie sessuali al festival," hanno scritto i giornalisti del "Dagens Nyheter", negando categoricamente di essere complici di questo clima di omertà. Si sono giustificati dicendo di aver una sola fonte di informazioni, non della polizia, che oltretutto voleva rimanere anonima. Pertanto la scorsa estate non sono riusciti ad avere informazioni su questi casi, dato che la polizia aveva mantenuto il più stretto riserbo. "Nyheter Idag", tuttavia, ha pubblicato le prove sulla falsità dell'affermazione secondo cui l'unica fonte di informazioni non fosse della polizia. Si è scoperto che i giornalisti del giornale erano in contatto con un poliziotto, che la scorsa estate era in servizio al festival e si occupava di risolvere i casi con protagonisti "profughi adolescenti e solitari," dal quale avrebbero potuto ottenere tutte le necessarie conferme. Inoltre i giornalisti non avrebbero avuto bisogno di compiere sforzi particolari: secondo il poliziotto, era disposto a raccontare quello che stava succedendo al festival, aveva persino cercato di prendere l'iniziativa per trattare questo argomento. Tuttavia i giornalisti sono rimasti in "silenzio". Quindi, a quanto pare il popolare giornale vicino al governo, così come gli agenti di polizia particolarmente zelanti, semplicemente non volevano svelare la spinosa questione, temendo che "avrebbe fatto il gioco dei Democratici Svedesi" (nazionalisti). Nella battaglia tra la fedeltà e l'obiettività giornalistica ha vinto la fealtà, fatto ora diventato di dominio pubblico: http://it.sputniknews.com/mondo/20160113/1884176/Immigrazione-Profughi-Giornalismo-Censura-Molestie-Polizia.html#ixzz3x9aUGAEl
MA IN COSA IDEOLOGICAMENTE, IL NAZISMO SHARIA, DELLA LEGA ARABA DIFFERISCE CONTRO ISIS? SOLTANTO NEL METODO, MA NON NEI CONTENUTI, OVVIAMENTE! L'obiettivo del Daesh è la conquista dell'Europa e la sottomissione del mondo cristiano 13.01.2016(I militanti del Daesh vogliono costringere le persone a vivere nella paura. Sono fanatici e non capaci di dialogare. Per contrastarli, è necessario distruggere la loro struttura. Un professore impegnato in un programma di recupero degli ostaggi traumatizzati dalle violenze dei terroristi, offre un quadro psicologico del movimento radicale islamico. Nel Baden-Württemberg, in Germania, si sta realizzando un programma per aiutare gli ex ostaggi dei terroristi del Daesh. L'assistenza e le cure vengono fornite sotto la direzione del Professor Jan Ilhan Kizilhan (Università di Villingen-Shveningen). In un'intervista con Sputnik, ha raccontato che il progetto di assistenza è stato istituito nell'autunno del 2014, dopo che il Daesh aveva preso il controllo della maggior parte dell'Iraq e catturato migliaia di ostaggi. "Nel 2015 abbiamo inviato più di 900 tra donne e bambini finiti prigionieri del Daesh in Germania per il programma di recupero. Stiamo esaminando, selezionando e mandando via le donne e i bambini, che, dopo la prigionia sono rimasti fisicamente o mentalmente traumatizzati, moriranno se non verranno aiutati. La violenza contro le donne e i bambini inizia già quando davanti ai loro occhi vengono fucilati tutti gli uomini della famiglia. Una bambina di 8 anni è stata stuprata e venduta 9 volte. Non dimentichiamoci che gli ex ostaggi per il resto della loro vita cercheranno di rivivere ed analizzare il trauma. La terapia li aiuterà a sentirsi sicuri e ad imparare a convivere con questa esperienza in futuro." Il Professor Jan Ilhan Kizilhan sottolinea che per i militanti del Daesh tutte le persone appartenente ad altre fedi religiose nel loro territorio non sono esseri umani.
"Lo Stato Islamico è un fenomeno nuovo, non ha nulla di paragonabile con le altre organizzazioni terroristiche come "Al Qaeda" o il "Fronte al-Nusra." Abbiamo a che fare con un'ideologia completamente diversa e un comportamento diverso. Si tratta di un nuovo tipo di fascismo islamico ideologico, i suoi seguaci percepiscono gli oppositori come non persone. Non hanno nessuna remora morale, possono uccidere chiunque, indipendentemente dall'età o dal sesso. L'idea principale, che persegue il Daesh, è la conquista dell'Europa e della sottomissione del mondo cristiano, anche attraverso il terrore. Vogliono fare la gente vive nella paura. Per contrastarli, è necessario ancor di più attenersi a valori come i diritti umani, l'uguaglianza e la solidarietà. Allo stesso tempo è necessario affrontare alla radice le strutture dell'organizzazione, sono fanatici e non sanno dialogare.": http://it.sputniknews.com/mondo/20160113/1884369/Terrorismo-Psicologia-Isis.html#ixzz3x9cHcwi4
come faccio a entrare nel mio canale youtube "lorenzojhwh" sembra essere stato disattivato dal suo canale gmail relativo! mi indicate il suo account? grazie https://support.google.com/accounts/contact/suspended?p=youtube
per una presunta colpevolezza di adsense sul blog di una altro account http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html , OGGI, voi mi avete chiuso due canali youtube " JHWH999 " e " Merkel Dhimmi", contemporaneamente, CHE NON CENTRAVANO NIENTE, MA L'OBIETTIVO ERA QUELLO DI CHIUDERMI IL CANALE YOUTUBE: "MERKEL DHIMMI" (senza video), PERCHé, nei suoi commenti e icona, DENUNCIAVA I DELITTI DI ERDOGAN e dei sauditi! e questo delitto contro di me? lo hanno preteso gli azionisti sauditi di youtube
SALMAN SHARIA ERDOGAN ] quando quì in youtube comandavano i sacerdoti CANNIBALI di satana della CIA? prima che io li ho cacciati? loro non mi hanno fatto tutto il male, che voi mi state facendo! VOI SIETE assai PEGGIORI che non i SACERDOTI DI SATANA! .. anche perché siete assai più vigliacchi e traditori! VOI CHE DITE DI CREDERE IN DIO, EPPURE, VOI SIETE I PIù CRIMINALI ED ASSASSINI SERIALI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!

