uccidi bambino israeliano

ED IO CREDO CHE, FRANCIA E GERMANIA: SI SIANO GIà ABITUATI, ASSUEFATTI, ALLA QUOTIDIANITà DI STUPRI E TERRORISMO ISLAMICO! ANCHE PERCHé, TURCHIA E ARABIA SAUDITA, L'AVVERTIMENTO DI STARE BUONI E BRAVI? GLIELO HANNO GIà DATO: PIù VOLTE!
DEI MOSTRI DEL MEDIOEVO SALAFITI E FARISEI? APPARENTEMENTE INCOMPATIBILI? SONO I REGISTI COMPLICI, DELLA GEOPOLITICA DI TUTTO IL MONDO!
BUT, I doubt you will find truth and peace through demons and aliens! but, Jesus is risen, and can have a personal relationship with you, if you're not afraid of love! ] MA, io dubito che tu potrai trovare verità e pace attraverso demoni e alieni! ma, Gesù è risorto, e può avere una relazione personale con te, se tu non hai paura dell'amore! [ nefphlegm Ieri alle ore 07:18 That was very interesting and thank you for responding. You are correct. I was afraid to use the Bible as a counter argument because many people would immediately devalue my argument because I'm using religion as a defense. I have drawn my icon and yes it is an alien/demon of some sort of what I am unaware. Even my name which is a misspelling of the crossbreed between angel and man. I am desperately trying to find truth to my life and peace. nef catarro Ieri alle ore 07:18 E 'stata molto interessante e vi ringrazio per la risposta. Hai ragione. Avevo paura di usare la Bibbia come un argomento contrario, perché molte persone potrebbero svalutare immediatamente la mia tesi perché sto usando la religione come una difesa. Ho tratto la mia icona e sì, è un alieno / demone di una sorta di quello che sono a conoscenza. Anche il mio nome, che è un errore della incrocio tra angelo e l'uomo. Sto disperatamente cercando di trovare la verità alla mia vita e alla pace.
==========================
voi con la stessa tipologia di segnalazione? voi mi colpite il canale più volte! Cattiva reputazione • Scadenza: 25 lug 2016 Se ricevi un altro avvertimento, il tuo account verrà sospeso. Video ID videoPnkDZqo0k5Q https://www.youtube.com/user/allChristianMartyrs Autore del reclamoMedia Gates Co. W.L.L Email dell'autore del reclamo seham@elmasna3.com Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Pop Shenouda said that s enough Amr Adib" Video ID videoVAxZrsLFZ34 Autore del reclamo Media Gates Co. W.L.L Email dell'autore del reclamo seham@elmasna3.com
Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Amr Adib with 11 years old mother 3" Video ID videoyyHbUDHyREU Autore del reclamo Media Gates Co. W.L.L Email dell'autore del reclamo seham@elmasna3.com Opera presumibilmente violata Video non da YouTube: "Amr Adib Coptic priest Fr Markous Aziz 4" https://www.youtube.com/user/allChristianMartyrs
=======================
SALMAN ERDOGAN ] [ OLTRE AL GENOCIDIO DI QUELLI CHE NON LA PENSANO COME VOI, E CHE HANNO UNA SHARIA DIVERSA DALLA TUA? TU HAI UNA SOLUZIONE NON NAZISTA, DI TIPO CULTURALE AL PROBLEMA? 1. YAOUNDE, 13 GEN - Due donne kamikaze hanno attaccato una moschea in Camerun, nei pressi del confine nigeriano, uccidendo dieci persone. Lo riferiscono fonti ufficiali del Paese africano. L'attentato è stato compiuto nella città di Kolofata e si pensa che le kamikaze siano venute dalla Nigeria passando il confine qualche giorno fa, ha dichiarato un governatore regionale, Midjiyawa Bakari. 2. ISLAMABAD, 13 GEN - Quattordici persone sono morte ed altre 10 sono rimaste ferite mercoledì in Pakistan a seguito di una forte esplosione avvenuta vicino ad un centro antipolio di Quetta, capoluogo della provincia del Baluchistan. Tre dei feriti, ha indicato l'emittente, sono in gravi condizioni. Il ministro dell'Interno del Baluchistan, Mir Sarfaraz Bugti, ha dichiarato che si è trattato di un attentato, "apparentemente portato a termine da un kamikaze". Tredici delle vittime sono agenti di polizia e uno è una guardia di frontiera.

SALMAN ERDOGAN ] VOI VI RITENERE I MIGLIORI ASSASSINI SUL CAMPO DI BATTAGLIA! [ MA SE VOI NON AVETE UNA SOLUZIONE CULTURALE AL PROBLEMA SHARIA, E NON AVETE, neanche, UNA SOLUZIONE POLITICA PER EVITARE LA GUERRA MONDIALE, POI, QUESTO è EVIDENTE, VOI VI RITENERE I MIGLIORI ASSASSINI SUL CAMPO DI BATTAGLIA! Altrimenti? voi avreste già chiamato Unius REI!

SALMAN ERDOGAN ] a tutti i vostri morti e stramorti, a cui presto, voi vi andrete ad aggiungere!
«La Chiesa non è al mondo per condannare, ma per permettere l’incontro con la misericordia di Dio» MA CARO PAPA FRANCESCO, tutta la Chiesa che viveva al posto della LEGA ARABA? oggi non ha più nessuna misericordia da raccontare al mondo!
=================
CINA ISRAELE RUSSIA ] COSA VI IMPEDISCE DI FARE PUBBLICITà A UNIUS REI SUI MEDIA? COSA STATE ASPETTANDO LA GUERRA MONDIALE? lamentarsi, respingere la mia proposta? è legittimo, se tu hai una TUA soluzione alla Guerra mondiale! E ALLORA TU VUOI SOSTITUIRE LA GUERRA MONDIALE CON CHE COSA?
================
GLI USA NON HANNO NESSUN DIRITTO DI: CUSTODIRE IN LOCALITà SEGRETE: 1. ALIENI, 2. IBRIDI TRA ANIMALI ED ESSERI UMANI, 3. UOMINI IN STATO CATATONICO ZOMBIES, 4. ecc.. SENZA IL PERMESSO DEL GENERE UMANO! 5. altresì, è proibito appropriarsi del genoma umano, per venderlo ,o modificarlo, senza il consenso delle Nazioni, la violazione di una queste clausole comporta la dichiarazione di guerra, automatica, di tutte le Nazioni del Mondo contro gli USA, in maniera automatica!

E perché io dovrei dirti di "no!" se, la mia felicità, come lo scopo della tua vita è la felicità? TU DIMOSTRAMI DI NON COMMETTERE UNA QUALCHE INGIUSTIZIA, PIUTTOSTO! oppure tu pensi di fare risultare ingiusto Unius REI? [ SATANISTI ALIENI VAMPIRI ] SE I FARISEI NON VANNO SUBITO IN ARABIA SAUDITA? GIURO CHE VI UCCIDO TUTTI! PERCHé QUALCUNO TI VOGLIA DICHIARARE COLPEVOLE DI QUALCOSA? POI, DOVREBBE CHIEDERE IL PERMESSO A ME, mentre, io ho concesso la amnistia assoluta per tutti i delitti commessi prima del mio regno, in favore di tutti i miei alleati!
ma poiché Maometto è uno dei tanti antiCristI? poi, come lui potrebbe stare in Paradiso? MA COME la tua fede, ti ha plasmato come una bestia di satana?! E CHI NON CREDE DI ESSERE COSì? VENGA SUBITO DA ME! ma, chi crede di essere diventato una bestia di satana? PROPRIO LUI DEVE VENIRE SUBITO DA ME: PRIMA CHE LO COLGA ANCHE LA MORTE ESTERIORE! e tu non puoi venire da me fisicamente, perché io non sono 7miliardi di persone, ma, tu puoi leggere i miei articoli e, tu puoi trovare una comunione con i miei ideali! NON TEMERE: io non pretendo di modificare la tua religione o la tua identità!
============
QUALI diritti umani SHARIA genocidio nazisti, LA LEGA ARABA PUò RAPPRESENTARE IN ONU? che Sauditi hannno detto sull'altare di satana della CIA: "abbiamo fatto bene noi, a rifiutare di entrare anche noi in ONU, con Unius REI in giro? era molto pericoloso!"
dubito che, si possa parlare di politica o di finanza, o di economia, adeguatamente, perché questa è tutta una maçonnerie Rothschild: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE ] e se, FARISEI non fanno in fretta a Realizzare il regno delle Tribù di Israele in ARABIA SAUDITA? finiranno COME I PEZZENTI, dopo avere rubato per secoli TUTTO il genere umano, finiranno tutti con il culo per terra: TUTTI questi satanisti farisei del Talmud!
MARIO MONTI BILDENBERG E LA POLITICA DELLO SCHIAVO: FELICE TASSATO: LA PRIMA SUPERCAZZOLA DEL 2016 [Video] COME SI DEVE ANESTETIZZARE UN PAESE NAZIONE, E PER CONVINCERLO A PAGARE IL PROPRIO DENARO AD INTERESSE! LA FILOSOFIA DELLA SCHIAVO FELICE E TRUFFATO! NULLA OTTERREMO DI MENO DELLA NOSTRA SOVRANITà MONETARIA, FINO ALLA FINE DEL MONDo! La prima supercazzola del 2016 di Mario Monti, ospite di Giovanni Floris. La spending review? "Un concetto dinamico evolutivo in qualche misura evanescente". http://www.byoblu.com/post/video-dal-web/mario-monti-la-prima-supercazzola-del-2016
CIOè VOI MI DITE CHE AVETE FATTO MORIRE QUESTA RAGAZZA MENTRE LEI STAVA COMPIENDO UN PECCATO MORTALE? QUESTO SI CHE è TERRORISMO SESSUALE! DI QUESTO PASSO VOI STATE MANDANDO IN FUMO 50 ANNI DI PORNOCRAZIA! Ventenne muore durante un aborto al Cardarelli di Napoli
ma io non ho mai parlato di declino USA SpA Banche Centrali FED, infatti la vostra pirati bullismo predazione? è soltanto il declino di tutto il GENERE UMANO! SOLTANTO DIO VI PUò STERMINARE A TUTTI VOI, E NOI DEL REGNO DI DIO? CI STIAMO LAVORANDO! Obama: 'Chi parla di declino America vende fantasia'
AFFERMATIVO! DIO NON VUOLE EMARGINARE NESSUNO, E LUI PARLA CONTINUAMENTE AL CUORE DI TUTTI I PECCATORI, E NOI SIAMO TUTTI PECCATORI! SOLTANTO CHE GUARDIAMO CON COMPASSIONE AI NOSTRI PECCATI, E CON DUREZZA AI PECCATI DEGLI ALTRI! Quello che è il delitto sociale e politico, per eccellenza, è un pensiero ideologico massimalista, e la pretesa dello Stato Massone Islamico Darwin GENDER: di parlare con categorie morali! "Corrotti perdono pudore e dignità, provino vergogna" Esce libro. "Mai emarginare i gay, ogni creatura è amata da Dio"
ORMAI è LA CATASTROFE! A COSA SERVONO 250 MILIONI DI MIGRANTI ENTRO IL 2060. Ci sono 24 milioni di disoccupati in Europa e 14 milioni di inattivi in Italia: servono davvero i migranti per pagare le pensioni?. Ecco le ragioni più plausibili dietro a un progetto scellerato: http://www.byoblu.com/post/notiziedalweb/a-cosa-servono-250-milioni-di-migranti
l'apparato militare industriale USA, senza un nemico? fallisce! ECCO PERCHé LORO SONO 50 ANNI CHE NON DORMONO LA NOTTE PER INVENTARE DEI NEMICI! ... è in questo modo, che hanno convinto i sauditi a creare al-Qaeda! e poi, è tutta una storia di delitti.. questa è una storia infinita infernale!
BUSH Clinton sauditi, turchi, FED SPA FMI, CIA NATO, SPA FARISEI, SISTEMA MASSONICO? è soltanto una questione di penne dell'unico Baal OWL!
BOKO HARAM, AL-NURSA, QATAR, BAHRAIN, SAUDI ERDOGAN ISIS, ECC..? IS ONE ONLY SHARIA UMMAH LEAGUE ONU
LAGARDE in Ucraina? lei vi è andata insieme a MADRE TERESA DI CALCUTTA, e poi, per un fatale errore fortuito, al suo finco ha trovato la CIA i cecchini GOLPE a Maidan: e nessuno di loro è stato arrestato: perché avevano la immunità diplomatica!
OVVIAMENTE A MERKEL HOLLANDE, LE CONDOGLIANZE SONO DOVUTE, IN CASO DI TRAGICA FATALITà, MA QUESTO DISASTRO DI TERRORISMO EUROPEO è TUTTO IL SATANISMO SHARIA, CHE TU E IL TUO OBAMA GENDER, VOI AVETE PORTATO IN SIRIA TRA I MARTIRI CRISTIANI: PER LA LORO DISTRUZIONE! VOI SIETE I RESPONSABILI DI TUTTO IL TERRORISMO ISLAMICO NEL MONDO, E QUESTA TRAGEDIA SADDAM, ASSAD E GHEDDAFI, TUTTO ERA STATO PREVISTO, da loro, IN TEMPI NON SOSPETTI! E QUESTA STORIA TURCA E SAUDITA NATO SHARIA, PER VOI? SIAMO SOLTANTO ALL'INIZIO, MA PER VOI POTRà FINIRE SOLTANTO IN TRAGEDIA! Kamikaze tra i turisti a Istanbul, Almeno 10 morti. Otto vittime sono tedesche.
EIH MERKEL SPA BANCHE CENTRALI BILDENBERG, LA PROSSIMA VOLTA CHE TU VAI A TROVARE ERDOGAN SHARIA ISIS PETROLIUM? FATTI LA CINTURA DI CASTITà IN ACCIAIO INOX!
Colonia, 653 SONO le denunce per aggressione SESSUALE: IN UNA SOLA NOTTE! PRATICAMENTE, SI SONO PALPEGGIATE TUTTE LE TEDESCHE I MAOMETTANI SHARIA, POCO CI MANCAVA CHE DI LI PASSAVA ANCHE LA MERKEL!
Obama, 'l'America è ancora il Paese più forte al mondo' OK! MA DA QUALE PUNTO DI VISTA? 1. A FILMINI PORNOGRAFICI? è CERTAMENTE IL PIù FORTE! 2. A LEGIONI DI DEMONI E SATANISTI? è SICURAMENTE IL PIù FORTE? 3, AD ALLEATI NAZISTI PRAVY SECTOR E ISLAMICI TERRORISTI SHARIA? è SICURAMENTE IL PIù FORTE! 4. A STRAGI PER FUTILI MOTIVI? è SICURAMENTE IL PIù FORTE, 5. AD ABORTI E DIVORZI? è SICURAMENTE IL PIù FORTE! E L'ELENCO VERGOGNOSO? POTREBBE CONTINUARe Ancora a LUNGO! ma, se ci pensi? ha una buona protezione aerea, ma, nessuna nazione è così vulnerabile, per un corpo di marina da sbarco, che è la NAzione più facile da conquistare ed invadere!
islam sharia? è soltanto un genocidio ONU
http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/2016/01/12/lady-gaga-nuda-con-boyfirend-taylor-kinney-dopo-aver-fatto-sesso_c1f44a42-bee3-4793-b8ea-585b270c9fdc.html COSA è TUTTA QUESTA CASCIARA di cagnara? Vi sembra questa una notizia di ANSA? Starebbe a suo agio, su un giornale specializzato per questo genere di cose: per ADULTI, non su un pubblico servizio sovvenzionato da contribuenti! VOI AVETE PERSO IL SENSO DELLA MISURA! MA, VOI PENSATE A COME, noi POSSIAMO DARE SCANDOLO AD UN PEDOFILO POLIGAMO DI ISLAMICO ORGIA DOMESTICA? IN QUESTO MODO? VOI MI FATE SALTARE LA FRATELLANZA UNIVERSALE! voi RENDETE IMPOSSIBILE IL DIALOGO TRA ORIENTE ED OCCIDENTE E ALTRO CHE AMORE: "VOI REALIZZATE PROPRIO LA GUERRA MONDIALE!"
questo si che è un evento culturale importante: degno di ANSA GENDER ideologia: per la ideologia religione evoluzione darwin sodoma: regime bildenberg, un rito liturgico fondamentale ed essenziale: per celebrare: il NUOVO ORDINE MONDIALE: new age SPA FED BCE: il Grande FRATELLO BUSH, ma, io ricordo che, una volta in mezzo ai cadaveri, si pregava, oggi, Satana si accontenta di altro, si fa letteratura pornogratica, perché, il nostro Stato? è un lenone! Lady Gaga nuda con boyfriend Taylor Kinney dopo aver fatto sesso, Il selfie shock: “Facciamo sesso per la pace, contro la violenza e il terrorismo”
Califfato Islamico ISIS LEGA takfiri galassia jihadista? è un terrorista erdogan hitler sharia, new ottomano impero!
Abd Allāh takfiro Saʿūd sharia hitler SAUDI ARABIA isis daesh is CIA NWO
mafia SPA BANCHE CENTRALI? è regime bildenberg massone, la più grande mafia occulta legalizzata della storia del genere umano!
ROTHSCHILD TU SEI IL PIù GRANDE SATANISTA ED ASSASINO DELLA STORIA! PER COLPA TUA ABBIAMO AVUTO MILIONI DI SUICIDI DA USUROCRAZIA
datagate UK GEZABELE SECOND enter in my ADSL
ALLAH king ABD serpente pene PEDO POLIGAMO APOSTATA IDOLATRA SATANISTA DELLA CIA? è SEMPRE UN TAKFIRO Allah sharia
[ ISRAEL VEDI CHE, UK SEGRET SERVICES HA INTERCETTATO LA MIA PRIMA CONNESSIONE CHIAVETTA E MI HA BLOCCATO! ] QUESTA è LA MIA SECONDA CONNESSIONE [SALMAN SHARIA SAUDI ARABIA TAKFIRO SUDAIRIO ] è vero che, io non ho Dio in tasca, ma, per quello che so io? lui di massacri su larga scala? ne ha già fatti parecchi!
DARWIN GENDER IS TALMUD JABULLON FREEMASONRY SPA FED NWO: THE BEST OF SATANA ALLAH KORAN
Illuminati Arab SHARIA conspiracy LEAGUE ENLIGHTENED NWO? WILL KILL ISRAEL!
AMEN ] CIA FED OWL BAAL PHARISEES CANNIBAL TALMUD AGENDA 666 NWO ENTITà, BABYLON TOWER SPA FMI BCE, NATO ARAB LEAGUE ONE ONLY ABOMINAZIONE OF ANTICHRIST SODOMA BLASFEMIA APOSTASIA TAKFIRI SUDAIRI SAUDITI TURCHI OTTOMANI MASSONI BILDENBERG FECCIA GENDER DARWIN PEDOFILIA POLIGAMIA ZAPATERO SESSO CON I CANI PORNO DOPPIA FICA JABULLON ALLAH SHARIA [ olo: AMEN
my holy JHWH ] li senti? soffrono come bestie, tutte le bestie di satana, ma, nessuno di loro ha il coraggio di farsi vedere, come sono tutti nascosti dietro i loro computer, sono tutti gli assassini! NON NE AVERE PIETà!
"CAPUT ISRAELE PER LA TERZA VOLTA!" lo ha detto Rothschild il fariseo, ed io lo ho sentito, mente lui lo diceva!
DARWIN HA IL CULO GENDER! SALMAN SAUDI SHARIA TACFIRO SUDAIRIO: DI UN TAGLIAGOLE BLASFEMO PAGANO APOSTATA IDOLATRA.. il NWO è stato fondato su di te, sui sodomiti e sui satanisti massoni! ORA DIMMI TU, COME PUò RIMANERE IN PIEDI UNA FECCIA COSA DI QUESTO TIPO?
DARWIN HA IL CULO GENDER! MERKEL ASSASSINA DI MARTIRI CRISTIANI: IN TUTTO IL MONDO! ANTICRISTO GENDER DARWIN OBAMA IMAM DI SATANA CIA NATO! E TUTTI COLORO CHE: NON CONDANNANO LA SHARIA? VEDRANNO DIVAMPARE IL TERRORISMO ISLAMICO SOTTO CASA LORO! 12.01.2016 ( PERCHé LA SHARIA è UN IMPERIALISMO DEMONIACO, PER LA CONQUISTA SAUDITA DEL MONDO, ED è PROPRIO QUESTO: IL VERO MOTIVO PER CUI TANTI ISRAELIANI SONO MORTI, IN QUESTI 66 ANNI, PERCHé NON ESISTE UN PROBLEMA PALESTINESE, INFATTI, I PALESTINESI NON ESISTONO, SE, è VERO CHE ESISTE LA UMMAH! QUINDI LA UMMAH NEGA LA ESISTENZA DEL GENERE UMANO! ) L'ordigno sarebbe stato innescato da un attentatore suicida. Una potente esplosione ha scosso la piazza centrale di Istanbul, causando un numero imprecisato di feriti, come riporta la tv turca NTV: http://it.sputniknews.com/mondo/20160112/1871705/turchia-terrorismo-bomba.html#ixzz3x38CdoPO
"TUTTI PER UNO E UNO PER TUTTI", è UN CODICE DI ONORE DEI CAVALIERI CRISTIANI, CHE DEI FARABUTTI MASSONI, TRADITORI E COMPLICI DI TORRE DI BABILONIA OCCHIO PIRAMIDE, DI LUCIFERO ROTHSCHILD ENTITà DEMONIACA: REGIME BILDENBERG? LORO NON HANNO, NESSUN DIRITTO DI APPELLARE PER LORO! IO LO GIURO: "QUESTA PROFANAZIONE CONTRO LA MIA REGALITà? IO, IL RE DI ISRAELE? IO VE LA FARò PAGARE! " L’Estonia vuole ottenere la dislocazione permanente delle forze NATO nel paese, 12.01.2016, Ne ha parlato il Primo Ministro estone Taavi Roivas in un suo articolo dedicato agli obiettivi del governo nel 2016. L’articolo è stato pubblicato sull'influente Postimees. "Considero molto importante per il summit estivo della NATO (che si terrà a Varsavia l'8 e il 9 luglio) prendere una decisione sulla presenza permanente degli Alleati in Estonia e nei paesi vicini. Questo potrebbe essere un chiaro segnale che con i paesi della NATO non bisogna litigare, in quanto noi seguiamo il principio "uno per tutti, tutti per uno", ha scritto Roivas nel suo articolo. Alla fine dello scorso anno in Estonia è arrivato dagli Stati Uniti il primo convoglio di mezzi militari pesanti. Sono state consegnate 40 unità tecniche, compresi 4 carri armati M1A2 Abrams, 10 veicoli corazzati Bradley e 3 semimoventi d'artiglieria Paladin e due veicoli per usi speciali: http://it.sputniknews.com/mondo/20160112/1875802/estonia-nato-dislocazione-permanente.html#ixzz3x36UwSnd
SE NON FACCIAMO CROLLARE LA BANCA MONDIALE SPA? NON C'è NESSUNA SPERANZA DI OTTENERE DEI POLITICI OCCIDENTALI, CHE NON INGANNINO E CHE NON MENTINO SPUDORATAMENTE, PERCHé L'OBIETTIVO DEL FONDO MONETARIO PUò ESSERE SOLTANTO LA GUERRA MONDIALE! [ Obama, da messia a spia ] 17:04 12.01.2016 (What they say about USA. I giornalisti negli Stati Uniti si lamentano per il livello di repressione a cui sono stati sottoposti dall'amministrazione di Obama negli ultimi anni: CHI PRENDE IL CONTROLLO DELLA BANCA MONDIALE? IO, PROPRIO IO, UNIUS REI OVVIAMENTE! IO HO IL VOTO DI POVERTà, NON SO CHE FARMENE DEI SOLDI! http://it.sputniknews.com/mondo/20160112/1876616/obama-giornalisti-persecuzioni.html#ixzz3x358oIFj
ULTIME NOTIZIE:     16:57 L’Ucraina GOLPISTA E GENOCIDARIA, spenderà 500 milioni di dollari in armamenti [ E CHI LA MINACCIA? è LEI L'AGGRESSORE!
    15:38 Il premier giapponese invia a Vladimir Putin un messaggio personale [ PER OTTENERE I TERRITORI SETTENTRIONALI, TROPPO STRATEGICI IN IMMINENTE CONFLITTO MONDIALE! VI FAREMO DELLE BASI AEREE E NAVALI PER I CINESI, SE IL GIAPPONE NON RIVENDICHERà LA SUA SOVRANITà MONETARIA, E LA SUA INDIPENDENZA POLITICA!     15:04 La Russia ha deciso che non venderà più energia elettrica all’Ucraina AMEN!
    14:38 Istanbul, Erdogan SHARIA: kamikaze era siriano ISIS [ è TUTTO UN INCIUCIO SAUDITA SHARIA, PER DISTRUGGERE IL GENERE UMANO!
666SeigniorageofBank
666 Seigniorage of Banking
Europa Unione, EU, ONU, USA, anticristo NATO ] voi state facendo il gioco sporco e mortale, della CIA NATO LEGA ARABA: per offendere umanesimo di Israele e Russia, CINA ecc.., ATTRAVERSO IL DELITTO UNIVERSALE DELLA SHARIA, ed ora dovete mettere sul piatto della bilancia i vostri cadaveri, perché, ISIS Daesh sono sauditi e turchi, i loro servizi segreti: E QUESTO NON è UN SEGRETO: per chiunque! VOI AVETE VISTO DILANIARE IL POPOLO IRACHENO E SIRIANO, avete assistito al soffocameto dei cristiani ATTRAVERSO IL TERRORISMO ISLAMICO DELLA CIA: in questi 30 anni, E VOI VI SIETE RALLEGRATI, anzi voi avete nascosto le notizie circa i martiri cristiani, per non offendere i vostri affari con gli islamici, e per disprezzo contro Gesù Cristo: perché voi siete la bestia di satana: voi siete l'anticristo! ISTANBUL, 12 GEN - Il Governo turco ha annunciato che almeno 9 vittime dell'attentato di un kamikaze questa mattina a Sultanamhet sono cittadini tedeschi.
666SeigniorageofBank
LEGA ARABA ISLAMICI SHARIA ] che poi questa storia penosa, che Maometto è salito al cielo da Gerusalemme, 7 anni dopo la sua morte? è una delle poche cose che, fa divertire tutte le anime: disperati infelici, tribolate e dannate all'inferno! VOI ISLAMICI, VOI AVETE PORTATO INFAMIA SULL'ISLAM e voi avete profanato la Santità di Dio! Nessun islamico ha un pur minima speranza, di poter entrare in paradiso, la vostra speranza? è inutile!
666SeigniorageofBank
LEGA ARABA ISLAMICI SHARIA ] perché, nella vostra iniquità, ed ipocrisia, voi pensate che io non devo lasciare vivere dietro di me, la esistenza di massoni farisei e satanisti, e poi, proprio io, io debba poter lasciare vivere degli assassini seriali, maniaci religiosi sharia come voi, convinti ancora di glorificare Dio per uccidere persone del tutto innocenti che voi chiamate infedeli.. CHE GLI INFEDELI? SIETE PROPRIO VOI CON IL VOSTRO MAOMETTO ALL'INFERNO!
==================
IL FONDAMENTO GIURIDICO DI INDIPENDENZA E SOVRANITà DEI POPOLI, è STATO BRUTALIZZATO, DAI MASSONI BILDENBERG EUROPEI REGIME ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI, CHE IN NESSUN MODO DOVEVANO FARE ATTI DI VIOLENZA E TERRORISMO CONTRO LA POPOLAZIONE CIVILE! EUROPA DEVE RISPONDERE PER QUESTI DELITTI DI NAZISMO, CONTRO IL DIRITTO UNIVERSALE E INTERNAZIONALE A PROTEZIONE DELLA SOCIETà CIVILE! ]  Deputati della Crimea chiedono di fermare le azioni da genocidio dell'Ucraina, 13.01.2016(Il blocco energetico ed agroalimentare sono "una flagrante violazione dei diritti umani", hanno affermato i deputati del Parlamento della Crimea. Chiedono di punire i responsabili dopo essersi rivolti a diversi tribunali internazionali. I deputati del Parlamento della Crimea hanno chiesto di fermare le azioni da genocidio da parte di Kiev, come quelle relative al blocco della penisola, e di punire i responsabili, si legge in una dichiarazione adottata nel corso della sessione di oggi. La Crimea e Sebastopoli sono entrate a far parte della Russia dopo un referendum condotto nel marzo nel 2014. Per la riunificazione con la Russia ha votato il 96,77% degli abitanti della Crimea e il 95,6% di Sebastopoli. Kiev e i Paesi occidentali hanno rifiutato di riconoscere la volontà popolare espressa tramite le urne ed hanno introdotto sanzioni contro la regione. Allo stesso tempo le autorità ucraine hanno chiuso completamente con la regione i collegamenti aerei, ferroviari e stradali. Inoltre hanno chiuso gli acquedotti e sospeso le forniture di cibo ed elettricità. Dalla metà di gennaio entrerà in vigore l'embargo commerciale parallelamente a misure restrittive in campo finanziario e al blocco marittimo e della rete mobile di telefonia.
I deputati ritengono che il blocco energetico e alimentare della penisola "sono un chiaro esempio di gravi violazioni dei diritti umani, azioni d'odio e genocidio che danneggiano la popolazione civile della Crimea." Relativamente a questa situazione il Parlamento della Crimea ha chiesto ufficialmente al ministero degli Esteri della Federazione Russa assistenza politica, diplomatica e operativa per presentare denunce e mozioni all'Assemblea Generale e al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e agli organi interparlamentari della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI), dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE). I deputati ritengono che le autorità ucraine non facciano nulla per impedire il blocco della penisola ed abbiano violato i loro obblighi per impedire atti di genocidio, come si afferma nella Convenzione sul genocidio. La questione del blocco della Crimea, secondo loro, dovrebbe essere inclusa nell'ordine del giorno della riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e diventare una priorità del Tribunale Internazionale. Inoltre i parlamentari hanno invitato la Procura Generale e il Comitato Investigativo della Federazione Russa a condurre un'indagine per atti di genocidio contro la Crimea da parte dei deputati del Parlamento ucraino Mustafa Dzhemilev e Refat Chubarov, promotori del blocco della penisola. I deputati hanno inoltre chiesto di indagare la creazione di gruppi terroristici al confine della Crimea con le regioni meridionali dell'Ucraina: http://it.sputniknews.com/politica/20160113/1880894/Russia-Blocco-Giustizia-ONU-OSCE-PACE.html#ixzz3x7q04zkj
gli islamici sharia sono così criminali ed ipocriti? che possono essere soltanto un incrocio tra i demoni e i farisei! Obama lavora, come la troia schiava, di un alieno demone di nome Bush il Gufo NWO
USA, ma, io dubito, che, io abbia potuto rovinare la vostra reputazione, più di come voi abbiate potato rovinarla da voi stessi! LA PROSSIMA VOLTA CHE, VOI METTERETE I PIEDI IN UNA NAZIONE? TUTTI CHIAMERANNO GLI ESORCISTI: PRIMA! QUINDI SONO I SACERDOTI DI SATANA CHE HANNO DIFFUSO IL VANGELO IN TUTTO IL MONDO E NON IL VATICANO!
once upon a time: the UN whore! Qur'anic Islam and HIS terrorism sharia, IE, ALL SATANA CULT ANTICHRISTs ALLAH MECCA CAABA SALMAN ERDOGAN FOR DHIMMI SLAVES ] [ c'era una volta: ONU la bagascia! Es war einmal: der eine Dirne! Il était une fois: l'une pute! bir zamanlar: A fahişe! érase una vez: la A puta! ذات مرة: ألف عاهرة! פעם: הזונה! once upon a time: the UN whore!
alle Fmi Spa: Banche CENTRALI? tutto si confisca! ZAPATERO GENDER OBAMA? LOVE homosexual ideological propaganda to childrens!
==============================
La eurodiputada española Elena Valenciano ha fracasado en su intento de promover una declaración de la Cámara a favor de la eutanasia. Desde que el manifiesto se abrió a los diputados, el pasado 5 de octubre, ha recaudado 95 firmas, de 751 parlamentarios posibles. Si te preguntabas qué fue de Elena Valenciano –número dos del PSOE en los tiempos de Alfredo Pérez Rubalcaba como secretario general– y a qué se dedica ahora para justificar una retribución de más de 6.000 euros al mes –dietas y billetes de avión, aparte–, la respuesta es una fallida carrera como promotora de inyecciones letales para personas mayores, enfermos y niños. Está demasiado ocupada difundiendo la ideología de la muerte ajena, como para ocuparse de otros problemas europeos, como por ejemplo, los asaltos sexuales masivos a mujeres en Alemania. Puede que a la señora Valenciano se le fuera un poco la mano cuando puso en el currículum vitae que tiene un título universitario, pero ahora puede presumir de ser una experta en sedaciones terminales a quien sus colegas no hacen mucho caso.