SALMAN SHARIA ERDOGAN ] eppure, per avere sottratto io il potere ai sacerdoti di satana della CIA, in youtube, per darlo a voi? VOI AVRESTE DOVUTO ESSERE RICONOSCENTI NEI MIEI CONFRONTI... ED INVECE, è DI SATANA LA NATURA DEGLI ISLAMICI, TUTTI I FIGLI DEL DEMONIO SHARIA: LA CAGNA ALLAH, che è LA MOGLIE DEL GUFO BAAL! giuro che, io passerò con la mia ira sui vostri cadaveri!
=========================
https://youtu.be/35D8zdURIg0 RFID chips human implant dangers Rothschild hell
 The Tomorrow 1 anno fa · COMMENTO DA LINK Hi Everyone do you agree with me having a RFID chip invades your privacy and everyone will be like surveillance cameras don't get the RFID chip why you ask it invades the human rights of privacy act if you're looking at this right now please help the human rights act of privacy everyone has rights in this please help and like this and let the government know for the future of us we are not surveillance cameras nobody deserves to be under surveillance for the restaurant there life you are not a product we don't need these chips the all point of the RFID ships is to spy on you like the internet the whole point of the Internet in the first place is that people to plunder personal information despite on everyone and do surveillance to the public you would like to help us and the sack of your children like this let everybody know about this let everyone know and the public tell everyone you know to tell the government we are not surveillance and everyone has rights in this world nobody deserves to be under surveillance nobody invades the human rights act everyone when the age of 18+
They have the right to say no I don't want this on my body the hole point of life is to be a free person walking and living. Do you agree with me thank you.....
nefphlegm 5 giorni fa
+The Tomorrow I'm looking for the best counter argument believe me but for the most part all I get in response is,"If you're not a criminal and you do what you're supposed to do I don't see anything wrong with having a chip for security reasons."
Gezabele Elisabetta אִיזֶבֶל|אִיזָבֶל‎ 1 giorno fa
+nefphlegm dubito che una icona di demone alieno come te, possa rispettare la Bibbia a Apocalisse cap 13, e dubito che lui possa conoscere, anche, i poteri soprannaturali, demoniaci, e occulti del Nuovo Ordine Mondiale, tutta religione:ochio piramide, di Lucifero, e Banche Centrali: il GRANDE FRAELLO, sistema massonico regime, mentre, tu porti un rfid, inconspevole di quello che ti possono fare: e mentre la CIA fa i sacrifici umani sull'altare di Satana!
Gezabele Elisabetta אִיזֶבֶל|אִיזָבֶל‎ 1 giorno fa
+ Nef phlegm, I doubt that, an icon of alien demon like you, can stick to the Bible, in Revelation chapter 13, and, I doubt that, that he can know, also, the supernatural powers, demonic, occult and the New World Order, the whole religion: eye pyramid, eye of Lucifer, and central banks: the BIG FRAELLO, Masonic system regime, while, you bring an rfid, unaware, of what they can do against to you , and while the CIA does human sacrifices on the altar of Satan!
nefphlegm 1 giorno fa
That was very interesting and thank you for responding. You are correct. I was afraid to use the Bible as a counter argument because many people would immediately devalue my argument because I'm using religion as a defense. I have drawn my icon and yes it is an alien/demon of some sort of what I am unaware. Even my name which is a misspelling of the crossbreed between angel and man. I am desperately trying to find truth to my life and peace.
Gezabele Elisabetta אִיזֶבֶל|אִיזָבֶל‎ 6 ore fa
BUT, I doubt you will find truth and peace through demons and aliens! but, Jesus is risen, and can have a personal relationship with you, if you're not afraid of love!
Andrea V 1 anno fa
http://www.avaaz.org/it/petition/no_al_microchip_obbligatorio_di_stato_in_USA_e_nel_mondo/?copy
QUESTA è LA STESSA IDEOLOGIA WAHHABITA SAUDITA SALAFITA, ISIS SHARIA? è NEL LORO SOLCO IDEOLOGICO: E NEI LORO PROGETTI FINANZIARI! GLI USA CON QUESTA ALLEANZA HANNO ROVINATO IL GENERE UMANO! ] [ L'Isis in Libia ha proibito ai giovani di Sirte di indossare "pantaloni attillati". Come scrive il sito Alwasat. Lo ha riferito un abitante della città libica conquistata dallo Stato islamico sull'omonimo Golfo. Sirte, luogo di nascita di Muammar Gheddafi, è sempre stato bastione di estremisti fin dalla caduta dell'allora rais nel 2011 ed è stata presa dallo Stato islamico in maniera graduale tra l'inverno e il giugno scorsi diventandone la 'capitale' in Libia. Già in passato erano trapelate informazioni di una rigorosa applicazione di divieti islamici fra l'altro con confische di cd musicali e sigarette.
===============================
GLI USA NON POSSONO PIù ESSERE UNA DEMOCRAZIA, MA, IN REALTà SONO UNA OLIGARCHIA DOVE HA IL POTERE CHI è PIù IL RICCO, PERCHé, UN CONCETTO CORRETTO DELLA DEMOCRAZIA, è QUELLO DI NON FARE DISTINZIONI IN OPPORTUNITà TRA CITTADINI RICCHI E CITTADINI POVERI! IN QUESTO MODO LA LEGGE NON POTREBBE MAI ESSERE UGUALE, TRA I RICCHI E I POVERI: NON POTENDO MAI AVERE GLI STESSI,CIOè POTER AVERE LE STESSE OPPORTUNITà! WASHINGTON - Possibile buccia di banana nella corsa alla Casa Bianca per il candidato repubblicano conservatore Ted Cruz: secondo il New York Times, non avrebbe dichiarato per la sua campagna al Senato di 4 anni fa un prestito a basso tasso di interesse di almeno 750 mila dollari dalla banca Goldman Sachs, dove la moglie lavorava come dirigente. All'epoca Cruz annuncio' che, con l'accordo della coniuge, aveva liquidato tutti i suoi risparmi iniettando oltre un milione di dollari per la sua campagna.
    ===========================
è INNEGABILE! CON IL GOLPE DI KIEV, GLI USA HANNO SPINTO, CONTRO I PATTI, ULTERIORMENTE, LA NATO AD EST, PER LA CREAZIONE DI UNA NUOVA GUERRA FREDDA: E DI UN NUOVO MURO DI BERLINO, QUINDI LO OBIETTIVO DEGLI USA NAT? è SOLTANTO UN OBIETTIVO IMPERIALISTICO!  Montenegro, la Chiesa ortodossa serba contro l’ingresso nella Nato, 13.01.2016. In occasione del capodanno ortodosso, questa sera sono in programma manifestazioni in tutte le città montenegrine, con l’appoggio della Chiesa ortodosso serba.
Anche la Chiesa ortodossa serba, che esercita una grande influenza nel Montenegro, critica aspramente il governo per il programma d'ingresso nella Nato. Per la Chiesa, è suo dovere "pastorale e civile" chiedere un referendum sull'adesione all'Alleanza Atlantica. Intanto, il gruppo di opposizione montenegrino, Fronte democratico, ha annunciato una nuova protesta anti Nato contro l'adesione del Paese all'Alleanza Atlantica questa sera in occasione dei festeggiamenti per il capodanno ortodosso. La manifestazione principale si terrà presso la piazza centrale della capitale montenegrina, Podgorica, e nei pressi della sede della Chiesa ortodossa serba. Altre proteste si svolgeranno nelle cittadine del Paese balcanico, in luoghi limitrofi alle chiese. Secondo il leader del Fronte democratico, Milan Knezevic, le celebrazioni del nuovo anno da parte di tutti i gruppi anti-Nato nel Paese rappresentano solamente una delle attività congiunte che si stanno progettando contro l'adesione del Montenegro all'Alleanza Atlantica. Ieri sera nuova manifestazione a Podgorica per chiedere un referendum. I manifestanti hanno accusato il governo di spingere il Paese nell'Alleanza Atlantica contro la volontà del popolo, nonchè il primo ministro, Milo Djukanovic, per il ripristino delle sanzioni occidentali contro la Russia, "un paese senza il cui aiuto il Montenegro non esisterebbe": http://it.sputniknews.com/mondo/20160113/1882548/chiesa-serba-contro-ingresso-nato-montenegro.html#ixzz3xBewxmsg
LA COMPLICITà DEI PAESI LEGA ARABA, AREA: NATO USA, CON IL PIù FEROCE TERRORISMO ISLAMICO è QUALCOSA CHE PIù NESSUNO METTE IN DISCUSSIONE! “Il Qatar pronto a scatenare la terza guerra mondiale” 17:59 29.10.2015 Il ministro degli Esteri del Qatar Khalid al-Attiyah ha affermato che il suo Paese non esclude un intervento militare in Siria. La dichiarazione sembra propagandistica, perché il Qatar è un Paese piccolo, ma molto ricco. Ma il Qatar sta già fornendo sostegno militare, finanziario e politico all'opposizione sunnita che si oppone a Bashar Assad. In precedenza avevano esternato le loro intenzioni di impegnarsi in una guerra contro il governo di Damasco la Turchia e l'Arabia Saudita. Pertanto dovrebbero essere prese sul serio le parole del ministro degli Esteri del Qatar sulla prontezza insieme ai suoi alleati di intervenire in Siria. Alcuni media temono che la dichiarazione apra la possibilità di una terza guerra mondiale, scrive "Nezavisimaya Gazeta". Capo del Pentagono ha discusso di lotta contro ISIS con il ministro Difesa del Qatar. A metà ottobre durante i colloqui tra il presidente Vladimir Putin e il ministro della Difesa dell'Arabia Saudita Muhammad bin Salman, il principe saudita ha avvertito delle "conseguenze pericolose" dell'intervento militare di Mosca nel conflitto siriano dalla parte di Assad. Finora sono solo parole. Tuttavia il Qatar è stato spesso accusato di sostenere i movimenti islamici radicali come "Al Qaeda", i "Fratelli Musulmani", i "Talebani", lo "Stato Islamico" e il "Fronte Al Nusra." Proprio questi gruppi bombarda oggi l'Aviazione russa.
La situazione in Siria è legata agli interessi geopolitici di vari Paesi in Medio Oriente. Il successo delle truppe governative, sostenute dai raid dell'Aviazione russa, testimoniano che Mosca difende attivamente i suoi interessi nella regione. Il sito "Surya al-Ain" ha riferito che nella giornata di ieri le truppe siriane hanno liberato 5 città nella periferia sud-occidentale di Aleppo, la capitale economica del Paese (355 km a nord di Damasco). "I ribelli si stanno ritirando in preda al panico, le loro linee difensive sono state sfondate. Le forze di Assad stanno riprendendo il controllo sulle aree adiacenti alla strategica autostrada Damasco-Aleppo," — scrivono i media filo-governativi siriani. Un comandante dell'esercito di Damasco afferma che se queste operazioni avranno successo, "le comunicazioni che collegano i gruppi terroristici nelle province di Aleppo, Latakia e Idlib saranno tagliate e gli approvvigionamenti d'armi ed equipaggiamenti attraverso il confine turco verranno completamente interrotti." Secondo lui, se l'operazione di "pulizia" nella parte sud-occidentale di Aleppo, a nord di Idlib e ad Hama si concluderanno con successo, diventerà sicura la strada principale che collega la Siria centrale al nord del Paese. Di conseguenza l'invio e il trasferimento delle truppe saranno più veloci e i terroristi in Siria orientale e occidentale rimarranno completamente isolati. Questo piano sarà attuato, se le truppe di Arabia Saudita, Turchia e Stati Uniti non inizieranno a sostenere più attivamente i gruppi che combattono le forze di Assad. In questo caso non sarà scontato che Assad ottenga rapidamente la vittoria finale, prosegue il giornale russo. "Per la Russia è molto importante tramite i canali diplomatici convincere i Paesi che sostengono ISIS ed altri gruppi terroristici di smetterla. Pertanto serve sostenere tutte le iniziative per discutere i problemi legati alla crisi siriana. Questi problemi sono ora discussi a Vienna tra i rappresentanti dei dicasteri delle diplomazie di Russia, Stati Uniti, Arabia Saudita e Turchia. Ma qui è quasi impossibile attendersi un pieno successo,"- ritiene l'analista militare del giornale, il generale Yury Netkachev. E' sicuro: al momento non ci sarà alcuna terza guerra mondiale. "L'Arabia Saudita e la Turchia non oseranno avventurarsi in un intervento in Siria — è convinto l'esperto. — Anche se, a quanto pare, continueranno a sostenere i gruppi ribelli con armi e denaro": http://it.sputniknews.com/mondo/20151029/1442928/qatar-siria-intervento-militare-terza-guerra-mondiale.html#ixzz3xBhzcmWb
ERDOGAN è IL NUOVO HITLER EUROPEO! Trentatrè motivi per lasciare la Turchia fuori dall'Europa, 01.01.2016) Ogni Paese candidato a diventare membro dell'Unione Europea ha dovuto rispettare determinate condizioni per essere ammesso e in tutto sono trentatré i "capitoli" che vanno approfonditi e negoziati tra i Governi e i rappresentanti della Commissione.
Tra questi, un'importanza basilare è sempre stata data alla libertà di stampa, all'indipendenza della magistratura e al rispetto delle minoranze. La Turchia è stata ammessa a questa "osservazione" nel 2005 e, da allora, solo 14 "capitoli" sono stati aperti ma solo uno è stato completato e cioè giudicato soddisfacente. Certamente, nessuno dei tre "acquis" sopra menzionati corrisponde a quanto l'Europa ritiene indispensabile. Al contrario, essi sono andati nettamente peggiorando e anche così si spiega la stasi in cui le negoziazioni sono piombate almeno dal 2013.Purtroppo, dopo la visita della Cancelliera Merkel, recatasi ad Ankara per implorare il Sultano affinché fermi l'afflusso in Europa dei profughi, l'Unione, sotto ricatto, è stata obbligata a far ripartire il processo di adesione. In realtà, i motivi per cui tutto si era fermato furono, contemporaneamente, l'ostilità di Francia e Germania e l'evidente cammino autoritario intrapreso da Erdogan e dal suo partito. Che oggi si torni a riaprire le procedure non significa tuttavia che esse possano portare a un qualunque risultato positivo anche perché non c'e' nessun segnale che Erdogan voglia sinceramente cambiare rotta. La magistratura turca è stata oggetto di un repulisti che ha portato all'eliminazione di molti giudici non "allineati", sostituiti con persone più disposte a ubbidire agli ordini del Governo che a rispettare i codici. Molti giornalisti sono stati incarcerati per "reati di opinione" e le minoranze sono sempre più emarginate e perfino perseguitate. Il rapporto con armeni e curdi non è mai stato facile per Ankara, anche se, fino alla passata estate, esisteva con questi ultimi un dialogo che sembrava incamminato sulla strada di una pacifica convivenza. Va ricordato che i curdi non sono mai stati riconosciuti come nazionalità distinta rispetto alla restante maggioranza turca: oltre a proibirne l'uso della lingua anche in privato, si negava la loro esistenza, definendoli semplicemente come "turchi di montagna". Sulla scia del dialogo giudicato finalmente possibile, perfino il PKK, movimento armato dichiarato terrorista, aveva dichiarato il "cessate il fuoco" e altri curdi avevano dato vita a un partito politico impegnato a ottenere democraticamente il giusto riconoscimento della propria cultura. Tuttavia, prima delle ultime elezioni e con il duplice intento di impedire un collegamento con i curdi di Siria e di ottenere la simpatia dagli elettori più nazionalisti, Erdogan ha rilanciato l'offensiva militare con bombardamenti e retate, riuscendo a obbligare il PKK a rompere la tregua e rispondere alla violenza con azioni armate. Oggi, come conseguenza, è lo stesso Direttorato Generale per la Sicurezza, ente ufficiale dello stato turco, a dichiarare che più di 100.000 curdi nel sud-est dell'Anatolia hanno dovuto lasciare le loro case e cercare rifugio altrove per fuggire i violenti scontri tra l'esercito e i guerriglieri.
Per quanto riguarda la libertà di stampa è sufficiente ricordare che il direttore del giornale "Today's Zamam", Bulent Kenes, è stato arrestato semplicemente per aver criticato su Twitter la politica interna ed estera del Presidente. Anche il direttore e un giornalista di un altro quotidiano "Cumhuryet" sono stati arrestati per articoli non graditi. Così come la stessa sorte ha toccato decine di altri giornalisti. Tra loro, l'editore e il direttore del settimanale "Nokta" che, nel processo cui sono sottoposti, ufficialmente per aver "incitato alla guerra civile", rischiano una pena di vent'anni di carcere. Se condannati, andranno a unirsi agli altri settanta colleghi gia' custoditi nelle prigioni turche.Proteste in strada a Istanbul nel 2013. Qualcuno, forse perché troppo popolare, non va in galera e non viene processato. E' il caso del noto giornalista televisivo indipendente Ahmet Hakan, picchiato a sangue davanti a casa. L'unico dei suoi assalitori che è stato arrestato è stato immediatamente rilasciato. Anche il quotidiano più diffuso in Turchia "Hurryet" deve stare molto attento a non criticare il presidente o il governo: la sua sede di Istanbul è stata assalita e semidistrutta. Da notare che tra gli assalitori c'era perfino un deputato in carica del partito di Erdogan. E' andata meglio ai giornalisti del quotidiano Sabah: è stato soltanto confiscato e orientato verso una direzione più "virtuosa" grazie al suo nuovo amministratore che, casualmente, è il genero del "Sultano". Detto per inciso, quel deputato/genero, Berath Albayrak, è oggi diventato Ministro dell'energia.
Altre testate subiscono pressioni e intimidazioni più sottili: i potenziali inserzionisti sono diffidati dal comprarvi spazi pubblicitari e li si "convince" all'obbedienza facendo mancare i fondi per continuare a uscire nelle edicole. Ove ciò non bastasse, li si criminalizza pubblicamente con accuse e minacce lanciate attraverso i microfoni delle radio e delle televisioni pubbliche, anche da parte di Erdogan in persona. Ecco, questa è la Turchia odierna, nostra alleata nella NATO e potenziale candidata a entrare nell'Unione Europea. Quanto ci sia di rispondenza ai nostri valori e quanto ci faccia piacere sentirci "amici" di un siffatto Paese lo lasciamo giudicare a ogni singolo lettore: http://it.sputniknews.com/opinioni/20151229/1802667/Turchia-unione-europea-negoziato.html#ixzz3xBjxVcD5
ADSENSE ] tu non hai più motivo di spaVentarti dei miei blog: la tua monetizzazione, QUELLA che tu non mi hai mai pagato? è STATA DISATTIVATA [ regno 666 unito Nwo http://regno666unitonwo.blogspot.com/ Grafico delle visualizzazioni della pagina 1104 visualizzazioni di pagine - 154 post, con ultima data di pubblicazione 13-gen-2016
guerra mondiale http://guerraimfnucleare.blogspot.com/ Grafico delle visualizzazioni della pagina 10460 visualizzazioni di pagine - 353 post, con ultima data di pubblicazione 8-ott-2015
 Gezabele Elisabetta http://gezabeleelisabettaqueen.blogspot.com/ Grafico delle visualizzazioni della pagina 969 visualizzazioni di pagine - 188 post, con ultima data di pubblicazione 19-set-2015
=========================
IN REALTà ISRAELE E RUSSIA HANNO CONTENUTI POLITICI EDUCATIVI MORaLI, spirituali, MOLTO SIMILI, entrambi lottano efficamente, contro il nazismo islamico! Ecco perché, il NWO dei Farisei Rothschild SpA Banche Centrali, Enlightened, punirà queste 2 nazioni! ISRAELE e RUSSIA hanno forti interessi in comune, circa la loro sopravvivenza!
===============
non mi era mai successo prima d'ora, che, per punirmi un canale youtube " JHWH999 "? e poi che, mi chiudessero, anche l'altro canale " Merkel Dhimmi", che era senza video, e senza penalizzazioni! è evidente, la libertà di parola in USA non esiste più, il NWO sta mostrando il suo vero volto nazista di regime massonico e bancario Rothschild Bildenberg, il gufo al bohemian grove: è il dio di questo mondo di tenebre!
====================
2016 World Watch List drawn from world headlines, Published: Jan. 13, 2016 by World Watch Monitor, Some of the most urgent headlines of the past 12 months, from the global spread of jihadist violence to North Korea’s test of a putative atomic weapon, intersect with an updated list of the most difficult places to live as a Christian. For the 14th straight year, North Korea is the most difficult place to be a Christian, according to the 2016 Open Doors World Watch List, released 13 Jan. by Open Doors, a charity that provides support to Christians who live under pressure because of their faith. North Korea’s “dictatorial paranoia” has kept it at the head of the 50 countries on the annual list, a placement underscored 6 Jan. when the country detonated what it claims to be a hydrogen bomb. Countries on the Open Doors 2016 World Watch List, Click on a country to see its placement. But the gap between North Korea and the rest of the world is narrowing, Open Doors said. Throughout the 49 other countries on the list, the dominant and growing source of pressure on Christians is “Islamic extremism.” It is the primary driver of persecution in the rest of the top 10 countries on the list, and in 36 of the entire list of 50 countries. Many of those countries share a common denominator in the 2016 list: the self-proclaimed Islamic State. Dr. Ron Boyd-MacMillan, director of strategic trends at Open Doors, discusses many of the forces and cross-currents that shape the 2016 World Watch List: The Year of Fear: Trends that shaped the 2016 World Watch List, Record number of Christians are displaced, The voices of the 2016 World Watch List, From the World Watch Research team: Anti-Christian violence increased in 2015, Persecution Watch countries: Beyond the top 50, How the World Watch List is made. “Islamic State and its affiliates took their barbarity across borders like never before: into Libya, Kenya, and Egypt, culminating in random massacres in Paris on 13 November and in San Bernardino in the US on 2 December 2015,” wrote Open Doors Director of Strategic Trends Ron Boyd-MacMillan in an analysis accompanying the Open Doors World Watch List. “There is a feeling globally that no one is safe from the reach of these newer jihadists, who can recruit, convert and train any one through the internet.” Niger returned to the list, at No. 49. Early in 2015, following the IS-inspired attacks in Paris against the satirical magazine Charlie Hebdo, the former French colony suffered attacks by Islamists who destroyed almost all its 70 churches and killed 10 people. Plus, sharing a long border with Nigeria has meant an occasional overspill of violence from the Boko Haram jihadist insurgency. In the 12 months ending 31 Oct. 2015 – the period measured by the current Open Doors World Watch List – Islamic State spread its influence in places it does not appear to have a presence. Sympathizers in other countries such as Nigeria and Libya have aligned themselves to IS after carrying out atrocities among their own minority Christian populations. Open Doors also said, for example, that the government of the Kurdish region of northern Iraq “is ordering land to be sold to Muslim families in several predominantly Christian areas and towns.” The region has been a comparative safe haven for thousands of Christian refugees fleeing IS from Mosul and the Nineveh Plain. Worries about expanding Islamic extremism have prompted governments to clamp down on what they see as “extremism”, squeezing Christians along with everyone else. Central Asian governments have expanded surveillance of church activities, Boyd-MacMillan said, a move that typified what he characterized as “the year of fear.” The impact could be seen in the results of the annual survey of Christian-life conditions that Open Doors conducts to determine its rankings. The numerical scores assigned to each country rose across the board; the 50th country on the 2013 list registered 35 points; No. 50 on this year’s 2016 list registered 53 points, a rise of almost 50 per cent over three years. Pressure on Christians continues to rise in Africa, a trend that emerged in 2012 as the Arab Spring spread across the Arab world, and which looks set to continue. Sixteen of the 50 countries on the Open Doors World Watch List are African, a number greater than the 14 countries from the Middle East and Persian Gulf. When the list is expanded to 65 countries, a further nine African nations are added. “Islamic extremism in the world today has two hubs, one in the Middle East, the other in sub-Saharan Africa,” Boyd-MacMillan said. “In numerical terms at least, though not in degree, the persecution of Christians in this region dwarfs what is happening in the Middle East.” For the first time, India is among the list’s top 20, ranking No. 17. The world’s biggest democracy, governed by the Hindu nationalist Bharatiya Janata Party, is at the front of a surge of militant Hindu pressure on religious minorities, most frequently Muslims and Christians.
“Christian communities, across many denominations, report an increase of harassment and violence in the last year, including physical violence, arson, desecration of churches and Bibles, and disruption of religious services,” the U.S. Commission on International Religious Freedom said about India in its 2015 annual report. “Reportedly, local police seldom provide protection, refuse to accept complaints, rarely investigate, and in a few cases encourage Christians to move or hide their religion.”
==================================
12/01/2016 BANGLADESH, Sciopero della fame per 500 cristiani contro le terre confiscate alla Chiesa ( Espropriato di un laghetto storico di Barisal, che appartiene alla chiesa di St. Peter dal 1849. Dapprima utilizzato come fonte battesimale, oggi serve alla comunità come importante risorsa idrica di acqua potabile. Il governo ha deciso di riempirlo e di costruire gli uffici della Magistratura. Da anni la minoranza cristiana subisce espropri forzati. http://www.asianews.it/notizie-it/Sciopero-della-fame-per-500-cristiani-contro-le-terre-confiscate-alla-Chiesa-(Foto)-36372.html
non è che da noi, un chierico CHE HA dissapori con il suo Vescovo, poi lui farebbe una fine diversa! DUBITO CHE CON TUTTE LE GRAVI, gravissime VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI, QUEST'UOMO CONTINUI AD AVERE UN ATTEGGIAMENTO ANTI PATRIOTTICO: verso la sua Patria: che a nessuno può negare diritti umani! 13/01/2016 RUSSIA. Arciprete Chaplin: dopo il mio licenziamento, sono censurato dai media russi, L’ex capo del dipartimento sinodale per i rapporti tra Chiesa ortodossa e società, rimosso a dicembre per presunti dissapori con il Patriarca, denuncia di non avere più visibilità sulla stampa; per anni è stato il portavoce delle posizioni più intransigenti del Patriarcato.
=============================
la Turchia di Erdogan non è una vittima del terrorismo, ma, è la regia del terrorismo STESSO! DECIDONO LORO CHI FAR MORIRE, E A CHI DARE AVVERTIMENTI: LA GERMANIA è STATA AVVERTITA! 12/01/2016 TURCHIA. Attentato al centro di Istanbul, almeno 10 vittime straniere, Un terrorista si è fatto esplodere in un attacco suicida nel distretto Sultanahmet, nei pressi della Moschea Blu. I morti sono quasi tutti stranieri, circa 15 i feriti gravi. L’assalitore sarebbe un siriano. Erdogan: “Siamo nel mirino di tutti i gruppi terroristi della regione”.
===========================
13/01/2016 PAKISTAN, islamici possono dimostrare di essere diventati sterili? sessualmente infecondi? ] [ Quetta, bomba contro clinica anti-poliomielite: 14 morti, La maggior parte delle vittime sarebbero agenti di sicurezza della struttura. Altre 20 persone sono rimaste ferite. Si sospetta che dietro l’attacco ci siano i talebani, che da anni combattono la vaccinazione, “congiura dell’Occidente” per sterilizzare i bambini pakistani.
===========================
la libertà di parola non è ritenuta una minaccia da un regime autoritario intelligente: perché, per la opposizione onesta? la critica è sempre costruttiva, per il bene del paese! ] [ 13/01/2016 ARABIA SAUDITA. Riyadh: arrestata la sorella di Raif Badawi, parlava su internet di diritti umani. La polizia ha fermato Samar Badawi insieme alla figlia di due anni. Dopo un interrogatorio di quattro ore l’ha condotta nel carcere di Dhaban. Secondo l’accusa, la donna gestiva il profilo social dell’attivista ed ex marito Waleed Abulkhair, in prigione per scontare una condanna di 15 anni. Attivisti: “prova schiacciante” degli abusi ai diritti umani in Arabia Saudita
la libertà di parola non è ritenuta una minaccia da un regime autoritario intelligente: perché, per la opposizione onesta? la critica è sempre costruttiva, per il bene del paese! ] [ 13/01/2016 CINA. Pechino, arrestato e in isolamento un cittadino svedese che aiuta gli avvocati per i diritti umani. Peter Dahlin, 35 anni, ha fondato una Ong che sostiene i legali delle zone rurali del Paese. Sparita insieme a lui anche la fidanzata, cinese. Il governo impedisce all’ambasciata di Stoccolma di entrare in contatto con l’uomo, che soffre anche di una rara malattia del sistema endocrino. Sempre più feroce la stretta contro le libertà personali.
====================
MA IO SAPEVO CHE IL GIAPPONE SI ERA GIà SCUSATO IN MOLTE OCCASIONI! 13/01/2016 COREA DEL SUD – GIAPPONE. Chiesa coreana: L’accordo sulle ‘donne conforto’ calpesta i diritti umani delle vittime, La Commissione episcopale Giustizia e Pace critica con durezza l’intesa fra Tokyo e Seoul sulle vittime della tratta di esseri umana per scopi sessuali: “Un testo nato secondo la logica dell’economia e della diplomazia, va rivisto nell’ottica del Giubileo della misericordia”. L’accordo “non cerca la pace, perché per ottenere una vera pace bisogna riconoscere le proprie colpe e scusarsi. Questo è l’inizio della vera conversione”. L’incontro fra mons. You e le sopravvissute
======================
è QUELLO CHE IO HO SEMPRE DETTO: MUSULMANI E CRISTIANI SONO FRATELLI, E SONO ENTRAMBI, LE VITTIME DEI SALAFITI WAHHABITI, I SAUDITI ASSASSINI: HANNO ROVINATO IL MONDO! è SOLTANTO ERDOGAN IL TERRORISTA: LUI HA RIEMPITO IRAQ E SIRIA DI TERRORISTI! 13/01/2016 PAKISTAN, Baath, pastore protestante: Il rogo della chiesa non è colpa dell’odio religioso, di Kamran Chaudhry La notte del 6 gennaio un incendio ha semidistrutto il luogo di culto cristiano. I media hanno subito parlato di un conflitto islamo-cristiano, ma “chi dice questo cospira a creare tensione nell’area senza sapere i fatti”. Lahore (AsiaNews) – Il rogo della chiesa non è avvenuto a seguito di un litigio fra cristiani e musulmani e chi lo dice “cospira a creare tensione nell’area”. Lo afferma Yaqoob Saroya, pastore della chiesa apostolica di Baath (40 km a nord di Lahore), che lo scorso 6 gennaio è stata semi distrutta da un incendio. Gli fanno eco gli anziani del villaggio, cristiani e musulmani, secondo cui i media hanno fatto circolare notizie false. Alcuni media, infatti, hanno riferito che prima dell’incidente i musulmani avevano chiesto ai cristiani di spegnere gli altoparlanti per non disturbare le loro preghiere. Il pastore della chiesa si sarebbe opposto e l’incendio è stato considerato una ritorsione di estremisti islamici. Yaqoob Saroya racconta ad AsiaNews: “Abbiamo trovato delle tracce di mani e piedi sul muro della chiesa, che suggeriscono che qualcuno lo abbia scalato, ma nessuno è venuto da noi per gli altoparlanti; non c’è stato alcun conflitto. I nostri vicini musulmani ci hanno aiutato a spegnere l’incendio. Qualcuno ha postato su Facebook il video della chiesa in fiamme e la gente ha iniziato a riportare la notizia senza sapere i fatti”. Abdul Hameed, il nambardar musulmano locale (proprietario terriero con poteri di governo) afferma che la comunità islamica sta cercando il colpevole che si sarebbe introdotto nella chiesa: “Siamo addolorati [per quello che è accaduto] e stiamo uniti ai cristiani perché tutti i luoghi di culto sono lo stesso. Il malvagio non merito perdono. Non possiamo vivere senza il sostegno dei cristiani, che sono la spina dorsale del villaggio”. Saroya afferma che i cristiani sono liberi di osservare il culto: “Cinque agenti di polizia stazionavano la chiesa durante il servizio. Questa è una cospirazione per diffondere tensione nell’area; noi viviamo come fratelli. Una Ong cristiana ci ha detto di denunciare qualcuno alla polizia; un’altra ci ha detto che non avremmo dovuto ridipingere la chiesa così presto (v. video). Tutto questo non fa del bene alle minoranze del Paese”. La polizia ha dichiarato che l’incendio è stato causato da un cortocircuito. Le fiamme hanno distrutto parte dell’edificio, sedie, tappeti, tende e impianti elettrici. Apostolic Church in Baath village repainted after blaze Kamran Chaudhry  https://youtu.be/h-TsIvE89T4
==========================
I SACERDOTI DI SATANA: I FARISEI fed spa bce; ECC.. DELLA CIA NATO USA? HANNO FATTO LA LORO RIFORMA SATANICA, HANNO CREATO I SALAFITI WAHHABITI SAUDITI, CHE HANNO AVVELENATO LA LEGA ARABA, PERCHé LE BANCHE CENTRALI HANNO BISOGNO DI FARE LA GUERRA MONDIALE: AL PIù PRESTO! ISLAM, Arabia saudita contro Iran per il dominio nel mondo islamico. di Samir Khalil SamirA monte di tutti i problemi politici ed economici che spingono allo scontro fra le due potenze regionali, vi è un braccio di ferro fra due modi di vivere l’islam: quello più tollerante e razionale dello sciismo e quello fondamentalista e violento del sunnismo. L’Arabia saudita amplia la sua egemonia con aiuti economici, costruzione di moschee e invio di imam wahhabiti. Il fondamentalismo – così vicino all’ideologia dell’Isis – emerge anche in Paesi un tempo tolleranti: Egitto, Indonesia, Malaysia, Indonesia. È urgente una riforma dell’islam che lo salvi dalla crisi più profonda degli ultimi due secoli.  http://www.asianews.it/notizie-it/Arabia-saudita-contro-Iran-per-il-dominio-nel-mondo-islamico-36336.html
tutte le NAZIONI che violano il diritto universale alla LIBERTà di RELIGIONE, sono fuori di un concetto sano di Regno di Dio, perché, violano anche il diritto al libero arbitrio che Dio a dato ad ogni uomo! ] in REALTà QUESTE NAZIONI FINISCO PER DIVENTARE UNA MINACCIA PER LA PACE NEL MONDO! ECCO PERCHé LA SHARIA è UNA MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! [ 13/01/2016 ] BANGLADESH, Bangladesh, pastore cristiano arrestato: “minacciava” il pellegrinaggio islamico del Bishwa Ijtema. Gilbart Biswas è detenuto dalla polizia di Tongi, dove ogni anno si svolge uno dei maggiori raduni dell’islam. L’accusa è “disturbo della manifestazione”. Egli predicava il Vangelo e vendeva opuscoli. Quest’anno il pellegrinaggio ha attirato in Bangladesh 2 milioni di fedeli da 150 Paesi. Dhaka (AsiaNews) – Il pastore protestante Gilbart Biswas è stato arrestato dalla polizia mentre predicava il Vangelo e vendeva opuscoli religiosi durante il Bishwa Ijtema, il secondo pellegrinaggio islamico più grande al mondo dopo l’Hajj, che si tiene ogni anno in Bangladesh a Tongi (vicino Dhaka), sulle rive del fiume Turag. La polizia ha giustificato l’arresto per “motivi di sicurezza”, in quanto egli era una “persona sospetta” nell’area dell’incontro. L’arresto è avvenuto il 9 gennaio scorso. La polizia, schierata nell’area per garantire la sicurezza della manifestazione, ha fermato il pastore Biswas e ha dichiarato che “nessuno può proclamare il Vangelo nei luoghi sacri delle altre religioni”. In realtà la Costituzione del Bangladesh garantisce a ogni cittadino la libertà di professare, praticare e divulgare la propria fede. Un fedele protestante, anonimo per sicurezza, riferisce: “Siamo molto preoccupati per l’arresto del pastore Gilbart Biswas. Egli non ha commesso alcun crimine ed è stato arrestato in maniera illegale dalla polizia, che ancora non lo ha liberato”. L’uomo aggiunge poi che “il giudice ha deciso che leggerà il libretto che il religioso stava distribuendo e poi esprimerà il verdetto”. Il Bishwa Ijtema (“Incontro mondiale”) è un raduno annuale organizzato dal Tabligi Jamaat (“Società per la diffusione della fede”), un movimento religioso transnazionale e apolitico, il cui obiettivo è una riforma spirituale islamica. L’evento, che include momenti di preghiera e di predicazione, attira milioni di persone da centinaia di Paesi. Quest’anno i partecipanti sono stati 2 milioni, provenienti da 150 nazioni. Nell’area il governo ha schierato oltre 5mila poliziotti per garantire l’ordine.
========================
IL concetto giuridico di conversione forzata, è male interpretato! perché, è il convertito, che può denunciare soltanto, nel caso in cui con minaccie qualcuno, lo vuole coartare o dissuadere nei suoi propositi! NESSUNO PUò SAPERE AL DI FUORI DEL CONVERTITO, SE LA SUA TRATTASI di conversione forzata.
19/01/2012 INDIA. Kashmir, moglie di un pastore anglicano accusata di “adescamento” e conversioni forzate
02/12/2011 INDIA Rev. Khanna: Dopo la liberazione, non ho paura di tornare alla mia Chiesa
12/04/2013 INDIA Kashmir indiano, arrestati due cristiani per false accuse di conversioni forzate
13/01/2012 INDIA Corte islamica del Kashmir incrimina il rev. Khanna e p. Jim Borst di proselitismo
30/11/2011 INDIA Kashmir, rilasciato il pastore anglicano che ha battezzato sette musulmani
http://www.asianews.it/notizie-it/Kashmir:-a-rischio-la-vita-del-pastore-anglicano-che-ha-battezzato-7-giovani-musulmani-23260.html
24/11/2011, IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! INDIA. Kashmir: a rischio la vita del pastore anglicano che ha battezzato 7 giovani musulmani. Il figlio di Chander Mani Khanna sottolinea le gravi condizioni di salute del padre, arrestato lo scorso 19 novembre con l’accusa di conversioni forzate. Un video diffonde l’odio contro i cristiani. Su Youtube e Facebook i musulmani giurano di bruciare edifici, chiese e scuole cristiane. Srinagar (AsiaNews) – “Mio padre è in gravi condizioni di salute, soffre di diabete e ha bisogno di continue cure. Temiamo per la sua vita”. È quanto afferma ad AsiaNews Nathan Khanna, 28 anni, figlio di Chander Mani Khanna, pastore anglicano della All Saints Church in Kashmir, accusato dal gran muftì della regione di aver costretto alla conversione giovani musulmani in cambio di soldi. Il pastore è stato arrestato il 19 novembre scorso dopo una denuncia del tribunale islamico locale. Come prova i musulmani hanno mostrato un video, postato su Yuotube e Facebook, che mostra il pastore mentre battezza sette ragazzi musulmani. “Le accuse mosse contro di lui sono false – afferma Nathand Khanna - quelle immagini mostrano solo una cerimonia non un tentativo di conversione forzata”. La rapida diffusione del video su internet ha scatenato una vera e propria caccia al cristiano che rischia di provocare scontri fra le comunità cristiana e musulmana. Su Facebook sono apparsi diversi commenti di odio nei confronti del pastore: “Giuriamo di uccidere tutti i missionari cristiani e di bruciare i loro edifici, chiese e scuole; mi offro volontario per trovare quest’uomo; dovremmo bruciare questo prete..etc”. Per Nathan tutto questo avviene nella totale indifferenza delle autorità, che non hanno alcuna intenzione di rimuovere il video. “Non ho dubbi che il mio telefono e quello di mia madre siano sotto controllo – afferma – è chiaro che qualcuno in nome della religione sta cercando di provocare i musulmani contro mio padre”. Nonostante le accuse, il giovane si dice orgoglioso di essere figlio Chander Mani Khanna, uomo saldo nella fede e nella sua missione di testimone della verità. La cerimonia incriminata è avvenuta lo scorso 1° agosto ed è stata ripresa con un telefono cellulare. Il video è apparso su internet dopo il rifiuto da parte di Chander Mani Khanna ad accogliere in una prestigiosa scuola cristiana un conoscente del gran mufti, che 12 giorni dopo ha lanciato una fatwa contro di lui. Kanta Khanna, moglie del pastore anglicano, racconta che l’accusa di conversione forzata è falsa. “Mio marito – afferma - si è presentato davanti alla corte islamica anche se essa è solo per i musulmani. Quando è entrato nell’aula tutti presenti hanno gridato Allah Akbar”. La donna afferma che i giovani musulmani frequentavano da un anno il corso per prepararsi al battesimo, che avevano chiesto senza alcuna costrizione dopo aver assistito ad alcune attività della comunità cristiana. “In questi anni – continua - mio marito ha partecipato con alla riabilitazione delle vittime del terremoto lavorando con l’organizzazione non governativa Help Age. Egli si è mosso con l'approvazione dell'amministrazione locale per coordinare la riabilitazione della popolazione colpita dal sisma e non aveva niente a che fare con le attività della chiesa”. A tutt’oggi Khanna è ancora in carcere. Il Kashmir è l’unico stato a maggioranza musulmana dell’India e non ha leggi anticonversione. La polizia ha arrestato il pastore in base agli art. 153A (persone che promuovono disarmonia, inimicizia o odio sulla base di religione, razza, residenza, lingua o casta) e 295A (persone che urtano i sentimenti religiosi di qualunque classe sociale, con atti deliberati e maliziosi).
====================
24/11/2011, IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! 11/24/2011. INDIA. è CHIARO! IL VOSTRO DIO è LA BESTIA ZOCCOLA DI SATANA BAAL MARDUCH JABULLON, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE! Kashmir life of the Anglican clergyman who christened 7 young Muslims at risk, The son of Mani Khanna warns of the deteriorating health of his father, arrested on November Chander 19 on charges of forced conversion. A video spreads hatred against Christians. On Youtube and Facebook Muslims vow to burn buildings, churches and Christian schools. Srinagar (AsiaNews) - "My father is seriously ill, suffering from diabetes and needs constant care. We fear for his life. " This is what Nathan Khanna, 28, told AsiaNews, son of Chander Mani Khanna, pastor of All Saints Anglican Church in Kashmir, accused by the Grand Mufti of the region of having forced the conversion of young Muslims in exchange for money. The pastor was arrested on November 19 last after a complaint filed by a local Islamic court. As proof, the Muslims have shown a video, posted on Yuotube and Facebook, showing the pastor baptizing seven young Muslims. "The accusations against him are false - says Nathan Khanna - the images show only a ceremony it is not an attempt at forced conversion." The rapid spread of the video on Internet has triggered a witch hunt against Christian, likely to provoke clashes between Christian and Muslim communities. On Facebook, several hate-filled comments have appeared regarding the Pastor: "We swear to kill all Christian missionaries and burn their buildings, churches and schools, I offer myself volunteer to find this man, this priest should burn .. etc". Nathan says this happens in the total indifference of the authorities, who have no intention to remove the video. "I have no doubt that my phone and my mother’s phone are under control - he says - it is clear that someone is trying to provoke Muslims against my father in the name of religion." Despite the charges, the young man is proud to be the son Chander Mani Khanna, a man strong in faith and in his mission to witness to the truth. The offending ceremony took place on 1 August and was filmed with a cell phone. The video appeared on the Internet after the refusal by Chander Mani Khanna to give an acquaintance of the Grand Mufti a place at the prestigious Christian school, the same Mufti who 12 days later issued a fatwa against the Pastor. Kanta Khanna, wife of an Anglican pastor, said that the accusation of forced conversion was false. "My husband - she says - has appeared before the Islamic court even if it is only for Muslims. When he entered the room all present shouted Allah Akbar. " She said that young Muslims attended a course for a year to prepare for baptism, who had asked for it without any constriction after witnessing some of the activities of the Christian community.
"In these years – she adds - my husband has participated in the rehabilitation of earthquake victims working with the NGO Help Age. He moved with the approval of the local administration to coordinate the rehabilitation of people affected by the earthquake and this had nothing to do with church activities. " To date Khanna is still in prison. Kashmir is the only Muslim-majority state of India and has no anti-conversion laws. Police arrested the pastor according to art. 153A (people who promote disharmony, enmity or hatred based on religion, race, residence, language or caste) and 295A (people who offend the religious feelings of any class, with deliberate and malicious acts).
See also
11/08/2011 INDIA
Kashmir life in danger of a pastor falsely accused of forced conversions
11/22/2011 INDIA
Christian leaders for the release of Kashmiri pastor arrested for forced conversions
04/12/2013 INDIA
Indian Kashmir, two Christians arrested on false charges of forced conversions
12/02/2011 INDIA
Rev. Khanna: After release, I'm not afraid to go back to my Church
04/19/2007 INDIA
Kashmir: Christian beheaded, his head left in front of a mosque
http://www.asianews.it/news-en/Kashmir-life-of-the-Anglican-clergyman-who-christened-7-young-Muslims-at-risk-23260.html
24/11/2011, VOI SIETE STATI CREATI DAL TALMUD! VOI SIETE DEGLI APOSTATI, NON POTRESTE MAI ESSSERE DEI VERI MUSULMANI, ECC.. ! IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! 11/24/2011. INDIA. è CHIARO! IL VOSTRO DIO è LA BESTIA ZOCCOLA DI SATANA BAAL MARDUCH JABULLON, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE DEL NWO!  24/11/2011, IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! 11/24/2011. INDIA. è CHIARO! IL VOSTRO DIO è LA BESTIA ZOCCOLA DI SATANA BAAL MARDUCH JABULLON, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE!
2011/11/24 印度, 为七名穆斯林傅洗的圣公会牧师面临生命危险, 坎纳牧师的儿子强调了其父极其恶劣的健康状况。十一月十九日,坎纳牧师被以强迫他人改教罪名逮捕。视频显示对基督徒的仇恨情绪;穆斯林在Facebook和Youtube上叫嚣烧毁基督教圣堂、学校和建筑
斯利那加(亚洲新闻)—日前在印度克什米尔邦斯利那加被捕的圣公会牧师昌德尔·马尼·坎纳的儿子纳坦德向亚洲新闻通讯社表示,“我父亲的健康问题十分严重,他需要持续性的治疗。我们担心他的生命”。十一月十九日,当地穆斯林大教长向伊斯兰法庭控告坎纳牧师用钱换取七名穆斯林青年领洗。穆斯林信徒还将证据放在了Facebook和Youtube上,即坎纳牧师为穆斯林青年傅洗的场面。
纳坦德表示,“这些指控都是假的。视频上显示的只是洗礼仪式的一部分,并不能说明是强迫他们领洗”。但经过网络的迅速传播,立即引发了穆斯林世界的愤怒,掀起了一场名副其实的围堵基督徒运动,叫嚣要烧毁基督教圣堂、学校和建筑物。目前,担心可能上演一场基督教和穆斯林冲突。坦纳德表示,“毫无疑问,我的电话和我父亲的都被人监听了。显然,有人打着宗教旗号煽动穆斯林憎恨我父亲”。尽管如此,他表示为信德坚定、勇于见证真理的父亲感到骄傲自豪。
八月一日举行的七名穆斯林青年领洗仪式场面是用手机拍摄的。但是,几个月以后,因为坎纳牧师拒绝在一所知名基督教学校里招收穆斯林大教长的一名熟人后,便遭此厄运。
牧师的妻子表示,“对我丈夫的指控全部是捏造的。他被送上了只有穆斯林的法庭,他到庭时,在场的人都立即高声叫喊”。她还介绍说,这些领洗的青年是在参加了一年的准备课程后主动提出领洗的。她还列举了丈夫参加的许多社会公益事业。
目前,坎纳牧师仍在监狱里。克什米尔邦是印度唯一以穆斯林信徒为主的联邦、没有实行反宗教皈依法。警方是以挑起宗教、种族仇恨情绪;伤害宗教感情罪名将圣公会牧师逮捕的。 另见, 2012/01/13 印度, 克什米尔伊斯兰法庭判定坎南牧师和波斯特神父强迫他人改教
============================
MA PROPRIO QUESTO è IL GIOCO SPORCO DELLA NATO E DI ERDOGAN, CHE HA MESSO I CURDI ALLA DISPERAZIONE, DI DOVER COMBATTERE PER NON DOVER SOCCOMBERE AL GENOCIDIO ISLAMICO QUOTIDIANO! ERDOGAN HA ANCHE CRIMINALIZZATO IL PARTITO POLITICO CURDO! NON SOLO, TURCHIA E ISIS HANNO PRESO, INSIEME, I CURDI IN MEZZO A DUE FUOCHI! ANKARA - I ribelli curdi hanno fatto esplodere un'autobomba in una stazione di polizia a Cinar, nella provincia a maggioranza curda di Diyarbakir, attaccandola poi con razzi e armi da fuoco, ferendo 39 persone tra cui anche civili. La potenza dell'esplosione ha distrutto parte del muro della stazione. Assaltati anche i vicini alloggi della polizia. Secondo l'agenzia statale Anadolu i feriti sarebbero 13, mentre l'agenzia privata Dogan parla di 39.
===================
DEI MOSTRI DEL MEDIOEVO SALAFITI E FARISEI? APPARENTEMENTE INCOMPATIBILI? SONO I REGISTI COMPLICI, DELLA GEOPOLITICA DI TUTTO IL MONDO! ED IO CREDO CHE, FRANCIA E GERMANIA: SI SIANO GIà ABITUATI, ASSUEFATTI, ALLA QUOTIDIANITà DI STUPRI E TERRORISMO ISLAMICO! ANCHE PERCHé, TURCHIA E ARABIA SAUDITA, L'AVVERTIMENTO DI STARE BUONI E BRAVI? GLIELO HANNO GIà DATO: PIù VOLTE!



Cecilia Trujillo EN EL NOMBRE DEL PADRE EN EL NOMBRE DEL HIJO Y DEL ESPÍRITU SANTO AMÉN . SANTÍSIMA TRINIDAD.HOY TE DOY LAS GRACIAS NUEVAMENTE POR OTRO DIA MÁS SEÑOR JESÚS TE PIDO EN EL NOMBRE DE JESÚS POR TODOS MIS AMIG@S EN CRISTO JESÚS AYUDAL@S EN SU VIDA EN SUS PRUEBAS. HASNOSSENTIR QUE TU SIEMPRE ESTAS CON NOSOTROS GRACIAS PADRE SANTO POR EL AMOR QUE NOS TIENES A CADA UNO Y NOS AMAS TANTO A CADA POR NUESTRO NOMBRE Y NOS AMAS Y AMARÁS NOS CUIDAS Y CUIDARÁS SIEMPRE.AMÉN DIOS LOS BENDIGA AMIG@S FELIZ Y BENDITO DÍA TENGAN HOY Y SIEMPRE AMÉN ...
====================== Intolleranza Spa 13 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI un sistema gestito da 35 associazioni ha alimentato per anni un tessuto di segregazione per continuare a spartirsi un tesoro da 24 milioni di euro.
L'inchiesta sul caso «Mafia capitale» non ha stupito più di tanto chi lavora nell'ambito dell'assistenza ai migranti e alle comunità Rom e Sinti: sono anni infatti che viene denunciato un sistema di malaffare che si muove intorno ai campi.
È quello che ha fatto anche l'Associazione 21 luglio l'unica a lavorare coi Rom sul territorio nazionale che per statuto non può accedere a finanziamenti pubblici una decisione dettata dalla necessità di essere indipendenti e l'inchiesta ha dimostrato quanto sia importante esserlo.
Sei mesi fa l'associazione ha presentato un rapporto dal titolo emblematico: «Campi nomadi Spa». Un documento che spiega come un flusso di denaro incontrollato esca dalle casse comunali e vada a tutto l'indotto che si muove intorno al sistema campi in maniera poco trasparente e molto dubbia. L'80% dei 24 milioni di euro spesi nel 2013 dal Comune di Roma per le comunità Rom è stato dato tutto in affidamento diretto senza bando a 35 organizzazioni. È chiaro quindi che questa mancanza di controllo e monitoraggio renda facile per la malavita e la criminalità inserirsi nelle maglie molto larghe di questo sistema.
Secondo Carlo Stasolla dell'Associazione 21 luglio «il motivo per cui c'è voluto tanto tempo per smascherare il sistema dipende dal fatto che siamo un paese ancora poco civile dove il diritto è poco presente e dove le riforme e i cambiamenti vengono fatti dalla magistratura e non dalla legge ordinaria. Il rapporto che abbiamo presentato realizzato nel giugno scorso quando campo per campo insediamento per insediamento avevamo spiegato come si muove il denaro e con che consistenza è stato acquisito da chi oggi indaga sull'inchiesta. La ricerca a quel tempo non ha avuto un ampio risalto sappiamo che fu acquisita dal comune di Roma poi purtroppo trovandoci in un paese in cui il livello di democrazia è estremamente basso abbiamo dovuto attendere che si muovesse un procuratore della Repubblica per fare luce anche su questo».
Per ora le indagini riguardano solo l'insediamento di Castel Romano ma l'attenzione si sta spostando su un altro caso quello del Best House Rome per il quale il sindaco Marino sembra avere in programma una visita ispettiva. Una sorta di struttura di accoglienza in realtà una ex fabbrica tuttora accatastata come tale presa in gestione da un'associazione che è nata poco dopo l'elezione a sindaco di Alemanno un'associazione che quindi non ha una storia ma che ha avuto subito quest'appalto milionario per accogliere e concentrare all'interno di questi "loculi" stanze di 12 metri quadrati senza finestre 300 persone Rom. Una struttura priva di qualsiasi autorizzazione e malgrado questo una struttura con la quale tramite affidamento diretto il Comune di Roma ha stipulato una convenzione per cui per ogni persona venivano concessi ai gestori più di 600 euro al mese. Se pensiamo che i nuclei famigliari variano in media dalle 5 alle 10 persone la matematica vuole che per ogni famiglia venissero affidati all'associazione dai 3000 ai 6000 euro.
Il pensiero torna ai fatti di Tor Sapienza. Possibile che in un quartiere storicamente tranquillo e multietnico l'intolleranza si sia scatenata contro una struttura che accoglieva minori stranieri non accompagnati? No. Scopriamo infatti in queste ore che l'ombra dell'organizzazione gestita da Buzzi cercava di intimidire la cooperativa sociale «Un Sorriso» perché entrasse nel loro giro.
L'intolleranza è ancora la motivazione per cui non si riesce a superare la segregazione delle comunità Rom. A questo scopo sempre l'Associazione 21 luglio ha inviato al sindaco un documento in cui si propongono sette obiettivi per superare il sistema campi: l'istituzione di un ufficio di scopo che abbia la funzione di lavorare per la chiusura degli insediamenti formali presenti nella capitale; l'elaborazione di una ricerca che analizzi nello specifico durante il tempo di tre mesi quelli che sono i bisogni e le competenze delle persone che vivono negli insediamenti; l'azione di monitoraggio; la formazione degli operatori; la chiusura del campo attraverso la ricerca lavorativa e la ricerca abitativa. Tutte azioni che devono essere combinate tra loro e che passano attraverso una riconversione del denaro oggi speso per la gestione e il mantenimento del sistema campi a percorsi in cui i soldi sono realmente destinati all'inclusione e quindi vadano ad aiutare le famiglie Rom a uscire da questi ghetti etnici e iniziare un percorso di vera e reale cittadinanza. Uno dei punti riguarda l'informazione e la comunicazione: significa far conoscere la storia e la cultura di un popolo formato da cittadini a pieno titolo dell'Unione Europea; ma significa anche per chi fa informazione non alimentare messaggi svianti. L'integrazione è possibile perché le persone sanno accogliere come l'Italia l'ha dimostrato più volte nel corso della storia. L'intolleranza è un mezzo nella bocca di chi a fini personali cerca di guadagnarci qualcosa. Susanna Ricci Tratto da: http://www.riforma.it/
========================
Guerra al Califfato grandi coalizioni e magri risultati [[ finché 1. la sovranità monetaria non ritornerà ai popoli schiavizzati da rothschild; 2. la shariah non verrà condannata il terrorismo non potrà finire! 8 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI
Tempo di bilanci per l'operazione statunitense "Inherent Resolve" e le iniziative belliche condotte dalla Coalizione internazionale mobilitatasi contro lo Stato Islamico instaurato nei territori di Iraq e Siria.
http://www.notizievangeliche.com/category/dossier-approfondimenti/
Afghanistan bilancio di 13 anni di guerra 7 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI
Bruxelles il vertice dei ministri degli Esteri della Nato (1 e 2 dicembre 2014) ha segnato di fatto la fine della lunghissima missione Isaf in Afghanistan e l'inizio di Resolute Support un'altra missione militare internazionale questa volta non di combattimento ma di addestramento e sostegno delle truppe dell'esercito nazionale afgano.
==================
Usa il potere di acquisto lgbt vale ben 1000 miliardi di dollari. Capito perché nessuno osa più dire «ba»? 18 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI Quanto vale l'economia arcobaleno? Negli Stati Uniti il potere d'acquisto della comunità gay è stato calcolato intorno ai mille miliardi di dollari – ed erano 800 miliardi solo due anni fa. Si spiega così il clamoroso caso Barilla: a un solo anno di distanza dalla celebre frase pronunciata dal presidente del gruppo a Radio24 («Non farei mai uno spot con una famiglia omosessuale») il brand è passato negli Usa dalla gogna mediatica e dal boicottaggio – che portarono a sfiorare il disastro commerciale in un Paese dove l'azienda detiene il 30 per cento del mercato della pasta – ad essere indicato (e soprattutto valutato) come marchio modello in cima alla lista delle corporation gayfriendly stilata dalla potentissima Corporate equality index praticamente la Stantard&Poor's del rating arcobaleno.
La Barilla per ribaltare la classifica si è affidata a quello che Newsweek ha definito il «gay più potente d'America» David Mixner esperto nella trasformazione di pratiche aziendali antidiscriminatorie in strategie di marketing globale.
Un caso scuola quello della multinazionale di Parma. Ideale per raccontare il nuovo dogma dell'economia globale dettato dalla realtà americana e spiegato in una lunga inchiesta-outing sull'ultimo numero di The Advocate l'autorevole magazine della comunità Lgbt (lesbiche gay bisessuali e transgender) secondo cui l'«economia globale ha imparato che quello che va bene per Lgbt va bene per il business; stare dalla loro parte vuol dire conquistare i mercati e avere la strada spianata per il successo». Anche se non è poi così automatico ottenere la tripla A.
Prendete Burger King che all'ultimo San Francisco Pride ha prodotto un sandwich impacchettato con una carta arcobaleno e la scritta «Siamo tutti uguali dentro» con tanto di conseguente video virale su Youtube . Bene quello che per il Washington Post è stata «una sfacciata e maldestra operazione di marketing per piacere alla comunità gay» è stato bocciato dalla Corporate equality index la quale ha assegnato a Burger King solo 55 punti (contro i 100 conquistati della Barilla) perché come ha scritto il direttore del magazine lesbo online Autostraddle Riese Bernard «mangiare hamburger non è e non sarà mai progressista anche se impacchetti l'hamburger con la carta arcobaleno».
Più che di diritti civili e pratiche egalitarie infatti sembra una prosaica questione di mercato ed è partita la corsa a conquistarlo. Nonostante sia certificata con il timbro del politicamente corretto anche l'economia arcobaleno non sfugge alla classica dinamica capitalista. Business Insider ha messo in fila numeri e percentuali per spiegare come dalle compagnie aeree ad Apple a Budweiser a Coca-Cola al cibo biologico e di qualità ma soprattutto le aziende della moda e del lusso puntano sulla comunità gay perché domina il consumo e impone le regole del consumo di tendenza.
Gay e lesbiche compiono il 16 per cento di uscite per shopping in più del consumatore medio con una spesa media superiore addirittura del 25 per cento. Soprattutto i gay praticano lo shopping il 30 per cento in più rispetto agli etero con una spesa media annuale di 2.500 dollari in più. Il 26 per cento dei gay si dice disposto a pagare di più per prodotti di qualità inoltre – e questo è un aspetto fondamentale per le strategie di marketing dei grandi marchi – il 65 per cento dei gay e il 64 per cento delle lesbiche dichiarano il piacere di consigliare le loro scelte ad altri.
Secondo un'indagine della Prudential nel 2012 il reddito medio pro capite nella comunità Lgbt è di circa 61.500 contro i 50mila dollari della media americana ma è il quadro economico-culturale in generale a fare la differenza: sono più istruiti (dieci punti oltre la media nazionale dei laureati) meno indebitati meno disoccupati (due punti sotto la media nazionale) finanziariamente più attrezzati nei piani pensione. Una forza complessiva calcolata in mille miliardi un bacino di ricchezza che solo un imprenditore suicida può trascurare.
E The Advocate rivela che il Global equity fund un fondo misto pubblico-privato istituito nel 2011 dall'allora segretario di Stato Hillary Clinton per sostenere i diritti Lgbt opera «dietro un velo di segretezza nel mondo attraverso la rete diplomatica che sostiene le multinazionali americane nelle campagne per i diritti Lgbt». Jesse Bernstein uno dei dirigenti del programma conferma che «si tratta di un lavoro molto sensibile e quindi non posso spiegare – dice – come agiamo in certi Paesi per finanziare attivisti che si battono contro le discriminazioni contro i diritti Lgbt».
C'è una alleanza tra Global equity fund e il Corporate equality index spiega Todd Sears fondatore di Out leadership una delle lobby per il sostegno delle carriere dei gay nell'industria americana «perché spesso in Stati come ad esempio la Russia l'Uganda o la Nigeria gli interessi del governo americano e delle multinazionali americane coincidono. Le culture sono diverse le pop star sono popolari in un luogo e non in altri certi film funzionano in un Paese e non in un altro. Ma c'è una cosa che tutti capiscono il business. Contrastare i diritti Lgbt è andare contro il business».
Thom Lynch leader della comunità Lgbt di San Francisco parla di «investimento strategico» dove la promozione politica di valori culturali a livello diplomatico e la forza del corporale America alla fine otterranno effetti sul profilo legislativo a favore delle comunità gay in molti Stati. «Chiunque voglia fare business a livello globale sa che la storia sta andando in una direzione e nessuno vuole essere escluso dall'onda – dice -. L'idea di stare dalla parte giusta della Storia – conclude il giornalista di The Advocate – serve alla causa della comunità gay e ai fatturati delle corporation».
di Marzio G. Mian Da il http://www.ilgiornale.it/http://www.iltimone.org/
http://www.notizievangeliche.com/usa-il-potere-di-acquisto-lgbt-vale-ben-1000-miliardi-di-dollari-capito-perche-nessuno-osa-piu-dire-ba/
Siria oltre 230 cadaveri in una fossa comune: massacrati dallo Stato islamico 19 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI SIRIA_-_conflitto La carneficina è avvenuta ad agosto nel villaggio di Kashkiya nella provincia orientale di Deir al-Zour. I corpi appartengono a membri della tribù Sheitat e sono in grande maggioranza non combattenti. I capi della tribù non hanno voluto allearsi alle milizie jihadiste; la vendetta dei terroristi ha causato la morte di almeno 900 persone.
Damasco (AsiaNews/Agenzie) – Le milizie dello Stato islamico (SI) hanno ucciso e gettato in una fossa comune nel villaggio di Kashkiya nell'est della Siria i corpi di oltre 230 persone "la maggior parte dei quali civili". È quanto riferiscono gli attivisti dell'Osservatorio siriano per i diritti umani gruppo con base in Gran Bretagna secondo cui le vittime sarebbero membri di una tribù che ha combattuto la scorsa estate contro il movimento jihadista nella provincia di Deir al-Zour. La fossa comune è stata scoperta dopo che i vertici dello SI hanno concesso ai membri rimanenti della tribù Sheitat di fare rientro nelle loro case. Una concessione annunciata dal leader Abu Bakr al-Baghdadi a condizione di una resa totale e con la minaccia di uccidere eventuali "traditori".
Il mese scorso le Nazioni Unite avevano rilanciato alcuni rapporti provenienti da fonti interne al Paese che parlavano di massacri avvenuti lo scorso mese di agosto nella zona. Per gli esperti la carneficina è frutto della rappresaglia messa in atto dai jihadisti contro quanti opponevano resistenza nella zona; l'area per i terroristi riveste un'importanza strategica per il controllo delle fonti petrolifere attorno alla cittadina di Mohassan.
Un sopravvissuto ha raccontato gli orrori perpetrati dalle milizie islamiste che hanno "appeso numerosi cadaveri ai muri mentre io e la mia famiglia cercavamo con tutti i mezzi di scappare". A riprova delle violenze jihadiste vi sono anche diversi video pubblicati in rete in cui emergono le decapitazioni di massa compiute ai danni dei membri della tribù Sheitat.
Nelle immagini si vedono alcuni combattenti deridere le vittime prima di ucciderle nel contesto di esecuzioni sommarie; in alcuni casi i terroristi avrebbero prelevato persone ferite dai letti di ospedale per poi decapitarle. Le uccisioni di massa sarebbero una risposta all'interruzione dei negoziati fra i due fronti per il rifiuto opposti dai capi e dagli anziani della tribù di fornire il loro sostegno ai miliziani.
Il ritrovamento di ieri porta a 900 il numero dei membri della tribù Sheitat uccisi nel corso dell'estate.
Dall'inizio della rivolta contro il presidente siriano Bashar al Assad nel 2011 oltre 32 milioni di persone hanno abbandonato la Siria e altri 76 milioni sono sfollati interni. Almeno 200mila le vittime del conflitto molte delle quali civili. Proprio nel contesto del conflitto siriano è emerso per la prima volta nella primavera del 2013 in tutta la sua violenza e brutalità lo Stato islamico; da quel momento ha iniziato una rapida avanzata nei territori della regione strappando ampie porzioni di territorio a Damasco e Baghdad e imponendo un vero e proprio regno del terrore.
Fonte: http://www.asianews.it/
http://www.notizievangeliche.com/siria-oltre-230-cadaveri-in-una-fossa-comune-massacrati-dallo-stato-islamico/
==========================
Kenya strage di operai cristiani. È caccia ai lavoratori «infedeli» Guerra al Califfato grandi coalizioni e magri risultati [[ finché 1. la sovranità monetaria non ritornerà ai popoli schiavizzati da rothschild; 2. la shariah non verrà condannata il terrorismo non potrà finire! ]] Le milizie islamiche somale uccidono 36 persone alcuni decapitati. Dormivano per terra sotto tende di fortuna. Teloni arancioni fissati al suolo dai sassi. L'una di notte gli spari in aria il risveglio improvviso. Il sopravvissuto Peter Nderitu racconta alla Reuters di essersi salvato buttandosi in una buca mentre i suoi compagni cavapietre venivano interrogati. Sdraiati su due file fuori dalle tende domanda secca che vale la vita: recitare la Shahada la professione di fede islamica. Chi non la sa un colpo alla nuca.
Trentasei cadaveri nel vento del mattino maglie colorate uomini ragazzi chi con le scarpe chi a piedi nudi. Almeno due decapitati in quella che sarà ricordata e probabilmente dimenticata come la strage della cava di pietra. Una piccola miniera artigianale a cielo aperto senza guardie di proprietà di un musulmano (come la maggioranza degli abitanti del Nord-Est del Kenya di etnia somala). Le vittime venivano da lontano distretto di Nyeri dove si gode un'ottima vista sul monte Kenya ora disertato dai turisti.
Lavoratori migranti possibilmente cristiani: sembra questo l'identikit delle vittime più ricercate dall'«ufficio esecuzioni di massa» degli estremisti islamici in Africa. Dalla filiale di Boko Haram in Nigeria a quella di Al Shabaab gli affiliati somali di al Qaeda che stanno terrorizzando il Kenya: a dieci giorni (e pochi chilometri) dal massacro di civili in pullman ieri una cinquantina di miliziani coi kalashnikov hanno mosso guerra a una squadra di cavatori di pietra addormentati.
Ai 28 morti di novembre (in gran parte insegnanti che andavano a casa per le feste) si aggiungono ora gli uomini con il piccone che non andavano da nessuna parte. Le cave non chiudono viaggiare costa. E chi poteva tra le migliaia di immigrati mossi dal bisogno di lavoro è già scappato da quell'angolo di Kenya settentrionale che ha come principale città Mandera al confine con la Somalia. I corpi degli spaccapietre sono stati portati alla vicina pista di volo militare per l'ultimo viaggio a casa la stessa pista diventata rifugio di una cinquantina di cristiani che si rifiutano di scappare sulle strade troppo pericolose.
Con i centri turistici del Sud più presidiati (o già deserti) con la difficoltà di replicare raid come quello del 2012 allo shopping center di Nairobi frequentato da stranieri e gente abbiente i miliziani di Al Shabaab («I giovani») prendono di mira gli operai e la piccola borghesia della cultura i cavapietre e gli insegnanti tutti «infedeli» venuti da fuori. Perché sono «soft target» obiettivi facili e perché colpirli significa soffiare sulle divisioni etnico-religiose promuovere guerre tra poveri. La pancia piena l'auto e magari l'appartamento in città non conciliano meglio con l'ecumenismo?
Dall'altra parte del continente in Nigeria Boko Haram adotta una strategia simile pur con un ventaglio più ampio di obiettivi (preferibilmente civili). Nella logica del gruppo (il cui nome significa «vietata l'educazione occidentale») scuole e studenti sono un bersaglio per così dire «obbligatorio». Ma come spiegare il massacro di 48 pescivendoli dieci giorni fa a Doron Daga estrema punta nord-est del Paese? Li hanno bloccati mentre andavano a comprare il pesce sul Lago Chad: alcuni sgozzati altri affogati con mani e piedi legati. Non un caso isolato: gli attacchi hanno distrutto il mercato ittico in quel pezzo di Africa. Per Boko Haram colpire 48 pescivendoli serve a gettare la rete della paura costringere la gente alla fuga o a passare sotto la propria «protezione».
Colpire gli immigrati o le minoranze non rischia di alienare la maggioranza locale anzi. In Iraq l'Isis ha adottato questa strategia per esempio cooptando i sunniti contro i vicini di casa Yazidi oppure a Mosul l'estate scorsa sequestrando 40 muratori indiani e uccidendoli il giorno dopo: quaranta nuovi posti di lavoro. Dieci anni fa i precursori dell'Isis massacravano i disoccupati sunniti: una delle stragi più sanguinose nel 2005 in una piazza di Bagdad quartiere sciita: un'autobomba uccise oltre 80 manovali che all'alba aspettavano un finestrino abbassato e l'offerta di un lavoro a giornata. Manovali pescivendoli spaccapietre: non valgono un riscatto e non hanno la scorta. (Michele Farina) (Corriere della Sera 03/12/2014) http://www.lucisullest.it/kenya-strage-di-operai-cristiani-e-caccia-ai-lavoratori-infedeli/
ma se l'Onu: calpesta i diritti umani e difende il nazismo della Sharia e satanisti Farisei rothschild hanno rubato il signoraggio bancario ai popoli poi è normale che ci deve essere il bullismo di nazioni contro Italia Russia e Israele! ] [ Marò: Gentiloniraccolto molto deludente..
Ministro commenta no Corte Suprema indiana a richieste Italia. 19 dicembre 2014 ROMA Sulla vicenda dei Marò in India "il raccolto è molto deludente ad essere diplomatico": lo ha detto il ministro degli esteri Paolo Gentiloni a RaiNews24 commentando il no della Corte Suprema indiana alle richieste dell'Italia. "Se l'accordo è quello che abbiamo visto l'altro giorno non andiamo molto lontano. Mi auguro nei prossimi giorni si trovino strade diverse" ha aggiunto Gentiloni rispondendo ad una domanda su una proposta italiana che sarebbe all'esame del governo indiano.
Marò: Bonino sconcerta no capi accusa
Lunedì riunione Corte Suprema india "speriamo si sappiano". 01 febbraio 2014 MONACO E' "sconcertante" che non ci siano ancora i capi di imputazione nei confronti dei marò italiani dopo due anni. Così il ministro degli esteri Emma Bonino riprendendo le parole pronunciate ieri dal Capo dello Stato ha risposto ad una domanda a margine della conferenza di Monaco auspicando che lunedì quando si riunirà la Corte Suprema indiana "escano almeno i capi d'accusa".