La obsesión de los políticos de izquierda con la muerte de los demás solo es equiparable a la energía que ponen en generar paro y pobreza. En la Comunidad de Madrid, Podemos ha conseguido que el próximo 21 de enero se debata en la Asamblea regional una Proposición no de Ley para pedir al Gobierno que despenalice el “suicidio médicamente asistido”. La novedad es que la presidenta Cristina Cifuentes, del PP, lo ve como un debate pertinente, y la ocasión de “una reflexión profunda” sobre un tema al que ella es “especialmente sensible” –dice el diario ABC– porque pasó por un grave accidente de tráfico en 2013. Curioso razonamiento. ¿Qué quiere decir la presidenta de Madrid, o el periodismo que la interpreta? ¿Uno está más predispuesto a la eutanasia por el hecho de haber vivido una enfermedad o un accidente? ¿Deben aceptar las personas mayores, los enfermos, y los niños a los que ya se aplica la eutanasia en países como Holanda y Bélgica, que los políticos saben lo que les conviene, simplemente porque han podido tener problemas de salud graves, y viven para contarlo y legislar compasivamente sobre ello?
=======================
ideos emerge from Germany's migrant rape epidemic (WARNING: disturbing content)
These are just some of the 120 women who were abused that horrific night in the square, which is dotted with bars, nightclubs and coffee shops, and is where Cologne locals have seen in the New Year for centuries. The men, speaking Arabic and seemingly either drunk or high on drugs, moved around in large groups among a gathering of around 1,000 male migrants and deliberately targeted women. The men easily outnumbered the 190 police officers on duty, who were quickly overwhelmed. In other cities across Germany, including Stuttgart, Dusseldorf, Hamburg, Munich and Berlin, where a tourist was sexually assaulted by five men right in front of the famous Brandenburg Gate, it was the same disturbing story. Nearly 50 women in Hamburg complained to police about sexual harassment by ‘North African’ men, who called them ‘bitches’, shouted ‘Fikki, fikki’ to indicate they wanted to rape them, and ‘chased’ them ‘like cattle’ around the streets. One victim there was a 19-year-old girl called Lotta, who’d gone out to celebrate in a chic dress and high heels with friends. While they were walking from one nightclub to another, they were surrounded by men of ‘foreign origin’ who separated the girls from each other. ‘I was suddenly alone,’ said Lotta. ‘Twenty to 30 men were standing round me … every time a hand went away from my body, the next one arrived. I felt helpless.’
Like her friends, the teenager was sexually assaulted, had her hair pulled and was finally thrown to the ground after the men had finished with her.
Watch Here
The attacks have sounded the alarm bell in Germany over the consequences of mass migration. A country dogged by guilt over its Nazi past, it has enjoyed its recent role as saviour of Europe, welcoming in foreigners from the war-divided Middle East and Africa’s poverty hotspots. When the migrants began arriving in their thousands each day last summer, there were welcoming parties across the country. ‘We love refugees!’ proclaimed banners outside reception centres. Yet that warm hospitality is now being replaced by fear, as a society renowned for its good order begins to buckle under the strain — and to worry if it has made a mistake. Figures this week revealed that 1.1 million newcomers registered for asylum in Germany in 2015. Many more — including potential jihadists and opportunists pretending to be refugees — are suspected of slipping in under the radar since August, when German Chancellor Angela Merkel controversially announced she would welcome all Syrian migrants who knocked on the door. Mrs Merkel has since dramatically changed her tune, saying this week that she wanted to stem the flow of migrants into the European Union, while keeping all borders open.
Yet the influx into Europe since she made her grand gesture shows no sign of abating. German ministers say 3,200 migrants a day continue to enter the country.
================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [ rocco flavioni ] SAID: fuck islamic culture of rape! https://www.youtube.com/watch?v=NUOxCdv329E انفراد| تمزيق ملابس فتاة بالكامل والتحرش بها بميدان التحرير عقب اعلان نتيجة الانتخابات https://youtu.be/NUOxCdv329E
=======================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [  omar korashi 1 anno fa
معلومة جديدة  اللى فى الفديو ده بنتين (2) مش واحد بس شوفو الفديو كويس هتلاقيهم (2) والواقعة دى من 11 شهر
واقعة تحرش جديدة في 30 يونيو بميدان التحرير  https://youtu.be/gMGQAbEA23Q
==========================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [  The Invasion of Europe  https://youtu.be/rIcltV7r-nM
http://www.israelvideonetwork.com/wp-content/uploads/2016/01/Islamic-rape-874x492.jpg
In this startling expose, Pat Condell brings up points there are completely factual that noone wants to talk about. Certainly not the European press. Sweden is an extremely relevant example. From 2004 to 2012 Sweden’s population grew from 9 million to 9.5 million. This was mostly a result of Muslim immigration. In four years, Swedish rape statistics shot up by 500%. It may come as no surprise that 77% of all Swedish rape crimes were committed by Muslims. And the figures are rising. Sweden, as well together with all European countries, need to decide if they want to protect Muslim misogynistic immigrants, or European women.  http://www.israelvideonetwork.com/muslims-rape-and-videotape/
The Invasion of Europe Pat Condell
 Daniel Janik 3 mesi fa Pat Condell is so right about so many things.  I am an American of German and Polish ancestry.  As I have matured and my profession has afforded me the ability, I have just recently been able to travel and visit Europe (Germany, Switzerland, Italy, Great Britain, Austria, and soon Netherlands).  I fear for the future of Europe.  As islamization overcomes them we can expect the great cultures to fall by the wayside.  Gone will be their traditions:  Germany can say Auf Wiedersehen to their love affair with delicious pork sausages and knuckles and see their wonderful Bavarian beer poured into the gutter; German, French, Austrian, and Italian wine regions will be plowed up;  the great fashion houses of Paris and Milan might as well start sewing burqas,  and the great works of art in the Academia and Uffizi of Florence, the Louvre in France, and the ruins of Rome will be destroyed.  All those centuries-old churches will be razed to the ground.  Don't think so - look what happened to Palmyra at the hands of ISIS and what happened to the giant 1500 year old statues in Afghanistan at the hands of the Taliban.
Hungary's Prime Minister was pilloried as xenophobic for recognizing the danger and trying to merely follow current EU law by registering the immigrants.  It appears that only eastern European nations, Russia, and Australia have had the spine to stand up for secular society.  I'm afraid that the mental derangement called political correctness will soon lead to a similar crisis in the US.  All the politicians are either blind to the realities of islam (yes - I am purposely not capitalizing islam just as I do not capitalize totalitarianism, dictatorship, democracy, or any other political ideology), in denial, or have some ulterior motive to see it replace western values of freedom.
For those of you who wish to blame this mass migration on the crusades of the Middle Ages, US foreign policy, the state of Israel, Jews, global warming, or some other theory blaming western society for the ills of the Middle East, I would note that Mohammed's barbaric and misogynistic manifesto calling for the forced conversion or killing of all nonbelievers was written in the 7th century - well before the US and other western democracies existed.  Also, I would post this quote from 1899 (well before the state of Israel, well before the theory of global warming):
 "How dreadful are the curses which Mohammedanism lays on its votaries! Besides the fanatical frenzy, which is as dangerous in a man as hydrophobia in a dog, there is this fearful fatalistic apathy. The effects are apparent in many countries, improvident habits, slovenly systems of agriculture, sluggish methods of commerce, and insecurity of property exist wherever the followers of the Prophet rule or live.
A degraded sensualism deprives this life of its grace and refinement, the next of its dignity and sanctity. The fact that in Mohammedan law every woman must belong to some man as his absolute property, either as a child, a wife, or a concubine, must delay the final extinction of slavery until the faith of Islam has ceased to be a great power among men.
Individual Muslims may show splendid qualities, but the influence of the religion paralyses the social development of those who follow it. No stronger retrograde force exists in the world. Far from being moribund, Mohammedanism is a militant and proselytizing faith. It has already spread throughout Central Africa, raising fearless warriors at every step; and were it not that Christianity is sheltered in the strong arms of science, the science against which it had vainly struggled, the civilization of modern Europe might fall, as fell the civilization of ancient Rome."
Read more at http://www.snopes.com/politics/quotes/churchillislam.asp#wmko6EArX8fq4eHM.99
Yup - Sir Winston Churchill wrote that in "The River War: An Historical Account of the Reconquest of the Soudan".  How prescient he was.
===========================
Girl, 17, is 'raped' and her 14-year-old sister is sexually assaulted as... GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [  The Invasion of Europe  http://www.israelvideonetwork.com/videos-emerge-from-germanys-migrant-rape-epidemic-warning-disturbing-content Europe’s Migrant Rape Epidemic - The Clash of Civilizations (All Done by Design)  Copyright Disclaimer Under Section 107 of the Copyright Act 1976, allowance is made for "fair use" for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, and research. Fair use is a use permitted by copyright statute that might otherwise be infringing. Non-profit, educational or personal use tips the balance in favor of fair use. https://youtu.be/ueIqX3BMJ3w

This is what new year in Berlin looks like This is what new year in Berlin looks like https://www.youtube.com/watch?v=Eiahu7djZOs GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI? [ The Invasion of Europe Pubblicato il 01 gen 2015 https://youtu.be/Eiahu7djZOs Ever wondered how germans celebrate new year? Well wonder no more.
=======================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI SHARIA AGISCONO OVUNQUE! [  The Invasion of Europe   ] [ Videos emerge from Germany’s migrant rape epidemic (WARNING: disturbing content) Muslim Mass Rape Europe https://youtu.be/b02s-e6-zB4  Jody Hughes 4 giorni fa (modificato) KILL 'EM ALL, LET GOD SORT 'EM OUT.....HUMAN TRASH...where the fuck are all of the German MEN???!! Stand up for yourselves for GODs sake! Protect your heritage and WOMEN!!! https://youtu.be/b02s-e6-zB4 Pubblicato il 07 gen 2016 Muslims return European Hospitality in their special way.
    Avviso        Video soggetto a limiti di età (per effetto delle Norme della community).
 =========================
MASS RAPE in Cologne Germany : Refugees STILL Welcome! PERCHé QUALCUNO HA PENSATO CHE LA SHARIA FOSSE LA CIVILTà? LA NUOVA SUPERIORE FRONTIERA DEI DIRITTI UMANI?  Black Pigeon Speaks. Pubblicato il 07 gen 2016. New Year's Eve 2016. The Mass Rape of German women by the Muslim invaders has begun. It is only going to get worse. Europe is now a dusty collection of dead empires. These new arrivals are the maggots in the corpses. Soon, only bones shall remain. Rusted and gnarled fingers of twisted steel glittering with broken glass reaching skyward to an absentee God.  https://www.youtube.com/watch?v=PCtY1o48yuA
===================
 The religion of peace exposed like never before, If you really want to understand the rape and slaughter being committed in the name of ‘Allah’, look no further than the Quran…. Top Ten Quran Verses for Understanding ISIS (the Islamic State) Acts17Apologetics Pubblicato il 07 set 2014 https://youtu.be/LXBgqa-xQwY http://www.answeringmuslims.com PERCHé QUALCUNO HA PENSATO CHE LA SHARIA FOSSE LA CIVILTà? LA NUOVA SUPERIORE FRONTIERA DEI DITTI UMANI? Jihadists fighting for ISIS (the Islamic State of Iraq and Syria) claim that they are following the commands of Allah and Muhammad. Yet Westernized Muslims, politicians, and the media claim that ISIS is violating the principles of Islam. Who's right? In the following video, David Wood presents the top ten Quran verses for understanding the beliefs and actions of ISIS.
=================
BUT, ISLAM IS SHARIA RELIGION OF PEACE ] Asaltos sexuales en Alemania: todos miraron a otro lado. José Carlos Rodríguez observa la respuesta de las autoridades y los medios de comunicación a la ola de asaltos sexuales en Alemania, durante la pasada nochevieja, perpetrados en su mayoría por inmigrantes y refugiados norteafricanos. El caso, apunta nuestro autor, es un síntoma de la actitud negacionista de las élites dirigentes en Europa ante toda realidad que cuestione el relato políticamente correcto del mundo. La globalización contraataca. La libertad que ha definido durante mucho tiempo al mundo occidental es el principal instrumento que aprovechan los terroristas islamistas contra el mundo libre. Un artículo de Gabriela Bustelo. La alcaldesa Carmena se felicita. Madrid ha conseguido este año, en su opinión, combinar “las dos naturalezas de la Navidad”, laica y cristiana. El Estado Islámico recomienda llevar crucifijos para infiltrarse en Europa. La organización terrorista entrena a sus militantes para integrarse en la forma de vida occidental sin despertar sospechas. Aggressioni sessuali in Germania: tutti guardano dall'altra parte. Jose Carlos Rodriguez prende atto della risposta delle autorità e dei media per l'ondata di violenze sessuali in Germania durante l'ultimo Capodanno, perpetrato per lo più da immigrati e rifugiati nordafricani. Il caso, dice il nostro autore, è un sintomo di atteggiamento negazione delle elite dominanti in Europa contro tutte le realtà che sfida il politicamente corretto narrativa del mondo. Scioperi globalizzazione. La libertà che ha da tempo definito il mondo occidentale è lo strumento principale che sfruttano terroristi islamisti contro il mondo libero. Un articolo di Gabriela Bustelo. Il sindaco accoglie Carmena. Madrid ha raggiunto quest'anno, a suo parere, "unire le due nature di Natale", laica e cristiana. Lo Stato islamico dovrebbe portare crocifissi di infiltrarsi in Europa. L'organizzazione terroristica addestra i suoi militanti ad aderire al modo di vita occidentale senza destare sospetti.
=======================
SE TU Sei RAGAZZA cristiana? In Pakistan rischi di essere rapita STUPRATA e obbligata a diventare musulmana! Ennesimo rapimento di donne in Pakistan a causa della propria fede religiosa. Una "prassi" ricorrente nel Paese asiatico. Che resta clamorosamente impunita
Molly Holzschlag Gelsomino Del Guercio/Aleteia 12 gennaio 2016. http://it.aleteia.org/2016/01/12/sei-cristiana-in-pakistan-rischi-di-essere-rapita-e-obbligata-a-diventare-musulmana  Una diciottenne cristiana del distretto Kasur, nel Punjab pakistano, è stata rapita da un uomo musulmano con i suoi complici mentre era sola in casa. I genitori hanno depositato denuncia contro i rapitori (Fides, 11 gennaio). RAPIMENTO MIRATO
In Pakistan per la minoranza cattolica le condizioni di vita sono sempre più difficili. La denuncia del rapimento di donne è purtroppo una prassi ricorrente. La famiglia della ragazza ha contattato l’avvocato cristiano Sardar Mushtaq Gill, che ha accettato di seguire il caso. «Data l’esperienza di un certo numero di questi casi, posso dire che spesso i sequestratori prendono le ragazze cristiane a scopo di matrimonio e conversione all’Islam in modo forzato», spiega Sardar Mushtaq Gill a Fides. ABUSI IMPUNITI La pratica dei rapimenti si inserisce nel quadro della condizione di subalternità della donna nella società pakistana, specie nelle aree rurali. Le donne appartenenti alle minoranze religiose, però, sono doppiamente vulnerabili dato che gli uomini musulmani si sentono garantiti dall’impunità nel commettere tali abusi e trovano spesso il sostegno della polizia e della magistratura (Aleteia, 29 ottobre 2016). VUOTO DI NORME
«E’ frequente che donne di minoranze religiose siano rapite e gli autori dei sequestri godano di impunità, perché non esiste una normativa in materia di conversione forzata», osserva l’avvocato, che guida l’Ong Lead (Legal Evangelical Development Association).
Con la nostra organizzazione Lead, «stiamo cercando di segnalare il problema della conversione forzata alle autorità, sostenendo una corretta legislazione in materia di conversione forzata».
“SCELTA VOLONTARIA” Secondo dati delle Ong, sono circa mille le ragazze delle minoranze religiose cristiane e indù rapite ogni anno in Pakistan. Le storie seguono un cliché: la famiglia della vittima presenta denuncia ma il rapitore presenta una contro-denuncia, affermando che la donna “ha compiuto una scelta volontaria”. Nella maggior parte dei casi, le vittime sono adolescenti minorenni e sono sottoposte a violenza sessuale e abusi domestici. Se si arriva davanti al giudice, le ragazze, minacciate e sotto indicibili pressioni, confermano la libera scelta e depongono a favore dei loro aguzzini. Così il caso viene chiuso.
====================
DOVE LA FEDE TI FA PERDERE LA VITA TERRENA? NELLA LEGA ARABA SHARIA ] [ Also in this issue    2016 Open Doors World Watch List release    Your prayers and gifts establish the next generation for Christ!     World Watch List Update: Syria Open Doors: Frontline Faith 2016 Open Doors World Watch List just released! 2016 Open Doors World Watch List just released! Your support tells ISIS-ravaged refugees, ‘You’re not alone!’ Your support tells ISIS-ravaged refugees, ‘You’re not alone!’The conflict in the Middle East has torn apart countries like Iraq and Syria. It has also provided an opportunity for extremists to target Christians, causing them to flee to areas that are supposedly safer, or to scratch out a living in refugee camps... Your prayers and gifts establish the next generation for Christ! “Although I’ve been a Christian [from the age of] 8, I had no knowledge and experience of God until I attended Youth Aflame,” says Mimi (pseudonym), a 19-year-old student from Ho Chi Minh City, Vietnam. “Youth Aflame is like a key to a new life.” World Watch List: Syria World Watch Update: Syria, The Islamic State (ISIS) introduced the caliphate (strict Islamic leadership) in large parts of Syria and Iraq at the end of June 2014. A strict version of sharia law was also implemented. Since then, most Christians have fled areas controlled by the Islamic State. In the trenches This past summer has seen an increase in violent arrests of Christians across the Middle East. Middle East Concern’s (MEC) Robert Duncan said this regarding Christians who were imprisoned for their faith in Iran during the 2015 summer… Prayer Calendar February 2016 “You broaden the path beneath me, so that my ankles do not turn.”  - 2 Samuel 22:37 (NIV) From Jan's Perspective Dear Friend of the persecuted Church, For most of us, the beginning of a new year holds the prospect of a fresh start, a new season or a next chapter. Sadly, however – yet understandably so – many of our persecuted family are not always able to share our expectations of a fresh, new start... Like January Frontline Faith: "She is a survivor. She is a hero of the faith.” © 2016 Open Doors South Africa. All rights reserved. P.O. Box 1771 Cresta. Johannesburg, Gauteng 2118 South Africa Support@OpenDoors.org.za
 ===========================
LA POLIGAMIA TRASVERSALE NATURALE, OPPURE LA POLIGAMIA GENDER, LGBT LOBBY, E LA POLIGAMIA VERTICALE BESTIALISMO, SE A QUESTO TU AGGIUNGI LA PEDOFILIA, POI, CAPISCI CHE GLI ISLAMICI HANNO UNA CIVILTà SUPERIORE ALL A NOSTRA! Perché no al matrimonio fra più persone? Il piano inclinato non è una teoria così assurda... Giuliano Guzzo/Il Blog di Giuliano Guzzo 12 gennaio 2016    Che cosa rimane dell'idea di matrimonio? C’è da essere francamente riconoscenti alla bioeticista Chiara Lalli la quale, presentando un recente libro del professor Ronald Den Otter, docente di scienze politiche alla California Polytechnic State University, effettua una considerazione che dovrebbe aprire gli occhi a tutti coloro che si ostinano a ridicolizzare quanti denunciano l’attacco mortale di cui è oggetto la famiglia: «Il matrimonio (civile) è un contratto, determinato dal contesto politico e sociale, mutato e mutabile nel tempo. Non è una verità rivelata. Che ci si possa sposare tra due persone è una convenzione e non è nemmeno universale». «Deve essere – si chiede quindi la studiosa – una condizione immutabile?» (Internazionale.it, 11 gennaio). La plausibilità costituzionale del matrimonio multiplo è tesi del professor Den Otter, ma Lalli la riprende e risulta francamente non riconoscere a simili posizioni quanto meno una loro coerenza. Infatti, anche se è inelegante citare se stessi, tutto ciò altro non è che l’inveramento di quello che io chiamato relativismo familiare, «un modo di leggere le relazioni sociali che, analogamente al relativismo etico – che pone sullo stesso piano, ritenendole equivalenti, concezioni etiche differenti, talora opposte – attribuisce il titolo di famiglia a un numero crescente e potenzialmente infinito di relazioni che hanno come unico requisito i sentimenti vissuti da coloro che le compongono; non contano più il fine dell’unione, l’identità sessuale o il numero di coloro che la rendono tale: laddove c’è sentimento c’è famiglia» (La famiglia è una sola, 2014, p.10). I fautori delle unioni civili – richiamando le quali l’articolo della Lalli non casualmente inizia – sorrideranno sostenendo l’assurdità di collegare il riconoscimento dei diritti delle coppie composte da persone dello stesso sesso col futuro “matrimonio plurale” di cui parla Den Otter. Peccato invece che non solo questo collegamento sia il coerente esito di una logica – quella del primato del sentimento quale fondamento esclusivo della famiglia -, ma sarebbe difficile per non dire impossibile, una volta messo da parte il criterio della diversità sessuale del matrimonio, ostinarsi a presidiare quello numerico. Avete ceduto sul fatto che solo un uomo ed una donna possono essere coniugi – ci verrà detto -, e ora vi arroccate pateticamente sul matrimonio a due ponendo ostacoli all’amore? Dopo il limite di velocità, il limite di bontà? E voglio vederli, a quel punto, i cattolici e i cardinali che oggi tacciono, alzarsi improvvisamente in piedi. Voglio vedere con quale credibilità i cattolici e i cardinali che oggi puntano anzitutto il dito contro l’impoverimento delle famiglie – problema di certo grave, ma non emergenziale come quello antropologico – trovare il coraggio, domani, di parlare ancora del matrimonio fra uomo e donna. Ci sarà da ridere, anzi da piangere. Da questo punto di vista c’è dunque da essere profondamente riconoscenti a chi profetizza il “matrimonio plurale” perché, senza paludarsi dietro dichiarazioni dalle quali si può evincere tutto e il contrario di tutto, indica con chiarezza quale sia – più ancora dei diritti, in larghissima parte già presenti nel nostro ordinamento, e più ancora dell’orrore dell’utero in affitto – la posta in gioco, oggi, sulle unioni civili. E non ci si venga a dire che si esagera: un secolo fa, a denunciare la selezione embrionale e la creazione in laboratorio del figlio perfetto, si passava per scrittori di fantascienza; poi abbiamo visto com’è andata a finire. E ricordate cosa disse Fanfani (1908–1999) il 26 aprile 1974? «Volete il divorzio? Allora dovete sapere che, dopo, verrà l’aborto. E dopo ancora, il matrimonio tra omosessuali». Non pochi gli diedero dell’esagerato e del provocatore: poi si è visto, pure lì, com’è andata a finire e chi aveva ragione. Si può quindi, per venire all’oggi, affermare: siete d’accordo col fatto che il matrimonio «tra due persone è una convenzione e non è nemmeno universale»? Siete convinti che le unioni civili siano una conquista che in nessun caso minaccerà il futuro della famiglia? Bene. Ma prendetevi le vostre responsabilità. Tutte. E quando, dopo domani, si inizierà a discutere del “matrimonio plurale” perché qualche Stato ci avrà preceduto nell’introdurlo o «ce lo chiede l’Europa» o perché «dobbiamo colmare il vuoto legislativo», non date ragione a chi vi aveva avvertiti perché non servirà proprio a nulla. Pensate piuttosto a proteggere la diga del buon senso ora, finché ancora resiste, senza farvi attirare dalla filastrocca che Barbara d’Urso e la magistratura militante, Vladimir Luxuria e qualche pretuncolo à la page canticchiano insieme; perché a piangersi addosso, eventualmente, si fa sempre a tempo. http://it.aleteia.org/2016/01/12/perche-no-al-matrimonio-fra-piu-persone/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2012,%202016%2012:08%20pm
    ====================
ISRAEL ] adsense mi sta distruggendo "per contenuti violenza" i blogger ed i canali di youtube, quì mi ha distrutto due canali di youtube " JHWH999 " e " Merkel Dhimmi". contemporaneamente! ABOUT [ lorenzojhwh Unius REI ] evolutionxcrimeideological@gmail.com
https://support.google.com/accounts/contact/suspended?p=youtube ] [ adsense non mi ha mai pagato in blogger, e mi distrugge i siti per violenza, ma io ho commenti politici soltanto. israeljhwh.blogspot.com.br non riesco più ad accedere in www.blogger.com/ ! due canali youtube mi sono stati distrutti per spam ripetitivi forse nella descrizione del video? uno è senza video "Merkel dhimmi" perché mi è stato chiuso?
========= https://plus.google.com/u/0/+lorenzojhwhUniusREIeffeta
Il blog è stato rimosso, Spiacenti, il blog all'indirizzo evolutionxcrimeideological.blogspot.com è stato rimosso. L'indirizzo non è disponibile per nuovi blog. MA POI IL BLOG è RICOMPARSO! =================
Notifica sull'account YouTube ] [ Desideriamo informarti che a causa di ripetute o gravi violazioni delle nostre Norme della community (http://www.youtube.com/t/community_guidelines), il tuo account lorenzojhwh Unius REI è stato sospeso.
Dopo un'attenta revisione, abbiamo appurato che l'attività del tuo account vìola le nostre Norme della community, che vietano spam, truffe e contenuti commerciali ingannevoli (https://support.google.com/youtube/answer/2801973?hl=it). Tieni presente che non ti è permesso accedere ad altri account su YouTube, possederne o crearne altri. Per ulteriori informazioni sulla chiusura degli account e su come vengono applicate le nostre Norme della community, visita il nostro Centro assistenza all'indirizzo https://support.google.com/youtube/answer/2802168?hl=it.
Why was this action taken against my account: As stated in our program policies, AdSense publishers are not permitted to place Google ads on pages with violent content. This includes sites with content related to:
Breaking bones
Getting hit by trains or cars
People receiving serious injuries
News about freak or tragic accidents
What resources do I have to keep my account safe:
Hello, This is a warning message to alert you that there is action required to bring your AdSense account into compliance with our AdSense program policies. We’ve provided additional details below, along with the actions to be taken on your part.
Affected website: israeljhwh.blogspot.com.br
Example page where violation occurred: http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html
Action required: Please make changes immediately to your site to follow AdSense program policies. Current account status: Active Violation explanation
VIOLENCE/GORE: As stated in our program policies, AdSense publishers are not permitted to place Google ads on pages with violent or disturbing content, including sites with gory text or images. More information about this policy can be found in our help center ( https://support.google.com/adsense/answer/1348688?utm_source=crs&utm_medium=email&utm_campaign=notificationhl=en&answer=105954 ).
Google does not allow the monetization of content that may be sensitive, tragic, or hurtful. While we believe strongly in the freedom of expression and offer broad access to content across the Web without censoring search results, we reserve the right to exercise discretion when reviewing sites and determining whether or not we are able to provide a positive user experience delivering contextually targeted ads to a site with this type of content.
=======================
ADSENSE ] IO NON SO FINO A CHE PUNTO TU PUOI ESSERE UN GAY [ MA TI PREGO TU DAMMI IL TEMPO DI DISATTIVARTI ... Le impostazioni di visualizzazione dei tuoi annunci AdSense
=====================
TROVO LO STESSO MESSAGGIO IN TUTTI I MIEI GMAIL, MA, NON DICE QUALE è L'ACCOUNT GMAIL INTERESSATO DAL PROVVEDIMENTO! Google AdSense: Action required to comply with AdSense program policies. (Google AdSense: Azione tenuto a rispettare le politiche del programma AdSense.) Ciao, adsense-noreply@google.com   Si tratta di un messaggio di avviso per avvisare l'utente che c'è azione necessaria per portare il vostro account AdSense in conformità al regolamento del programma AdSense. Abbiamo messo a disposizione ulteriori dettagli di seguito, insieme con le azioni da intraprendere da parte vostra.
 Sito interessato: israeljhwh.blogspot.com.br  Pagina di esempio dove si è verificato violazione: http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html  Azione richiesta: Si prega di fare i cambiamenti immediatamente al vostro sito per seguire le politiche del programma AdSense.   Stato di Conto corrente: Attivo
======================
A GOOGLE ] [ FORSE PER LORO [programma AdSense] NON C'è NIENTE DI VIOLENTO IN QUELLO CHE è SCRITTO, NEGLI ARTICOLI, MA QUINDI MI CHIUDERANNO TUTTI I BLOGGER PER LE IMMAGINI DELL'ISIS SHARIA http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html MA, IO NON POSSO TOGLIERE QUELLE IMMAGINI, NON FA NIENTE SE I MIEI BLOGGER ANDRANNO TUTTI DISTRUTTI!
ISRAEL ] [ perché pensano che il mio ministero potrebbe essere disattivato dalla distruzione di tutti i canali di youtube, e blogger? NON è COSì! io sto lavorando soltanto per rendere Dio colpevole nei miei confronti!
ISRAEL ] [ è vero che, non esiste nessuna creatura, che può pretendere qualcosa da Dio, figuriamoci se lo può rendere colpevole! MA IO NON SONO UNA CREATURA, NELLA MIA FUNZIONE DI UNICO ED ETERNO: METAFISICO: MINISTERO POLITICO UNIVERSALE: UNIUS REI, IO POSSO COMBATTERE ANCHE CONTRO LA GIUSTIZIA DI DIO!
https://plus.google.com/b/109209483740393713564/113080687215210258860 è per colpa di questo canale: corrispondente di youtube "MERKEL DHIMMI", che, i sauditi, mi hanno distrutto due canali di youtube con la scusa di adsense!
e perché i sauditi pensano che, con il denaro loro possono comprare la vita delle persone: GLI SCHIAVI DHIMMI? PERCHé QUESTO GLIELO HANNO INSEGNATO I FARISEI ROTHSCHILD?
======================
GLI STUPRATORI ISLAMICI MAOMETTANI SHARIA AGISCONO OVUNQUE! [  The Invasion of Europe   ] [ Videos emerge from Germany’s migrant rape epidemic .. Svezia, per non creare problemi a governo censurati da stampa crimini sessuali immigrati, 13.01.2016) Dopo i casi di Germania e Finlandia, anche in Svezia sono stati taciuti i crimini sessuali di giovani profughi ad un festival giovanile la scorsa estate. Questa volta l'iniziativa non è partita dall'alto, ma dallo zelo dei giornalisti, desiderosi di non mettere in difficoltà il governo e aiutare indirettamente la destra populista. Il fatto per cui il giornale svedese "Dagens Nyheter" non abbia parlato delle numerose molestie sessuali per opera degli immigrati nel corso del festival della gioventù "We are Sthlm",viene giustificato dalla testata con il fatto che la polizia abbia taciuto a fondo la vicenda. Tuttavia, secondo l'inchiesta del"Nyheter idag", altro giornale, il più grande quotidiano vicino al governo non voleva concentrare l'attenzione su fatti che avrebbero messo a repentaglio la popolarità delle autorità del Paese. "La polizia ha taciuto le molestie sessuali al festival," hanno scritto i giornalisti del "Dagens Nyheter", negando categoricamente di essere complici di questo clima di omertà. Si sono giustificati dicendo di aver una sola fonte di informazioni, non della polizia, che oltretutto voleva rimanere anonima. Pertanto la scorsa estate non sono riusciti ad avere informazioni su questi casi, dato che la polizia aveva mantenuto il più stretto riserbo. "Nyheter Idag", tuttavia, ha pubblicato le prove sulla falsità dell'affermazione secondo cui l'unica fonte di informazioni non fosse della polizia. Si è scoperto che i giornalisti del giornale erano in contatto con un poliziotto, che la scorsa estate era in servizio al festival e si occupava di risolvere i casi con protagonisti "profughi adolescenti e solitari," dal quale avrebbero potuto ottenere tutte le necessarie conferme. Inoltre i giornalisti non avrebbero avuto bisogno di compiere sforzi particolari: secondo il poliziotto, era disposto a raccontare quello che stava succedendo al festival, aveva persino cercato di prendere l'iniziativa per trattare questo argomento. Tuttavia i giornalisti sono rimasti in "silenzio". Quindi, a quanto pare il popolare giornale vicino al governo, così come gli agenti di polizia particolarmente zelanti, semplicemente non volevano svelare la spinosa questione, temendo che "avrebbe fatto il gioco dei Democratici Svedesi" (nazionalisti). Nella battaglia tra la fedeltà e l'obiettività giornalistica ha vinto la fealtà, fatto ora diventato di dominio pubblico: http://it.sputniknews.com/mondo/20160113/1884176/Immigrazione-Profughi-Giornalismo-Censura-Molestie-Polizia.html#ixzz3x9aUGAEl
MA IN COSA IDEOLOGICAMENTE, IL NAZISMO SHARIA, DELLA LEGA ARABA DIFFERISCE CONTRO ISIS? SOLTANTO NEL METODO, MA NON NEI CONTENUTI, OVVIAMENTE! L'obiettivo del Daesh è la conquista dell'Europa e la sottomissione del mondo cristiano 13.01.2016(I militanti del Daesh vogliono costringere le persone a vivere nella paura. Sono fanatici e non capaci di dialogare. Per contrastarli, è necessario distruggere la loro struttura. Un professore impegnato in un programma di recupero degli ostaggi traumatizzati dalle violenze dei terroristi, offre un quadro psicologico del movimento radicale islamico. Nel Baden-Württemberg, in Germania, si sta realizzando un programma per aiutare gli ex ostaggi dei terroristi del Daesh. L'assistenza e le cure vengono fornite sotto la direzione del Professor Jan Ilhan Kizilhan (Università di Villingen-Shveningen). In un'intervista con Sputnik, ha raccontato che il progetto di assistenza è stato istituito nell'autunno del 2014, dopo che il Daesh aveva preso il controllo della maggior parte dell'Iraq e catturato migliaia di ostaggi. "Nel 2015 abbiamo inviato più di 900 tra donne e bambini finiti prigionieri del Daesh in Germania per il programma di recupero. Stiamo esaminando, selezionando e mandando via le donne e i bambini, che, dopo la prigionia sono rimasti fisicamente o mentalmente traumatizzati, moriranno se non verranno aiutati. La violenza contro le donne e i bambini inizia già quando davanti ai loro occhi vengono fucilati tutti gli uomini della famiglia. Una bambina di 8 anni è stata stuprata e venduta 9 volte. Non dimentichiamoci che gli ex ostaggi per il resto della loro vita cercheranno di rivivere ed analizzare il trauma. La terapia li aiuterà a sentirsi sicuri e ad imparare a convivere con questa esperienza in futuro." Il Professor Jan Ilhan Kizilhan sottolinea che per i militanti del Daesh tutte le persone appartenente ad altre fedi religiose nel loro territorio non sono esseri umani.
"Lo Stato Islamico è un fenomeno nuovo, non ha nulla di paragonabile con le altre organizzazioni terroristiche come "Al Qaeda" o il "Fronte al-Nusra." Abbiamo a che fare con un'ideologia completamente diversa e un comportamento diverso. Si tratta di un nuovo tipo di fascismo islamico ideologico, i suoi seguaci percepiscono gli oppositori come non persone. Non hanno nessuna remora morale, possono uccidere chiunque, indipendentemente dall'età o dal sesso. L'idea principale, che persegue il Daesh, è la conquista dell'Europa e della sottomissione del mondo cristiano, anche attraverso il terrore. Vogliono fare la gente vive nella paura. Per contrastarli, è necessario ancor di più attenersi a valori come i diritti umani, l'uguaglianza e la solidarietà. Allo stesso tempo è necessario affrontare alla radice le strutture dell'organizzazione, sono fanatici e non sanno dialogare.": http://it.sputniknews.com/mondo/20160113/1884369/Terrorismo-Psicologia-Isis.html#ixzz3x9cHcwi4
come faccio a entrare nel mio canale youtube "lorenzojhwh" sembra essere stato disattivato dal suo canale gmail relativo! mi indicate il suo account? grazie https://support.google.com/accounts/contact/suspended?p=youtube
per una presunta colpevolezza di adsense sul blog di una altro account http://israeljhwh.blogspot.com.br/2015/11/amen-gloria-ti-senor-jesus.html , OGGI, voi mi avete chiuso due canali youtube " JHWH999 " e " Merkel Dhimmi", contemporaneamente, CHE NON CENTRAVANO NIENTE, MA L'OBIETTIVO ERA QUELLO DI CHIUDERMI IL CANALE YOUTUBE: "MERKEL DHIMMI" (senza video), PERCHé, nei suoi commenti e icona, DENUNCIAVA I DELITTI DI ERDOGAN e dei sauditi! e questo delitto contro di me? lo hanno preteso gli azionisti sauditi di youtube
SALMAN SHARIA ERDOGAN ] quando quì in youtube comandavano i sacerdoti CANNIBALI di satana della CIA? prima che io li ho cacciati? loro non mi hanno fatto tutto il male, che voi mi state facendo! VOI SIETE assai PEGGIORI che non i SACERDOTI DI SATANA! .. anche perché siete assai più vigliacchi e traditori! VOI CHE DITE DI CREDERE IN DIO, EPPURE, VOI SIETE I PIù CRIMINALI ED ASSASSINI SERIALI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!