DEAR INDIA QUANTI SECOLI DOBBIAMO ASPETTARE ANCORA PER SAPERE COME DEVE ANDARE A FINIRE QUESTA TUA BRUTTA STORIA DI MAFIA OMICIDI PIRATERIA E PREDAZIONE?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/17/maro-l-italia-richiama-lambasciatore_0b8afd97-ed20-46d8-8ffa-5c047ae51155.html
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux
Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux
Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V.
ROMA 17 DIC - L'impegno per il pieno recupero fisico di Massimiliano Latorre è "una priorità per il Governo e nulla sarà fatto per mettere a rischio le sue condizioni". Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti in audizione alle commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sulla vicenda dei due marò. "Siamo delusi ed irritati per la decisione della Corte suprema indiana sui due marò. Le nostre istanze erano di carattere umanitario e ci aspettavamo un risultato diverso" ha detto.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/17/pinotti-tuteleremo-la-salute-di-latorre_e3a14b66-fc30-4610-ac0e-bb4ac3370012.html
Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce)
+ In nomine Patris et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Marò: l' Italia richiama l'ambasciatore
Gentiloni ci riserviamo tutti i passi necessari..
NEW DELHI criminali: SCHIAVISTI COMMERCIANTI DI SCHIAVI per dalit schiavi culto: parassiti massoni! ] SONO TOTALMENTE IPOCRITI E SI PREPARANO PER LA IMPRESE: POMPE: FUNEBRI GUERRA MONDIALE PERCHé SE LORO NON ERANO DEI CRIMINALI INTERNAZIONALI? LORO AVREBBERO GIà CONDANNATO LA SHARIAH ONU LEGA ARABA CHE è LA MADRE DI OGNI NAZISMO ONU E DI OGNI TERRORISMO ISLAMICO! [ Il ministro dell'Interno indiano Rajnath Singh ha annunciato che il governo "ha deciso la messa al bando dell'organizzazione denominata Stato islamico (o Isis) in base alla Legge per la prevenzione degli atti terroristici".
Rispondendo ad una domanda durante il "question time' in parlamento Singh ha ricordato che giorni fa un ingegnere informatico di Bangalore e' stato arrestato perche' usava il suo account Twitter per inviare messaggi di sostegno all'Isis.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/17/india-messo-al-bando-lisis_46b98e36-f60d-4216-ae32-b9f0751a508c.html
ROMA 9 SET - "Confermo la scelta dell' internazionalizzazione" della vicenda dei due marò che "ora è tecnicamente pronta". Lo ha detto il ministro degli Esteri Federica Mogherini sottolineando che "è dovere di questo governo esplorare" l'"interlocuzione" con il nuovo governo indiano. Ma "le due strade non si escludono". Mogherini ha ribadito che la priorità sono le condizioni di salute di Massimiliano Latorre ma anche le condizioni di vita di entrambi i marò che "non sono le più serene".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/09/maro-internazionalizzazione-e-pronta_f8439e04-e93a-463c-9c96-eae1b1129f71.html
NEW DELHI 28 MAG - Mukul Rohatgi l'avvocato che ha tutelato gli interessi dello Stato italiano e dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in Corte Suprema nell'ultimo anno e' stato nominato oggi a New Delhi 'Attorney General' (Procuratore generale) dal nuovo governo di Narendra Modi. Lo annunciano le tv indiane.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/11/maro-freddy-bosco-sono-rovinato_7c513038-5b40-4ef9-8dc2-3c0c619ccca8.html
Adolfo Mellone · Segui · Sapienza Università di Roma
Beh era comunque il loro legale e quindi si presuppone che conoscesse la vicenda nei minimi particolari e adesso mi pare di capire che passi a difendere interessi opposti!
Sarà il suo un comportamento "pro veritate"?
Francamente preferirei non dover aspettare di capirlo.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti
Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana
Allontanati satana!
N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana
Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo
I.V. B. Ipsa Venena Bibas
Bevi tu stesso i tuoi veleni (Al segno + ci si fa il segno della croce)
+ In nomine Patris et Filii et Spiritui Sancto
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
====================
questo Freddly Bosco ha affondato il suo peschereccio per nascondere le prove balistiche che accusano di omicidio i servizi segreti del Kerala
Marò: Freddy Bosco sono rovinato
Per questo ho firmato l'istanza di verifica condizioni Latorre