SALMAN SHARIA ERDOGAN ] eppure, per avere sottratto io il potere ai sacerdoti di satana della CIA, in youtube, per darlo a voi? VOI AVRESTE DOVUTO ESSERE RICONOSCENTI NEI MIEI CONFRONTI... ED INVECE, è DI SATANA LA NATURA DEGLI ISLAMICI, TUTTI I FIGLI DEL DEMONIO SHARIA: LA CAGNA ALLAH, che è LA MOGLIE DEL GUFO BAAL! giuro che, io passerò con la mia ira sui vostri cadaveri!
=========================
https://youtu.be/35D8zdURIg0 RFID chips human implant dangers Rothschild hell
 The Tomorrow 1 anno fa · COMMENTO DA LINK Hi Everyone do you agree with me having a RFID chip invades your privacy and everyone will be like surveillance cameras don't get the RFID chip why you ask it invades the human rights of privacy act if you're looking at this right now please help the human rights act of privacy everyone has rights in this please help and like this and let the government know for the future of us we are not surveillance cameras nobody deserves to be under surveillance for the restaurant there life you are not a product we don't need these chips the all point of the RFID ships is to spy on you like the internet the whole point of the Internet in the first place is that people to plunder personal information despite on everyone and do surveillance to the public you would like to help us and the sack of your children like this let everybody know about this let everyone know and the public tell everyone you know to tell the government we are not surveillance and everyone has rights in this world nobody deserves to be under surveillance nobody invades the human rights act everyone when the age of 18+
They have the right to say no I don't want this on my body the hole point of life is to be a free person walking and living. Do you agree with me thank you.....
nefphlegm 5 giorni fa
+The Tomorrow I'm looking for the best counter argument believe me but for the most part all I get in response is,"If you're not a criminal and you do what you're supposed to do I don't see anything wrong with having a chip for security reasons."
Gezabele Elisabetta אִיזֶבֶל|אִיזָבֶל‎ 1 giorno fa
+nefphlegm dubito che una icona di demone alieno come te, possa rispettare la Bibbia a Apocalisse cap 13, e dubito che lui possa conoscere, anche, i poteri soprannaturali, demoniaci, e occulti del Nuovo Ordine Mondiale, tutta religione:ochio piramide, di Lucifero, e Banche Centrali: il GRANDE FRAELLO, sistema massonico regime, mentre, tu porti un rfid, inconspevole di quello che ti possono fare: e mentre la CIA fa i sacrifici umani sull'altare di Satana!
Gezabele Elisabetta אִיזֶבֶל|אִיזָבֶל‎ 1 giorno fa
+ Nef phlegm, I doubt that, an icon of alien demon like you, can stick to the Bible, in Revelation chapter 13, and, I doubt that, that he can know, also, the supernatural powers, demonic, occult and the New World Order, the whole religion: eye pyramid, eye of Lucifer, and central banks: the BIG FRAELLO, Masonic system regime, while, you bring an rfid, unaware, of what they can do against to you , and while the CIA does human sacrifices on the altar of Satan!
nefphlegm 1 giorno fa
That was very interesting and thank you for responding. You are correct. I was afraid to use the Bible as a counter argument because many people would immediately devalue my argument because I'm using religion as a defense. I have drawn my icon and yes it is an alien/demon of some sort of what I am unaware. Even my name which is a misspelling of the crossbreed between angel and man. I am desperately trying to find truth to my life and peace.
Gezabele Elisabetta אִיזֶבֶל|אִיזָבֶל‎ 6 ore fa
BUT, I doubt you will find truth and peace through demons and aliens! but, Jesus is risen, and can have a personal relationship with you, if you're not afraid of love!
Andrea V 1 anno fa
http://www.avaaz.org/it/petition/no_al_microchip_obbligatorio_di_stato_in_USA_e_nel_mondo/?copy
QUESTA è LA STESSA IDEOLOGIA WAHHABITA SAUDITA SALAFITA, ISIS SHARIA? è NEL LORO SOLCO IDEOLOGICO: E NEI LORO PROGETTI FINANZIARI! GLI USA CON QUESTA ALLEANZA HANNO ROVINATO IL GENERE UMANO! ] [ L'Isis in Libia ha proibito ai giovani di Sirte di indossare "pantaloni attillati". Come scrive il sito Alwasat. Lo ha riferito un abitante della città libica conquistata dallo Stato islamico sull'omonimo Golfo. Sirte, luogo di nascita di Muammar Gheddafi, è sempre stato bastione di estremisti fin dalla caduta dell'allora rais nel 2011 ed è stata presa dallo Stato islamico in maniera graduale tra l'inverno e il giugno scorsi diventandone la 'capitale' in Libia. Già in passato erano trapelate informazioni di una rigorosa applicazione di divieti islamici fra l'altro con confische di cd musicali e sigarette.
===============================
GLI USA NON POSSONO PIù ESSERE UNA DEMOCRAZIA, MA, IN REALTà SONO UNA OLIGARCHIA DOVE HA IL POTERE CHI è PIù IL RICCO, PERCHé, UN CONCETTO CORRETTO DELLA DEMOCRAZIA, è QUELLO DI NON FARE DISTINZIONI IN OPPORTUNITà TRA CITTADINI RICCHI E CITTADINI POVERI! IN QUESTO MODO LA LEGGE NON POTREBBE MAI ESSERE UGUALE, TRA I RICCHI E I POVERI: NON POTENDO MAI AVERE GLI STESSI,CIOè POTER AVERE LE STESSE OPPORTUNITà! WASHINGTON - Possibile buccia di banana nella corsa alla Casa Bianca per il candidato repubblicano conservatore Ted Cruz: secondo il New York Times, non avrebbe dichiarato per la sua campagna al Senato di 4 anni fa un prestito a basso tasso di interesse di almeno 750 mila dollari dalla banca Goldman Sachs, dove la moglie lavorava come dirigente. All'epoca Cruz annuncio' che, con l'accordo della coniuge, aveva liquidato tutti i suoi risparmi iniettando oltre un milione di dollari per la sua campagna.
    ===========================
è INNEGABILE! CON IL GOLPE DI KIEV, GLI USA HANNO SPINTO, CONTRO I PATTI, ULTERIORMENTE, LA NATO AD EST, PER LA CREAZIONE DI UNA NUOVA GUERRA FREDDA: E DI UN NUOVO MURO DI BERLINO, QUINDI LO OBIETTIVO DEGLI USA NAT? è SOLTANTO UN OBIETTIVO IMPERIALISTICO!  Montenegro, la Chiesa ortodossa serba contro l’ingresso nella Nato, 13.01.2016. In occasione del capodanno ortodosso, questa sera sono in programma manifestazioni in tutte le città montenegrine, con l’appoggio della Chiesa ortodosso serba.
Anche la Chiesa ortodossa serba, che esercita una grande influenza nel Montenegro, critica aspramente il governo per il programma d'ingresso nella Nato. Per la Chiesa, è suo dovere "pastorale e civile" chiedere un referendum sull'adesione all'Alleanza Atlantica. Intanto, il gruppo di opposizione montenegrino, Fronte democratico, ha annunciato una nuova protesta anti Nato contro l'adesione del Paese all'Alleanza Atlantica questa sera in occasione dei festeggiamenti per il capodanno ortodosso. La manifestazione principale si terrà presso la piazza centrale della capitale montenegrina, Podgorica, e nei pressi della sede della Chiesa ortodossa serba. Altre proteste si svolgeranno nelle cittadine del Paese balcanico, in luoghi limitrofi alle chiese. Secondo il leader del Fronte democratico, Milan Knezevic, le celebrazioni del nuovo anno da parte di tutti i gruppi anti-Nato nel Paese rappresentano solamente una delle attività congiunte che si stanno progettando contro l'adesione del Montenegro all'Alleanza Atlantica. Ieri sera nuova manifestazione a Podgorica per chiedere un referendum. I manifestanti hanno accusato il governo di spingere il Paese nell'Alleanza Atlantica contro la volontà del popolo, nonchè il primo ministro, Milo Djukanovic, per il ripristino delle sanzioni occidentali contro la Russia, "un paese senza il cui aiuto il Montenegro non esisterebbe": http://it.sputniknews.com/mondo/20160113/1882548/chiesa-serba-contro-ingresso-nato-montenegro.html#ixzz3xBewxmsg
LA COMPLICITà DEI PAESI LEGA ARABA, AREA: NATO USA, CON IL PIù FEROCE TERRORISMO ISLAMICO è QUALCOSA CHE PIù NESSUNO METTE IN DISCUSSIONE! “Il Qatar pronto a scatenare la terza guerra mondiale” 17:59 29.10.2015 Il ministro degli Esteri del Qatar Khalid al-Attiyah ha affermato che il suo Paese non esclude un intervento militare in Siria. La dichiarazione sembra propagandistica, perché il Qatar è un Paese piccolo, ma molto ricco. Ma il Qatar sta già fornendo sostegno militare, finanziario e politico all'opposizione sunnita che si oppone a Bashar Assad. In precedenza avevano esternato le loro intenzioni di impegnarsi in una guerra contro il governo di Damasco la Turchia e l'Arabia Saudita. Pertanto dovrebbero essere prese sul serio le parole del ministro degli Esteri del Qatar sulla prontezza insieme ai suoi alleati di intervenire in Siria. Alcuni media temono che la dichiarazione apra la possibilità di una terza guerra mondiale, scrive "Nezavisimaya Gazeta". Capo del Pentagono ha discusso di lotta contro ISIS con il ministro Difesa del Qatar. A metà ottobre durante i colloqui tra il presidente Vladimir Putin e il ministro della Difesa dell'Arabia Saudita Muhammad bin Salman, il principe saudita ha avvertito delle "conseguenze pericolose" dell'intervento militare di Mosca nel conflitto siriano dalla parte di Assad. Finora sono solo parole. Tuttavia il Qatar è stato spesso accusato di sostenere i movimenti islamici radicali come "Al Qaeda", i "Fratelli Musulmani", i "Talebani", lo "Stato Islamico" e il "Fronte Al Nusra." Proprio questi gruppi bombarda oggi l'Aviazione russa.
La situazione in Siria è legata agli interessi geopolitici di vari Paesi in Medio Oriente. Il successo delle truppe governative, sostenute dai raid dell'Aviazione russa, testimoniano che Mosca difende attivamente i suoi interessi nella regione. Il sito "Surya al-Ain" ha riferito che nella giornata di ieri le truppe siriane hanno liberato 5 città nella periferia sud-occidentale di Aleppo, la capitale economica del Paese (355 km a nord di Damasco). "I ribelli si stanno ritirando in preda al panico, le loro linee difensive sono state sfondate. Le forze di Assad stanno riprendendo il controllo sulle aree adiacenti alla strategica autostrada Damasco-Aleppo," — scrivono i media filo-governativi siriani. Un comandante dell'esercito di Damasco afferma che se queste operazioni avranno successo, "le comunicazioni che collegano i gruppi terroristici nelle province di Aleppo, Latakia e Idlib saranno tagliate e gli approvvigionamenti d'armi ed equipaggiamenti attraverso il confine turco verranno completamente interrotti." Secondo lui, se l'operazione di "pulizia" nella parte sud-occidentale di Aleppo, a nord di Idlib e ad Hama si concluderanno con successo, diventerà sicura la strada principale che collega la Siria centrale al nord del Paese. Di conseguenza l'invio e il trasferimento delle truppe saranno più veloci e i terroristi in Siria orientale e occidentale rimarranno completamente isolati. Questo piano sarà attuato, se le truppe di Arabia Saudita, Turchia e Stati Uniti non inizieranno a sostenere più attivamente i gruppi che combattono le forze di Assad. In questo caso non sarà scontato che Assad ottenga rapidamente la vittoria finale, prosegue il giornale russo. "Per la Russia è molto importante tramite i canali diplomatici convincere i Paesi che sostengono ISIS ed altri gruppi terroristici di smetterla. Pertanto serve sostenere tutte le iniziative per discutere i problemi legati alla crisi siriana. Questi problemi sono ora discussi a Vienna tra i rappresentanti dei dicasteri delle diplomazie di Russia, Stati Uniti, Arabia Saudita e Turchia. Ma qui è quasi impossibile attendersi un pieno successo,"- ritiene l'analista militare del giornale, il generale Yury Netkachev. E' sicuro: al momento non ci sarà alcuna terza guerra mondiale. "L'Arabia Saudita e la Turchia non oseranno avventurarsi in un intervento in Siria — è convinto l'esperto. — Anche se, a quanto pare, continueranno a sostenere i gruppi ribelli con armi e denaro": http://it.sputniknews.com/mondo/20151029/1442928/qatar-siria-intervento-militare-terza-guerra-mondiale.html#ixzz3xBhzcmWb
ERDOGAN è IL NUOVO HITLER EUROPEO! Trentatrè motivi per lasciare la Turchia fuori dall'Europa, 01.01.2016) Ogni Paese candidato a diventare membro dell'Unione Europea ha dovuto rispettare determinate condizioni per essere ammesso e in tutto sono trentatré i "capitoli" che vanno approfonditi e negoziati tra i Governi e i rappresentanti della Commissione.
Tra questi, un'importanza basilare è sempre stata data alla libertà di stampa, all'indipendenza della magistratura e al rispetto delle minoranze. La Turchia è stata ammessa a questa "osservazione" nel 2005 e, da allora, solo 14 "capitoli" sono stati aperti ma solo uno è stato completato e cioè giudicato soddisfacente. Certamente, nessuno dei tre "acquis" sopra menzionati corrisponde a quanto l'Europa ritiene indispensabile. Al contrario, essi sono andati nettamente peggiorando e anche così si spiega la stasi in cui le negoziazioni sono piombate almeno dal 2013.Purtroppo, dopo la visita della Cancelliera Merkel, recatasi ad Ankara per implorare il Sultano affinché fermi l'afflusso in Europa dei profughi, l'Unione, sotto ricatto, è stata obbligata a far ripartire il processo di adesione. In realtà, i motivi per cui tutto si era fermato furono, contemporaneamente, l'ostilità di Francia e Germania e l'evidente cammino autoritario intrapreso da Erdogan e dal suo partito. Che oggi si torni a riaprire le procedure non significa tuttavia che esse possano portare a un qualunque risultato positivo anche perché non c'e' nessun segnale che Erdogan voglia sinceramente cambiare rotta. La magistratura turca è stata oggetto di un repulisti che ha portato all'eliminazione di molti giudici non "allineati", sostituiti con persone più disposte a ubbidire agli ordini del Governo che a rispettare i codici. Molti giornalisti sono stati incarcerati per "reati di opinione" e le minoranze sono sempre più emarginate e perfino perseguitate. Il rapporto con armeni e curdi non è mai stato facile per Ankara, anche se, fino alla passata estate, esisteva con questi ultimi un dialogo che sembrava incamminato sulla strada di una pacifica convivenza. Va ricordato che i curdi non sono mai stati riconosciuti come nazionalità distinta rispetto alla restante maggioranza turca: oltre a proibirne l'uso della lingua anche in privato, si negava la loro esistenza, definendoli semplicemente come "turchi di montagna". Sulla scia del dialogo giudicato finalmente possibile, perfino il PKK, movimento armato dichiarato terrorista, aveva dichiarato il "cessate il fuoco" e altri curdi avevano dato vita a un partito politico impegnato a ottenere democraticamente il giusto riconoscimento della propria cultura. Tuttavia, prima delle ultime elezioni e con il duplice intento di impedire un collegamento con i curdi di Siria e di ottenere la simpatia dagli elettori più nazionalisti, Erdogan ha rilanciato l'offensiva militare con bombardamenti e retate, riuscendo a obbligare il PKK a rompere la tregua e rispondere alla violenza con azioni armate. Oggi, come conseguenza, è lo stesso Direttorato Generale per la Sicurezza, ente ufficiale dello stato turco, a dichiarare che più di 100.000 curdi nel sud-est dell'Anatolia hanno dovuto lasciare le loro case e cercare rifugio altrove per fuggire i violenti scontri tra l'esercito e i guerriglieri.
Per quanto riguarda la libertà di stampa è sufficiente ricordare che il direttore del giornale "Today's Zamam", Bulent Kenes, è stato arrestato semplicemente per aver criticato su Twitter la politica interna ed estera del Presidente. Anche il direttore e un giornalista di un altro quotidiano "Cumhuryet" sono stati arrestati per articoli non graditi. Così come la stessa sorte ha toccato decine di altri giornalisti. Tra loro, l'editore e il direttore del settimanale "Nokta" che, nel processo cui sono sottoposti, ufficialmente per aver "incitato alla guerra civile", rischiano una pena di vent'anni di carcere. Se condannati, andranno a unirsi agli altri settanta colleghi gia' custoditi nelle prigioni turche.Proteste in strada a Istanbul nel 2013. Qualcuno, forse perché troppo popolare, non va in galera e non viene processato. E' il caso del noto giornalista televisivo indipendente Ahmet Hakan, picchiato a sangue davanti a casa. L'unico dei suoi assalitori che è stato arrestato è stato immediatamente rilasciato. Anche il quotidiano più diffuso in Turchia "Hurryet" deve stare molto attento a non criticare il presidente o il governo: la sua sede di Istanbul è stata assalita e semidistrutta. Da notare che tra gli assalitori c'era perfino un deputato in carica del partito di Erdogan. E' andata meglio ai giornalisti del quotidiano Sabah: è stato soltanto confiscato e orientato verso una direzione più "virtuosa" grazie al suo nuovo amministratore che, casualmente, è il genero del "Sultano". Detto per inciso, quel deputato/genero, Berath Albayrak, è oggi diventato Ministro dell'energia.
Altre testate subiscono pressioni e intimidazioni più sottili: i potenziali inserzionisti sono diffidati dal comprarvi spazi pubblicitari e li si "convince" all'obbedienza facendo mancare i fondi per continuare a uscire nelle edicole. Ove ciò non bastasse, li si criminalizza pubblicamente con accuse e minacce lanciate attraverso i microfoni delle radio e delle televisioni pubbliche, anche da parte di Erdogan in persona. Ecco, questa è la Turchia odierna, nostra alleata nella NATO e potenziale candidata a entrare nell'Unione Europea. Quanto ci sia di rispondenza ai nostri valori e quanto ci faccia piacere sentirci "amici" di un siffatto Paese lo lasciamo giudicare a ogni singolo lettore: http://it.sputniknews.com/opinioni/20151229/1802667/Turchia-unione-europea-negoziato.html#ixzz3xBjxVcD5
ADSENSE ] tu non hai più motivo di spaVentarti dei miei blog: la tua monetizzazione, QUELLA che tu non mi hai mai pagato? è STATA DISATTIVATA [ regno 666 unito Nwo http://regno666unitonwo.blogspot.com/ Grafico delle visualizzazioni della pagina 1104 visualizzazioni di pagine - 154 post, con ultima data di pubblicazione 13-gen-2016
guerra mondiale http://guerraimfnucleare.blogspot.com/ Grafico delle visualizzazioni della pagina 10460 visualizzazioni di pagine - 353 post, con ultima data di pubblicazione 8-ott-2015
 Gezabele Elisabetta http://gezabeleelisabettaqueen.blogspot.com/ Grafico delle visualizzazioni della pagina 969 visualizzazioni di pagine - 188 post, con ultima data di pubblicazione 19-set-2015
=========================
IN REALTà ISRAELE E RUSSIA HANNO CONTENUTI POLITICI EDUCATIVI MORaLI, spirituali, MOLTO SIMILI, entrambi lottano efficamente, contro il nazismo islamico! Ecco perché, il NWO dei Farisei Rothschild SpA Banche Centrali, Enlightened, punirà queste 2 nazioni! ISRAELE e RUSSIA hanno forti interessi in comune, circa la loro sopravvivenza!
===============
non mi era mai successo prima d'ora, che, per punirmi un canale youtube " JHWH999 "? e poi che, mi chiudessero, anche l'altro canale " Merkel Dhimmi", che era senza video, e senza penalizzazioni! è evidente, la libertà di parola in USA non esiste più, il NWO sta mostrando il suo vero volto nazista di regime massonico e bancario Rothschild Bildenberg, il gufo al bohemian grove: è il dio di questo mondo di tenebre!
====================
2016 World Watch List drawn from world headlines, Published: Jan. 13, 2016 by World Watch Monitor, Some of the most urgent headlines of the past 12 months, from the global spread of jihadist violence to North Korea’s test of a putative atomic weapon, intersect with an updated list of the most difficult places to live as a Christian. For the 14th straight year, North Korea is the most difficult place to be a Christian, according to the 2016 Open Doors World Watch List, released 13 Jan. by Open Doors, a charity that provides support to Christians who live under pressure because of their faith. North Korea’s “dictatorial paranoia” has kept it at the head of the 50 countries on the annual list, a placement underscored 6 Jan. when the country detonated what it claims to be a hydrogen bomb. Countries on the Open Doors 2016 World Watch List, Click on a country to see its placement. But the gap between North Korea and the rest of the world is narrowing, Open Doors said. Throughout the 49 other countries on the list, the dominant and growing source of pressure on Christians is “Islamic extremism.” It is the primary driver of persecution in the rest of the top 10 countries on the list, and in 36 of the entire list of 50 countries. Many of those countries share a common denominator in the 2016 list: the self-proclaimed Islamic State. Dr. Ron Boyd-MacMillan, director of strategic trends at Open Doors, discusses many of the forces and cross-currents that shape the 2016 World Watch List: The Year of Fear: Trends that shaped the 2016 World Watch List, Record number of Christians are displaced, The voices of the 2016 World Watch List, From the World Watch Research team: Anti-Christian violence increased in 2015, Persecution Watch countries: Beyond the top 50, How the World Watch List is made. “Islamic State and its affiliates took their barbarity across borders like never before: into Libya, Kenya, and Egypt, culminating in random massacres in Paris on 13 November and in San Bernardino in the US on 2 December 2015,” wrote Open Doors Director of Strategic Trends Ron Boyd-MacMillan in an analysis accompanying the Open Doors World Watch List. “There is a feeling globally that no one is safe from the reach of these newer jihadists, who can recruit, convert and train any one through the internet.” Niger returned to the list, at No. 49. Early in 2015, following the IS-inspired attacks in Paris against the satirical magazine Charlie Hebdo, the former French colony suffered attacks by Islamists who destroyed almost all its 70 churches and killed 10 people. Plus, sharing a long border with Nigeria has meant an occasional overspill of violence from the Boko Haram jihadist insurgency. In the 12 months ending 31 Oct. 2015 – the period measured by the current Open Doors World Watch List – Islamic State spread its influence in places it does not appear to have a presence. Sympathizers in other countries such as Nigeria and Libya have aligned themselves to IS after carrying out atrocities among their own minority Christian populations. Open Doors also said, for example, that the government of the Kurdish region of northern Iraq “is ordering land to be sold to Muslim families in several predominantly Christian areas and towns.” The region has been a comparative safe haven for thousands of Christian refugees fleeing IS from Mosul and the Nineveh Plain. Worries about expanding Islamic extremism have prompted governments to clamp down on what they see as “extremism”, squeezing Christians along with everyone else. Central Asian governments have expanded surveillance of church activities, Boyd-MacMillan said, a move that typified what he characterized as “the year of fear.” The impact could be seen in the results of the annual survey of Christian-life conditions that Open Doors conducts to determine its rankings. The numerical scores assigned to each country rose across the board; the 50th country on the 2013 list registered 35 points; No. 50 on this year’s 2016 list registered 53 points, a rise of almost 50 per cent over three years. Pressure on Christians continues to rise in Africa, a trend that emerged in 2012 as the Arab Spring spread across the Arab world, and which looks set to continue. Sixteen of the 50 countries on the Open Doors World Watch List are African, a number greater than the 14 countries from the Middle East and Persian Gulf. When the list is expanded to 65 countries, a further nine African nations are added. “Islamic extremism in the world today has two hubs, one in the Middle East, the other in sub-Saharan Africa,” Boyd-MacMillan said. “In numerical terms at least, though not in degree, the persecution of Christians in this region dwarfs what is happening in the Middle East.” For the first time, India is among the list’s top 20, ranking No. 17. The world’s biggest democracy, governed by the Hindu nationalist Bharatiya Janata Party, is at the front of a surge of militant Hindu pressure on religious minorities, most frequently Muslims and Christians.
“Christian communities, across many denominations, report an increase of harassment and violence in the last year, including physical violence, arson, desecration of churches and Bibles, and disruption of religious services,” the U.S. Commission on International Religious Freedom said about India in its 2015 annual report. “Reportedly, local police seldom provide protection, refuse to accept complaints, rarely investigate, and in a few cases encourage Christians to move or hide their religion.”
==================================
12/01/2016 BANGLADESH, Sciopero della fame per 500 cristiani contro le terre confiscate alla Chiesa ( Espropriato di un laghetto storico di Barisal, che appartiene alla chiesa di St. Peter dal 1849. Dapprima utilizzato come fonte battesimale, oggi serve alla comunità come importante risorsa idrica di acqua potabile. Il governo ha deciso di riempirlo e di costruire gli uffici della Magistratura. Da anni la minoranza cristiana subisce espropri forzati. http://www.asianews.it/notizie-it/Sciopero-della-fame-per-500-cristiani-contro-le-terre-confiscate-alla-Chiesa-(Foto)-36372.html
non è che da noi, un chierico CHE HA dissapori con il suo Vescovo, poi lui farebbe una fine diversa! DUBITO CHE CON TUTTE LE GRAVI, gravissime VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI, QUEST'UOMO CONTINUI AD AVERE UN ATTEGGIAMENTO ANTI PATRIOTTICO: verso la sua Patria: che a nessuno può negare diritti umani! 13/01/2016 RUSSIA. Arciprete Chaplin: dopo il mio licenziamento, sono censurato dai media russi, L’ex capo del dipartimento sinodale per i rapporti tra Chiesa ortodossa e società, rimosso a dicembre per presunti dissapori con il Patriarca, denuncia di non avere più visibilità sulla stampa; per anni è stato il portavoce delle posizioni più intransigenti del Patriarcato.
=============================
la Turchia di Erdogan non è una vittima del terrorismo, ma, è la regia del terrorismo STESSO! DECIDONO LORO CHI FAR MORIRE, E A CHI DARE AVVERTIMENTI: LA GERMANIA è STATA AVVERTITA! 12/01/2016 TURCHIA. Attentato al centro di Istanbul, almeno 10 vittime straniere, Un terrorista si è fatto esplodere in un attacco suicida nel distretto Sultanahmet, nei pressi della Moschea Blu. I morti sono quasi tutti stranieri, circa 15 i feriti gravi. L’assalitore sarebbe un siriano. Erdogan: “Siamo nel mirino di tutti i gruppi terroristi della regione”.
===========================
13/01/2016 PAKISTAN, islamici possono dimostrare di essere diventati sterili? sessualmente infecondi? ] [ Quetta, bomba contro clinica anti-poliomielite: 14 morti, La maggior parte delle vittime sarebbero agenti di sicurezza della struttura. Altre 20 persone sono rimaste ferite. Si sospetta che dietro l’attacco ci siano i talebani, che da anni combattono la vaccinazione, “congiura dell’Occidente” per sterilizzare i bambini pakistani.
===========================
la libertà di parola non è ritenuta una minaccia da un regime autoritario intelligente: perché, per la opposizione onesta? la critica è sempre costruttiva, per il bene del paese! ] [ 13/01/2016 ARABIA SAUDITA. Riyadh: arrestata la sorella di Raif Badawi, parlava su internet di diritti umani. La polizia ha fermato Samar Badawi insieme alla figlia di due anni. Dopo un interrogatorio di quattro ore l’ha condotta nel carcere di Dhaban. Secondo l’accusa, la donna gestiva il profilo social dell’attivista ed ex marito Waleed Abulkhair, in prigione per scontare una condanna di 15 anni. Attivisti: “prova schiacciante” degli abusi ai diritti umani in Arabia Saudita
la libertà di parola non è ritenuta una minaccia da un regime autoritario intelligente: perché, per la opposizione onesta? la critica è sempre costruttiva, per il bene del paese! ] [ 13/01/2016 CINA. Pechino, arrestato e in isolamento un cittadino svedese che aiuta gli avvocati per i diritti umani. Peter Dahlin, 35 anni, ha fondato una Ong che sostiene i legali delle zone rurali del Paese. Sparita insieme a lui anche la fidanzata, cinese. Il governo impedisce all’ambasciata di Stoccolma di entrare in contatto con l’uomo, che soffre anche di una rara malattia del sistema endocrino. Sempre più feroce la stretta contro le libertà personali.
====================
MA IO SAPEVO CHE IL GIAPPONE SI ERA GIà SCUSATO IN MOLTE OCCASIONI! 13/01/2016 COREA DEL SUD – GIAPPONE. Chiesa coreana: L’accordo sulle ‘donne conforto’ calpesta i diritti umani delle vittime, La Commissione episcopale Giustizia e Pace critica con durezza l’intesa fra Tokyo e Seoul sulle vittime della tratta di esseri umana per scopi sessuali: “Un testo nato secondo la logica dell’economia e della diplomazia, va rivisto nell’ottica del Giubileo della misericordia”. L’accordo “non cerca la pace, perché per ottenere una vera pace bisogna riconoscere le proprie colpe e scusarsi. Questo è l’inizio della vera conversione”. L’incontro fra mons. You e le sopravvissute
======================
è QUELLO CHE IO HO SEMPRE DETTO: MUSULMANI E CRISTIANI SONO FRATELLI, E SONO ENTRAMBI, LE VITTIME DEI SALAFITI WAHHABITI, I SAUDITI ASSASSINI: HANNO ROVINATO IL MONDO! è SOLTANTO ERDOGAN IL TERRORISTA: LUI HA RIEMPITO IRAQ E SIRIA DI TERRORISTI! 13/01/2016 PAKISTAN, Baath, pastore protestante: Il rogo della chiesa non è colpa dell’odio religioso, di Kamran Chaudhry La notte del 6 gennaio un incendio ha semidistrutto il luogo di culto cristiano. I media hanno subito parlato di un conflitto islamo-cristiano, ma “chi dice questo cospira a creare tensione nell’area senza sapere i fatti”. Lahore (AsiaNews) – Il rogo della chiesa non è avvenuto a seguito di un litigio fra cristiani e musulmani e chi lo dice “cospira a creare tensione nell’area”. Lo afferma Yaqoob Saroya, pastore della chiesa apostolica di Baath (40 km a nord di Lahore), che lo scorso 6 gennaio è stata semi distrutta da un incendio. Gli fanno eco gli anziani del villaggio, cristiani e musulmani, secondo cui i media hanno fatto circolare notizie false. Alcuni media, infatti, hanno riferito che prima dell’incidente i musulmani avevano chiesto ai cristiani di spegnere gli altoparlanti per non disturbare le loro preghiere. Il pastore della chiesa si sarebbe opposto e l’incendio è stato considerato una ritorsione di estremisti islamici. Yaqoob Saroya racconta ad AsiaNews: “Abbiamo trovato delle tracce di mani e piedi sul muro della chiesa, che suggeriscono che qualcuno lo abbia scalato, ma nessuno è venuto da noi per gli altoparlanti; non c’è stato alcun conflitto. I nostri vicini musulmani ci hanno aiutato a spegnere l’incendio. Qualcuno ha postato su Facebook il video della chiesa in fiamme e la gente ha iniziato a riportare la notizia senza sapere i fatti”. Abdul Hameed, il nambardar musulmano locale (proprietario terriero con poteri di governo) afferma che la comunità islamica sta cercando il colpevole che si sarebbe introdotto nella chiesa: “Siamo addolorati [per quello che è accaduto] e stiamo uniti ai cristiani perché tutti i luoghi di culto sono lo stesso. Il malvagio non merito perdono. Non possiamo vivere senza il sostegno dei cristiani, che sono la spina dorsale del villaggio”. Saroya afferma che i cristiani sono liberi di osservare il culto: “Cinque agenti di polizia stazionavano la chiesa durante il servizio. Questa è una cospirazione per diffondere tensione nell’area; noi viviamo come fratelli. Una Ong cristiana ci ha detto di denunciare qualcuno alla polizia; un’altra ci ha detto che non avremmo dovuto ridipingere la chiesa così presto (v. video). Tutto questo non fa del bene alle minoranze del Paese”. La polizia ha dichiarato che l’incendio è stato causato da un cortocircuito. Le fiamme hanno distrutto parte dell’edificio, sedie, tappeti, tende e impianti elettrici. Apostolic Church in Baath village repainted after blaze Kamran Chaudhry  https://youtu.be/h-TsIvE89T4
==========================
I SACERDOTI DI SATANA: I FARISEI fed spa bce; ECC.. DELLA CIA NATO USA? HANNO FATTO LA LORO RIFORMA SATANICA, HANNO CREATO I SALAFITI WAHHABITI SAUDITI, CHE HANNO AVVELENATO LA LEGA ARABA, PERCHé LE BANCHE CENTRALI HANNO BISOGNO DI FARE LA GUERRA MONDIALE: AL PIù PRESTO! ISLAM, Arabia saudita contro Iran per il dominio nel mondo islamico. di Samir Khalil SamirA monte di tutti i problemi politici ed economici che spingono allo scontro fra le due potenze regionali, vi è un braccio di ferro fra due modi di vivere l’islam: quello più tollerante e razionale dello sciismo e quello fondamentalista e violento del sunnismo. L’Arabia saudita amplia la sua egemonia con aiuti economici, costruzione di moschee e invio di imam wahhabiti. Il fondamentalismo – così vicino all’ideologia dell’Isis – emerge anche in Paesi un tempo tolleranti: Egitto, Indonesia, Malaysia, Indonesia. È urgente una riforma dell’islam che lo salvi dalla crisi più profonda degli ultimi due secoli.  http://www.asianews.it/notizie-it/Arabia-saudita-contro-Iran-per-il-dominio-nel-mondo-islamico-36336.html
tutte le NAZIONI che violano il diritto universale alla LIBERTà di RELIGIONE, sono fuori di un concetto sano di Regno di Dio, perché, violano anche il diritto al libero arbitrio che Dio a dato ad ogni uomo! ] in REALTà QUESTE NAZIONI FINISCO PER DIVENTARE UNA MINACCIA PER LA PACE NEL MONDO! ECCO PERCHé LA SHARIA è UNA MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! [ 13/01/2016 ] BANGLADESH, Bangladesh, pastore cristiano arrestato: “minacciava” il pellegrinaggio islamico del Bishwa Ijtema. Gilbart Biswas è detenuto dalla polizia di Tongi, dove ogni anno si svolge uno dei maggiori raduni dell’islam. L’accusa è “disturbo della manifestazione”. Egli predicava il Vangelo e vendeva opuscoli. Quest’anno il pellegrinaggio ha attirato in Bangladesh 2 milioni di fedeli da 150 Paesi. Dhaka (AsiaNews) – Il pastore protestante Gilbart Biswas è stato arrestato dalla polizia mentre predicava il Vangelo e vendeva opuscoli religiosi durante il Bishwa Ijtema, il secondo pellegrinaggio islamico più grande al mondo dopo l’Hajj, che si tiene ogni anno in Bangladesh a Tongi (vicino Dhaka), sulle rive del fiume Turag. La polizia ha giustificato l’arresto per “motivi di sicurezza”, in quanto egli era una “persona sospetta” nell’area dell’incontro. L’arresto è avvenuto il 9 gennaio scorso. La polizia, schierata nell’area per garantire la sicurezza della manifestazione, ha fermato il pastore Biswas e ha dichiarato che “nessuno può proclamare il Vangelo nei luoghi sacri delle altre religioni”. In realtà la Costituzione del Bangladesh garantisce a ogni cittadino la libertà di professare, praticare e divulgare la propria fede. Un fedele protestante, anonimo per sicurezza, riferisce: “Siamo molto preoccupati per l’arresto del pastore Gilbart Biswas. Egli non ha commesso alcun crimine ed è stato arrestato in maniera illegale dalla polizia, che ancora non lo ha liberato”. L’uomo aggiunge poi che “il giudice ha deciso che leggerà il libretto che il religioso stava distribuendo e poi esprimerà il verdetto”. Il Bishwa Ijtema (“Incontro mondiale”) è un raduno annuale organizzato dal Tabligi Jamaat (“Società per la diffusione della fede”), un movimento religioso transnazionale e apolitico, il cui obiettivo è una riforma spirituale islamica. L’evento, che include momenti di preghiera e di predicazione, attira milioni di persone da centinaia di Paesi. Quest’anno i partecipanti sono stati 2 milioni, provenienti da 150 nazioni. Nell’area il governo ha schierato oltre 5mila poliziotti per garantire l’ordine.
========================
IL concetto giuridico di conversione forzata, è male interpretato! perché, è il convertito, che può denunciare soltanto, nel caso in cui con minaccie qualcuno, lo vuole coartare o dissuadere nei suoi propositi! NESSUNO PUò SAPERE AL DI FUORI DEL CONVERTITO, SE LA SUA TRATTASI di conversione forzata.
19/01/2012 INDIA. Kashmir, moglie di un pastore anglicano accusata di “adescamento” e conversioni forzate
02/12/2011 INDIA Rev. Khanna: Dopo la liberazione, non ho paura di tornare alla mia Chiesa
12/04/2013 INDIA Kashmir indiano, arrestati due cristiani per false accuse di conversioni forzate
13/01/2012 INDIA Corte islamica del Kashmir incrimina il rev. Khanna e p. Jim Borst di proselitismo
30/11/2011 INDIA Kashmir, rilasciato il pastore anglicano che ha battezzato sette musulmani
http://www.asianews.it/notizie-it/Kashmir:-a-rischio-la-vita-del-pastore-anglicano-che-ha-battezzato-7-giovani-musulmani-23260.html
24/11/2011, IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! INDIA. Kashmir: a rischio la vita del pastore anglicano che ha battezzato 7 giovani musulmani. Il figlio di Chander Mani Khanna sottolinea le gravi condizioni di salute del padre, arrestato lo scorso 19 novembre con l’accusa di conversioni forzate. Un video diffonde l’odio contro i cristiani. Su Youtube e Facebook i musulmani giurano di bruciare edifici, chiese e scuole cristiane. Srinagar (AsiaNews) – “Mio padre è in gravi condizioni di salute, soffre di diabete e ha bisogno di continue cure. Temiamo per la sua vita”. È quanto afferma ad AsiaNews Nathan Khanna, 28 anni, figlio di Chander Mani Khanna, pastore anglicano della All Saints Church in Kashmir, accusato dal gran muftì della regione di aver costretto alla conversione giovani musulmani in cambio di soldi. Il pastore è stato arrestato il 19 novembre scorso dopo una denuncia del tribunale islamico locale. Come prova i musulmani hanno mostrato un video, postato su Yuotube e Facebook, che mostra il pastore mentre battezza sette ragazzi musulmani. “Le accuse mosse contro di lui sono false – afferma Nathand Khanna - quelle immagini mostrano solo una cerimonia non un tentativo di conversione forzata”. La rapida diffusione del video su internet ha scatenato una vera e propria caccia al cristiano che rischia di provocare scontri fra le comunità cristiana e musulmana. Su Facebook sono apparsi diversi commenti di odio nei confronti del pastore: “Giuriamo di uccidere tutti i missionari cristiani e di bruciare i loro edifici, chiese e scuole; mi offro volontario per trovare quest’uomo; dovremmo bruciare questo prete..etc”. Per Nathan tutto questo avviene nella totale indifferenza delle autorità, che non hanno alcuna intenzione di rimuovere il video. “Non ho dubbi che il mio telefono e quello di mia madre siano sotto controllo – afferma – è chiaro che qualcuno in nome della religione sta cercando di provocare i musulmani contro mio padre”. Nonostante le accuse, il giovane si dice orgoglioso di essere figlio Chander Mani Khanna, uomo saldo nella fede e nella sua missione di testimone della verità. La cerimonia incriminata è avvenuta lo scorso 1° agosto ed è stata ripresa con un telefono cellulare. Il video è apparso su internet dopo il rifiuto da parte di Chander Mani Khanna ad accogliere in una prestigiosa scuola cristiana un conoscente del gran mufti, che 12 giorni dopo ha lanciato una fatwa contro di lui. Kanta Khanna, moglie del pastore anglicano, racconta che l’accusa di conversione forzata è falsa. “Mio marito – afferma - si è presentato davanti alla corte islamica anche se essa è solo per i musulmani. Quando è entrato nell’aula tutti presenti hanno gridato Allah Akbar”. La donna afferma che i giovani musulmani frequentavano da un anno il corso per prepararsi al battesimo, che avevano chiesto senza alcuna costrizione dopo aver assistito ad alcune attività della comunità cristiana. “In questi anni – continua - mio marito ha partecipato con alla riabilitazione delle vittime del terremoto lavorando con l’organizzazione non governativa Help Age. Egli si è mosso con l'approvazione dell'amministrazione locale per coordinare la riabilitazione della popolazione colpita dal sisma e non aveva niente a che fare con le attività della chiesa”. A tutt’oggi Khanna è ancora in carcere. Il Kashmir è l’unico stato a maggioranza musulmana dell’India e non ha leggi anticonversione. La polizia ha arrestato il pastore in base agli art. 153A (persone che promuovono disarmonia, inimicizia o odio sulla base di religione, razza, residenza, lingua o casta) e 295A (persone che urtano i sentimenti religiosi di qualunque classe sociale, con atti deliberati e maliziosi).
====================
24/11/2011, IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! 11/24/2011. INDIA. è CHIARO! IL VOSTRO DIO è LA BESTIA ZOCCOLA DI SATANA BAAL MARDUCH JABULLON, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE! Kashmir life of the Anglican clergyman who christened 7 young Muslims at risk, The son of Mani Khanna warns of the deteriorating health of his father, arrested on November Chander 19 on charges of forced conversion. A video spreads hatred against Christians. On Youtube and Facebook Muslims vow to burn buildings, churches and Christian schools. Srinagar (AsiaNews) - "My father is seriously ill, suffering from diabetes and needs constant care. We fear for his life. " This is what Nathan Khanna, 28, told AsiaNews, son of Chander Mani Khanna, pastor of All Saints Anglican Church in Kashmir, accused by the Grand Mufti of the region of having forced the conversion of young Muslims in exchange for money. The pastor was arrested on November 19 last after a complaint filed by a local Islamic court. As proof, the Muslims have shown a video, posted on Yuotube and Facebook, showing the pastor baptizing seven young Muslims. "The accusations against him are false - says Nathan Khanna - the images show only a ceremony it is not an attempt at forced conversion." The rapid spread of the video on Internet has triggered a witch hunt against Christian, likely to provoke clashes between Christian and Muslim communities. On Facebook, several hate-filled comments have appeared regarding the Pastor: "We swear to kill all Christian missionaries and burn their buildings, churches and schools, I offer myself volunteer to find this man, this priest should burn .. etc". Nathan says this happens in the total indifference of the authorities, who have no intention to remove the video. "I have no doubt that my phone and my mother’s phone are under control - he says - it is clear that someone is trying to provoke Muslims against my father in the name of religion." Despite the charges, the young man is proud to be the son Chander Mani Khanna, a man strong in faith and in his mission to witness to the truth. The offending ceremony took place on 1 August and was filmed with a cell phone. The video appeared on the Internet after the refusal by Chander Mani Khanna to give an acquaintance of the Grand Mufti a place at the prestigious Christian school, the same Mufti who 12 days later issued a fatwa against the Pastor. Kanta Khanna, wife of an Anglican pastor, said that the accusation of forced conversion was false. "My husband - she says - has appeared before the Islamic court even if it is only for Muslims. When he entered the room all present shouted Allah Akbar. " She said that young Muslims attended a course for a year to prepare for baptism, who had asked for it without any constriction after witnessing some of the activities of the Christian community.
"In these years – she adds - my husband has participated in the rehabilitation of earthquake victims working with the NGO Help Age. He moved with the approval of the local administration to coordinate the rehabilitation of people affected by the earthquake and this had nothing to do with church activities. " To date Khanna is still in prison. Kashmir is the only Muslim-majority state of India and has no anti-conversion laws. Police arrested the pastor according to art. 153A (people who promote disharmony, enmity or hatred based on religion, race, residence, language or caste) and 295A (people who offend the religious feelings of any class, with deliberate and malicious acts).
See also
11/08/2011 INDIA
Kashmir life in danger of a pastor falsely accused of forced conversions
11/22/2011 INDIA
Christian leaders for the release of Kashmiri pastor arrested for forced conversions
04/12/2013 INDIA
Indian Kashmir, two Christians arrested on false charges of forced conversions
12/02/2011 INDIA
Rev. Khanna: After release, I'm not afraid to go back to my Church
04/19/2007 INDIA
Kashmir: Christian beheaded, his head left in front of a mosque
http://www.asianews.it/news-en/Kashmir-life-of-the-Anglican-clergyman-who-christened-7-young-Muslims-at-risk-23260.html
24/11/2011, VOI SIETE STATI CREATI DAL TALMUD! VOI SIETE DEGLI APOSTATI, NON POTRESTE MAI ESSSERE DEI VERI MUSULMANI, ECC.. ! IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! 11/24/2011. INDIA. è CHIARO! IL VOSTRO DIO è LA BESTIA ZOCCOLA DI SATANA BAAL MARDUCH JABULLON, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE DEL NWO!  24/11/2011, IL CONCETTO DI CONVERSIONE FORZATA PUò ESSERE SOLTANTO A FAVORE DEL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! MENTRE NEI PAESI DELLE BESTIE, E DEL DIO BESTIA ALLAH BRAHAMA è CONTRO IL LIBERO ARBITRIO DELLE PERSONE! 11/24/2011. INDIA. è CHIARO! IL VOSTRO DIO è LA BESTIA ZOCCOLA DI SATANA BAAL MARDUCH JABULLON, IL GUFO AL BOHEMIAN GROVE!
2011/11/24 印度, 为七名穆斯林傅洗的圣公会牧师面临生命危险, 坎纳牧师的儿子强调了其父极其恶劣的健康状况。十一月十九日,坎纳牧师被以强迫他人改教罪名逮捕。视频显示对基督徒的仇恨情绪;穆斯林在Facebook和Youtube上叫嚣烧毁基督教圣堂、学校和建筑
斯利那加(亚洲新闻)—日前在印度克什米尔邦斯利那加被捕的圣公会牧师昌德尔·马尼·坎纳的儿子纳坦德向亚洲新闻通讯社表示,“我父亲的健康问题十分严重,他需要持续性的治疗。我们担心他的生命”。十一月十九日,当地穆斯林大教长向伊斯兰法庭控告坎纳牧师用钱换取七名穆斯林青年领洗。穆斯林信徒还将证据放在了Facebook和Youtube上,即坎纳牧师为穆斯林青年傅洗的场面。
纳坦德表示,“这些指控都是假的。视频上显示的只是洗礼仪式的一部分,并不能说明是强迫他们领洗”。但经过网络的迅速传播,立即引发了穆斯林世界的愤怒,掀起了一场名副其实的围堵基督徒运动,叫嚣要烧毁基督教圣堂、学校和建筑物。目前,担心可能上演一场基督教和穆斯林冲突。坦纳德表示,“毫无疑问,我的电话和我父亲的都被人监听了。显然,有人打着宗教旗号煽动穆斯林憎恨我父亲”。尽管如此,他表示为信德坚定、勇于见证真理的父亲感到骄傲自豪。
八月一日举行的七名穆斯林青年领洗仪式场面是用手机拍摄的。但是,几个月以后,因为坎纳牧师拒绝在一所知名基督教学校里招收穆斯林大教长的一名熟人后,便遭此厄运。
牧师的妻子表示,“对我丈夫的指控全部是捏造的。他被送上了只有穆斯林的法庭,他到庭时,在场的人都立即高声叫喊”。她还介绍说,这些领洗的青年是在参加了一年的准备课程后主动提出领洗的。她还列举了丈夫参加的许多社会公益事业。
目前,坎纳牧师仍在监狱里。克什米尔邦是印度唯一以穆斯林信徒为主的联邦、没有实行反宗教皈依法。警方是以挑起宗教、种族仇恨情绪;伤害宗教感情罪名将圣公会牧师逮捕的。 另见, 2012/01/13 印度, 克什米尔伊斯兰法庭判定坎南牧师和波斯特神父强迫他人改教
============================
MA PROPRIO QUESTO è IL GIOCO SPORCO DELLA NATO E DI ERDOGAN, CHE HA MESSO I CURDI ALLA DISPERAZIONE, DI DOVER COMBATTERE PER NON DOVER SOCCOMBERE AL GENOCIDIO ISLAMICO QUOTIDIANO! ERDOGAN HA ANCHE CRIMINALIZZATO IL PARTITO POLITICO CURDO! NON SOLO, TURCHIA E ISIS HANNO PRESO, INSIEME, I CURDI IN MEZZO A DUE FUOCHI! ANKARA - I ribelli curdi hanno fatto esplodere un'autobomba in una stazione di polizia a Cinar, nella provincia a maggioranza curda di Diyarbakir, attaccandola poi con razzi e armi da fuoco, ferendo 39 persone tra cui anche civili. La potenza dell'esplosione ha distrutto parte del muro della stazione. Assaltati anche i vicini alloggi della polizia. Secondo l'agenzia statale Anadolu i feriti sarebbero 13, mentre l'agenzia privata Dogan parla di 39.
===================
DEI MOSTRI DEL MEDIOEVO SALAFITI E FARISEI? APPARENTEMENTE INCOMPATIBILI? SONO I REGISTI COMPLICI, DELLA GEOPOLITICA DI TUTTO IL MONDO! ED IO CREDO CHE, FRANCIA E GERMANIA: SI SIANO GIà ABITUATI, ASSUEFATTI, ALLA QUOTIDIANITà DI STUPRI E TERRORISMO ISLAMICO! ANCHE PERCHé, TURCHIA E ARABIA SAUDITA, L'AVVERTIMENTO DI STARE BUONI E BRAVI? GLIELO HANNO GIà DATO: PIù VOLTE!







12/15/2014 TURKEY
Turkey police raid against "corrupt" journalists and officials
One year after Turkey's bribery scandal President Erdogan attacks the movement linked to the spiritual leader Fethullah Gulen with arrests and searches against the press and even former police chiefs.    12/15/2014 SRI LANKA - VATICAN
Archbishop of Colombo: Have faith Pope Francis will bring peace to Sri Lanka
by Melani Manel Perera
Card. Malcolm Ranjith intervenes in the debate sparked by the proximity of Presidential elections with the apostolic trip next January. Both candidates have assured the Bishops' Conference that "a peaceful atmosphere will prevail."
12/15/2014 VATICAN
For Pope Catholics should avoid the "sins of the media: disinformation slander and defamation"
The "tasks" of those involved in social communication include speaking freely without submissions to politics or economics; choosing the "path of understanding" the whole of reality; and avoiding attention-grabbing the user. "Genuine communication is not concerned with attention-grabbing. Alternating catastrophic alarmism and consolatory detachment - two extremes that we see continually in today's communication - are not a good service media offer to people."    12/15/2014 CAMBODIA
Christmas for Vuon a Cambodian who converted and beat illness thanks to Jesus
by Luca Bolelli
Vuon is a young man living with polio who in faith found the strength to "keep walking". During his childhood he lived among street kids in the capital in search of work as a source of redemption. His encounter with Jesus allowed him to overcome his alcoholism problem and create a family. A PIME missionary in Cambodia tells his story.
12/15/2014 VATICAN
Pope: the heart of Christians "is built on the rock" and not "plastered over" in a "cast" of discipline"
Jesus teaches us that Christians should have a strong heart a firm heart a heart built on the rock that is Christ and then in the way it goes out it goes out with prudence: 'In this case I do this but..." "When Pius XII freed us from that heavy cross that was the Eucharistic fast".    12/15/2014 PALESTINE - ISRAEL
Palestinians pushing UN to end Israeli occupation by 2016
by Joshua Lapide
A draft resolution is set to be presented on Wednesday to the Security Council. Many European countries have expressed support for the recognition of a Palestinian state. Talks between Kerry Lavrov and EU foreign ministers are designed to find a shared solution. Netanyahu's reaction is one of outrage.
12/15/2014 JAPAN
Tokyo: as expected Shinzo Abe wins big
The coalition led by outgoing premier won 325 seats out of 475 or two thirds of seats needed to govern unchallenged. Experts insist the outcome is less a victory for the prime minister than a defeat for the opposition whose leader lost his seat. Now the prime minister has three years to implement his "Abenomics" restart nuclear plants and redesign the armed forces.    12/15/2014 INDIA
Indian bishop: "conversions" are a blow to democracy and human dignity
by Felix Machado*
The bishop of Vasai talks to AsiaNews about recent of 'Ghar Vapsi' (homecoming) cases orchestrated by radical Hindus to convert Christians and Muslims to Hinduism. For him "In professing their faith people express their deepest aspirations and develop what is their innermost self the inner sanctuary of their being that no one can violate."
12/15/2014 PHILIPPINES
Reproductive health law does not stop young Filipino Catholics' pro-life commitment
Two years after Congress adopted the law young Catholics in the capital launch a 'Love + Life Philippines' movement in order to explain to their peers their pro-life position and why the law is not needed. The launch took place on the feast of Our Lady of Guadalupe patroness of unborn children.    12/15/2014 HONG KONG - CHINA
Hong Kong no more occupied site. Catholics "will keep the fight for democracy"
by Victoria Ma
The Occupy Movement's last occupied site of Causeway Bay a business and shopping district was cleared by police today. Yesterday PIME fr. Franco Mella presided the Mass: "Don't be upset. We should have hope like John the Baptist who prepared the way for Jesus Christ".
12/15/2014 VIETNAM - VATICAN
The soon to be Saint Father Diep Vietnamese priest and martyr honored even by non-Christians
The Congregation for the Causes of Saints has given the green light to the cause of canonization of Father Francis-Xavier Truong Buu Diep. He sacrificed his life to defend his parishioners. Catholic and believers of other religions pray on his tomb. The memories of Cardinal Pham Minh Mân.    12/15/2014 AUSTRALIA - ISLAM
Sydney: five hostages flee café under siege. Islamic flag exhibited.
The reasons for the hostage-taking is currently unknown. Concern regarding the possible return of young Australians who went to fight for the Islamic state. There are at leas
========================
12/16/2014. INDIA. Christmas reconversions police in Uttar Pradesh "will stop Hindu radicals"
Security force would take "strict actions" against the organisers. The paramilitary group Rashtriya Swayamsevak Sangh (RSS) planned to convert 4000 Christian and 1000 Muslim families next 25th December.
New Delhi Police in India's Uttar Pradesh state have said they will not allow Hindu nationalist groups to hold a religious conversion ceremony of thousands of Muslims and Christians on Christmas Day. Mohit Agarwal senior police official in Aligarh town where the ceremony is planned said "strict action" would be taken against the organisers.
Last week the Rashtriya Swayamsevak Sangh (RSS) a radical hindu paramilitary group has promised to convert 4000 Christian and 1000 Muslim families to Hinduism next 25th December. Militants called the plan Ghar wapsi "returning home" and on 12th December launched a fundraising to pay it.
The Hindu hardline group Bajrang Dal has threatened to hold street protests if they are not allowed to go ahead with the ceremony and Bharatiya Janata Party (BJP) MP Yogi Adityanath has said he plans to attend it.
BJP is the ultra-nationalist hindu party in power in central government of India since last 16th May. Critics say its victory at the election gave more self-assurance to these radical outfits deemed "close" to the party.
For several months the RSS has led several Ghar wapsi ceremonies to bring people to reconvert (or "come home") to Hinduism. The last one in Agra involved about 300 Muslims all very poor migrants of Bangladeshi origin.
Many "converts" later said that they had no clue as to what was happening to them but they went through with it because they got food and financial aid.
==============================
04/08/2009 INDIA. Thousands converting back to Hinduism: truth or propaganda? In Kalyan in Maharashtra Hindus are celebrating the "reconversion" of 1130 families. The guru Narendra Maharaj urges the faithful not to be corrupted by the Christian missionaries and calls on them to vote for the parties that defend the Hindu community. Bishop Fernandez: Christians must continue to spread the message of love and the values of the Gospel.
Mumbai. A lavish demonstration to celebrate the return to Hinduism of 1130 families who had left the traditional religion of India to become Christian. It took place in Kalyan a city in the district of Thane in the state of Maharashtra about fifty kilometers from Mumbai. A similar ceremony had taken place on April 27 2008 in Borivali in suburban Mumbai during which the return to Hinduism of 1793 new converts to Christianity was celebrated.
Several thousands of Hindu faithful participated in the ceremony in Kalyan during which the guru Jagadguru Narendra Maharaj warned those present not to let themselves be corrupted by the work of Christian missionaries and urged spiritual leaders to leave their ashrams the hermitages of Hindu tradition in order to oppose conversions. In his speech the guru also accused politicians of using Hinduism purely for electoral purposes and urged the faithful to vote for parties that defend the Hindu community.
Interviewed by AsiaNews Percival Fernandez auxiliary bishop of Mumbai said that he was perplexed by the celebration which clearly has value only as propaganda while the origin of the alleged "return converts" is unknown nor is it known to what Christian confession they are supposed to have belonged before returning to Hinduism.
"Theologically can anyone who has received Baptism in the Catholic Church be 'reconverted'?" Bishop Fernandez asks. "The seal we receive in Baptism is permanent and indelible. Isn't it? So reconversion in the theological sense is impossible." In any case the news of the ceremony in Kalyan brings up the age-old issue of conversions the object of violence toward Christian individuals and communities in the country. The massacre of Christians in Orissa is justified by fundamentalist groups as a struggle against the alleged "forced conversions" to Christianity. In some states of the Union there are anti-conversion laws that seek to block conversion from Hinduism to the Christian and Muslim faiths but not the other way around.
"Anyway there is a possibility of some Catholics getting 'reconverted' out of fear and not in reality" the bishop explains "as in the case of a family in Kandamal whose son is a priest."
In the face of the repeated accusations of proselytism and forced conversions lodged by the most intransigent wing of the Hindu community Bishop Fernandez says: "I don't think we should be worried about 'stopping' this claim. We should continue to propagate the message of love and the values of the Gospel especially by our lives and no effort on earth can stop us from evangelising through this powerful means."
03/19/2009 INDIA
Radical Hindu leader killed. Tension in Orissa
by Nirmala Carvalho
04/28/2009 INDIA
Great interest in India over Malaysian ban on converting children
by CT Nilesh
04/08/2009 TURKEY
Easter among the Muslims in the land of Saint Paul
by Luigi Padovese*
10/06/2006 INDIA
Uttar Pradesh: over 350 Indians of all castes convert to Christianity
by Prakash Dubey
11/22/2006 INDIA
Jammu: Christian convert killed by Islamic militants
=======================000
16/12/2014
AUSTRALIA-ISLAM.. TUTTI I TERRORISTI: NON SONO MALATI MENTALI PIù DI COME: POSSONO ESSERE MALATI MENTALI: LE 50 NAZIONI DI TUTTA LA LEGA ARABA! ] [ Concluso nel sangue l'assedio del Caffè Lindt a Sydney. Uccisi due ostaggi e l'attentatore un iraniano convertito dallo sciismo al sunnismo. Per il premier egli era "infatuato di estremismo" e instabile dal punto di vista mentale. La condanna del Consiglio degli imam. I timori di attentati da parte di giovani australiani simpatizzanti di al Qaeda o Isis che riotrnano in patria dopo aver combattuto in Medio oriente.
Sydney. Il Caffè Lindt nel cuore della città a Martin Place è divenuto oggi un luogo di pellegrinaggio: la gente porta fiori per ricordare a morte di due ostaggi uccisi durante il blitz delle squadre speciali che stanotte hanno messo fine all'assedio del caffè dopo oltre 16 ore. Nel blitz è stato ucciso anche l'attentatore.
La polizia ha aperto un'inchiesta sulla morte di Tori Johnson 34 anni manager del caffè e di Katrina Dawson 38 probabilmente una cliente trovatasi lì al momento del sequestro. Si indaga anche sui motivi che lo hanno spinto all'attacco.
L'autore del sequestro era Man Haron Monis (v. foto) un rifugiato iraniano con passato criminale ed estremista. Monis 50 anni si definiva un mullah un musulmano sciita che si era convertito al sunnismo. Aveva subito condanne per alcune lettere offensive inviate a famiglie di soldati australiani che avevano combattuto in Afghanistan.
Alla polizia era conosciuto perché accusato di aver collaborato all'uccisione della sua ex moglie ed era stato condannato per 40 accuse di violenze anche sessuali.
Secondo il premier Tony Abbot Monis era "infatuato di estremismo" ed era instabile dal punto di vista mentale. Egli ha cercato di "mettere sotto il manto dell'Isis le sue azioni". E' stata proprio una richiesta di Monis quella di esporre un drappo dello Stato islamico sulle finestre del caffè.
Il Consiglio nazionale degli imam in Australia hanno condannato in modo "inequivocabile l'atto criminale" di Monis.
L'Australia alleata degli Usa nella lotta contro lo Stato islamico in Siria e Iraq è in stato di allerta per possibili attacchi di giovani australiani militanti che dopo aver combattuto per al Qaeda o per l'Isis in Siria e Iraq ritornano nel Paese.
==================
15/12/2014
TURCHIA il nazista ERDOGAN è COERENTE CON IL CRIMINE IMPERIALISMO ISLAMICO: UMMAH SHARIAH NAZI ONU: ALLAH AKBAR MORTE AGLI INFEDELI.. INFATTI I SATANISTI MASSONI BILDENBERG USUROCRAZIA HANNO CONCESSO LORO IL DIRITTO DI ESSERE ASSASSINI SERIALI E DI NON NON AVERE IL DOVERE DI RISPETTARE I DIRITTI UMANI ECCO PERCHé ISRAELE: NON HA ARGOMENTI POLITICI E CULTURALI PER DIFENDERE IL PROPRIO DIRITTO ALLA SOPRAVBVIVENZA! ] ANZI ISRAELE è COSTRETTO A SCENDERE A PATTI CON HAMAS CHE RAPPRESENTA LA GALASSIA ISLAMICA SAUDITA JIHADISMO INTERNAZIONALE: [ Turchia raid della polizia contro giornalisti e funzionari "corrotti". Un anno dopo la "Tangentopoli turca" il presidente Erdogan attacca il movimento legato al leader spirituale Fethullah Gulen: arresti e perquisizioni contro la stampa e persino ex vertici della polizia.
Istanbul. La polizia turca ha arrestato 31 persone in una operazione contro i media nazionali. Fra gli arrestati vi sono sia giornalisti che ex poliziotti fermati nel corso di un raid avvenuto in maniera simultanea in 13 province del Paese. Quello contro il quotidiano Zaman è avvenuto ieri alle 7.15 del mattino (ora locale) mentre i sostenitori del giornale montavano la guardia davanti all'edificio: erano già circolate voci che parlavano dell'operazione. Gli agenti sono tornati negli uffici dopo circa sette ore: il direttore di Zaman Ekrem Dumanli è stato portato in una stazione di polizia dopo che gli è stato notificato l'atto di arresto.
Fra gli arrestati anche il capo del Samanylou Media Group Hidayet Karaca; un produttore; un regista e un autore televisivo. In manette persino ex poliziotti di alto livello: Tufan Erguder ex capo del Dipartimento anti-terrorismo di Istanbul e l'ex capo del Dipartimento di polizia di Hakkari.
L'Ufficio del Procuratore di Istanbul ha rilasciato un comunicato pubblico che elenca i fermi: "Gli arresti sono stati ordinati per ascoltare le testimonianze dei fermati sospettati di aver fondato e diretto un'organizzazione terroristica armata; di essere membri di questa organizzazione; di aver compiuto crimini di natura falsaria e calunniosa".
Zaman e Samanyolu sono noti per i legami con il religioso turco - ma con base negli Stati Uniti - Fethullah Gulen: questi potente e molto seguito in patria è in aperta opposizione nei confronti dell'attuale governo turco. L'esecutivo accusa il movimento ispirato da Gulen di voler organizzare un golpe: nel dicembre 2013 è scoppiato uno scandalo corruzione legato a queste accuse che ha coinvolto ministri e funzionari dello Stato.
Nel corso di tutto l'ultimo anno il governo ha portato avanti una campagna contro il leader spirituale islamico che ora vive nello Stato della Pennsylvania. Nella stampa governativa turca persino la parola "Pennsylvania" è divenuta sinonimo di "cospirazione". Erdogan presidente turco ritiene che Gulen e i suoi seguaci vogliano creare "uno Stato parallelo" e rovesciare quello guidato da lui.
Da parte loro i membri del movimento vicini al religioso definiscono questa "presunta cospirazione" come "un muro di fumo creato ad arte per coprire la corruzione dei vertici del potere inclusa la famiglia di Erdogan".
========
12/15/2014. Turkey police raid against "corrupt" journalists and officials One year after Turkey's bribery scandal President Erdogan attacks the movement linked to the spiritual leader Fethullah Gulen with arrests and searches against the press and even former police chiefs.
Istanbul Turkish police have launched a media operation to detain 31 people including media figures and former police chiefs simultaneously raiding addresses in 13 provinces across the country.
The raid on daily Zaman occurred at 7.15 a.m. local time as supporters of the newspaper stood guard in front of the office building upon rumors that such an operation would take place.
Police returned to the newspaper's office at around 2.00 p.m. on Dec. 14: Zaman editor-in-chief Ekrem Dumanl? was taken to police station after being shown the notification of his detention.
As the raids were being carried out in the morning the crowd outside the Zaman offices chanted slogans and held banners reading "The free press cannot be silenced." Dumanl? also made a speech broadcast live on television defiantly calling on the police to detain him.
Samanyolu Media Group Head Hidayet Karaca and a producer scriptwriter and director were also detained as well as Tufan Ergüder the former head of the Istanbul Police Department's anti-terror branch and the former head of the Hakkari Police Department.
The Istanbul Public Prosecutor's Office has released a public statement giving the list of individuals to be detained in the operation.
"The detentions have been ordered [for the people on the list] in order to take their testimonies on charges of founding and directing an armed terror organization being a member of this organization and engaging in forgery and slander" the statement said.
Zaman and Samanyolu are known for ties to U.S.-based Muslim cleric Fethullah Gülen who has been at odds with the Turkish government particularly since last December. The government accuses the Gülen movement of trying to stage a "coup" via a large corruption probe that broke in December 2013 which included a number of former Cabinet ministers and their relatives along with many state officials.
For the past year the government has been waging a campaign against the Islamic spiritual leader Fethullah Gulen who lives in self-imposed exile in the Pocono Mountains of Pennsylvania. In the pro-government press even the word Pennsylvania has become synonymous with a conspiracy to create what is called a "parallel" state by overthrowing the elected government of Recep Tayyip Erdogan former Prime Minister and now President.
The Gulen-affiliated movement counters that these accusations are simply a smokescreen to cover up corruption in high places including the president's own family. For the past 12 months suspected Gulenists in the bureaucracy have been let go from key positions and laws enacted that will shut down a chain of university tutorial colleges affiliated to the movement.
12/27/2013 TURKEY
Prosecutor accuses Turkish government of stripping him of investigation into corruption
04/30/2014 TURKEY-USA
Erdogan calls for the U.S. to extradite the "traitor" Gulen
08/09/2014 TURKEY
Erdogan set sights on Turkish presidency after a campaign of insults
by NAT da Polis
02/27/2010 TURKEY
Pyrrhean truce between Erdogan and the Turkish army
by NAT da Polis
11/25/2010 LEBANON – TURKEY
Erdogan in Beirut a mediator on a Neo-Ottoman questION NAZI!
=================
Pakistan. I talebani hanno occupato una scuola militare ci sono vittime 14:13
Il prezzo del Brent è sceso al suo minimo degli ultimi cinque anni 13:44
L'UE ha concordato nuove sanzioni contro la Crimea 13:10
La Russia vorrebbe riunione su Ucraina entro la fine della settimana 12:41
Borsa di Mosca: nuovi valori storici per i tassi di cambio delle valute estere 11:45
Sidney: morte due persone 10:13
La Merkel vuole discutere il "South Stream" 9:28
La colonna con gli aiuti umanitari per il Donbass è tornata in Russia 8:52
Sidney: liberati tutti gli ostaggi 8:13
In Crimea si possono schierare armi nucleari 7:40
Stati Uniti: sconosciuto uccide 5 persone 7:10
=====================
Almeno quattro studenti sono stati uccisi e circa 30 sono rimasti feriti durante l'assalto dei guerriglieri del movimento "Talebano" di un scuola militare nella città di Peshawar nel nord-ovest del Pakistan.
Nell'edificio potrebbero esserci 500 tra studenti e insegnanti.
La polizia ha riferito che i militari hanno aperto il fuoco contro gli aggressori.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_16/Pakistan-I-talebani-hanno-occupato-una-scuola-militare-ci-sono-vittime-4008/
Drone USA uccide un comandante militare talebano in Pakistan
3 gennaio 2013
Pakistan esplosa una bomba in un mercato
10 settembre 2012
I talebani vogliono che il Pakistan dichiari guerra all'India
28 dicembre 2012
L'ambasciata USA in Pakistan lancia l'allarme per possibili attentati terroristici
8 ottobre 2012
Attentato suicida in Pakistan: 11 vittime e 25 feriti
23 dicembre 2012
Continuano i bombardamenti dei droni USA in Pakistan
24 ottobre 2012
Sale a 26 il numero delle vittime dell'attentato in Pakistan
16 giugno 2012
I talebani pakistani minacciano la jihad per il Kashmir
Il prezzo del Brent è sceso sotto i 60 dollari al barile aggiornando il minimo dal luglio 2009 riferisce la borsa di Londra.
Alle 10:45 ora di Mosca il costo dei futures di gennaio per la qualità Brent del Mare del Nord è sceso dell'19% fino a 5993 dollari al barile. Il costo di futures di gennaio per il petrolio WTI è diminuita del 12% fino a $ 55 per barile.
Gli esperti spiegano il calo dei prezzi mondiali del petrolio con i timori degli investitori che i produttori del petrolio di scisto negli Stati Uniti aumenteranno la produzione.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_16/Il-prezzo-del-Brent-e-sceso-al-suo-minimo-degli-ultimi-cinque-anni-1450/
Le nuove restrizioni dell'UE nei confronti della Crimea sono state concordate e dovranno entrare in vigore prima del vertice della comunità il 18-19 dicembre ha riferito il capo della diplomazia europea Federica Mogherini dopo una riunione del Consiglio per gli Affari Esteri tenutasi ieri.
Ha evidenziato che l'introduzione delle nuove sanzioni richiederà un ulteriore lavoro tecnico ma Bruxelles si è impegnata nel suo obiettivo di porle in vigore attraverso la procedura scritta prima della riunione del Consiglio Europeo.
Le nuove sanzioni prevedono restrizioni per le imprese europee nell'investire nell'economia della Crimea e nella partecipazione nel settore turistico della penisola.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_16/LUE-ha-concordato-nuove-sanzioni-contro-la-Crimea-7272/
12 maggio 22:06
Mosca critica l'Europa: non oggettiva nella ricerca soluzione crisi ucraina
La UE mina la sua credibilità come partner e mette in dubbio la pretesa di oggettività per la ricerca di una soluzione alla crisi in Ucraina.
Lo hanno affermato oggi al ministero degli Esteri russo.
La diplomazia russa ritiene che la UE debba tenere conto dei risultati del referendum svoltosi nelle regioni di Donetsk e Lugansk. Inoltre risulta necessario cooperare affinchè la volontà del popolo sia presa in considerazione nel dialogo tra i rappresentanti di Kiev e le regioni del sud-est dell'Ucraina.
Il Consiglio dell'Unione Europea per gli Affari Esteri ha incluso 13 persone nella "blacklist" dei soggetti sanzionati della UE perchè ritenuti responsabili della destabilizzazione della situazione in Ucraina. Inoltre i ministri degli Esteri dei Paesi europei hanno deciso di congelare i beni di 2 imprese di Sebastopoli e della Crimea.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/Mosca-critica-lEuropa-non-oggettiva-nella-ricerca-soluzione-crisi-ucraina-8095/
Italiano 13 maggio 03:30
La Russia non avrà dall'EU né dalle sue Istituzioni "Democratiche" Internazionali alcun supporto utile alla risoluzione del problema Ucraino. L'Europa massonica è complice dei sionisti Americani per la instaurazione di un fronte di instabilità ai confini della Russia attraverso il quale eroderne con attacchi concertati la capacità economica e indebolita ed isolata internazionalmente assoggettarla alle politiche cui attualmente è rovinosamente sottoposta la popolazione Europea. E' bene che la Russia alzi il tono della sua consapevolezza di grande potenza militare e commerciale ed eluda il gioco sconsiderato e temporeggiatore di un Occidente ipocrita e di colluso con i Poteri sconsiderati della massoneria sionista e anglo-Americana. E' opportuno inoltre che richiami la Cina al superamento della sua tradizionale politica mercantile con un passo deciso verso la Geopolitica necessaria al suo status di potenza ancora poco evoluta sotto il profilo politico e militare. La Cina deve rapidamente dotarsi di una statura politica di livello capace di rispondere con il linguaggio appropriato alle strategie dell'Occidente che presto costituirà per essa una minaccia. E' solo questione di tempo ma questo avverrà. E' quindi fondamentale nel suo stesso prossimo futuro interesse che rompa l'isolazionismo Russo a fronte di un Occidente estremamente agguerrito falso supremativo e guerrafondaio con una presa di posizione decisa riguardo alla questione Ucraina correndo anche il rischio Tibetano che dovrà giocarsi su un altro tavolo. Questo avrebbe un impatto fortissimo sulla accolita delinquenziale euro-americana e sicuramente ne spiazzerebbe decisamente tutto lo schieramento. E' anche importante che eserciti una forte pressione politico-economica sul Giappone uno degli attori del G7 per aprire una breccia nello schieramento occidentale che certamente avrebbe l'effetto di una forte lacerazione particolarmente relativa alle politiche già in atto di una prossima destabilizzazione cinese nell'area del mercato centro-estremo orientale tormentata dagli appetiti dei Paese emergenti di quell'area tra cui il mai sopito sciovinismo rinascente con Abe del Giappone filo-Americano.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/Mosca-critica-lEuropa-non-oggettiva-nella-ricerca-soluzione-crisi-ucraina-8095/
Il Cremlino rispetta il referendum dell'Ucraina sud-orientale
12 maggio
La UE è pronta a rafforzare le sanzioni contro Mosca
12 maggio
Ucraina Putin commenterà referendum dopo pubblicazione dati definitivi
12 maggio
Mosca difende il diritto dell'Ucraina orientale all'autodeterminazione
12 maggio
La Crimea pronta a sostenere la battaglia autonomista dell'Ucraina sud-orientale
7 aprile
L'Unione Europea vuole una conferenza sull'Ucraina in tempi brevi
12 maggio
"L'offensiva di Kiev ad est può diventare una catastrofe per l'Ucraina"
1 maggio
Gli osservatori russi del referendum rinunciano a recarsi a Lugansk e Donetsk
====================
Mosca spera che la riunione trilaterale del gruppo di contatto sulla risoluzione dell'Ucraina avrà luogo entro la fine della settimana. Lo ha detto il vice Ministro degli Esteri russo Grigory Karasin.
"Vorrei che avvenisse. La cosa più importante è che venga espresso il consenso di tutte le parti coinvolte: Kiev Lugansk e Donetsk" ha detto. Precedentemente le autoproclamatesi Repubbliche Popolari di Donetsk e di Lugansk avevano espresso la loro disponibilità a negoziare nel formato di Minsk.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_16/La-Russia-vorrebbe-riunione-su-Ucraina-entro-la-fine-della-settimana-6378/
Lunedì secondo la Borsa di Mosca l'euro è salito a 7787 rubli il dollaro ha raggiunto un punto di 6245 rubli. Il rublo si indebolisce a causa del calo dei prezzi del petrolio.
 ===============
Sidney: morte due persone. Durante l'assalto al caffè Lindt di Sidney sono rimaste uccise due persone. Tra le vittime presumibilmente il sequestratore che ha tenuto le persone in ostaggio per oltre 16 ore riferisce l'Associated Press.
Tre persone sono rimaste gravemente ferite. Al momento non si hanno informazioni più dettagliate. In precedenza era stato individuato l'autore del sequestro. Secondo il canale televisivo australiano è l'iraniano Haron Monis arrivato in Australia nel 1996. L'iraniano è stato due volte condannato ed aveva una sospensione condizionale della pena.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_16/Sidney-morte-due-persone-6143/
Il Cancelliere tedesco Angela Merkel ha sostenuto la prosecuzione dei negoziati con la Russia in materia di energia in Europa. In particolare sulla costruzione del gasdotto "South Stream".
Ha dichiarato questo durante la conferenza stampa dopo il suo incontro con il Primo Ministro bulgaro Boyko Borisov. Ha ricordato che tra l'Occidente e la Russia sono già stati firmati molti contatti. Tutte le questioni aperte sul progetto ha detto devono essere accuratamente discusse. La Merkel ha anche detto che da parte europea non c'è stata una rinuncia al "South Stream".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_16/La-Merkel-vuole-discutere-il-South-Stream-9434/
Sconfitti i taglialingue Magdi Allam è prosciolto "Non è islamofobo". Sconfitti i taglialingue Magdi Allam è prosciolto
"Prosciolto". Vittoria! Per il Consiglio di disciplina dell'Ordine nazionale dei giornalisti non sono colpevole di "islamofobia". È una vittoria della libertà d'espressione promossa coraggiosamente dal Giornale. È una vittoria di tutti gli italiani a cui i taglialingue nostrani ed islamici avrebbero voluto vietare la critica all'islam come religione.
Per ora ho ricevuto ieri per il tramite del mio avvocato Gabriele Gatti solo due righe in stile-telegramma: "Comunicasi che il Consiglio Disciplina Nazionale nella seduta del 10 dicembre 2014 lo ha prosciolto. Segue notifica del provvedimento". È innanzitutto una cocente sconfitta dell'Ordine dei giornalisti e del suo presidente Enzo Iacopino che sono stati costretti ad auto-sconfessarsi dopo aver fatto propria l'accusa di "islamofobia" aggiungendoci altre accuse ridicole come l'aver "violato l'obbligo di esercitare la professione con dignità e decoro" "non aver rispettato la propria reputazione" "aver compromesso la dignità dell'Ordine professionale" "non aver rafforzato il rapporto di fiducia tra la stampa e i lettori".
In questa vicenda che rappresenta un gravissimo attentato alla libertà d'espressione Iacopino farebbe bene a dimettersi. E la smetta di pararsi dietro ai formalismi cercando di far apparire il "Consiglio di disciplina" come un organo autonomo rispetto all'Ordine dei giornalisti. Com'è possibile che sul profilo Facebook dell'avvocato che ha presentato l'esposto e poi il ricorso all'Ordine nazionale presieduto da Iacopino tra gli ultimi 16 post ben 5 sono di Iacopino evidenziati da commenti elogiativi: "Il bellissimo post del presidente dell'Ordine dei Giornalisti" "Ancora una lezione dal presidente dell'Ordine dei Giornalisti" "Leggete questo bello e coraggioso post del presidente dell'Ordine dei Giornalisti"? È solo una coincidenza che nel 2010 Iacopino scrisse la prefazione al libro di Angela Lano "Verso Gaza in diretta dalla Flottila" e sempre lo stesso avvocato dei militanti islamici difese l'autrice in tribunale da chi l'aveva duramente criticata? Il mio proscioglimento è ovviamente una sconfitta per la strategia dei militanti che vorrebbero imporci il divieto assoluto di criticare l'islam Allah il Corano Maometto la sharia il jihad la poligamia le bambine ridotte a schiave sessuali la lapidazione degli adulteri l'impiccagione degli omosessuali la decapitazione degli infedeli e l'uccisione degli apostati così come vorrebbero che accettassimo acriticamente le moschee le scuole coraniche i tribunali sharaitici le banche e gli enti assistenziali islamici.
Lo straordinario risultato dell'Ordine dei giornalisti che si auto-sconfessa si è avuto innanzitutto grazie alla condivisione e solidarietà del direttore Alessandro Sallusti e delle prestigiose firme del Giornale che hanno anche concorso alla scrittura del libro "Non perdiamo la testa. Il dovere di difenderci dalla violenza dell'islam". Importante è stata la solidarietà espressa da giornalisti di diverse testate tra cui Libero Corriere della Sera e Repubblica. Fondamentale è stata la disapprovazione nei confronti di Iacopino espressa da Bruno Tucci ex presidente dell'Ordine dei giornalisti del Lazio da Franco Abruzzo ex presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia e dal magistrato Guido Salvini. Determinante è stata la memoria difensiva stesa magistralmente dall'avvocato Gabriele Gatti che ha confutato il fondamento legale del reato di islamofobia ha sostenuto la legittimità della critica alla religione sottolineando che il vilipendio non è assoluto ma in riferimento alle persone che l'articolo 19 della Costituzione non tutela la religione ma la libertà dei singoli di professarla infine ha sottolineato il fatto che l'Ordine dei giornalisti confonde tra il diritto di critica che è assolutamente lecito e il diritto di cronaca che io non ho mai violato. In parallelo Gatti facendo riferimento ai comportamenti dell'avvocato degli islamici che mi ha denunciato ha evidenziato che "sorge il dubbio che la sua battaglia non sia per la legalità ma per eliminare – in senso figurativo – Magdi Cristiano Allam considerato non un avversario bensì un nemico un nemico che non deve parlare".
Dal canto mio che si dimetta o meno Iacopino proseguirò la mia battaglia di civiltà per l'abolizione dell'Ordine dei giornalisti un residuato del fascismo. Così come proseguirò costi quel che costi la mia missione contro i nostri aspiranti carnefici i taglialingua islamici che vorrebbero ridurre a schiavi di Allah l'intera umanità. Almeno per ora possiamo gridarlo forte: l'islamofobia non passerà! di Magdi Cristiano Allam 14/12/2014
http://www.ioamolitalia.it/editoriale/sconfitti-i-taglialingue-magdi-allam-e-prosciolto--non-e-islamofobo.html
================
SALVIAMO GLI ITALIANI
Siamo in guerra. È la terza guerra mondiale. Una guerra finanziaria. Ma anche una guerra relativista. Che sta devastando l'economia reale e ci sta spogliando della certezza di chi siamo. Con l'obiettivo di ridurci a semplici strumenti di produzione e consumo della materialità in un mondo governato dalla dittatura dei poteri imprenditoriali e finanziari nel contesto di una umanità meticcia azzerando le radici le identità i valori le regole e la civiltà.