Alpinaccio Markus · Top Commentator
Massimiliano e Salvatore sono estranei alle accuse:
https://www.facebook.com/video.php?v=255545941309854
Rispondi · Mi piace · Non seguire più il post · 12 settembre

Silvio Vulpiani · Segui · Top Commentator · Roma
brutto truffatore ha affondato il suo peschereccio perché diceva che ormai portava sfortuna ed ora lo rimpiange?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/11/maro-freddy-bosco-sono-rovinato_7c513038-5b40-4ef9-8dc2-3c0c619ccca8.html
===================
20/12/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: profughi cristiani a Natale "non siete abbandonati e dimenticati"
di Joseph Mahmoud
Alla vigilia delle celebrazioni natalizie Mar Sako rivolge un messaggio alla comunità cristiana in fuga dallo Stato islamico. È evidente la "preoccupazione" per la perdita della casa del lavoro ma resta viva "la speranza" per un futuro di "pace e convivenza". Sua Beatitudine chiede di pregare per mantenere vivo il coraggio e ringrazia per gli aiuti.
Erbil (AsiaNews) - Rassicurare i profughi cristiani la cui situazione "è ancora critica e tragica" perché non si intravede una "soluzione rapida" all'orizzonte perchè essi "non sono abbandonati e soli" e non saranno...
20/12/2014 VATICANO
Papa: la miseria più pericolosa è "la presunzione di poter fare a meno di Dio"
Questa è la miseria cieca di considerare scopo della propria esistenza la ricchezza materiale la ricerca del potere e del piacere e di asservire la vita del prossimo al conseguimento di questi obiettivi".     20/12/2014 ISRAELE - PALESTINA
Gaza raid dell'aviazione israeliana in risposta al lancio di un razzo dalla Striscia
Questa mattina l'aviazione ha lanciato un raid aereo il primo dalla tregua siglata fra Israele e Hamas nell'agosto scorso. Non si registrano danni né feriti. Portavoce militare: colpita una "postazione logistica del gruppo terrorista Hamas". Che non ha rivendicato il lancio del razzo di ieri.
20/12/2014 CINA
Rilasciato dopo 20 anni Hada dissidente che lotta per i diritti dei mongoli
L'uomo considerato un prigioniero di coscienza denuncia le torture subite in carcere e la persecuzione contro la sua famiglia. Ma annuncia: "Continuerò a lottare per quello in cui credo". La Mongolia interna come il Tibet e lo Xinjiang subisce da decenni l'immigrazione dei cinesi han: tradizioni e credenze locali sono state spazzate via.     20/12/2014 INDONESIA
Bogor il nunzio apostolico ordina 12 sacerdoti e diaconi: preghiera e servizio alla comunità
di Mathias Hariyadi
Centinaia di fedeli hanno affollato la parrocchia della Sacra Famiglia a Cibinong. Mons. Filipazzi ha sottolineato che il sacerdozio è un servizio che richiede obbedienza e santità. La veste non serve per nutrire "ambizioni personali" ma per "annunciare il Vangelo e portare Dio alla gente".
20/12/2014 BANGLADESH
Bangladesh gara di canti di Natale per tenere i giovani lontani da droga e alcool
di Sumon Corraya
L'iniziativa è di Magis Bangla associazione gesuita che si dedica ai ragazzi. Tredici gruppi hanno partecipato a una gara canora vinta da una scuola femminile.     19/12/2014 SRI LANKA - LAOS
Sri Lanka all'Onu: Verità sulle sorti del dissidente laotiano Sombath Somphone
di Melani Manel Perera
L'attivista per i diritti umani è stato sequestrato nel 2012. I membri dell'Asian Federation Against Disappearances (Afad) hanno organizzato una protesta pacifica in tutti i Paesi aderenti: oltre all'ex Ceylon anche Filippine Malaysia Thailandia Bangladesh Pakistan e Nepal.
19/12/2014 LIBANO - SIRIA
Un nuovo dramma per i rifugiati siriani in Libano: i loro figli "senza cittadinanza o diritti"
Agenzie Onu e Ong lanciano l'allarme: sempre più neonati di famiglie in fuga dalla guerra rischiano di rimanere apolidi. Il 70% dei 42mila bambini nati da genitori siriani dall'inizio del conflitto non è iscritto ad alcuna anagrafe. Ma il numero potrebbe essere di gran lunga superiore. Povertà e assenza di documenti aggravano il problema.     19/12/2014 INDIA
Leader cristiani: Il governo si liberi dei fondamentalisti l'India non è una teocrazia
L'arcivescovo di Delhi e altri esponenti del clero cristiano firmano un documento di denuncia sulla situazione della libertà religiosa nel Paese. "In un'India laica e democratica non c'è posto per una religione di Stato. La religione non ha spazio nel discorso politico nazionale". Il cordoglio per le vittime di Peshawar: ecco i frutti del fanatismo.
19/12/2014 GIAPPONE
Il governo ammette: Troppe culle vuote serve un piano per la natalità
L'esecutivo guidato da Shinzo Abe presenta il rapporto sulla decrescita della popolazione e lancia l'allarme: "Se non aumentano le nascite rischiamo di non essere più sostenibili dal punto di vista previdenziale e sanitario". Proposti due pacchetti di misure a breve e lungo termine ma ancora vaghi gli interventi precisi a favore della procreazione.     19/12/2014 MALAYSIA
Natale in Malaysia un momento di "festa e condivisione" per cristiani e musulmani
La preghiera inaugurale recitata a Sabah dall'arcivescovo di Kota Kinabalu; la festa sia occasione di "incontro unità e armonia". Per i 10 anni scelto il motto "La Stella della grande gioia" che è Gesù che porta la pace. Ministro dello Stato: "Ecco una testimonianza delle buone relazioni fra persone di etnia e fede diversa".
19/12/2014 VATICANO
Papa: il presepe e l'albero di Natale anche per chi non crede "parlano di fraternità di intimità e di amicizia"
Oggi pomeriggio Francesco inaugurerà il presepe e l'albero di Natale di piazza san Pietro e anche la nuova illuminazione della facciata e della cupola della Basilica vaticana.     19/12/2014 VATICANO
Papa: la Chiesa "si lasci sorprendere dallo Spirito Santo" sia madre e non imprenditrice
"Dalla sterilità il Signore è capace di ricominciare una nuova discendenza una nuova vita. E questo è il messaggio di oggi. Quando l'umanità è esaurita non può andare più viene la grazia e viene il Figlio e viene la salvezza. E quella creazione esaurita lascia posto alla nuova creazione...".
19/12/2014 COREA DEL SUD
Seoul la Corte Costituzionale mette al bando un Partito politico: "Torna la dittatura"
I giudici supremi accolgono le richieste del governo e impongono lo scioglimento dello Unified Progressive Party accusato di portare avanti "politiche pro-Corea del Nord". Dimissioni imposte ai cinque deputati eletti  saranno banditi dalla vita politica "per almeno cinque anni". Il capo del Partito parla di "ritorno della dittatura" preoccupazione fra gli osservatori internazionali.    19/12/2014 MACAO-HONG KONG-CINA
Effetto Occupy: Proibiti gli ombrelli nella visita di Xi Jinping a Macao (anche con la pioggia)
di Paul Wang
Attivisti di Hong Kong espulsi dall'ex colonia portoghese. Al Macau Ferry Pier ombrelli aperti e domanda di libertà per tutti i prigionieri politici cinesi. Cresciuti gli oppositori ad Occupy (38%; +9%). Il 431% è contrario alla riforma elettorale cinese. Almeno 12 milioni di persone hanno partecipato ai sit-in di Occupy.

Altri articoli
19/12/2014 PAKISTAN
Faisalabad il Natale di Sehar: cieca dalla nascita ora vede grazie a una catena di solidarietà di Shafique Khokhar
19/12/2014 IRAQ - SIRIA
Monte Sinjar i peshmerga rompono l'assedio delle milizie dello Stato islamico
18/12/2014 CINA - KENYA
Elefanti a rischio estinzione per il commercio di avorio illegale in Cina
18/12/2014 INDIA
Natale a Vijayawada il clero sia "sintonizzato con il messaggio di Dio" di Benigna Menezes*
18/12/2014 VATICANO - USA - CUBA
Papa: "oggi siamo tutti contenti" per i nuovi rapporti tra Stati Uniti e Cuba
18/12/2014 PALESTINA-ISRAELE
Piano di pace della Palestina al Consiglio dell'Onu. Israele: E' un atto di aggressione di Joshua Lapide
18/12/2014 STATI UNITI - COREA DEL NORD
Sony ritira "The Interview" dopo le minacce di hacker vicini a Pyongyang
18/12/2014 INDIA
Rinviate ma non cancellate le "riconversioni di Natale" dei radicali indù
18/12/2014 PAKISTAN
Arcivescovo di Karachi: Preghiera e silenzio nelle scuole cattoliche per le vittime della strage di Peshawar di Shafique Khokhar
18/12/2014 VATICANO
Papa: Dio "fa la storia" "cammina con noi" "e quando noi sbagliamo corregge la storia e ci porta avanti avanti sempre"
18/12/2014 GIAPPONE
Tokyo il Partito comunista festeggia i 21 seggi ottenuti alle elezioni
18/12/2014 FILIPPINE - VATICANO
Sacerdote filippino: La visita di papa Francesco rafforza la lotta alla corruzione
18/12/2014 SIRIA
Siria oltre 230 cadaveri in una fossa comune: massacrati dallo Stato islamico
17/12/2014 PAKISTAN
Vescovo di Islamabad: Paese sotto shock per il martirio di Peshawar uniti contro il terrorismo di Jibran Khan
==========================
         20/12/2014 CINA
Rilasciato dopo 20 anni Hada dissidente che lotta per i diritti dei mongoli
L'uomo considerato un prigioniero di coscienza denuncia le torture subite in carcere e la persecuzione contro la sua famiglia. Ma annuncia: "Continuerò a lottare per quello in cui credo". La Mongolia interna come il Tibet e lo Xinjiang subisce da decenni l'immigrazione dei cinesi han: tradizioni e credenze locali sono state spazzate via.
    17/12/2014 MEDIO ORIENTE - ISLAM
Secolarismo divisioni sunniti-sciiti lo Stato islamico cancellano i cristiani dal Medio oriente
Fady Noun
L'islam non può contribuire alla pace se non risolve prima i conflitti interni e le divisioni fra sunniti e sciiti. La barbarie dello Stato islamico ha imposto la pace "dei cimiteri". Si fa sempre più concreto il rischio di una fine dei cristiani d'Oriente. Alla minaccia esterna dell'estremismo islamico si sommano il secolarismo e le divisioni politiche che erodono la comunità dall'interno.
    17/12/2014 INDONESIA - ISLAM
Java centrale minaccia islamista: Via i simboli del Natale e niente celebrazioni
Mathias Hariyadi
Dozzine di estremisti islamici del distretto di Sukaharjo hanno attaccato tre esercizi commerciali a Solo. Il gruppo ha imposto ai negozianti di non far indossare simboli del Natale ai dipendenti o promuovere celebrazioni. A Banda Aceh con una norma il sindaco proibisce ai musulmani di partecipare a funzioni cristiane.
    16/12/2014 IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
Amel Nona
I profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni casa lavoro scuole futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.
    15/12/2014 VIETNAM - VATICANO
Presto santo p. Diêp sacerdote e martire vietnamita onorato anche da non cristiani
La Congregazione per le cause dei santi ha dato il via libera alla causa di canonizzazione di p. Francesco-Saverio Truong Buu Diêp. Egli ha sacrificato la propria vita per difendere i parrocchiani. Sulla sua tomba pregano cattolici e fedeli di altre religioni. Il ricordo del card Pham Minh Mân.
    13/12/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: Digiuno alla vigilia di Natale per il ritorno dei profughi a Mosul
Joseph Mahmoud
Mar Louis Sako domanda ai fedeli di non celebrare in modo "mondano" con sfarzo e abbondanza Natale e Capodanno in segno di solidarietà con i fuggitivi della piana di Ninive perseguitati dall'Esercito islamico. AsiaNews aderisce al digiuno proposto dal Patriarca e chiede a tutti i lettori di dare il corrispettivo del digiuno a sostegno della campagna "Adotta un cristiano di Mosul".
    13/12/2014 UZBEKISTAN
Dai media di Stato uzbeki una campagna contro la libertà di culto e le religioni
I giornali ufficiali continuano la campagna contro comunità e fedeli; nel mirino protestanti e testimoni di Geova. Fra le varie accuse quella di trasformare "i bambini in zombie". Alle vittime delle calunnie non è concesso diritto di replica. In un caso gli articoli diffamatori hanno portato al licenziamento di quattro cristiani.
    11/12/2014 INDIA
Cibo e soldi per cambiare religione: così i radicali indù "ri-convertono" 300 musulmani
Ad Agra fondamentalisti del Bajrang Dal hanno "riportato alla vera fede" 57 famiglie islamiche tutti migranti poveri di origine bangladeshi. L'opposizione attacca il governo del Bjp (Bharatiya Janata Party) "vicino" ai gruppi estremisti indù.
    03/12/2014 SIRIA - IRAQ - ONU
Conflitto siriano: mancano fondi interrotto il programma alimentare Onu per rifugiati
I vertici del Wfp hanno bloccato la distribuzione di voucher per l'acquisto di cibo e generi di prima necessità. Nel solo mese di dicembre servirebbero 64 milioni di dollari per far fronte al fabbisogno. Dal programma un gettito complessivo di 800 milioni che serviva ad alimentare le economie dei Paesi che hanno accolto i rifugiati.
    03/12/2014 CINA - TAIWAN
Un gruppo di cinesi continentali vola a Taipei per studiare la democrazia
L'Associazione para-governativa per la cooperazione fra la Cina e Taiwan ha organizzato il viaggio. Una decina di intellettuali tutti seguaci del "padre della patria" Sun Yat-sen ha passato una settimana sull'isola per seguire le elezioni. Il Global Times attacca l'iniziativa ma Pechino ha comunque concesso i visti. Fonte di AsiaNews: "Risposta pratica a chi dice che ai cinesi la libertà non interessa".
    28/11/2014 TURCHIA-VATICANO
Papa Francesco in Turchia. L'ecumenismo del martirio
NAT da Polis
Il viaggio del papa in Turchia ha anzitutto valore ecumenico ma anche di testimonianza. L'unità dei cristiani fondata sulla fede e sulla comune testimonianza dei martiri spinge a impegnarsi per il mondo che è formalmente unito dalla finanza ma diviso e sbriciolato dal punto di vista sociale. Un possibile appello per celebrare insieme il ricordo di Nicea e dire basta con il massacro dei cristiani. Che avviene anche sui confini turchi.
    28/11/2014 CAMBOGIA - VIETNAM
Montagnards vietnamiti: meglio fame e malaria in Cambogia che le persecuzioni di Hanoi
Un gruppo di 13 membri della minoranza etnica ha lasciato la provincia vietnamita di Gia Lai e dopo aver varcato il confine si è nascosto nelle foreste di Ratanakiri. Essi devono affrontare le zanzare infestate dal parassita e la mancanza di cibo. Appello di associazioni attiviste al governo di Phnom Penh perché conceda asilo e assistenza. Ma il più delle volte vengono rimpatriati.
    26/11/2014 COREA - VATICANO
Treni speciali cammino dei martiri e Centri giovanili: i frutti della visita del Papa in Corea
Il vescovo della diocesi di Daejeon dove ad agosto Francesco ha partecipato alla Giornata asiatica della Gioventù ha consegnato al Papa una lista di "piccole opere" nate in maniera spontanea grazie al suo viaggio. La compagnia ferroviaria ha deciso di dare in beneficenza il prezzo del biglietto del sedile usato dal pontefice mentre lo Stato dichiara "Tesoro Nazionale" il santuario di Solmoe.
    25/11/2014 IRAQ
Mosul lo Stato islamico distrugge il convento delle suore del Sacro Cuore (il video)
I jihadisti hanno usato a lungo la struttura come base logistica per auto e truppe. Ieri la decisione di farlo saltare in aria; prima di agire i miliziani hanno avvisato gli abitanti della zona. Salvo per ora il monastero di San Giorgio. La struttura era stata costruita nel 1984 dal governo irakeno e accoglieva anziani e disabili.
    25/11/2014 VATICANO - EUROPA
Papa: "costruire insieme" un'Europa fondata non sull'economia ma sull'uomo
"Messaggio di speranza e di incoraggiamento" di Francesco al Parlamento europeo. Superare un individualismo esasperato che dimentica dei doveri del bene comune. Farsi portatrice del rispetto dei diritti umani della democrazia dell'accoglienza ai migranti del rispetto della natura e della promozione della pace.
    21/11/2014 CINA-VATICANO
Global Times: Pechino apre al Vaticano sulla scelta comune sui vescovi. Ma difende l'Associazione patriottica
Bernardo Cervellera
Fonti anonime: Pechino propone due nomi e la Santa Sede ne sceglie uno. Anche Benedetto XVI auspicava un "accordo col governo" sulle nomine dei vescovi. L'Ap è però considerata una importante "eredità storica" da non toccare. Essa è pure un luogo fra i più maoisti e più corrotti della Cina con affari che ruotano sui 13 miliardi di euro. E la campagna anticorruzione di Xi Jinping non l'ha ancora toccata.
    21/11/2014 MYANMAR - VATICANO
Chiesa in Myanmar cinque secoli di storia missionaria (Scheda)
Il primo annuncio del Vangelo in Birmania risale al XVI secolo grazie all'opera di domenicani francescani e gesuiti. Di particolare valore l'opera del Pime nelle aree più remote fra i tribali che scoprono l'uso del mattone della scrittura e dei servizi igienici. Il cattolicesimo più forte delle persecuzioni del regime militare.
    19/11/2014 CINA-VATICANO
Liberato ma sotto controllo della polizia il vescovo sotterraneo di Yujiang
Gli è proibito lasciare la provincia del Jiangxi e non può esercitare il suo ministero episcopale. Forse il governo vuole privilegiare il vescovo ufficiale più ubbidiente all'Associazione patriottica. Rimangono prigionieri i vescovi di Shanghai Baoding Yixian.
    18/11/2014 SRI LANKA - SIMPOSIO
Vescovo di Mannar: Joseph Vaz ha portato Giovanni Paolo II e Francesco in Sri Lanka
Intervenendo al Simposio internazionale 2014 di AsiaNews mons. Rayappu Joseph racconta le sfide e l'impegno della Chiesa cattolica nel Paese. Francesco sarà il primo papa a visitare il nord a maggioranza tamil martoriato da 30 anni di guerra civile. La necessità di "superare le tensioni e le polarizzazioni fra le diverse comunità".
    17/11/2014 SVIZZERA-IRAQ
Mauro Valsangiacomo pittore ispirato dai profughi di Mosul
Al Simposio internazionale di AsiaNews in programma domani sarà presente il pittore svizzero e una sua opera "Famiglia in fuga" ispirata dalla dolorosa esperienza dei cristiani irakeni fuggiti da Mosul. Una serie di quadri che raccontano distruzione e compassione. La serie di opere "Meditazione sul Medio Oriente" è coincisa con il suo ritorno alla fede cattolica.
17/11/2014 IRAQ
Patriarca caldeo e presidente del Parlamento: Cristiani essenziali per il futuro dell'Iraq
Joseph Mahmoud
Salim al-Jubouri ha incontrato Mar Sako e manifestato solidarietà e vicinanza ai cristiani vittime di violenze. Fonti del patriarcato caldeo parlano di "visita storica" che infonde "nuova fiducia". La Chiesa chiede che il Natale sia riconosciuto come "festa nazionale". Nuove violenze a Baghdad: cinque morti e 20 feriti in una serie di attentati.
    14/11/2014 LAOS
Laos decine di cristiani Hmong rifiutano di abiurare: arrestati ed espulsi
Sei famiglie del distretto di Khamkeut hanno dovuto lasciare le loro case e il villaggio. Cacciati dai capi villaggio perché hanno rifiutato di tornare alla religione animista. Uno degli anziani della famiglia è morto per il dolore poco dopo il trasferimento forzato. Altri due giovani cristiani Hmong fermati e imprigionati a causa della fede.
    13/11/2014 VATICANO - ISLAM
Dialogo cattolici-musulmani: "non è mai accettabile usare la religione per giustificare" violenze
La dichiarazione conclusiva del Forum cattolico-musulmano riunito a Roma sul tema "Lavorare Insieme a servire gli altri". Necessità di un'educazione dei giovani mirata a realizzare "il rispetto dell'altro". L'importanza del dialogo interreligioso "per superare pregiudizi distorsioni sospetti e generalizzazioni inappropriate". L'incoraggiamento di papa Francesco.
    13/11/2014 INDONESIA - ISLAM
West Java: estremisti islamici impediscono ai cattolici di celebrare messa
Mathias Hariyadi
Membri del Fronte di difesa islamico (Fpi) e di Formasi hanno bloccato le celebrazioni del 9 novembre. Il parroco di santa Odilia evita la devastazione del luogo di culto rimuovendo per tempo gli oggetti sacri. In precedenza era finita nel mirino la comunità protestante. Prima sfida in tema di libertà religiosa per il presidente riformista Jokowi.
    10/11/2014 GIAPPONE - VATICANO
Ukon Takayama il "samurai di Cristo" sarà beatificato nel 2015
Lo ha confermato il card. Amato prefetto della Congregazione per le Cause dei santi a una delegazione nipponica che ha visitato alcuni giorni fa il Vaticano. Grande festa per i 400 anni dalla morte del signore feudale che rinunciò a fama e onori per non rinnegare Cristo. Aumentano le possibilità di una visita del Papa in Giappone.
    09/11/2014 VATICANO
Papa: Giovanni Paolo II un ruolo di protagonista nell'abbattere il Muro di Berlino
All'Angelus papa Francesco augura che si diffonda una cultura dell'incontro "capace di far cadere tutti i muri" perché non vi sia più persecuzione e uccisione a causa della fede. "Dove c'è un muro c'è chiusura dei cuori. Servono ponti e non muri!". La Giornata del Ringraziamento occasione di vicinanza al mondo dell'agricoltura per "coltivare la terra in modo sostenibile e solidale". La dedicazione della basilica lateranense occasione per riscoprire la Chiesa come "tempio spirituale" e i cristiani capaci di testimoniare la fede nella carità. "Uno è cristiano non tanto per quello che dice ma per quello che fa".
    07/11/2014 IRAQ
Chiesa irakena: Liberare la piana di Ninive garantire lavoro e diritto allo studio ai cristiani
Joseph Mahmoud
Sono gli obiettivi emersi nella riunione dii emergenza dei vertici cattolici d'Iraq. Il patriarca e i vescovi ringraziano papa Francesco e la Santa Sede per la vicinanza e gli aiuti materiali. Essenziale continuare il programma di alloggi per proteggere le famiglie dal freddo e dalla pioggia. Il richiamo a vivere "il comandamento dell'amore" in un momento di "prova".
    07/11/2014 PAKISTAN - ISLAM
Faisalabad cristiani e musulmani in piazza chiedono giustizia per la coppia "blasfema" bruciata viva
Shafique Khokhar
Gli attivisti hanno manifestato per assicurare i colpevoli alla giustizia. Il governo prenda misure appropriate per scongiurare gli abusi legati alla blasfemia. Pesanti accuse all'esecutivo alla polizia e alla magistratura per non aver saputo prevenire le violenze. Studioso musulmano: serve un comitato per verificare le vicende di blasfemia.
    05/11/2014 PAKISTAN - ISLAM
Vescovo di Islamabad: Coppia bruciata viva una barbarie protetta da un colpevole silenzio
Jibran Khan - Shafique Khokhar
Shahzad Masih di 28 anni e la moglie Shama 25enne avevano quattro figli e la donna era incinta. A lanciare l'accusa il datore di lavoro di Shahzad; almeno 400 persone hanno assaltato colpito e dato alle fiamme i corpi dei due giovani. Attivisti cristiani: ennesimo abuso delle leggi sulla blasfemia.
    04/11/2014 VIETNAM
Blogger e attivista cattolico vietnamita alla sbarra per aver criticato il governo di Hanoi
Da oltre sei mesi Nguyen Huu Vinh e il suo assistente Nguyen Thi Minh Thuy erano in stato di arresto senza accuse ufficiali. Per la difesa il procedimento giudiziario è "illegale". Attivisti pro diritti umani avvertono: poche speranze di vederli liberi. Se riconosciuti colpevoli rischiano fino a sette anni di prigione.
02/11/2014 VATICANO
Papa: Ricordiamo i defunti ignorati vittime di guerre fame e persecuzioni
Nella Solennità dei defunti Francesco sottolinea che "la morte non è l'ultima parola sulla sorte umana poiché l'uomo è destinato ad una vita senza limiti che ha la sua radice e il suo compimento in Dio". Maria Porta del Cielo "ci sostenga nel quotidiano pellegrinaggio sulla terra e ci aiuti a non perdere mai di vista la meta ultima della vita che è il Paradiso".
    01/11/2014 VATICANO
Papa: solo il cammino delle Beatitudini salverà dalla devastazione del Creato della morale della storia della famiglia di tutto
Durante la messa celebrata al cimitero romano del Verano Francesco commenta tre "immagini" di un brano dell'Apocalisse: "la prima la devastazione; la seconda le vittime; la terza Dio". "Il Signore ci aiuti e ci dia la grazia di questa speranza ma anche la grazia del coraggio di uscire da tutto quello che è distruzione devastazione relativismo di vita esclusione degli altri esclusione dei valori esclusione di tutto quello che il Signore ci ha dato: esclusione di pace".
    31/10/2014 STATI UNITI - VIETNAM
Dissidente vietnamita: Hanoi usa i detenuti politici come merce di scambio nei negoziati
Nguyen Van Hai: "Non sono stato rilasciato ma deportato". Egli non ha potuto salutare la famiglia e gli amici. E lancia un appello alle diplomazie internazionali perché trattando con il Vietnam "mettano la democrazia e i diritti civili" come precondizione ad accordi.
    27/10/2014 INDIA
Ancora violenze in Chhattisgarh: 40 radicali indù attaccano una comunità cristiana
Nirmala Carvalho
L'aggressione si è consumata nel distretto di Bastar dove da mesi è in atto una sistematica persecuzione contro la minoranza. Gli estremisti invocano spesso la legge anti-conversione per assaltare i cristiani. Presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic): "Chiediamo l'arresto immediato dei violenti".
    23/10/2014 VATICANO
Papa: lottare per l'abolizione della pena di morte e anche dell'ergastolo "pena di morte nascosta"
Ricevendo una delegazione dell'Associazione internazionale di diritto penale Francesco ha espresso il suo no anche alla carcerazione preventiva "quando in forma abusiva procura un anticipo della pena". La schiavitù non solo "è un reato di lesa umanità" ma un delitto che non può essere compiuto "senza la complicità con azione od omissione degli Stati". "La corruzione è un male più grande del peccato".
    22/10/2014 ITALIA - IRAQ
Patriarca di Baghdad ai musulmani: più coraggio per un "fronte comune" contro i terroristi
Dario Salvi
Per vincere lo Stato islamico serve una unione di intenti fra cristiani e musulmani ma finora "ha prevalso la paura". Per mar Sako serve un "rifiuto pubblico" forte e netto. Per l'Avvento e il Natale egli invita a visitare le famiglie di profughi portare il dolce della festa e testimoniare vicinanza e solidarietà. E auspica una "strategia di lungo periodo" per combattere fanatismo.
    22/10/2014 VIETNAM
Hanoi: scarcerato il blogger e attivista Nguyen Van Hai ha già lasciato il Paese
L'uomo condannato nel 2012 a 12 anni di prigione per propaganda anti-governativa è stato prelevato dalla cella portato in aeroporto e imbarcato su un volo per gli Usa. La famiglia non è stata avvisata della scarcerazione. Attivisti parlano di espulsione e deportazione. Era fra i fondatori del Club giornalisti liberi.
    21/10/2014 PAKISTAN - ISLAM
Pakistan: sposata e convertita a forza all'islam giovane cristiana lotta per la giustizia
Shafique Khokhar
Ad agosto la 19enne Maria Bibi è stata rapita e costretta a unirsi in matrimonio con Mohammad Zohaib un vicino di casa e compagno di scuola. Ora la vicenda è nelle mani di un tribunale. Intanto la Chiesa pakistana celebra una giornata di digiuno e preghiera per Asia Bibi. Leader musulmano: nessun innocente deve essere vittima "in nome della religione".
    20/10/2014 VATICANO
Cristiani e indù promuovano la "cultura dell'inclusione" contro la "globalizzazione dell'indifferenza"
Messaggio del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso ha inviato agli indù in occasione della festa di Diwali. Essa rappresenta la vittoria della verità sulla menzogna della luce sulle tenebre della vita sulla morte del bene sul male. La globalizzazione ha reso le persone più egocentriche e "abituate" alla sofferenza degli altri.
    18/10/2014 INDONESIA
Purwokerto: centinaia di bambini educatori e sacerdoti alla giornata dell'orgoglio cattolico
Mathias Hariyadi

L'evento si è tenuto nella parrocchia di San Giuseppe a Sidareja. Scopo dell'iniziativa è rafforzare la morale e sostenere i più piccoli nel loro percorso di fede. Sacerdote indonesiano: molti frequentano scuole pubbliche dove sono oggetto di "atti ostili" dei compagni.
    16/10/2014 UCRAINA - RUSSIA
Ultimatum della Crimea ai musulmani: entro tre mesi "consegnate tutti i libri proibiti sull'islam"
Il presidente voluto da Mosca sospende le perquisizioni nelle case dei musulmani e dà tempo fino a dicembre per adeguarsi alla legge russa: "Alcuni testi religiosi sono proibiti". Intanto i tatari denunciano una campagna di perquisizione. Dall'annessione alla Russia "spariti" almeno 18 membri della comunità.
    11/10/2014 IRAQ - VATICANO
Arcivescovo di Mosul: famiglie cristiane "disperate" importante la vicinanza del Sinodo
Mons. Nona giudica "molto positivo" il messaggio lanciato ieri dai partecipanti al Sinodo. Lo spirito e l'animo dei profughi spiega il prelato si fa sempre "più difficile e disperato". Per le famiglie cristiane irakene la sfida di restare unite ed educare i figli in un contesto di grave difficoltà. Le milizie dello Stato islamico pronte a lanciare l'attacco a Baghdad.
    10/10/2014 CINA - HONG KONG
Cina nuovi raid contro chi sostiene Occupy Central: almeno 40 arresti
Dopo una prima ondata di repressione la polizia continentale continua a perseguitare chi esprime sostegno per le manifestazioni democratiche nel Territorio. A Pechino arresti perquisizioni violenze e fermi amministrativi. La persecuzione colpisce anche Chongqing Guangzhou e la provincia dell'Anhui.
    09/10/2014 INDIA
Madhya Pradesh "inaccettabili" le violenze pianificate contri i cristiani
Il Global Council of Indian Christians (Gcic) chiede l'intervento del Primo ministro Narendra Modi. Secondo l'Evangelical Fellowship of India (Efi) le autorità e la polizia dello Stato sono piegate al volere dei radicali indù che militano nella zona.
    09/10/2014 VIETNAM
Vietnam intellettuale cattolico in carcere "trattato come uno schiavo"
Francis Dang Xuan Dieu condannato per il suo attivismo ha subito per mesi percosse e umiliazioni dagli altri prigionieri. Dietro gli abusi il rifiuto di indossare la divisa del carcere con la scritta "criminale". Il fratello lancia un appello perché venga sottratto "a quell'inferno". La famiglia ha potuto incontrarlo solo una volta.