NO EURO
Liberiamo l'Italia dalla schiavitù dell'euro dall'ingiustizia del signoraggio monetario dall'inganno del debito pubblico creato dalle banche dalla dittatura della finanza speculativa globalizzata. Riscattiamo la sovranità monetaria e nazionalizziamo la Banca Centrale d'Italia. Quindi no all'euro no all'austerità no al Fiscal Compact no al Mes no al Patto di stabilità no al Pareggio di bilancio iscritto nella Costituzione che ci costringono a sottrarre annualmente 75 miliardi di euro dal fabbisogno interno per corrispondere a dei parametri relativi al rapporto deficit-Pil e debito-Pil nonché al pareggio di bilancio privi di fondamento scientifico e sconfessati dall'esperienza.

NO ALLA DITTATURA EUROPEA
Io amo l'Italia è favorevole all'uscita dell'Italia da questa Unione Europea che complice la nostra classe politica ci impone l'80% delle leggi nazionali che sono la semplice trasposizione di direttive e risoluzioni impregnate di relativismo materialismo buonismo soggettivismo giuridico multiculturalismo e islamicamente corretto. In questo contesto lo Stato viene del tutto delegittimato e svuotato della sovranità legislativa e nazionale in aggiunta alla totale perdita della sovranità monetaria.

FEDERALISMO DEI COMUNI AUTONOMI E REPUBBLICA PRESIDENZIALE
Al centro della riforma dello Stato i Comuni autonomi sul piano amministrativo e finanziario uniti da un vincolo confederale che si rapportano direttamente con uno Stato più forte credibile ed efficiente retto da una Repubblica Presidenziale in cui il capo dello Stato eletto direttamente dagli italiani assume il potere esecutivo corrispondendo al capo del Governo. Liberiamo l'Italia dallo Stato padrone-ladrone eliminando gli Enti inutili e onerosi (Senato Regioni Province Municipalizzate Partecipate) e dalla dittatura della partitocrazia consociativa.
Io amo l'Italia vuole la fine dello Stato padrone ladrone vessatorio e corrotto che finisce per diventare il principale nemico dei cittadini delle famiglie delle imprese e delle comunità locali.

COSTITUENTE PER RIFORMARE LO STATO
Sì a una Costituente per la riforma della classe e della cultura politica affinché siano finalizzati a conseguire il bene comune. Liberiamo l'Italia dalla partitocrazia che ha mercificato del potere gestendolo in modo consociativo mettendo al centro i cittadini i valori le regole e il bene comune

TASSA UNICA COMUNALE AL 20%
Tassa unica con una sola aliquota al 20% da corrispondere ai Comuni
Liberiamo l'Italia dal furto legalizzato di uno Stato ladrone e carnefice che ci dissangua con il più alto livello di tassazione al mondo costringendo gli imprenditori all'evasione fiscale e al lavoro nero per poter sopravvivere. Abbattendo drasticamente i costi dello Stato si potrà pervenire ad una tassa unica al 20% da corrispondere ai Comuni che devolveranno una quota allo Stato per la solidarietà e sussidiarietà nazionale.

LO SVILUPPO AGLI IMPRENDITORI
Affidare lo sviluppo e favorire gli imprenditori privati italiani che operano nell'ambito dell'economia reale e reinvestono gli utili in Italia. Mettiamo gli imprenditori nella miglior condizione possibile per svolgere il ruolo di protagonisti dello Sviluppo. Liberiamo l'Italia dalla catastrofe dello Stato-imprenditore che ha dilapidato il denaro pubblico vessato i cittadini offerto servizi inadeguati. Tuteliamo le imprese e i prodotti italiani in Italia e nel mondo.

TURISMO TERRA TECNOLOGIA
Liberiamo l'Italia dalla gabbia ideologica della competizione globalizzata e investiamo nel patrimonio ambientale culturale e umano

AUTONOMIA ENERGETICA E ALIMENTARE
Indipendenza energetica investendo nelle fonti energetiche pulite sicure e rinnovabili compreso il riciclaggio dei rifiuti e nel trasporto non inquinante economico sicuro ed efficiente. Liberiamo l'Italia dalla schiavitù del petrolio e del gas che inquinano l'ambiente e nuocciono alla salute. Liberiamo l'Italia dai poteri automobilistici e petroliferi forti Fiat ed Eni in testa che hanno lucrato alle spalle degli italiani congestionato le città inquinato l'ambiente e peggiorato la qualità della vita

TUTELA E MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO NAZIONALE
Un piano straordinario per la messa in sicurezza del territorio nazionale è l'investimento migliore per tutelare e valorizzare il nostro principale patrimonio l'ambiente che custodisce il nostro ineguagliabile patrimonio culturale e accoglie il patrimonio umano che ha espresso eccellenze in tutte le attività. E' questo il nostro nuovo Piano Marshall capace di favorire la piena occupazione e stabilità lavorativa

LAVORO PER TUTTI = DOVERE PER TUTTI
In Italia è possibile conseguire il traguardo della piena occupazione affermando il principio che il lavoro è un dovere prima ancora di essere un diritto e che ad ogni compenso deve corrispondere una prestazione lavorativa. Il lavoro per tutti diventerà realtà quando corrisponderà al dovere per tutti. Liberiamo l'Italia dalla cultura sindacale che predica il diritto al lavoro e produce disoccupazione.

PIU' FIGLI ITALIANI
Liberiamo l'Italia dal suicidio-omicidio demografico promuovendo la famiglia naturale dalla deriva del relativismo sostenendo la maternità attraverso congrui sussidi e agevolazioni riconoscendo il valore economico del lavoro domestico favorendo la natalità degli italiani e diffondendo la cultura della vita.

SCUOLA CHE GARANTISCE IL LAVORO
La riforma della scuola che renda i giovani "Protagonisti del presente". Liberiamo l'Italia dalla cultura dell'istruzione statalista relativista buonista che sforna diplomati incompetenti irresponsabili e disoccupati

DIGNITA' AD ANZIANI DISABILI AMMALATI
Una riforma della Sanità pubblica che garantisce il diritto alla salute di tutti mantiene la Tessera sanitaria per tutti è regolamentata dallo Stato e gestita dagli imprenditori privati. Liberiamo l'Italia dalla malasanità che danneggia la salute e sperpera i soldi dei cittadini

LAVORO CASA SCUOLA PENSIONI SUSSIDI: PRIORITA' AGLI ITALIANI
Prima gli italiani nell'assegnazione di posti di lavoro case popolari scuole pensioni e sussidi sociali. Affermiamo con orgoglio il principio che gli italiani hanno il diritto di godere di una vita dignitosa nella nostra "casa comune"

GRATIS RICICLAGGIO RIFIUTI URBANI ACQUA CORRENTE POTABILE AMBIENTE PULITO COPERTURA WI-FI
Disponibilità gratuita di acqua potabile ambiente pulito e copertura rete Internet in quanto servizi vitali

LA RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE DEI MAGISTRATI
La legge deve essere uguale per tutti compresi i magistrati che al pari di tutti i cittadini devono avere la responsabilità civile e penale per gli atti commessi nell'esercizio della loro funzione. Vogliamo una Giustizia indipendente che non si sostituisca né al potere politico né al potere legislativo. Liberiamo l'Italia dalla dittatura della magistratura golpista che cambia i governi a suon di dossier-bomba ad orologeria e del linciaggio mediatico

INFORMAZIONE CORRETTA E RESPONSABILE
Liberiamo l'Italia da un sistema della comunicazione che mistifica la realtà favorisce il degrado sociale e pratica il linciaggio mediatico degli imputati

PRIORITA' ALLA SICUREZZA DELLO STATO
Priorità alla sicurezza dello Stato. Concentriamo le risorse nell'efficienza delle forze dell'ordine per fronteggiare le minacce interne. Razionalizzare l'organizzazione delle Forze Armate finalizzandole alla difesa della frontiera nazionale. Liberiamo l'Italia dagli oneri delle missioni internazionali infruttuose e salviamo la vita dei nostri militari inutilmente a rischio

STOP ALL'IMMIGRAZIONE
Liberiamo l'Italia dall'ideologia del buonismo che lede i nostri interessi e affermiamo una politica dell'integrazione con regole precise finalizzate al bene comune. Diamo vita a un nuovo Ministero dell'Identità nazionale Cittadinanza Integrazione e Cooperazione allo Sviluppo