    07/10/2014 VATICANO
Sinodo: proposto un messaggio per le famiglie del Medio Oriente al quale sarà dedicato il prossimo concistoro
Nella odierna terza congregazione generale è emersa l'esigenza di "accompagnare" la vita delle famiglie con una formazione che non si limiti alla preparazione al matrimonio. Ai divorziati risposati la Chiesa deve presentare non un giudizio ma una verità con uno sguardo di comprensione perché la gente segue la verità e segue la Chiesa se essa dice la verità. La "medicina" della misericordia dona accoglienza cura e sostegno.
    04/10/2014 VATICANO - MEDIO ORIENTE
Vaticano: Stato islamico il mondo non può tacere. Ma la risposta non è solo nelle armi
Si è conclusa la riunione convocata da papa Francesco dei Nunzi in Medio Oriente: "Non ci si può rassegnare alla scomparsa dei cristiani da questa area dove da 2mila anni vivono e confessano il nome di Gesù. Vogliono continuare a contribuire al bene della società". Tutte le minoranze a rischio "devono poter restare nelle loro case e tornarci se sono stati costretti a fuggire".
    03/10/2014 MYANMAR
Myanmar: I rohingya siano "bengali" o rimarranno a vita nei campi profughi
Il governo birmano ha elaborato una proposta di legge per inquadrare la minoranza musulmana: accettare una classificazione finora osteggiata perché li assimila a immigrati irregolari e diventare cittadini; mantenere la propria identità e vivere da reclusi. Hrw: preclusa la scelta dell'etnia e dell'identità.
    03/10/2014 TIBET - CINA
Dalai Lama: Potrei tornare in Cina come pellegrino
Il leader del buddismo tibetano in esilio dal 1959 ha chiesto in maniera "informale" al governo di Pechino di potersi recare in preghiera sul monte sacro Wutai. La proposta "è stata presa sul serio da alcuni amici e persino da alcuni membri del Partito comunista che ci rifletteranno". Docente cinese: "Cerca solo pubblicità".
    03/10/2014 VIETNAM
Vietnam: dopo tre anni di carcere e violenze libero l'attivista cattolico Dau Van Duong
Egli era stato condannato nel 2012 per "propaganda contro lo Stato". In cella ha subito forti percosse rischiando di morire. Le autorità gli hanno impedito la lettura della Bibbia restituita in seguito a un prolungato sciopero della fame. "Sono fortunato a essere ancora vivo" afferma e promette di continuare a lottare contro le ingiustizie.
    02/10/2014 VATICANO
Papa: niente giustifica le sofferenze imposte ai cristiani del Medio Oriente
Incontrando Mar Dinkha IV patriarca della Chiesa assira d'Oriente Francesco condanna la "persecuzione quotidiana" di cristiani o appartenenti ad altre minoranze religiose. La visita del Patriarca "è un ulteriore passo sul cammino di una crescente vicinanza e comunione spirituale tra di noi dopo le amare incomprensioni dei secoli passati".
    30/09/2014 LAOS
Laos cristiani ancora perseguitati: si riuniscono per pregare e vengono arrestati
Le autorità di Savannakhet hanno fatto irruzione mentre un leader cristiano e sei fedeli stavano pranzando al termine delle celebrazioni domenicali. Essi sono tuttora detenuti in un centro governativo; al pastore sono state legate mani e piedi. In precedenza l'amministrazione del villaggio aveva proibito ai cristiani di riunirsi e pregare.
    30/09/2014 VATICANO - ONU
Card. Parolin all'Onu "lecito e urgente" fermare l'aggressione del terrorismo
Una "azione multilaterale" e "un uso proporzionale della forza" per "garantire la difesa dei cittadini inermi". La teoria del cosiddetto "scontro di civiltà" "ha ignorato le esperienze profonde e di lunga data di buone relazioni tra culture etnie e religioni". La via da percorrere è "in primo luogo" "la promozione del dialogo e la comprensione tra le culture" ma anche quella "responsabilità di proteggere".
    30/09/2014 VATICANO
Papa: Prepararsi e pregare: sono le "cose" da fare in vista dei "momenti bui" che "avremo"
"La nostra vita è troppo facile le nostre lamentele sono lamentele da teatro". Pensiamo alle grandi tragedie a "questi fratelli nostri che per essere cristiani sono cacciati via dalla loro casa e rimangono senza niente: 'Ma Signore io ho creduto in te. Perché? Credere in Te è una maledizione Signore?'".
    29/09/2014 INDIA
India la società civile chiede "tolleranza zero" per i gruppi radicali indù
Dalla vittoria elettorale del partito ultranazionalista Bharatiya Janata Party le violenze contro le minoranze religiose sono aumentate. Leader religiosi di ogni fede e attivisti per i diritti umani hanno manifestato a Delhi.
    28/09/2014 VATICANO
Papa: "non c'è futuro per il popolo" senza l'incontro tra giovani e anziani quando "si scartano" gli anziani
All'incontro "La benedizione della lunga vita" anche Benedetto XVI "il nonno saggio a casa". "Quante volte si scartano gli anziani con atteggiamento di abbandono che sono una vera e propria eutanasia". "Ben vengano le case per gli anziani... purché siano veramente case e non prigioni!" La testimonianza di due anziani fuggiti dal Kurdistan iracheno: "la violenza sugli anziani è disumana come quella sui bambini".
    27/09/2014 VATICANO
Papa: Anche la barca di Pietro oggi può essere sballottata i gesuiti siano bravi rematori
Francesco presenzia alla solenne liturgia di ringraziamento in occasione del 200mo anniversario della ricostituzione della Compagnia di Gesù: "Nei tempi difficili e di crisi vengono tante tentazioni: fermarsi a discutere di idee lasciarsi trasportare dalla desolazione concentrarsi sul fatto di essere perseguitati e non vedere altro. Non facciamoci imbrigliare da queste tentazioni".
    26/09/2014 IRAQ
Patriarca di Baghdad: Cristiani irakeni siate fedeli al Vangelo nella vostra terra
Mar Sako ha inviato una lettera ai fedeli richiamando l'appartenenza alla terra irakena. Essa "non è solo polvere" ma "fattore di identità lingua e costumi" e ancora di "tradizioni storia memoria". In un periodo storico di sofferenze e persecuzioni egli invita a rimanere fedeli a Cristo secondo l'opera dello Spirito Santo.
    23/09/2014 VATICANO
Papa: verso i migranti la tolleranza non basta servono accoglienza e solidarietà
Si intitola "Chiesa senza frontiere: madre di tutti" il messaggio per la prossima Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. "Non di rado" i migranti "suscitano diffidenze e ostilità anche nelle comunità ecclesiali". "Sospetti e pregiudizi si pongono in conflitto con il comandamento biblico di accogliere con rispetto e solidarietà lo straniero bisognoso". "Alla solidarietà verso i migranti ed i rifugiati occorre unire il coraggio e la creatività necessarie a sviluppare a livello mondiale un ordine economico-finanziario più giusto ed equo".
    23/09/2014 MYANMAR
Il Myanmar concede la cittadinanza a 209 profughi musulmani anche Rohingya
Fanno parte di un gruppo di sfollati interni a causa delle violenze confessionali nello Stato di Rakhine. Oltre un migliaio di musulmani ha aderito a un programma pilota del governo che intende verificare lo status dei rifugiati. In passato le autorità birmane hanno più volte respinto la richiesta di cittadinanza alla minoranza musulmana perseguitata.
21/09/2014 ALBANIA-VATICANO
Papa ai rappresentanti delle religioni: Libertà religiosa un baluardo contro tutti i totalitarismi
Papa Francesco ha incontrato i rappresentanti musulmani bektashi (sufi) cattolici ortodossi evangelici ed ebraici. Egli spinge alla collaborazione in favore del bene comune e al dialogo. Tale dialogo non deve essere improntato al relativismo ma conservando la propria identità senza ipocrisia.
    21/09/2014 ALBANIA-VATICANO
Papa Francesco commosso davanti a due testimoni delle persecuzioni: "Oggi abbiamo toccato i martiri"
Ascoltando un sacerdote torturato e imprigionato durante la dittatura maoista e una suora che ha vissuto nei lavori forzati mantenendo la propria fede e sostenendo quella degli altri papa Francesco abbandona il discorso preparato e pronuncia un'omelia a braccio. Le persone consacrate sono consolate solo da Dio e sono così capaci di consolare gli altri.
    20/09/2014 CINA
Cina il governo demolisce due chiese cattoliche
I luoghi di culto sorgevano su terreni utili per un piano di sviluppo commerciale. Sono stati demoliti lo stesso giorno in province diverse: rimossa anche la croce dal tetto di una terza chiesa. Il parroco di Jinxi (Hunan) ha cercato di fermare gli operai ed è stato arrestato. Il parroco della chiesa della Vergine di Jingdezhen (Jiangxi) è stato allontanato con l'inganno prima dell'arrivo delle ruspe; il guardiano notturno è stato rapito e rilasciato soltanto quando la chiesa era ormai rasa al solo.
    19/09/2014 BHUTAN
Bhutan pastori protestanti condannati per "tentato proselitismo"
Alla base della sentenza una "raccolta fondi non autorizzata" e l'organizzazione di un incontro con finalità di culto "senza permessi". Le autorità hanno più volte cambiato il capo di imputazione durante il processo. E non vi sono prove concrete di colpevolezza. Una nuova vicenda di libertà religiosa violata e di persecuzione contro la minoranza cristiana.
    17/09/2014 ONU - MEDIO ORIENTE
Patriarca di Baghdad: Nella crisi irakena essenziale l'intervento degli Stati arabi
Louis Raphael I Sako *

All'Onu Patriarchi e vescovi delle Chiese del Medio oriente denunciano le sofferenze dei cristiani vittime delle violenze dello Stato islamico. Una "situazione drammatica" che chiede l'intervento della comunità internazionale. Necessario sconfiggere gli islamisti e ristabilire la "coesistenza pacifica". L'intervento integrale di Mar Sako ad AsiaNews.
    15/09/2014 INDIA
Bangalore migliaia di cristiani in marcia per fermare le violenze in Iraq Siria e Africa
Santosh Digal
La "Domenica di solidarietà" per i cristiani perseguitati nel mondo. Arcivescovo di Bangalore: "Restare in silenzio significa essere complici di tali violenze contro l'umanità".
    03/09/2014 UZBEKISTAN
Raid Bibbie sequestrate espulsioni: la "persecuzione continua" dei cristiani in Uzbekistan
A metà agosto nella regione centrale di Navoi i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa di un pastore battista. In precedenza le forze dell'ordine avevano preso di mira un protestante. A fine luglio raid contro testimoni di Geova e un gruppo di cristiani battisti riuniti per un campo estivo.
    02/09/2014 IRAQ
Non si converte all'islam: cristiano irakeno torturato e ucciso da miliziani dello Stato islamico
Da oltre tre settimane Salem Matti Kourk era barricato in casa per sfuggire agli islamisti. Terminate le scorte egli è uscito in cerca di cibo ed è stato fermato picchiato a morte e abbandonato in strada. Per il Patriarcato caldeo è "un altro martire vittima della follia estremista". Nella capitale un'autobomba uccide un giovane studente della comunità siro-cattolica.
    02/09/2014 VIETNAM - IRAQ - UCRAINA
Cattolici vietnamiti pregano con Papa Francesco per i cristiani in Iraq e la pace in Ucraina
Paul N. Hung

Oltre 4mila persone alla messa celebrata per le minoranze oppresse e le vittime delle violenze perpetrate dallo Stato islamico. Sacerdote a Thái Hà: "Solo l'amore di Gesù è in grado di vincere l'odio". L'iniziativa di preghiera è anche occasione per difendere la libertà religiosa in Vietnam e il Paese dalla minaccia "imperialista" cinese.
    28/08/2014 LIBANO - MEDIO ORIENTE
Persecuzioni anti-cristiane: patriarchi d'Oriente uniti contro il silenzio arabo e internazionale

Riuniti in Libano i vertici delle Chiese orientali hanno auspicato un intervento deciso del mondo islamico contro le violenze. La comunità internazionale deve "agire e sradicare" le milizie fondamentaliste e garantire sicurezza e convivenza pacifica. La presenza cristiana in Medio oriente garanzia di "convivenza fra culture".
28/08/2014 IRAQ - ISLAM
Islam alla prova: le barbare crudeltà del Califfato
Samir Khalil Samir
Le violenze sanguinarie e spettacolari dell'Esercito islamico trovano tiepide condanne o silenzi nel mondo musulmano. Fra le cause: un sistema educativo che bandisce la critica ed esalta la memorizzazione; una religione che paralizza la ragione e l'intelligenza (secondo gli stessi musulmani). Le orribili crudeltà dell'ex Isis vanno contro il Corano e la vita di Maometto. Ma sono l'humus in cui la violenza "in nome di Dio" sembra giustificata. E' necessario ripensare l'islam in profondità trasformando pure il metodo educativo.
    26/08/2014 FILIPPINE - IRAQ
Chiesa filippina: Basta violenze e silenzi colpevoli Manila intervenga per i nostri fratelli in Iraq
I vertici cattolici contro l'atteggiamento del governo giudicato "troppo tenero e troppo poco impegnato" per una soluzione del dramma iracheno. Il card. Quevedo: "Il tempo della violenza in nome della religione è passato dobbiamo condannare con forza i fondamentalisti e rilanciare il dialogo".
    25/08/2014 INDONESIA - ISLAM
Jakarta: leader musulmani spiegano ai cristiani il fondamentalismo islamico
Royani Lim
All'iniziativa promossa dalla Conferenza episcopale hanno partecipato vescovi sacerdoti suore e laici cattolici e protestanti. Fra i relatori esperti di anti-terrorismo e studiosi di religione e società. Ingiustizie sociali povertà e propaganda alimentano l'estremismo. Servono figure musulmane moderate di primo piano sul modello dell'ex presidente "Gus Dur".
    25/08/2014 IRAQ
Patriarca di Baghdad: Mentre la politica discute i cristiani irakeni continuano a soffrire e morire
Joseph Mahmoud

Visitando i campi profughi di Erbil e Dohok Mar Sako parla di situazione "al di là di ogni immaginazione". Egli si appella alla comunità internazionale e al mondo musulmano "che non hanno ancora compreso la gravità della situazione". I miliziani sequestrano una bambina cristiana di tre anni due uomini morti in casa di fame. Baghdad e Teheran per un piano congiunto di azione.
    25/08/2014 INDIA
Orissa 6 anni dopo i pogrom "la fede nel Cristo crocifisso non ci abbandona mai"
Nirmala Carvalho
Nello Stato indiano teatro della terribile persecuzione anti-cristiana del 2008 si celebra oggi una Giornata della memoria in ricordo delle vittime e per chiedere al governo giustizia per quanto accaduto. L'arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar ad AsiaNews: "La testimonianza offerta dalle vittime ha prodotto semi fecondi aumentano la fede e le vocazioni". Il card. Gracias: "Le sofferenze dei cristiani indiani offerte per la pace in Iraq".
    21/08/2014 CINA
Chiese e croci demolite: avvocati sfidano il governo del Zhejiang a difesa della libertà di religione
I fedeli della Chiesa della Salvezza a Pingyang (Wenzhou) hanno subito violenze dalla polizia e da teppisti nel tentativo di difendere la croce della loro chiesa. Per gli avvocati è stata violata la Costituzione cinese. Il governo di Wenzhou si difende: solo una minima parte degli edifici distrutti erano chiese. Ma i pastori protestanti lo accusano di persecuzione.
    21/08/2014 UCRAINA - RUSSIA
Greco-cattolici: tempo di martirio per la nostra chiesa nell'Est Ucraina
L'allarme dell'arcivescovo di Kiev: c'è bisogno di preghiere. Vescovi locali denunciano: in atto una persecuzione i separatisti confiscano chiese e monasteri a Donetsk e Lugansk.
    21/08/2014 CINA-VATICANO
Esperti cinesi: caute aperture sui rapporti con il Vaticano
Wang Zhicheng
Per Zhuo Xinping dell'Accademia delle scienze sociali di Pechino papa Francesco "migliorerà" i rapporti essendo "gesuita" e "latino-americano". Li Xiangping parla di "nuova atmosfera". Ma nessun media del Partito riporta le frasi del papa e si suoi telegrammi. Un sito web ricorda le "due montagne" da superare: i rapporti diplomatici con Taiwan e "l'ingerenza" negli affari interni della Cina. La generica dichiarazione della portavoce del Ministero degli esteri.
    21/08/2014 INDONESIA - ISLAM
Borobudur il più importante tempio buddista indonesiano nel mirino degli islamisti
Mathias Hariyadi
Il complesso patrimonio Unesco dell'umanità rischia la distruzione come i Buddha di Bamiyan. Le autorità hanno predisposto un rafforzamento delle misure di sicurezza. La cittadinanza invitata a partecipare alla difesa del "patrimonio culturale". Per il presidente Yudhoyono le violenze jihadiste sono "umilianti" per l'islam.
    18/08/2014 INDIA - IRAQ
Vescovo indiano: Invochiamo Maria Regina del Cielo per portare la pace in Iraq
Felix Machado*
Il presidente della Commissione per il dialogo ecumenico e interreligioso della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc) riflette sulla persecuzione dei cristiani iracheni. L'Isis sta "distruggendo l'eredità storica e umana del Paese" e portando lo Stato "verso la distruzione totale della sua storia religiosa".
    16/08/2014 COREA - VATICANO - AYD
Il Papa beatifica i martiri coreani: Ci spingono a chiederci se siamo pronti a morire per la fede
Oltre 1 milione di persone affolla la piazza Gwanghwamun "cuore" di Seoul per partecipare alla beatificazione di Paolo Yun Ji-chung e i suoi 123 compagni. Nel tragitto verso l'altare Francesco si ferma al picchetto dei familiari delle vittime del Sewol e parla con uno dei sopravvissuti. Durante l'omelia sottolinea l'importanza di ascoltare ancora oggi questi grandi testimoni: "Viviamo fra grandi ricchezze e abbiette poverta'". Alla preghiera dei fedeli un sacerdote cinese chiede a Dio "liberta'" per la Chiesa del suo Paese.
    14/08/2014 IRAQ
Onu: emergenza profughi in Iraq. Le Chiese del mondo per i cristiani in fuga
Le Nazioni Unite hanno dichiarato il "Livello 3 di allerta" il più elevato per "facilitare" la mobilitazione di beni e risorse. Sempre più drammatiche le condizioni delle minoranze sfollate in seguito all'avanzata degli islamisti. Solidarietà e preghiere dall'arcivescovo di Singapore e dalla Cei. Da Bartolomeo I un richiamo contro l'indifferenza e il silenzio. A Mosul gli islamisti "cancellano" la via dedicata a mons. Rahho.
    14/08/2014 CINA
Gao Zhisheng ha subito "orribili torture" in prigione. La moglie chiede che venga mandato negli Usa per cure
L'avvocato cristiano difensore dei diritti umani ha perso più di 22 chili durante la prigionia e non riesce a parlare con chiarezza dopo anni di isolamento. L'appello alla "decenza" e alla "umanità" di Xi Jinping.
    14/08/2014 VATICANO - COREA - AYD
Papa: Riconciliazione chiave per lo sviluppo e la pace in Corea e in Asia
Nell'incontro ufficiale coi leader politici della Corea del Sud Francesco sottolinea l'importanza della riconciliazione fra nazioni anziani e giovani ricchi e poveri tradizione e modernità. Fondamentali sono diplomazia e apertura al dialogo "perenne sfida ad abbattere i muri della diffidenza e dell'odio promuovendo una cultura di riconciliazione e di solidarietà". Giovani e martiri "si completano a vicenda" e sono "il vero centro" della visita apostolica.
    13/08/2014 VATICANO-ONU-IRAQ
Il Papa scrive a Ban Ki-moon: Fermare la tragedia umanitaria nell'Iraq del Nord
Il pontefice chiede al Segretario generale dell'Onu e alla comunità internazionale di intervenire per garantire sicurezza pace aiuti ai profughi e un ritorno alle loro case. Egli mette davanti a Ban Ki-moon "le lacrime le sofferenze e le grida accorate di disperazione dei Cristiani e di altre minoranze religiose dell'amata terra dell'Iraq".
    13/08/2014 EGITTO - ISLAM
Portavoce Chiesa cattolica: musulmani egiziani solidali coi cristiani perseguitati d'Iraq
Media e società civile seguono con preoccupazione le vicende che provengono dal Paese arabo. Critiche all'inerzia del mondo arabo e dei leader islamici. P. Rafic racconta una nazione in lenta ripresa in cui si respira "un clima di maggiore sicurezza". Ed emergono i primi tentativi "non violenti" di "interpretazione" del Corano e dei detti del profeta.
    12/08/2014 VATICANO-ISLAM
Il Pontificio Consiglio per il dialogo: I crimini e la barbarie del Califfato islamico
I militanti del Califfato responsabili di azioni indegne dell'uomo: esecuzioni pubbliche umiliazione delle donne terrore.. verso cristiani yazidi e membri di altre religioni. L'invito ai capi religiosi e i governi islamici a condannare e perseguire tali crimini perché sia credibile la loro volontà di dialogo. Potenziare la convivenza fra cristiani e musulmani che pur fra alti e bassi dura da secoli.
    12/08/2014 CINA-VATICANO
Liberato p. Giuseppe Lu Genjun vicario episcopale di Baoding dopo 8 anni di prigione
Wang Zhicheng
Appartiene al clero sotterraneo ed era stato già altre volte in prigione. E' libero senza alcuna condizione (iscrizione al clero ufficiale o all'Associazione patriottica). Vive da giorni insieme a mons. Francesco An Shuxin a Baoding. Nessun cambiamento della politica religiosa: il vescovo di Baoding e due sacerdoti sono ancora in prigione o scomparsi nelle mani della polizia.
    12/08/2014 INDONESIA - ISLAM
E' Aceh la base operativa del Califfato islamico in Asia. Via al reclutamento e all'indottrinamento
Mathias Hariyadi
Frange del movimento jihadista già attive in 16 province dell'arcipelago indonesiano. Migliaia di persone hanno prestato giuramento al leader fondamentalista Abu Bakar Al-Baghdadi. La maggior parte sono veterani del jihad con alle spalle esperienze in Afghanistan o sul fronte interno delle Molucche. Jakarta: alcune zone sono "terreno fertile" per l'arruolamento.
    08/08/2014 CINA
Cina: l'attivista cristiano Gao Zhisheng "è libero ma sotto controllo"
Le autorità della provincia occidentale dello Xinjiang scarcerano l'avvocato impegnato nella difesa della libertà religiosa in Cina ma continuano a tenerlo sotto controllo. Ancora bloccati i contatti con la sua famiglia oggi negli Stati Uniti. Ha i denti distrutti e sta cercando cure mediche a Urumqi.
08/08/2014 PAKISTAN