NO MOSCHEE
Stop alla costruzione di nuove moschee per salvaguardare la nostra civiltà laica e liberale dalla minaccia islamica. Liberiamo l'Italia dall'ideologia del relativismo e prendiamo atto che pur nel rispetto dei musulmani come persone dobbiamo difenderci dall'islam in quanto religione incompatibile con la nostra civiltà
Io amo l'Italia vuole un'immigrazione regolamentata sulla base delle nostre necessità effettive degli oneri economici e sociali sostenibili della condivisione da parte degli immigrati dei valori assoluti e universali della sacralità della vita della pari dignità tra uomo e donna della libertà di scelta compresa la libertà religiosa del rispetto delle regole della civile convivenza che si sostanziano di diritti e doveri.
Io amo l'Italia s'impegna a far rispettare la legge anche nei confronti dei clandestini e degli irregolari che tentano di entrare o risiedono comunque in Italia in modo illegale decretando l'immediata espulsione come sanzione per il reato di tentativo di ingresso illegale o di soggiorno illegale. La legge deve essere uguale per tutti quindi anche per loro.
Io amo l'Italia riconosce sostiene ed è orgogliosa della verità storica delle radici giudaico-cristiane che unitamente all'eredità della filosofia greca e del diritto romano al contributo del pensiero illuminista e della cultura umanista hanno consentito l'affermazione della civiltà laica e liberale dell'Europa.
Consideriamo una minaccia alla nostra civiltà laica e liberale l'avvento al potere di regimi integralisti estremisti e terroristi islamici sulla sponda meridionale ed orientale del Mediterraneo in aggiunta alla diffusione del radicalismo islamico nel cuore dell'Europa forte di una fitta rete di moschee scuole coraniche enti assistenziali e finanziari islamici tribunali che emettono sentenze sulla base della sharia la legge coranica.
Nel doveroso rispetto da parte delle autorità politiche della libertà di coscienza di ciascun individuo Io amo l'Italia difende il principio di territorialità della legge senza concessioni all'ideologia del multiculturalismo e senza deroga alcuna verso atti usi e costumi degli immigrati e degli autoctoni convertiti nel nome del rispetto di vere o presunte specificità religiosi o culturali che devono uniformarsi alla legislazione vigente italiana al pari degli autoctoni.
Io amo l'Italia nella convinzione che i musulmani come persone debbano essere rispettati e amati come qualsiasi altra persona sostiene tuttavia che noi italiani non possiamo e non dobbiamo rinunciare al diritto-dovere di usare la ragione per entrare nel merito dei contenuti del Corano del pensiero e della vita di Maometto della sharia ovvero dei pilastri dell'islam prendendo atto che i musulmani come persone possono essere moderati ma che l'islam come religione non è affatto moderata perché oggettivamente risulta in flagrante contraddizione con i diritti fondamentali della persona internazionalmente riconosciuti.
Io amo l'Italia vuole il blocco nella costruzione di nuove moschee in Italia nonché l'accertamento che le moschee esistenti operino nel pieno rispetto delle nostre leggi nella condivisione dei valori non negoziabili alla vita alla dignità e alla libertà religiosa. In ogni caso la presenza di una nuova moschea non potrà avverarsi senza il consenso della cittadinanza residente attraverso l'istituto democratico del referendum.
Io amo l'Italia afferma in particolare il divieto assoluto di legittimare la sharia di promuovere e consentire l'applicazione nel territorio nazionale del diritto islamico in quanto suscettibile di attentare ai valori fondanti dell'Ordinamento italiano a partire dalla sacralità della vita di tutti ai principi della libertà di scelta religiosa compresa la libertà di un musulmano di convertirsi ad altra religione o credo senza essere automaticamente condannato a morte per apostasia e della pari dignità tra l'uomo e la donna di fronte alla legge riconosciuti dalle tradizioni giuridiche occidentali. Al riguardo Io amo l'Italia chiede l'immediata abrogazione per legge dell'obbligo prescritto dai Paesi musulmani della conversione all'islam del cittadino italiano che vuole sposare una immigrata musulmana.
========================
La libertà religiosa nel mondo islamico. I casi di Marocco e Tunisia
Islam-s Newsletter
L'intellettuale tunisino Mohammed Charfi nel suo saggio Islam et liberté. Le malentendu historique commentando il versetto 256 della sura coranica La vacca che recita "Non c'è costrizione nella fede"[1] ha scritto:
"Con parole divine così chiare ci si sarebbe aspettati che gli ulema costruissero una bella teoria della libertà di coscienza. Ma così non è stato. Al contrario ci hanno trasmesso una serie di regole che attentano alla libertà di coscienza sia dei musulmani che delle genti del Libro e degli altri."[2]
Dopo avere ribadito che il diritto islamico è un'elaborazione umana una codifica nei secoli delle fonti del diritto ovvero del Corano e della Tradizione Charfi conclude che "per numerosi aspetti la sharia è stata costruita dagli uomini contro i principi coranici"[3]. Quanto alla libertà di culto sottolinea che "lo statuto islamico delle minoranze è complesso. E' fatto di tolleranza notevole per l'epoca e di discriminazioni inaccettabili oggi"[4]. Viene ribadita la triste condizione dei copti in Egitto che pur essendo presenti sul territorio da ben quattordici secoli prima della conquista islamica si vedono attualmente costretti ad abbandonare il paese in quanto vittime di una persecuzione continua[5]. Ultimo ma non meno importante Charfi denuncia che "l'idea più disastrosa che hanno avuto gli ulema la loro invenzione più orribile e che è oggi la principale tara della sharia è quella di avere eretto l'apostasia a infrazione punita con la punizione estrema la pena di morte."[6]
Ne consegue che nel mondo islamico la questione della libertà religiosa costituisca uno degli argomenti dirimenti nel dibattito circa il rapporto tra l'islam e i diritti umani. Sin dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo del 1948 la libertà religiosa ha rappresentato uno degli scogli principali per la ratifica del documento da parte degli Stati a maggioranza islamica.
L'articolo 18 della Dichiarazione Universale dei diritti dell'Uomo afferma che "ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero di coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare di religione o di credo e la libertà di manifestare isolatamente o in comune e sia in pubblico che in privato la propria religione o il proprio credo nell'insegnamento nelle pratiche nel culto e nell'osservanza dei riti."
Ebbene già nel 1948 l'Arabia Saudita non aderì alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo ritenendola per molti aspetti in contrasto con i dettami dell'islam. Le motivazioni ufficiali di tale rifiuto sono state raccolte in un Memorandum del governo saudita dal quale emerge una posizione ultra-conservatrice nel rifiutare l'adesione al documento internazionale:
"Il diniego da parte del nostro stato non significa affatto indifferenza nei riguardi degli obiettivi che questi documenti [cioè le carte internazionali] si propongono di perseguire cioè la dignità dell'uomo [...] il nostro rifiuto significa piuttosto la volontà irremovibile di proteggere garantire e salvaguardare la dignità dell'uomo [...] in virtù del dogma islamico rivelato da Dio e non in virtù di legislazioni ispirate da considerazioni materialiste e perciò soggette a continui cambiamenti"[7].
A queste obiezioni di fondo seguono poi tre riserve specifiche che giustificano ulteriormente il rifiuto. Nella fattispecie si esprime il diniego del Regno Saudita ad ammettere il matrimonio della donna musulmana con il non musulmano ad ammettere la possibilità per il musulmano di cambiare religione ovvero di riconoscere il diritto alla libertà di coscienza e ad ammettere la liceità dei sindacati per i lavoratori. Due riserve su tre riguardano la libertà di religione. Inoltre la prima conferma quanto sostenuto da Ann Elizabeth Meyer ovvero che nel mondo islamico "le questioni relative alla libertà religiosa e quelle relative alla condizione della donna sono strettamente connesse"[8].
Nella stessa circostanza anche l'Egitto e altri paesi arabi espressero riserve riguardo agli articoli concernenti la libertà di religione e di coscienza e alla libertà di matrimonio indipendentemente dall'appartenenza religiosa sulla base del fatto che erano in contrasto con la sharia.
In seguito nel 1990 al Cairo la XIX Conferenza islamica dei ministri degli Esteri ha approvato quella che è nota come la Dichiarazione del Cairo sui Diritti Umani nell'islam[9]. Qui all'articolo 1.a si legge quanto segue:
"Tutti gli esseri umani formano una famiglia i cui membri sono uniti dalla sottomissione a Dio e dal fatto di essere tutti discendenti di Adamo. Tutti gli uomini sono uguali dal punto di vista della dignità umana e dell'adempimento dei doveri e delle responsabilità senza alcuna discriminazione di razza colore lingua sesso religione appartenenza politica condizione sociale o altro. La vera fede garantisce un accrescimento di tale dignità sulla via dell'umana perfezione."
Apparentemente viene garantita la libertà di culto tuttavia all'articolo 10 si afferma che "l'islam è la religione naturale dell'uomo. Non è lecito sottoporre quest'ultimo a una qualsivoglia forma di pressione o approfittare della sua eventuale povertà o ignoranza per convertirlo a un'altra religione o all'ateismo" negando quindi la possibilità di conversione.
Ebbene il 30 giugno 2000 le nazioni dell'Organizzazione della Conferenza Islamica che di recente ha cambiato la propria denominazione in Organizzazione per la Cooperazione Islamica hanno ufficialmente deciso di ratificare la Dichiarazione del Cairo.
Le critiche mosse al documento soprattutto per quanto concerne la questione della libertà religiosa hanno spinto all'elaborazione nel 1994 della Carta Araba dei Diritti dell'Uomo della Lega degli Stati Arabi[10] dove l'articolo 2 ricalcando l'articolo 1 della Dichiarazione del Cairo recita:
"Tutti gli Stati firmatari della presente Carta s'impegnano a garantire a ogni persona che si trovi sul loro territorio e sottoposta alla loro autorità di godere di tutti i diritti e libertà indicati in questa Carta senza distinzione di razza di colore di sesso di lingua di religione di opinione politica di origine nazionale o sociale di ricchezza di nascita o di altra condizione senza nessuna discriminazione tra uomini e donne."
Negli articoli seguenti per la precisione agli articoli 26 e 27 si dettagliano maggiormente le posizioni circa la libertà di religione:
"Art. 26. È garantita la libertà di credo pensiero e opinione a tutti gli individui.
Art. 27. Ogni individuo qualunque sia la religione a cui appartiene ha il diritto di praticare i propri riti religiosi; inoltre ha il diritto di esprimere il proprio pensiero con la parola con la pratica o con l'insegnamento senza pregiudizio dei diritti altrui; non potranno essere poste restrizioni alla libertà di credo di pensiero e di opinione se non sono previste dalla legge."
E' evidente che essendo la maggior parte dei paesi membri della Lega araba[11] membri al contempo dell'Organizzazione per la Cooperazione Islamica[12] ci si trova innanzi a una sorta di schizofrenia che vede queste nazioni oscillare tra l'adesione a una organizzazione internazionale che fa prevalere l'islamicità e l'adesione all'organismo internazionale fautore dell'arabicità. La stessa schizofrenia è quella si osserva negli stessi paesi nel momento in cui tendono a una laicizzazione o a un adeguamento alle convenzioni internazionali sui diritti dell'uomo pur desiderando non venire meno ai precetti islamici[13].
La scelta di analizzare la libertà religiosa in Marocco e Tunisia è dovuta a due ragioni principali. La prima risiede nel fatto che si tratta di due paesi della sponda sud del Mediterraneo che rappresentano modalità diverse di coniugare l'islam religione di Stato con la necessità di legiferare nel senso moderno del termine. La seconda ragione è legata al fatto che sono i primi due paesi a maggioranza islamica da cui provengono gli immigrati residenti in Italia. In base ai dati del bilancio demografico nazionale stilato dall'Istat al 31 dicembre 2009 risultano residenti nel nostro paese 431.529 marocchini e 103.678 tunisini [14].
E' universalmente ammesso che l'islam non è una realtà omogenea non è un monolite. Gli effetti di sostrato l'appartenenza a diverse scuole del diritto islamico ma soprattutto la mancanza di un'Autorità che conferisca una lettura univoca delle fonti della religione islamica fanno sì che l'approccio alla religione sia dal punto di vista del culto personale sia dal punto di vista ufficiale differisca totalmente da un paese all'altro[15].
Come si è già avuto modo di affermare Marocco e Tunisia sono realtà sostanzialmente diverse anche se le costituzioni di entrambi paesi dichiarano l'islam religione di Stato. E' comunque lecito domandarsi fino a che punto un riconoscimento costituzionale dell'islam abbia significato pratico e non rappresenti soltanto un vuoto dogma programmatico. Ciononostante l'ancoraggio alla dogmatica islamica in una costituzione significa quantomeno un preciso obbligo del potere politico a non opporsi in modo eclatante ai principi dell'islam. Sulla scia comunque della sempre maggior reislamizzazione dell'area i principi costituzionali relativi all'islam acquistano tuttavia una nuova dimensione e all'islam spetta un peso maggiore in tutti gli ambiti della vita.
In Marocco il legame con l'islam non è solo costituzionale. Dal 1957 è una monarchia il cui sovrano Mohammed VI al pari di Abd Allah II di Giordania vanta una discendenza diretta da Maometto. Il monarca marocchino si fregia inoltre del titolo di amir al-mu'minin ovvero "principe dei credenti" che in base all'articolo 41 della nuova costituzione "veglia al rispetto dell'islam. E' garante del libero esercizio dei culti. Presiede il Consiglio superiore degli ulema incaricato di studiare le questioni che gli vengono sottoposte […] sulla base dei principi dei precetti e dei disegni tolleranti dell'islam."[16] L'islam ha quindi in Marocco un garante nella persona del monarca.
Per venire alla questione della libertà religiosa all'articolo 3 della nuova costituzione si dichiara che "l'islam è la religione di Stato che garantisce a tutti il libero esercizio dei culti". Ebbene in Marocco attualmente la popolazione è rappresentata al 987% da musulmani all'11% da cristiani e allo 02% da ebrei[17]. A riguardo di quest'ultima comunità vale la pena ricordare che viene persino menzionata nel Preambolo laddove si afferma che l'unità dello Stato del Marocco è "nutrita e arricchita dagli affluenti africano andaluso ebraico e mediterraneo" a ribadire l'appartenenza della cultura ebraica al sostrato marocchino. Non a caso anche nel Codice della Famiglia riformato nel 2004 si dichiara all'articolo 2 che "i marocchini di confessione ebraica sono sottomessi alle regole dello Statuto personale ebraico marocchino"[18].
Nello stesso articolo si sottolinea – ai punti 3 e 4 – che i dettami enunciati si applicano "a qualsiasi relazione tra due persone qualora una delle due sia marocchina" e "a qualsiasi relazione tra due persone di nazionalità marocchina qualora una delle due sia musulmana". Evidenziando quindi che pur garantendo il libero esercizio dei culti il Regno del Marocco in presenza di due cittadini marocchini di fede diversa privilegia quello di fede musulmana. In base a questa logica lo stesso Codice al Capitolo II relativo agli "Impedimenti temporanei" al matrimonio al punto 4 dell'articolo 39 vieta "il matrimonio di una musulmana con un non musulmano e il matrimonio di un musulmano con una non musulmana a meno che non appartenga alle Genti del libro". Questo punto è all'origine di numerosi casi nel nostro paese di donne marocchine che volendo contrarre un matrimonio civile con un cittadino italiano si sono viste negare il nullaosta dal proprio consolato in mancanza di un certificato di conversione all'islam del futuro marito[19].
Un ulteriore contributo nello studio della libertà religiosa in Marocco proviene dal Codice penale di questo paese. Dagli articoli 220 e 222 si evince che l'affermazione costituzionale della libertà dei culti è limitata alla componente musulmana della popolazione. L'articolo 220 esordisce in modo generico quando recita:
"Chiunque tramite violenza o minacce ha costretto o ha impedito a più persone l'esercizio di un culto o d'assistere all'esercizio di questo culto è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con un'ammenda da 200 a 500 dirham."
Ma poi prosegue vietando ogni sorta di proselitismo diretto o indiretto:
"E' punito con la stessa pena chiunque utilizzi dei mezzi di seduzione con lo scopo di fare vacillare la fede di un musulmano o di convertirlo a un'altra religione sia sfruttandone la debolezza o i bisogni sia utilizzando a questo fine gli istituti d'insegnamento di salute asili o orfanotrofi. In caso di condanna la chiusura dell'istituto che è stato utilizzato per commettere il reato può essere ordinata sia definitivamente sia per una durata che non può superare i tre anni."
Il Rapporto 2010 sulla Libertà religiosa nel mondo elenca infatti un numero significativo di espulsioni di religiosi dal Marocco: il 29 marzo 2009 quando cinque missionari evangelici sono stati interrogati ed espulsi; il 4 dicembre 2009 l'arresto di 17 cristiani marocchini e stranieri accusati di avere svolto attività di evangelizzazione; il 5 febbraio 2010 è stato espulso un missionario evangelico e nel marzo dello stesso anno decine di cristiani sono stati espulsi.[20] Nell'ottobre 2008 è stato tra l'altro pubblicato un elenco di "nemici dell'islam moderato" da parte dell'istituzione religiosa Dar al-hadith al-hassaniyya su richiesta del sovrano Mohammed VI. Tra i nemici figurano sciiti salafiti atei cristiani evangelici[21].
Concerne invece più da vicino la libertà religiosa dei musulmani stessi l'articolo 222 del Codice penale in cui si legge: "Colui che è notoriamente conosciuto per la sua appartenenza alla religione musulmana rompe ostensibilmente il digiuno in un luogo pubblico nel periodo del ramadan senza motivo ammesso da questa religione è punito con la reclusione da sei mesi e un'ammenda da 12 a 120 dirham."
Quindi non viene ammessa per il cittadino marocchino nato da padre musulmano la possibilità di essere laico e quindi di non praticare un obbligo rituale.
In Tunisia invece il tentativo di elaborare una legislazione laica seppur in conformità con l'islam viene attuato con un relativo successo dal fondatore della Tunisia moderna Habib Bourguiba. Nel 1956 fu promulgata la nuova costituzione in cui all'articolo 1 si dichiarava che "la Tunisia è uno Stato libero indipendente e sovrano: la sua religione è l'islam la sua lingua è l'arabo e il suo regime è la repubblica" e all'articolo 5 che "la Repubblica tunisina garantisce le libertà fondamentali e i diritti dell'uomo nella loro accezione globale complementare e interdipendente. La Repubblica tunisina ha per fondamento i principi dello Stato di diritto e del pluralismo e opera per la dignità dell'uomo e lo sviluppo della sua personalità. […] La Repubblica tunisina garantisce l'inviolabilità della persona umana e la libertà di coscienza e protegge il libero esercizio dei culti a patto che non turbi l'ordine pubblico."[22] Ciononostante l'articolo 38 prevede che la religione del Presidente della Repubblica tunisina debba essere musulmano[23].
Forse è l'estrema laicità imposta sia da Bourguiba che da Ben Ali la ragione per cui la Tunisia presenta una situazione apparentemente migliore rispetto ad altri paesi islamici in generale e al Marocco in particolare sulla tematica della libertà religiosa. Sebbene in linea di principio non sia possibile per un tunisino diventare cristiano – così come di fatto non lo è per nessun musulmano – si assiste ultimamente ad alcune conversioni tra i tunisini non di origine straniera[24]. L'International Religious Freedom Report. July-December 2010 del Dipartimento di Stato americano riferisce comunque che "mentre il governo non proibisce la conversione dall'islam a un'altra religione né richiede la registrazione della conversione gli ufficiali occasionalmente discriminano i convertiti dall'islam".[25] Lo stesso Rapporto ricorda che sebbene gli appartenenti alla setta Bahai siano considerati eretici in seno all'islam e vengano perseguitati in Iran e fortemente discriminati in Egitto[26] la Tunisia ne consente la pratica e autorizza l'organizzazione di incontri privati tra i seguaci. Per quanto riguarda la comunità ebraica il governo tunisino pre-rivoluzionario non solo consentiva la libertà di culto ma ne stipendiava il Rabbino capo.
A partire dal gennaio 2011 ovvero dalla fuga di Ben Ali a seguito della Rivoluzione dei gelsomini la situazione tunisina risulta critica. Il rientro nel paese dei principali esponenti legati all'estremismo islamico banditi dal precedente regime ha già fatto sentire le proprie conseguenze. Il 26 giugno scorso un centinaio di estremisti islamici ha tentato di bloccare la proiezione del film-documentario sul radicalismo islamico Ni Allah ni maitre della regista tunisina dichiaratamente atea Nadia El Fani presso il cinema AfricArt di Tunisi. Gli slogan dei manifestanti erano inequivocabili: 'La Tunisia è uno Stato islamico' oppure 'Allahu Akbar'. Inoltre la trentina di salafiti arrestati durante i tumulti è stata ben presto rilasciati. Ironia della sorte sarà invece Nadia El Fani a dovere comparire davanti alla giustizia.
L'avvocato tunisino Monaem Turki unitamente ad altri due colleghi ha chiesto di avviare un'inchiesta contro la regista al fine di impedire la proiezione della pellicola in Tunisia in quanto blasfema e contro i valori islamici. Il 13 luglio la procura della Repubblica presso il tribunale di prima istanza di Tunisi ha purtroppo confermato l'apertura di un'inchiesta nei confronti della El Fani.
In un comunicato reso pubblico l'8 luglio scorso il Ministero della Cultura tunisino presieduto dall'accademico Ezzeddine Beschaouch aveva tenuto a precisare che "il film non ha ricevuto alcuna sovvenzione statale né prima né dopo la rivoluzione" del gelsomino. Il documento ricorda altresì alle persone preposte di "verificare ogni informazione prima di diffonderla per evitare qualsiasi provocazione e turbamento nell'opinione pubblica." [27]
Il simbolo del riformismo laico di Habib Bourguiba è comunque senza dubbio il Codice dello Statuto personale varato anch'esso nel 1956. Qui la sezione dedicata al matrimonio non prevede come impedimento il caso di un marito non musulmano quindi lo Stato tunisino non dovrebbe richiedere la conversione all'islam del futuro sposo.[28] Tuttavia alcuni giuristi tunisini sostengono che l'impedimento esista e sia contenuta dall'articolo 5 in cui si afferma che "i due futuri sposi non si devono trovare in uno dei casi di impedimento previsti dalla legge". Ebbene l'espressione nel testo arabo che si riferisce agli "impedimenti previsti dalla legge" è "mawani' al-shar'iyya". L'aggettivo shar'iyya può essere interpretato sia come "previsti dalla legge" intesa come legge dello Stato sia come "legge divina" che in arabo è per l'appunto shari'a.[29] L'ultima interpretazione viene privilegiata poiché tutte le scuole giuridiche islamiche sia sunnite che sciite sono unanimi nel proibire questo tipo di unione poiché il divieto proviene da una prescrizione coranica esplicita: "Non sposate donne idolatre finché non abbiano creduto è meglio una schiava credente di una sposa idolatra anche se vi piace e non date donne credenti in spose a degli idolatri finché essi non abbiano creduto è meglio lo schiavo credente di uno sposo idolatra anche se vi piace."[30]
Nel 1962 una circolare del Segretario di Stato all'Interno ma soprattutto la circolare 660 del 19 ottobre1973 del Ministero della Giustizia ricordavano agli ufficiali dello stato civile il divieto di matrimonio tra una musulmana e un non musulmano. Quest'ultima circolare insiste sulla nullità di questo tipo di matrimonio a meno che il futuro marito non si converta all'islam. Le due circolari hanno fatto sì che non solo in Tunisia ma anche all'estero una tunisina si veda negato il nullaosta al matrimonio civile dal proprio consolato qualora il futuro coniuge non si converta all'islam[31].
Il dibattito sulla libertà religiosa è ancora aperto e acceso in tutto il mondo islamico e probabilmente non si esaurirà facilmente a causa della già menzionata mancanza di autorità centrale nell'islam e di una interpretazione ufficiale e univoca del testo coranico e della Tradizione. La speranza è quella di vedere prevalere nel lungo periodo interpretazioni illuminate dell'islam come quelle di Mohammed Charfi citato all'inizio del presente articolo.
[1]Tutte le citazioni coraniche in questo articolo sono tratte da Il Corano a cura di Alberto Ventura traduzione di Ida Zilio-Grandi Mondadori Milano 2010.
[2] Mohammed Charfi Islam et liberté. Le malentendu historique Casbah Editions Algeri 2000 71.
[3] Ibid. 73.
[4] Ibid. 74.
[5] Si vedano a riguardo la denuncia dell'intellettuale egiziano Tarek Heggy nel suo celebre articolo "Se fossi copto" in Tarek Heggy Le prigioni della mente araba a cura di Valentina Colombo Marietti Milano; Libertà religiosa nel mondo. Rapporto 2010 Aiuto alla Chiesa che Soffre Roma 2010 173-179.
[6] Mohammed Charfi op.cit. 76.
[7] Citazione tratta da Andrea Pacini (a cura di) L'islam e il dibattito sui diritti dell'uomo Edizioni Fondazione Giovanni Agnelli Torino 1998 8; per il testo completo del Memorandum saudita si veda idem 33-52.
[8] Ann Elizabeth Meyer Islam and Human Rights. Tradition and Politics Westview Press Oxford 2007 174.
[9] Il testo integrale in italiano della Dichiarazione si trova in Andrea Pacini (a cura di) op.cit. 221-228.
[10] Per il testo integrale in italiano della Carta si veda Andrea Pacini (a cura di) op.cit. 229-236.
[11] Gli Stati membri della Lega Araba sono i seguenti: Giordania Emirati Arabi: Bahrein Tunisia Algeria Gibuti Arabia Saudita Sudan Siria Somalia Iraq Oman Palestina Qatar Comore Kuwait Libano Libia Egitto Marocco Mauritania Yemen.
[12] Gli Stati membri dell'Organizzazione per la Cooperazione Islamica sono i seguenti: Afghanistan Albania Algeria Arabia Saudita Autorità Nazionale Palestinese Azerbaigian Bahrain Bangladesh Benin Brunei Burkina Faso Camerun Ciad Comore Costa d'Avorio Egitto Emirati Arabi Uniti Gibuti Gabon Gambia Giordania Guinea Guinea-Bissau Guyana Indonesia Iran Iraq Kazakistan Kuwait Kirghizistan Libano Libia Malesia Maldive Mali Marocco Mauritania Mozambico Niger Nigeria Oman Pakistan Qatar Senegal Sierra Leone Siria Somalia Sudan Suriname Tagikistan Togo Tunisia Turchia Turkmenistan Uganda Uzbekistan Yemen.
[13] Si veda a riguardo il fondamentale saggio Mohamed-Chérif Ferjani Islamisme laicité et droits de l'homme L'Harmattan Parigi 1991.
[14] Si vedano i dati generali al link http://demo.istat.it/str2009/index.html
[15] Sulla poliedricità e sulle divisioni interne dell'islam si veda Henri Laoust Gli scismi dell'islam nuova edizione a cura di Valentina Colombo ECIG Genova 2002.
[16] Per il testo integrale in francese della nuova costituzione approvata da un referendum popolare nel 2011 si veda http://www.maroc.ma/NR/rdonlyres/2298ADD6-703C-471E-B924-A5E4F396FEA2/0/TexteintégralduprojetdenouvelleConstitution.pdf
[17] I dati sono tratti dal CIA World Factbook aggiornato all'agosto 2011 si veda https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/geos/mo.html
[18] Per il testo integrale in francese del Codice della Famiglia marocchino si veda http://www.justice.gov.ma/MOUDAWANA/Codefamille.pdf
[19] Uno dei casi più recenti è avvenuto a Laives in provincia di Bolzano dove in seguito la coppia solo grazie all'aiuto di un avvocato ha ottenuto dal Tribunale di Bolzano l'autorizzazione a procedere al matrimonio senza nullaosta del consolato. Si veda http://archiviostorico.corriere.it/2010/giugno/21/Non_converte_all_Islam_Comune_co_8_100621019.shtml
[20] Libertà religiosa nel mondo. Rapporto 2010 Aiuto alla Chiesa che Soffre Roma 2010 347-349.
[21] Ibid. 348.
[22] Per il testo della Costituzione tunisina in francese si veda http://www.jurisitetunisie.com/tunisie/codes/constitution/menup.html.
[23] Parimenti alla costituzione della laica Siria che all'articolo 3 dichiara che "La religione del Presidente deve essere l'islam. La sharia è una fonte principale della legge."
[24] Libertà religiosa op.cit. 506.
[25] http://www.state.gov/documents/organization/171746.pdf
[26] Sulla condizione dei Bahai in Egitto e Iran si veda Valentina Colombo "Bahai" in Islam. Istruzioni per l'uso Mondadori Milano 59-61.
[27] Per i dettagli del caso si veda Valentina Colombo "Addio ai Gelsomini. Inizia dai film la censura salafita in Tunisia" L'Occidentale 24 luglio 2011 http://www.loccidentale.it/node/108162
[28] Si veda per la sezione relativa al matrimonio http://www.jurisitetunisie.com/tunisie/codes/csp/Csp1020.htm.
[29] Sul dibattito in Tunisia circa l'interpretazione dell'articolo del Codice dello Statuto personale si vedano Hafidha Chekir Le statut des femmes entre les textes et les résistances. Le cas de la Tunisie Chama Tunisi 2000; Lynn Welchman Women and Muslim Family Laws in Arab States Amsterdam University Press Amsterdam 2007 46-48.
[30] Corano II 221.
[31] Uno dei casi di cui si è più parlato è quello di Sallouha Khalfallah e Luigi Dal Marro malato terminale al quale era stato chiesto di convertirsi in Tunisia si veda l'articolo di Magdi Allam "Amo una musulmana ma mi impediscono di sposarla" Corriere della Sera 29 giugno 2004 http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/06_Giugno/29/allam.shtml.
di Valentina Colombo 08/06/2012
==============================
L'Egitto mette fuorilegge i Fratelli Musulmani in quanto "organizzazione terroristica". Ma l'Occidente li sostiene nonostante il massacro di civili L'Egitto mette fuorilegge i Fratelli Musulmani in quanto
(www.lanuovabq.it) - Il 25 dicembre 2013 il Consiglio dei Ministri egiziano ha dichiarato ufficialmente i Fratelli musulmani "un'organizzazione terroristica". Ad accelerare la decisione del governo l'attentato a un edificio della polizia nella città di Mansoura avvenuto la Vigilia di Natale. Il contenuto del comunicato illustra chiaramente le motivazioni che affondano le radici nella storia contemporanea dell'Egitto: "L'intero territorio egiziano dal profondo Nord al profondo Sud è stato sconvolto all'alba di martedì 24 dicembre 2013 dall'atroce crimine commesso dal movimento dei Fratelli musulmani che ha causato l'esplosione di un edificio della sicurezza nella regione di Dahqaliya provocando sedici martiri e più di centotrenta feriti la maggior parte dei quali coraggiosi poliziotti egiziani e i restanti pacifici cittadini di Mansoura. Tutto questo è avvenuto in un contesto che ha assistito all'ascesa pericolosa della violenza del movimento [dei Fratelli musulmani] contro l'Egitto e gli egiziani. Questo è avvenuto a seguito di una dichiarazione esplicita della Fratellanza in base alla quale avrebbe continuato come sempre a ricorrere solo alla violenza per realizzare i propri fini a partire dalla uccisione del Primo Ministro Mahmud Fahmi al-Nuqrashi e l'omicidio del giudice al-Khazandar negli anni Quaranta del secolo scorso sino agli eventi del 2012 e i crimini commessi in piazza Rabia al-Adawiyya passando per le azioni punitive nei confronti dei membri che abbandonavano il movimento per il tentato omicidio del presidente Gamal Abd al-Nasser negli anni Cinquanta l'uccisione dello shaykh al-Dhahabi e del presidente Anwar al-Sadat negli anni Settanta e Ottanta. A tutto ciò si aggiunge la messa al rogo delle chiese che ha caratterizzato la vita del movimento. Il movimento ha superato ogni limite immaginabile con l'attentato di ieri a al-Mansoura poiché si è trattato di un tentativo triste di riportare indietro il tempo e di fermare il cammino del popolo egiziano verso la costruzione di uno Stato libero democratico in cui regnano la giustizia sociale e la generosità umana a partire dal referendum per la costituzione che è alla base di questo nuovo Stato che annuncia in modo definitivo la fine del passato oscuro e orribile che rappresenta la prima fase della roadmap che condurrà il nostro popolo e il governo ad adempiere necessariamente tutte le promesse fatte".
Il documento ribadisce la ferma decisione a non cedere ai ricatti rappresentati da eventuali attentati alla sicurezza pubblica:
"A riguardo il Consiglio dei Ministri ha stabilito che non vi sarà alcun ritorno al passato che non è possibile né per l'Egitto in quanto Stato né per l'Egitto in quanto popolo cedere al terrorismo del movimento dei Fratelli musulmani anche qualora i loro crimini superassero ogni limite posto dall'etica dalla religione e dall'umanità".
Per tutte le ragioni appena esposte il Consiglio dei Ministri ha deciso di dichiarare il movimento dei Fratelli musulmani un movimento terroristico e la loro organizzazione un'organizzazione terroristica così come inteso all'articolo 86 del codice penale con tutto ciò che ne consegue:
1. applicazione delle pene previste dalla legge a chiunque partecipi alle attività del movimento o della organizzazione oppure parla scrive o appoggia in qualsiasi modo la Fratellanza e a chiunque ne finanzi le attività;
2. applicazione delle pene previste dalla legge a chiunque si unisca al movimento o alla organizzazione e continui ad essere membro del movimento o della organizzazione dopo la pubblicazione del presente comunicato.
3. Comunicare la presente decisione alle nazioni arabe che hanno sottoscritto gli accordi per la lotta contro il terrorismo nel 1998.
4. Affidare alle forze armate e alle forze di polizia per proteggere i luoghi pubblici la polizia supervisionerà alla protezione delle università e salvaguarderà i nostri figli studenti dal terrorismo di questo movimento.
Il nostro nobile popolo oggi conosce bene la natura di questo movimento e la realtà dei loro piani come sa bene che non esiste altra alternativa alla roadmap nonostante si tratti di un'ardua impresa questo nonostante le vittime tra i suoi figli tra i poliziotti i soldati dell'esercito che sostengono totalmente il nostro popolo e il governo. Che l'Egitto viva libero che il suo nobile popolo viva libero… resterà l'Egitto e cadrà il terrorismo."
Il comunicato qui tradotto integralmente è lucido e coraggioso ma soprattutto è obiettivo poiché ripercorre la storia di sangue della Fratellanza storia che ha portato per ben tre volte alla loro messa al bando ufficiale. Comunicato obiettivo perché ribadisce quel che molti egiziani in particolare e arabi in generale ripetono da tempo: la moderazione dei Fratelli musulmani non esiste. Una vignetta del siriano Sahar Burhan ripubblicata di recente dal Courier International lo scorso ottobre raffigura una targa con la scritta "Fratelli musulmani. Un'arma a doppio taglio" sovrastata dalle due spade incrociate che figurano nel logo della Fratellanza. Non solo. E' interessante ed è sintomo di una profonda conoscenza del movimento il punto 1 dove si prevede una punizione anche nel caso della connivenza ideologica. Nel novembre 2010 la televisione norvegese mandava in onda un documentario a cura del giornalista di origine irachena Walid al-Qubaisi proprio sui Fratelli musulmani in Europa. Ebbene quando al-Qubaisi intervista Mahdi Akef ex Guida Suprema dei Fratelli musulmani costui dichiara: "Chi crede nell'idea fondamentale dei Fratelli Musulmani è un fratello musulmano. Questa persona dovrebbe servire il paese nel quale vive. E conformarsi alle leggi e alle regole dai principi dei Fratelli Musulmani. […] Noi diamo alle persone la libertà di esprimere il proprio pensiero esattamente nel modo che vogliono". Quindi non è essenziale essere un membro ufficiale del movimento è sufficiente condividerne l'ideologia e gli obiettivi.
Sarà questa una delle difficoltà che dovrà affrontare il governo egiziano: individuare ogni singolo anello della catena umana che minaccia il paese. Anelli fondamentali di questa catena sono le università principali luoghi di reclutamento della Fratellanza. Non a caso il 28 dicembre le università egiziane sono state scenario di scontri violenti tra studenti legati ai Fratelli musulmani che hanno attaccato e giovani a favore del rinnovamento. Gli atenei da al-Azhar alle università statali sono state letteralmente messe a ferro e fuoco.
Purtroppo la decisione del governo egiziano dovrà affrontare persino l'ostilità dell'Occidente. Il ministro degli esteri americano John Kerry pur condannando gli eventi di al-Mansoura ha dichiarato di essere contrario alla decisione del consiglio dei ministri egiziano e di essere invece favorevole a una soluzione politica. Non stupiscono le sue parole essendo stati gli USA i principali sostenitori della Fratellanza sin dall'ormai lontano gennaio 2011. Stupiscono invece perché gli USA hanno posto Hamas nella lista delle organizzazioni terroristiche e Hamas all'articolo 2 del proprio Statuto dichiara senza mezze parole di essere la filiale palestinese dei Fratelli musulmani. Anche una portavoce del Home Office britannico ha riferito che la Gran Bretagna non seguirà automaticamente la decisione del governo egiziano. Come biasimarla. Sarebbe alquanto imbarazzante per il suo paese la cui Chatham House ovvero la più prestigiosa istituzione di studi internazionali ha conferito nel 2012 il proprio premio annuale a Rached al-Ghannouchi leader dei Fratelli musulmani tunisini.
Di fatto sarà molto difficile e imbarazzante per tutti i governi occidentali prendere atto e applicare la decisione del governo egiziano. L'Europa e gli USA hanno accolto e accolgono ancora oggi molti appartenenti ai Fratelli musulmani sul proprio territorio nella convinzione che si tratti di "estremisti moderati". La maggior parte delle moschee in Occidente sono gestite da associazioni legate per lo meno ideologicamente con i Fratelli musulmani. Riconoscere le decisioni del governo egiziano significherebbe quindi pronunciare un difficile mea culpa ma soprattutto significherebbe modificare tutte le politiche di sicurezza interna che hanno visto e vedono l'Occidente illudersi di potersi fidare dei più abili camaleonti islamici. Il risultato dell'appeasement nei loro confronti purtroppo si può trasformare solo in una pericolosa arma di ricatto la stessa arma che oggi i Fratelli musulmani stanno usando per le strade egiziane contro i loro concittadini. L'Egitto ha compreso sulla propria pelle che essere accondiscendenti non serve a nulla e l'Egitto sta agendo senza pietà e con coraggio contro una serpe in seno. Inoltre i Fratelli musulmani stanno già cercando di abbandonare il paese che li ha visti nascere. L'Europa li accoglierà nuovamente? L'Europa sappia però che offrirà riparo a quelli che sarà costretta a definire non più "estremisti moderati" bensì "terroristi moderati".
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-fratelli-musulmani-messi-al-bando-definitivamente-8077.htm
di Valentina Colombo 30/12/2013
=============
NON ESISTEREBBE LA GALASIAH JIHADISTA SE NON ESISTESSE IL CRIMINE DELLA LEGA ARABA SHARIAH ONU! ]
Nuove orrori dai jihadisti dell'Isis attivi in Iraq e in Siria: alcune foto che documentano la decapitazione di altre 13 persone sono state diffuse dal Site. Secondo l'Isis le vittime sono combattenti di tribù sunnite irachene che si oppongono a loro (i cosiddetti Cavalieri di Al-Aman) catturati 10 giorni fa fra Tikrit e Al-Alam.
"Obama ti sgozzeremo perché sei infedele. Verremo fino al centro di New York": suona così la nuova farneticante minaccia dello Stato islamico (Isis) agli Stati Uniti che da quest'estate guidano una coalizione internazionale benedetta anche da Russia e Iran contro i jihadisti dell'Isis padroni da tempo di ampie regioni di Iraq e Siria. L'inedita minaccia contro gli Stati Uniti è stata pronunciata non dal 'califfo' Abu Bakr al Baghdadi leader del gruppo jihadista ma da uno dei tanti miliziani comparso in un video diffuso oggi su Internet nel quale si mostra l'ennesima raccapricciante scena di una decapitazione. Il filmato contiene anche scioccanti scene di bambini che infieriscono ridendo sul corpo senza testa della vittima. La vittima è un "maiale alawita" in riferimento a un soldato governativo siriano membro della stessa comunità a cui appartengono i clan al potere in Siria da mezzo secolo. Intanto nel nord ovest della Siria prosegue l'altra guerra tra il regime siriano e il variegato fronte di insorti tra cui qaedisti.
Questi hanno oggi espugnato due basi militari lealiste nella regione di Idlib poco lontano dal principale asse stradale Damasco-Aleppo quasi del tutto in mano alle truppe governative e alle milizie sciite libanesi irachene e iraniane alleate del regime siriano. La decapitazione di cui si è avuta notizia oggi è avvenuta come recita la didascalia del filmato della durata di circa quattro minuti nella regione siriana di Dayr az Zor. Il video si apre con un interrogatorio sommario del militare trascinato a terra e poi legato su una panchina da alcuni jihadisti. Da circa dieci giorni l'Isis assedia l'aeroporto militare di Dayr az Zor ed è riuscito a uccidere e a fare prigionieri alcuni militari governativi rimasti a difendere una delle ultime roccaforti lealiste nell'estremo oriente siriano al confine con l'Iraq. La vittima del video pubblicato oggi è probabilmente uno dei prigionieri dell'aeroporto militare. Dopo averlo insultato e aver letto la condanna a morte il boia esegue la decapitazione. Il capo è appoggiato sul corpo a terra della vittima. Dal collo sgorga il sangue. Il jihadista afferma che "il maiale alawita" è stato ucciso perché "miscredente". "Come lui anche tu sei miscredente Barack Obama" tuona il miliziano con una fascia nera sulla fronte. "E come lui sarai condannato. Verremo fino al centro di New York per sgozzarti come abbiamo sgozzato lui" assicura col dito alzato verso il cielo il jihadista in ginocchio vicino al cadavere del soldato. Il filmato prosegue con le immagini del corpo e della testa della vittima trasportati a bordo di un pick-up nella campagna di Dayr az Zor. Quindi la conclusione più orrenda: il cadavere senza testa viene mostrato appeso per le spalle a un muro lungo la strada. La testa con le palpebre chiuse appoggiata sul collo ancora sanguinolento. E alcuni bambini e ragazzi che scherniscono e infieriscono sul cadavere. http://www.ansa.it/sito/notizie/flash/2014/12/15/isis-video-obama-ti-sgozzeremo-perche-sei-infedele_a08eb0fa-124e-4fa1-8166-cf751f751283.html
Giulietto Chiesa è stato rilasciato
"Grazie all'ambasciatore italiano. In Europa c'è una deriva fascista"
16 dicembre 2014. Giulietto Chiesa arrestato ieri a Tallinn è stato rilasciato ieri attorno alle 22. Il giornalista ed ex europarlamentare ha ringraziato "per il suo intervento deciso e per la maestria professionale" l'ambasciatore in Estonia Marco Clemente. Secondo quanto raccontato dalla moglie di Chiesa l'ambasciatore avrebbe detto alle autorità locali: "Io non me ne vado finchè non lo lasciate libero". Una "plateale violazione di tutte le norme di diritto nazionale internazionale europeo e mondiale" un episodio "che dice fino a che punto la degenerazione fascista in Europa ha proceduto" ha commentato Chiesa sul suo sito di informazione online. La polizia lo ha prelevato in albergo e portato in commissariato per un provvedimento di espulsione spiccato nei suoi confronti.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/12/15/giulietto-chiesa-arrestato-in-estonia_1c6d17fe-fbf7-4e57-9f09-57a57ed4c746.html
https://www.facebook.com/profile.php?id=100005904018889 SE, KIEV RISPETTAVA LA COSTITUZIONE? POI, NON AVEVA BISOGNO DI REALIZZARE UN GOLPE: CONTRO LA COSTITUZIONE! SATANISTI CIA MASSONI MERKEL HANNO VIOLATO LE REGOLE DEL GIOCO DEMOCRATICO! QUALE VALORE HA LA SOVRANITà DEL POPOLO DEL DONBASS, CON UN GOLPE MASSONICO NATO, DI CECCHINI CIA, CHE, RUSSOFONI HANNO   DOVUTO SUBIRE IN OBBEDIENZA ALLA COSTITUZIONE DELLA BIBBIA DI SATANA IL FONDO MONETARIO, CHE SEMPRE DI PIù SI DIMOSTRA UN ARMA POLITICA, PER SOLLEVARE IL REGNO DELL'ANTICRISTO? USA UE LEGA ARABA ONU, NON HANNO PIù NESSUNA RELAZIONE CON I DIRITTI UMANI E LE SOVRANITà NAZIONALI COSTITUZIONALMENTE STABILITE! non esiste più una sovranità che, potrebbe appartenere al popolo schiavo, perché, i massoni regime, sistema partiti lobby, hanno rubato ai popoli schiavi la sovranità monetaria per Rothschild!  non esiste più una sovranità che, potrebbe appartenere al popolo schiavo, perché, i massoni regime, sistema partiti lobby, hanno rubato ai popoli schiavi la sovranità monetaria per Rothschild! MOSCA, 16 DIC - Il presidente russo Vladimir Putin ha discusso del conflitto nel sud-est dell'Ucraina, con il capo di Stato francese Francois Hollande. Lo fa sapere il Cremlino precisando che Putin ha sottolineato "la necessità di mettere fine alle violenze e allo spargimento di sangue da parte di Kiev e iniziare un dialogo diretto" con i separatisti filorussi, denominati dall'uomo forte di Mosca "rappresentanti del sud-est del Paese".
Cameron è un massone: quindi, come tutti i massoni, è uno dei più grandi criminali della storia del genere umano, un traditore! come può tutta la nazi shariah LEGA ARABA, essere legittimata, se uno dei ministri palestinesi, quello dell'Infarto, poi, è potuto diventare ministro, dopo, avere assassinato due bambini israeliani? QUINDI, PER I FARISEI NWO, AMMAZZARE UN BAMBINO ISRAELIANO: è DI BUON AUSPICIO! Lega ARABA, US Onu 322 UE NATO FMI, Spa, sono una mafia criminale assoluta!
Pakistan: Cameron, attacco orribile
"Scioccanti le notizie sul massacro di bambini"
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/16/pakistan-cameron-attacco-orribile_2be7d840-291f-4c99-a886-1da1f6f8485f.html
LONDRA, 16 DIC - ''Un attacco atroce e vile''. Così la premio Nobel Malala Yousafzai ha definito il massacro in Pakistan. ''Sono straziata da questo atto di terrorismo assurdo e spietato'', ha aggiunto.