Peshawar leader sikh: governo incapace di tutelare le minoranze religiose a rischio le attività
Jibran Khan
Nei giorni scorsi tre membri della comunità sono stati colpiti all'interno dei loro negozi: un morto e due feriti gravi il bilancio. Ieri protesta di piazza bloccata una delle principali arterie cittadine. I manifestanti chiedono giustizia e l'arresto degli autori del raid. In Pakistan le minoranze sempre più a rischio.
    07/08/2014 CINA
Crescono i protestanti in Cina: le frustrazioni di Wang Zuoan
Wang Zhicheng
A un seminario sulla "cinesizzazione della cristianità a Shanghai" il direttore dell'Ufficio affari religiosi dice di voler sostenere le comunità protestanti e il loro sviluppo. In realtà il numero dei cristiani protestanti cresce al di fuori del controllo del governo. La campagna di distruzione di croci e chiese e gli arresti di fedeli.
    07/08/2014 CAMBOGIA
Phnom Penh: tribunale Onu condanna all'ergastolo due ex leader dei Khmer rossi
Si tratta di Nuon Chea - "fratello numero due" e vice di Pol Pot - e Khieu Samphan ex capo di Stato del regime. Entrambi sono stati riconosciuti colpevoli di crimini contro l'umanità. I legali parlano di "ingiustizia" e annunciano ricorso in appello. Soddisfazione fra i parenti delle vittime ma l'odio "resta immutato".
    04/08/2014 CINA-VATICANO
Vescovo e sacerdoti di Wenzhou denunciano la campagna del governo contro le croci e le chiese del Zhejiang
Eugenia Zhang
Per mons. Vincenzo Zhu Weifang della Chiesa ufficiale la campagna di distruzione aumenta l'instabilità sociale. E' vera persecuzione contro la fede cristiana. Il vescovo si scusa per non essere intervenuto prima: sperava che la campagna finisse presto. Fedeli cattolici e protestanti sono rimasti feriti per difendere i loro edifici sacri. I sacerdoti di Wenzhou: la campagna è ingiusta e colpisce anche edifici in regola. Questi "atti stupidi" del governo provocano una distruzione dell'armonia sociale.
    02/08/2014 ITALIA
Vescovi italiani: Non possiamo più tacere davanti alla persecuzione dei cristiani
La Conferenza episcopale italiana annuncia una Giornata di preghiera per i battezzati di Paesi come Iraq e Nigeria che "vivono un autentico Calvario marchiati per la loro fede e oggetto di continui attacchi terroristici". La visita del Papa in Corea e i martiri asiatici "scuotano questa nostra Europa distratta e indifferente cieca e muta".
    29/07/2014 CINA
Wenzhou rimosse altre croci. Brucia la cattedrale di Ningbo
I fedeli della chiesa Longgang Huai En cercano di fermare gli agenti e di salvare la propria croce ma vengono messi da parte. Alcuni manifestano con dei cartelli: "Contro le tangenti contro la corruzione proteggiamo la religione". Accidentale invece il rogo che ha distrutto gli interni della Jiangbei una delle più antiche chiese cattoliche di tutta la Cina.
    28/07/2014 LIBANO
Il Patriarca maronita e il Gran muftì chiedono ai politici di superare le divisioni ed eleggere il nuovo presidente
Il card. Rai propone di eleggere un capo dello Stato che non appartenga alle opposte coalizioni. Qabbani accusa "i politici del Libano" di "essere vittime di arroganza e settarismo in ogni cosa". E parlando della situazione a Mosul ha sostenuto che la persecuzione dei cristiani là non è legata all'Islam.
    28/07/2014 TAIWAN
Al via un film di Martin Scorsese sulla missione cristiana in Giappone
Xin Yage
La pellicola in preparazione da anni narra la storia di un gesuita missionario portoghese che diviene apostata e collabora alla persecuzione dei cristiani. Sono coinvolti esperti laici e religiosi soprattutto gesuiti. Le ricadute sulla Chiesa giapponese. Fra gli attori: Liam Neeson Ken Watanabe Adam Driver Andrew Garfield ("l'Uomo ragno").
    26/07/2014 IRAQ - VATICANO
Patriarca di Baghdad: Il cuore "sanguina" per gli innocenti in lraq Siria e Gaza. Ed è "triste" per la timidezza del mondo civilizzato
Mar Louis Sako invia un messaggio al card. Barbarin in occasione della marcia di solidarietà con i cristiani dell'Iraq che si tiene oggi a Lione. "Non ci dimenticate!".
    25/07/2014 KYRGYZSTAN
Bishkek la Corte Suprema mette fuorilegge gli ahmadi
La massima autorità giudiziaria del Paese ha rigettato l'appello presentato dalla comunità che chiedeva la registrazione statale e la libertà di culto. Di fatto sarà impossibile per loro anche pregare in privato. Un fedele: "Con questa sentenza ci hanno bandito dal Paese".
    25/07/2014 CINA
Shandong raffica di arresti contro i fedeli della chiesa del Dio onnipotente
Un gruppo composto da 5 membri che lo Stato ha messo fuorilegge in quanto "culto malvagio" ha picchiato a morte una donna che si era rifiutata di unirsi a loro. L'omicidio ha scatenato l'indignazione popolare perché durante la violenza nessuno è intervenuto a favore della vittima. "Centinaia" di altri membri arrestati dalla polizia.
    20/07/2014 VATICANO
Papa: sono con i cristiani perseguitati di Mosul e del Medio Oriente
"Il Dio della pace susciti in tutti un autentico desiderio di dialogo e di riconciliazione. La violenza non si vince con la violenza. La violenza si vince con la pace!". All'Angelus Francesco ha commentato la parabola del buon grano e della zizzania. Dio è "paziente" sa che "la stessa zizzania alla fine può diventare buon grano". Ma "al tempo della mietitura cioè del giudizio i mietitori eseguiranno l'ordine del padrone separando la zizzania per bruciarla".
    15/07/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: Felice per il rilascio delle suore e dei giovani stanno bene
Ad AsiaNews Mar Louis Raphael I Sako parla di "bella notizia" in un Paese segnato da guerra violenza e divisioni. Egli spiega che vi sono stati "contatti" con "persone della città" che hanno contribuito "alla loro liberazione". Non è stato versato alcun riscatto. Ora sono tornate a Dohuk nel Kurdistan irakeno.
    12/07/2014 IRAQ
Milizie curde sequestrano due impianti petroliferi. Al Sistani lancia appelli alla pace e all'unità
Occupate le raffinerie di Bai Hassan e Kirkuk con una portata complessiva di 450mila barili al giorno anche se dal marzo lavorano a ritmo ridotto. Baghdad ne chiede la restituzione e minaccia ritorsioni. Il blocco curdo ritira l'appoggio al governo centrale. Appello del grande ayatollah all'unità e alla cura del "popolo" senza distinzioni di fede o credo politico.
    11/07/2014 HONG KONG-VATICANO-CINA
Card. Zen: Libertà religiosa e libertà civili sono unite per la Cina e per Hong Kong
Bernardo Cervellera
Conversazione a tutto campo con il vescovo emerito di Hong Kong: il coraggio di mons. Ma Daqin che ha inviato un messaggio a papa Francesco; i cattolici sotterranei pronti anche a farsi arrestare; i sospetti sulla sincerità di Pechino nel possibile dialogo con la Santa Sede. E sul fronte di Hong Kong la marcia per il referendum sulla democrazia; il sostegno a "Occupy Central"; la paura del governo e gli arresti. Per il card. Zen libertà religiosa e libertà civili vanno insieme.
    10/07/2014 CINA-VATICANO
Shanghai i cattolici ricordano mons. Ma Daqin e le sofferenze dei fedeli nel giorno dei martiri cinesi
Jian Mei
Mons. Ma avrebbe inviato un messaggio a papa Francesco: "Non si preoccupi di me non si freni nel predicare la verità". Mons. Ma è in isolamento da due anni per essersi dimesso dall'Associazione patriottica. Per i fedeli di Shanghai egli rimane "il nostro amatissimo pastore". Il ricordo di mons. Ma e dei martiri a Hong Kong. La Giornata Asiatica della Gioventù in Corea sul tema dei martiri.
    10/07/2014 IRAQ - SIRIA - ONU
Baghdad avverte l'Onu: L'esercito islamico ha materiale atomico Washington minimizza
In una lettera alle Nazioni Unite funzionari del governo irakeno confermano il sequestro di "materiale nucleare" da parte di guerriglieri Isis. Il furto è avvenuto in una università di Mosul dove erano conservati 40 kg di composti derivati dall'uranio. Per gli Stati Uniti non è utilizzabile per la realizzazione di armi.
    09/07/2014 IRAQ
Arcivescovo di Mosul: Sfollati senza acqua ed elettricità. I fedeli scavano pozzi per cristiani e musulmani
Mons. Emil Shimoun Nona racconta ad AsiaNews di una situazione sempre più drammatica. La corrente viene erogata dalle due alle quattro ore al giorno manca l'acqua. Otto pozzi scavati ma "non sono sufficienti". Miliziani Isis hanno assunto il controllo di una fabbrica con arsenale chimico. Nessuna notizia sulle suore e i bambini rapiti.
    07/07/2014 INDONESIA
Leader cristiani: se alle presidenziali vince Subianto libertà religiosa a rischio
Mathias Hariyadi

Preoccupa il manifesto politico del Gerindra Party dell'ex generale che apre la via per l'ingerenza dello Stato nelle religioni. Il governo "obbligato" a verificare l'uso della libertà religiosa. A rischio le minoranze in particolare ahmadi sciiti testimoni di Geova e mormoni. Subianto sostenuto anche dall'ala islamista e radicale.
    04/07/2014 MALAYSIA - ISLAM
Sacerdote a Kuala Lumpur: Pastorale e dialogo interreligioso ecco le sfide del neo vescovo
Per p. Lawrence Andrew direttore di Herald Malaysia il nuovo prelato è una persona "molto brava e competente". Egli ha già sottolineato l'importanza del dialogo fra fedi in un periodo di tensione interconfessionale. La libertà religiosa è sotto "attacco" e "in pericolo". E la visione dell'islam sunnita si fa sempre più radicale.
03/07/2014 PAKISTAN

Peggiora la salute di Asia Bibi attivisti cristiani e musulmani chiedono la sua liberazione
Jibran Khan
Familiari e avvocati denunciano un peggioramento del quadro clinico "psicologico e fisico" della donna. Sacerdote a Lahore conferma l'attenzione e le preghiere della Chiesa pakistana. Presentata una petizione perché venga fissata la data del processo di appello. Attivista musulmano: tempo di fare "giustizia".
    02/07/2014 VIETNAM
Attivista vietnamita: Dai compagni di cella la forza per sopportare i tormenti della prigione
Do Thi Minh Hanh racconta la propria esperienza da detenuto politico nelle carceri del Vietnam. Condannata a sette anni per la battaglia sindacale a favore dei lavoratori ne ha trascorsi quattro in galera. La donna ha subito percosse umiliazioni privazioni; ma nel rapporto con gli altri attivisti in cella ha trovato forza per "insistere nel cammino".
    02/07/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: L'Iraq va verso la guerra civile e ai politici interessa solo il petrolio
Mar Louis Raphael I Sako
In una nota inviata ad AsiaNews Mar Sako sottolinea la situazione terribile del Paese. Milioni i rifugiati nessuna notizia certa delle suore e dei tre giovani rapiti a Mosul. Sempre più concreta l'ipotesi di una guerra civile che si conclude con la partizione della nazione. Nessuna risposta dalla politica interessata al petrolio. Appello ai cristiani alla preghiera.
    01/07/2014 IRAQ
Arcivescovo di Mosul: la presenza dei cristiani in Iraq è "in pericolo serve l'aiuto di tutti"
Mons. Nona conferma l'occupazione dell'arcivescovado da parte dei miliziani dell'Isis un "segnale negativo per tutti". Secondo il prelato non vi sono "novità" sulla sorte delle due suore e dei tre bambini sequestrati. E lancia un appello per il Paese e la comunità cristiana. A Baghdad prima riunione del nuovo Parlamento. Giugno il mese col maggior numero di vittime nel 2014.
    30/06/2014 IRAQ - SIRIA
L'Isis crocifigge i nemici e proclama il "Califfato" nei territori conquistati di Siria e Iraq
Le milizie islamiste sfruttano la croce simbolo cristiano per terrorizzare i rivali interni e i nemici. Nel fine settimana l'annuncio della nascita di uno "Stato islamico"; il leader Abu Bakr al-Baghdad è il nuovo "califfo" al bando "democrazia e altre spazzature" occidentali. Dal Sinodo dei vescovi caldei appello alla pace e all'unità nazionale.
    30/06/2014 VATICANO
Papa: oggi ci sono più martiri nella Chiesa che nei primi secoli perseguitati o "cacciati con i guanti bianchi"
"Sappiamo che non c'è crescita senza lo Spirito: è Lui che fa la Chiesa". "Ma anche è necessaria la testimonianza dei cristiani. E quando la testimonianza arriva alla fine quando le circostanze storiche ci chiedono una testimonianza forte lì ci sono i martiri i più grandi testimoni.
    30/06/2014 VIETNAM
Saigon: Redentoristi in preghiera per la liberazione dell'attivista cattolico Đặng Xuân Diệu
Thanh Thuy

Egli è in carcere per reati di opinione; nel processo di è dichiarato innocente e ha iniziato uno sciopero della fame. I vertici della prigione impediscono l'incontro con i parenti le sue condizioni di salute si stanno deteriorando. Dai sacerdoti solidarietà e attenzione alla vicenda colpiti dal "dolore autentico" dei familiari e condivisione delle "sofferenze".
    30/06/2014 COREA - VATICANO
Card. Yeom: Il papa per la pace in Corea e la missione in Asia
Bernardo Cervellera
L'arcivescovo di Seoul in un'intervista ad AsiaNews sottolinea che Francesco va nella penisola "anche per mettere la nostra Chiesa in prima linea nella missione. Una grande responsabilità davanti alle tante sfide della nostra società". Un capitolo a parte per la riconciliazione con il Nord: "Speriamo in un grande gesto di pace anche se è difficile. Mi piacerebbe che il papa almeno possa benedire Kim Jong-un e la presidente Park augurando loro un futuro di pace".
    27/06/2014 COREA - VATICANO
La visita del Papa in Corea vista dalla "collina dei martiri"
Bernardo Cervellera
Il santuario di Jeoldusan ha testimoniato il martirio di decine di cristiani decapitati durante le persecuzioni perché fedeli a Cristo e alla Chiesa. "Il loro sangue - racconta il rettore della chiesa - ci incoraggia nella fede. Anche se Francesco non verrà qui da noi la sua testimonianza del cuore ce lo rende vicino". Per prepararsi all'arrivo del pontefice si promuove la lettura e la comprensione dell'Evangelii Gaudium. L'aiuto quotidiano ai familiari delle vittime della tragedia del Sewol e la necessità di evangelizzare il mondo dell'economia e del lavoro.
    27/06/2014 FILIPPINE - NIGERIA
Manila studentesse in piazza per la liberazione delle giovani sequestrate da Boko Haram
Almeno 4mila ragazze dalle elementari alle superiori hanno dimostrato per le vie della capitale. Brandendo cartelli e intonando slogan esse hanno chiesto il rilascio delle oltre 200 nigeriane rapite dal gruppo islamista. E hanno rilanciato al diritto allo studio per le donne. Distribuiti volantini ai pendolari.